Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 18 numero 17 – 29 aprile 2015

Scritto da
29 Aprile 2015

Agenzia settimanale – Anno 18 numero 17 – mercoledì 29 aprile 2015.
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.

Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 AuserInforma

ROMA. IL 9 MAGGIO IL VOLONTARIATO ITALIANO SI AUTOCONVOCA
Sabato 9 maggio 2015 a Roma dalle ore 10.00 alle 17.00, presso il Dipartimento Comunicazione e Ricerca Sociale dell’ Università La Sapienza in Via Salaria 113, si terrà l’Autoconvocazione del volontariato italiano. Non è un convegno, non è un appuntamento istituzionale, sarà una giornata piena di contenuti e di dibattito con la discussione articolata in otto gruppi di lavoro.
Un evento importante attraverso il quale si intende dare voce al volontariato italiano, coinvolgere tutte le sue organizzazioni, dalle più grandi alle più piccole, rimettere al centro dell’agenda politica la necessità di valorizzare un così importante patrimonio nazionale, creare le condizioni che ne liberino ulteriormente le energie e rilanciarne i valori fondanti come la gratuità, il ruolo politico e quello di advocacy

CRESCE  LA VOGLIA DI PARTECIPAZIONE DEGLI ANZIANI. IL 13 MAGGIO L’AUSER PRESENTA IL SUO PRIMO BILANCIO SOCIALE E UNA NUOVA CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE
Oltre 45.000 volontari, quasi 7 milioni di ore di volontariato,  oltre mezzo milione di persone che partecipano alle attività di solidarietà e socializzazione.
Sono alcuni numeri che emergono dal primo  Bilancio Sociale dell’Auser, l’associazione che da 25 anni si batte per una nuova idea di vecchiaia e che fotografa un Paese dove l’impegno degli anziani, soprattutto delle donne, cresce e si diffonde. I dati verranno presentati il  prossimo 13 maggio a Roma alle ore 11 presso il Centro Convegni Carte Geografiche di via Napoli 3 una , fotografia di un’Italia  dove cresce la voglia di partecipazione degli anziani. Verrà presentato inoltre  il nuovo spot istituzionale di Auser “la cittadinanza non ha età” e il nuovo sito web dell’associazione.

LE ASSOCIAZIONI DELL’APPELLO “LA SCUOLA CHE CAMBIA IL PAESE” HANNO INCONTRATO I PARLAMENTARI DI CAMERA E SENATO
Le trentadue associazioni (fra queste anche Auser) firmatarie dell’appello “La scuola che cambia il Paese” hanno incontrato il 28 aprile  un gruppo di parlamentari di Camera e Senato. Erano presenti in particolare alcuni membri della VII Commissione della Camera dei Deputati, che in queste ore è impegnata nell’esame del disegno di legge “Buona Scuola”.
È emersa la volontà della Commissione di cambiare profondamente il disegno di legge. La riformulazione dell’articolo 1 nella nuova versione richiama già in parte i contenuti dell’appello. Una vera autonomia scolastica infatti, come stabilito dal Dpr 275/99, è finalizzata tra i vari obiettivi a innalzare i livelli di istruzione e competenze delle studentesse e degli studenti, contrastare le disuguaglianze socio-culturali e territoriali, prevenire e recuperare l’abbandono e la dispersione scolastica, individualizzare i processi di apprendimento e lo sviluppo dell’apprendimento permanente di tutti i cittadini. Riteniamo necessaria la valorizzazione del ruolo degli organi collegiali, con il rilancio del metodo cooperativo e della libertà d’insegnamento all’interno della comunità scolastica. Gli altri parlamentari intervenuti nel corso dell’incontro (Rocchi, Fassina, Bocchino) hanno condiviso questo spirito. Ciò significa cancellare e riscrivere quanto previsto dal ddl sulla dirigenza scolastica che è in contrasto con la funzione cooperativa e partecipativa delle autonomie scolastiche. Le associazioni chiedono alla Commissione, e al Parlamento tutto, di proseguire in quest’opera di profonda revisione del testo, in coerenza con gli obiettivi ormai fissati dall’articolo 1 e aprendosi al dialogo e al confronto con i soggetti che rappresentano il mondo della scuola, senza la cui partecipazione attiva non si potrà realizzare alcuna autentica riforma.
Le trentadue associazioni incontreranno di nuovo nella prossima settimana i rappresentanti del Parlamento e del Governo, per sostenere le proposte indicate nell’appello “La scuola che cambia il Paese”.

IL 6 E 7  GIUGNO 2015  I VOLONTARI AUSER NELLE PIAZZE ITALIANE CON  GLI SPAGHETTI  ANTIMAFIA A SOSTEGNO DEGLI ANZIANI SOLI
L’Auser torna in piazza con l’evento  “Fatti di un’altra pasta”,  per sostenere le attività a favore degli anziani soli e sensibilizzare i cittadini sul fenomeno dell’emarginazione e della solitudine. Nei giorni  6 e 7 giugno  2015 i volontari dell’associazione  saranno presenti  nelle piazze italiane con  gli spaghetti  biologici prodotti da Libera Terra per sostenere le attività del Filo d’Argento, il servizio di telefonia sociale dell’Auser che aiuta gli anziani soli ad affrontare la vita di ogni giorno.Una pasta  “buona due volte” perché racchiude in sé i valori della solidarietà e della legalità.

CASERTA. LA CITTA’ DOVE I LIBRI SI SCAMBIANO
In occasione della festa mondiale del libro, il 23 aprile, l’Auser di Caserta ha  lanciato una nuova iniziativa:  il Bookcrossing, lo scambio di libri secondo il prototipo statunitense al quale si sono ispirate  diverse località italiane. Testi di narrativa e di letteratura in genere possono essere scambiati con altri in alcuni punti predisposti ad ospitare l’iniziativa. A Caserta i punti dello scambio sono:  il Caffè degli Artisti in via Mazzini – Teatro Comunale; Coffea Caffè in via S.Carlo; Duel Village in via Borsellino; Laboratorio di Lettura presso il Polo Culturale di Villa Vitrone, in via Renella 96.
Dalle ore 17 alle 19 dei giorni martedì e giovedì cittadini, soci ed enti avranno la possibilità di donare o semplicemente fornire libri per l’altrui fruizione. L’iniziativa gode del contributo de Le Piazze del Sapere e di FTS Casertano e del patrocinio del Comune di Caserta.
Per info rivolgersi ad Anna Parente – email: annaparente48@libero.it e/o Rosa Piccolo – email:rospic30@alice.it.

COMO. “ALESSIO, IL MIO ANGELO”. UNA VITA NUOVA A 89 ANNI GRAZIE AI RAGAZZI DI AUSER
Maria, ottantanove anni, vive a Camerlata da sola. Otto anni fa, appena arrivata nel quartiere,  andare a fare la spesa, recarsi all’ospedale per alcuni esami di routine oppure sbrigare le pratiche in banca non era un problema. Piano piano, con l’avanzare dell’età e degli acciacchi, tutto è diventato più complicato.Tre anni fa, ha incrociato l’associazione Auser e, da quel giorno, la posta, il supermercato e il negozio di vestiti non hanno più rappresentato un problema insormontabile.
“Ad esempio, con il bus non riuscivo più a trascinare le borse- racconta Maria – adesso, ci sono i volontari a darmi una mano”. Tra cui Alessio, quello di “fiducia”: “Mi sono trovata subito bene –confida- è gentile. Quando guida è bravo, non suona mai il clacson e non inveisce contro gli automobilisti. Sa come prendermi. Ogni tanto chiedo qualche consiglio e lui mi ascolta sempre con grande pazienza”. ”. Come Alessio, ci sono altre persone che aiutano, quotidianamente, gli anziani della zona. Le attività di Auser, complice la crisi economica, sono aumentate in maniera importante. L’associazione locale affiliata di Camerlata esiste da vent’anni. “Nel 2014 –spiega la presidente Donatella Locatelli- abbiamo assistito quasi duecento persone e sono stati percorsi più di ventiquattromila chilometri”. Oltre al trasporto logistico, i servizi maggiori riguardano la compagnia telefonica e il disbrigo delle pratiche. “La nostra sede, l’ex circoscrizione tre è il punto di riferimento-continua- ed è una grande soddisfazione”.
Gli anziani si fidano. Ad esempio, avvisiamo prima specificando che volontario arriva. Così, sanno in anticipo chi devono aspettarsi e non rischiano d’aprire la porta a qualche malintenzionato”.

PIU’ FILO D’ARGENTO E PROGETTI PER L’INVECCHIAMENTO ATTIVO,  I PASSI AVANTI DELL’AUSER A PERUGIA
Il 19 aprile scorso si è tenuta a Perugia  l’annuale assemblea dei soci che ha valutato e approvato il bilancio consuntivo del 2014. La relazione della Presidente Tiziana Ciabucchi, ha messo in evidenza come l’anno trascorso sia stato un anno di ulteriore avanzamento delle attività dell’ Auser nonostante i pesanti tagli operati da alcuni enti locali, in particolare il Comune di Perugia, ai finanziamenti per le convenzioni di servizi importanti e fortemente apprezzati dalla cittadinanza.Il rafforzamento delle attività è derivato anche dall’aver partecipato a bandi per progetti sia dedicati allo sviluppo del trasporto sociale di “Filo d’Argento” che al programma di invecchiamento attivo previsto dalla legge regionale dell’Umbria. Momento particolare dell’assemblea è stata la presentazione ufficiale del nuovo mezzo attrezzato per il trasporto disabili acquistato con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, dello Spi territoriale e provinciale e del contributo dei tanti soci iscritti al circolo Auser di Perugia e Media Valle Tevere. L’Assemblea è stata conclusa da Marika Guiducci della presidenza Nazionale Auser.

PESCARA. UN CLIK PER STARE INSIEME
E’ partito presso l’Istituto Marconi di Pescara il corso di alfabetizzazione digitale  per adulti e anziani iscritti ai circoli Auser della Provincia di Pescara dal titolo “tutti in internet: un clik per stare insieme”. Il  corso avrà la durata di 30 ore, sarà articolato in 10 incontri a cadenza settimanale e coinvolgerà circa 20 partecipanti, adulti e anziani iscritti ai circoli Auser della provincia di Pescara. A seguire gli anziani nei loro primi passi nel mondo del computer e di internet, sono i ragazzi alunni della scuola, coordinati dall’insegnante. Gli anziani potranno familiarizzare con il computer e non solo, con tutte le nuove tecnologie dai tablet, alla fotografia digitale, alle telefonate via Skype.  Alla fine del corso i partecipanti ed il giovane tutor riceveranno un attestato.

TREVISO. OLTRE 9.000 RICHIESTE DI ACCOMPAGNAMENTO IN UN ANNO
Sono aumentate in modo esponenziale le richieste di aiuto per l’accompagnamento e il trasporto da parte di persone anziane o in difficoltà all’Auser di Treviso. Nel 2014 l’Auser ha ricevuto 9.692 chiamate per servizi di accompagnamento da parte di anziani che necessitano si essere trasporti in ospedali e ambulatori per visite, controlli e cure. Solamente a Treviso in questi primi tre mesi dell’anno ben 290 sono le richieste di accompagnamento, già registrate. “Un’esigenza che continua a crescere – ha sottolineato Andrea Forgione, presidente dell’Auser – Se andiamo avanti così calcoliamo che le richieste arrivino ad aumentare del 40% quest’anno. I circa 100 volontari lo scorso anno hanno fatto complessivamente 164mila chilometri e spesso utilizzando la propria auto”. Proprio per andare incontro alla sempre maggiore domanda di accompagnamento, l’associazione aumenterà il proprio parco veicoli con una Fiat Doblò munita di apposita pedana mobile per consentire il trasporto delle carrozzine. Verrà consegnato per 4 anni in comodato d’uso gratuito dall’azienda “Servizi di Utilità Sociale srl” che è già alla ricerca di aziende trevigiane pronte a inserire il proprio simbolo o marchio sulla carrozzeria del veicolo- speciale, per sponsorizzarlo. Fonte:oggitreviso.it

TARANTO. ARRIVANO LE “SENTINELLE DELLA FRAGILITA’”
Mercoledì 29 aprile alle ore 10.30 presso l’Archimede si terrà la Conferenza stampa di presentazione alla cittadinanza del programma “Sentinelle della fragilità”, un progetto di Auser Filo d’Argento che i realizza grazie al sostegno della Fondazione con il Sud Bando Volontariato 2013.
Chi è la Sentinella della Fragilità? E’ una persona amica, sensibile, attenta agli altri. Promuove la cultura della solidarietà condominiale e del vicinato. E’ una figura di riferimento, un facilitatore d’incontri e relazioni. Intercetta e segnala, attraverso un lavoro di rete, situazioni di fragilità, di solitudine e di disagio sociale.
Per info: sentinelledellafragilita@gmail.com  tel. 099/4777600. Il gruppo è inoltre presente su Facebook

25 E 26, BUON COMPLEANNO AD AUSER VENETO E AUSER VENEZIA
Il prossimo 14 e 15 maggio 2015 a Casale sul Sile (Tv) si terranno le celebrazioni rispettivamente dei ventisei anni di fondazione di Auser Veneto ed il venticinquennale di Auser Venezia. Denso ed interessante il programma dei lavori. Il 14 maggio sono previsti gli interventi, fra gli altri, dello storico Adolfo Pepe, del giornalista e scrittore Francesco Jori  che presenterà il suo libro “ne uccise più la fame”, del presidente  nazionale Auser Enzo Costa con un intervento su “Auser memoria e futuro”. Prenderanno parte all’evento tutti gli ex presidenti regionali a partire dal decano Antonio Quadretti, Ruggero Rampazzo, Alfiero Boschiero e Antonio Lago. Il giorno seguente sarà dedicato ai 25 anni di Auser Venezia con la partecipazione di Marco Di Luccio della presidenza nazionale Auser.

ANZIANI E GIOCO D’AZZARDO, UN FENOMENO DIFFUSO ANCHE IN ALTO ADIGE
Anche in Alto Adige e Sud Tirol  i dati sul gioco d’azzardo sono impressionanti, sia per numero di giocatori che per denaro sperperato. Per parlare del fenomeno l’Auser Alto Adige Sudtirol ha organizzato per mercoledì 29 aprile alle ore 15.00 presso la Sala Europa a Bolzano, una tavola rotonda aperta al pubblico. Si farà il punto con un gruppo di esperti sul fenomeno diffuso in provincia, su come prevenirlo, come aiutare chi cade nella patologia.
Sono stati invitati a partecipare: Christa Ladurner del Forum Prevenzione, Fabiola Petilli psicoterapeuta del Sert, Paolo Belletati dell’associazione Hands, Petra Priller della Caritas e Alberto Faustini direttore del giornale Alto Adige. Coordina i lavori Orfeo Donatini.

HOUSING SOCIALE, A BRONI (PV) IL NUOVO QUARTIERE
Un nuovo modo per realizzare abitazioni popolari favorendo la convivenza: è l’housing sociale che a Broni (PV) vedrà la luce in piazza Romana Meriggi nel quartiere “La Francia”. L’Auser “Paolo Baffi”, attraverso una convenzione con l’amministrazione comunale, avrà all’interno della struttura abitativa una sala aggregazione e una sala conferenze.
14 alloggi a canone sociale e calmierato in due complessi abitativi: i volontari Auser si occuperanno di assistere i soggetti più fragili, come anziani e mamme con bambini, garantendo anche la sorveglianza dell’area, continuando ad impegnarsi nel trasporto sociale e nelle attività abituali.
Gli spazi comuni hanno l’obiettivo di favorire la socializzazione, per una migliore qualità della vita insieme.
Fonte: La Provincia Pavese

ABITARE SOLIDALE A BAGNO A RIPOLI E IMPRUNETA (FI)
E’ stato stilato un protocollo d’intesa tra i Comuni di Bagno a Ripoli e Impruneta e l’Associazione Auser Abitare Solidale per dare il via anche sui rispettivi territori comunali agli interventi di social housing che, ad oggi, hanno portato all’attivazione di 127 coabitazioni e 10 coaffitti nel solo territorio fiorentino. I Comuni di Bagno a Ripoli e Impruneta saranno l’86° e l’87° ente pubblico a entrare nella rete di Abitare Solidale, attivo o in fase di sperimentazione nelle Province di Firenze, Pistoia, Pisa, Arezzo, Lucca e Prato. Contemporaneamente a questo accordo con i Comuni, sarà siglata una seconda intesa per il progetto “Il Chiostro di Francesco” che Auser Abitare Solidale realizzerà grazie alla collaborazione dell’associazione Obiettivo Francesco Onlus, realtà che gestisce il settecentesco Convento dell’Incontro e cura interventi di solidarietà nell’America del Sud. La struttura religiosa di proprietà dell’Ordine Francescano offrirà ospitalità a persone con gravi difficoltà economiche, quindi impossibilitate a pagarsi un affitto. Gli ospiti si impegneranno a curare le parti comuni del Convento, a costruire rapporti di reciproca solidarietà quotidiana e a condividere le attività delle due associazioni.
Per informazioni:  http://www.abitaresolidaleauser.it
http://www.obiettivofrancesco.org
Call Center Linea Comune, tel. 055.055, lunedì-sabato, ore 8-20.
Fonte: gonews.it

DERVIO (LC): TRE INCONTRI SUL VALORE DELL’INVECCHIAMENTO
Tre incontri per sensibilizzare sulla cura e sul sostegno della fase anziana della vita, volti a valorizzare le possibili risorse che possono essere messe in campo per sostenere il cambiamento: a Dervio (LC), all’interno del progetto “Con la Famiglia è possibile”, insieme al Comune, il Centro diurno “La Sosta, Auser Leucum e altre associazioni sul territorio.
Tre importanti momenti per riflettere e sperimentare soluzioni pratiche per stare più vicini agli anziani che vivono nella nostra famiglia, o più semplicemente sono vicini di casa, amici o conoscenti.
Il primo incontro si terrà mercoledì 29 aprile alle ore 20:30 presso la sala consigliare del Comune ed avrà come titolo “La cura degli anziani: con la famiglia è possibile!”. Il secondo incontro giovedì 14 maggio alle ore 15:30 avrà come tema “la prevenzione dei disturbi della memoria nell’età avanzata”.
Durante la serata conclusiva, mercoledì 27 maggio alle ore 20:30 verranno illustrate alcune semplici attività per allenare la mente dell’anziano.
Fonte: resegoneonline.it

CIVITA (CS): LA FESTA DELL’OSPITALITA’ E DELL’ACCOGLIENZA PER DIRE SI’ ALL’INTEGRAZIONE
Si terrà sabato 2  maggio la quinta edizione della Festa dell’Ospitalità e dell’Accoglienza di Civita (CS); un’iniziativa promossa dall’Auser di Civita e dall’ Istituto per la famiglia onlus con l’obiettivo di manifestare solidarietà a coloro che attraversando il Mediterraneo hanno cercato di sfuggire a situazioni di conflitto e povertà. La festa affronta i temi dell’integrazione e dell’incontro tra persone di lingue, culture, etnie e generazioni diverse, per dire che ”convivere è possibile”.
Saranno rappresentate più di nove nazioni, tra le quali Mali, Togo, Gambia, Bangladesh, Ghana, Sierra Leone, Senegal, Nigeria, Pakistan.
Fonte: strill.it

PARMA, LA SOLIDARIETA’ DI AUSER AGLI INVALIDI CIVILI
Sette mesi fa la sede dell’Anmic di Parma, associazione degli invalidi civili, ha subito ingenti danni a causa dell’alluvione che ha distrutto i mobili e i computer, per un danno complessivo di circa 42 mila euro. L’Auser di Parma ha così deciso di fare un gesto di solidarietà,  fornendo all’associazione sei nuove cassettiere in metallo, acquistate grazie alla generosità dei volontari che hanno contribuito in maniera spontanea.
Fonte: Gazzetta di Parma

PARMA, AUSER DONA UN VENTILATORE POLMONARE ALLA CROCE GIALLA
Auser Parma ha donato un ventilatore polmonare portatile alla Seirs Croce Gialla, da utilizzare per le ambulanze dell’associazione.
L’apparecchiatura servirà negli interventi di assistenza e di soccorso per la respirazione artificiale assistita, quando a causa delle condizioni cliniche, i pazienti  non riescono ad avere una respirazione idonea sufficiente.
Un gesto di solidarietà che permetterà di salvaguardare la salute di molti cittadini: lo strumento può essere utilizzato sia su pazienti adulti che su quelli pediatrici, garantendo assistenza specializzata sia all’interno dell’ambulanza che fuori.
Fonte: Gazzetta di Parma

DICOMANO (FI): “UN PASTO GIUSTO” CONTRO LO SPRECO DEL CIBO
Si chiama “Un pasto giusto” il progetto che da qualche giorno è attivo, in via sperimentale fino al 5 giugno, a Dicomano (FI) e che prevede di raccogliere ciò che non viene consumato dai ragazzi alla mensa e di ridistribuirlo a chi ne ha necessità. L’iniziativa si svolge con la collaborazione di diverse associazioni sul territorio, tra cui l’Auser.
Grazie a questa idea, verranno aiutate le persone in difficoltà e si eviterà lo spreco di cibo. Il funzionamento è molto semplice: le insegnanti ed il personale di supporto presente in mensa distribuiranno ai bambini in modo più attento il cibo in modo che questo non avanzi nei piatti; al termine dei pasti ciò che non è stato consumato dai ragazzi verrà raccolto e sistemato in porzioni termosigillate, che saranno distribuite dai volontari delle associazioni a chi ne ha necessità, in maniera del tutto anonima.
Fonte: gonews.it

BARLASSINA (MB), 170 BAMBINI IN SICUREZZA GRAZIE AL PIEDIBUS
Il servizio di Piedibus di Barlassina (MB) garantisce la sicurezza di 170 bambini, che vengono accompagnati a scuola grazie al sostegno di dieci volontari Auser.
Un iniziative che mette insieme socializzazione ed ecologia, che è diventato negli anni un punto fermo per le famiglie.
L’amministrazione comunale ha intenzione di incentivare questa iniziativa, specie con l’arrivo delle belle giornate.
Fonte: Il Giorno

CAMPALTO. UN GABBIANO CHE SI CHIAMA AUSER
Consegna della spesa a domicilio attraverso il progetto “ausilio” in collaborazione con la Coop Adriatica, corsi di chitarra per adulti e bambini, una scuola di canto e corsi di informatica per i “meno giovani”. Sono le tante iniziative messe in campo dall’Auser Il Gabbiano di Campalto (Venezia) per gli anziani e non solo. Uno sportello di consulenza gratuita legale aperto il lunedì e il sabato è a disposizione dei soci Auser.
Per info: Tel 041/903525.

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

TERREMOTO NEPAL. L’APPELLO DI AGIRE
A fronte delle gravissime conseguenze del terremoto che ha colpito il Nepal  le organizzazioni del network di Agire già sul terreno si sono mobilitate da subito per valutare i bisogni più immediati: acqua, cibo, ripari per le famiglie senza tetto, interventi sanitari. Quattro Ong del network (Actionaid, Cesvi, Oxfam, Sos Villaggi dei Bambini) sono già operative con i soccorsi nelle aree dove l’impatto del terremoto è stato peggiore.
AGIRE  ha lanciato oggi un appello di raccolta fondi per supportare gli interventi di prima emergenza a favore delle popolazioni colpite dal sisma. E’ possibile dare il proprio aiuto con una donazione ai seguenti canali: numero verde 800.132.870 (dal lunedì al venerdì dalle h.09.00 alle h.18.00); on-line: con carta di credito, Paypal o PagoInConto (per clienti del gruppo Intesa Sanpaolo) sul sito dell’organizzazione; Banca: con bonifico bancario su conto corrente IBAN: IT64 R 03359 01600 100000060696 intestato ad AGIRE onlus, presso Banca Prossima, Causale: “Emergenza Nepal”; Posta: con bollettino postalesul conto corrente postale n. 4146579o bonifico postale al seguente IBAN: IT 79  U 07601 03200 000085593614, intestato ad AGIRE onlus, Via Aniene 26/A – 00198 Roma, Causale: “Emergenza Nepal” Per raccogliere i fondi necessari alla realizzazione dei numerosi interventi per le popolazioni del Nepal, le diverse associazioni e organizzazioni non governative si stanno attivando anche attraverso raccolte fondi.
Fonte: redattoresociale.it

NEPAL, SAVE THE CHILDREN: RISCHIO IPOTERMIA PER DECINE DI MIGLIAIA DI BAMBINI
L’organizzazione internazionale Save the Children ha Lanciato un massiccio intervento di aiuto con distribuzione di ripari, kit igienici, di prima necessità e kit per neonati, per supportare le mamme nepalesi colpite dal terremoto che hanno appena partorito.
Migliaia di bambini e famiglie stanno dormendo in strada e in accampamenti di fortuna a Kathmandu e nelle altre aree colpite dal grave sisma in Nepal, nonostante le fredde temperature notturne e le forti piogge, con alto rischio per adulti e bambini di ipotermia, sottolinea Save the Children, l’Organizzazione dedicata dal 1919 a salvare la vita dei bambini e difendere i loro diritti.
l’Organizzazione ha lanciato un massiccio intervento di soccorso attraverso un team di operatori specializzati in emergenza e voli carichi di aiuti stanno giungendo da tutto il mondo, inclusi Filippine e Dubai da cui sono in arrivo teloni che possono essere utilizzati come riparo d’emergenza, kit igienici e kit per l’acqua potabile. Inoltre convogli di Save the Children con tende, kit igienici e kit con generi di prima necessità per le famiglie sono stati spediti dai magazzini di Birgunj e Birathnagar e stanno raggiungendo Kathmandu per essere distribuiti nelle prossime ore.

EXPO MILANO 2015: IL VOLONTARIATO FA LA DIFFERENZA. CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE
Mercoledì 29 aprile 2015 dalle ore 10.30 alle 11.30 presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati in via della Missione 4 a Roma si terrà la Conferenza stampa di presentazione su “Expo 2015, il volontariato fa la differenza”.
A poche ore dall’inaugurazione dell’Esposizione Universale Ciessevi – Centro Servizi per il Volontariato Città Metropolitana di Milano, CSVnet – Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato, insieme al Centro Nazionale per il Volontariato (Cnv) racconteranno il volontariato che sarà protagonista di Expo Milano 2015. Quella di Milano è la prima esposizione universale che ospiterà la società civile ed il terzo Settore. La conferenza stampa sarà l’occasione per presentare le differenti forme con le quali circa 20.000 volontari saranno presenti e declineranno il tema guida di Expo “Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita”.
Introduce l’On. Edoardo Patriarca, Presidente Centro Nazionale per il Volontariato.Intervengono: Ivan Nissoli, Presidente Ciessevi, Fosca Nomis, Expo S.p.A.; Roberto Museo, CSVnet; Claudia Firenze, Avis; Luciano Gualzetti, Caritas Ambrosiana; Dimitrij Zanusso, Federazione Italiana dello Scoutismo e Tommaso Abbiati, Touring Club Italiano.

RIDERE È UNA COSA SERIA. DAL CESVOT DI FIRENZE UN’INDAGINE SULLA CLOWNTERAPIA
Sono almeno 55 le esperienze di clownterapia e circo sociale in Italia e la Toscana è la regione con una delle ‘tradizioni’ più antiche. L’Ospedale Meyer di Firenze, infatti, è stato il primo nel 1995 a fare entrare i clown in corsia con “Soccorso Clown”.  Su “Pluraliweb. Storie di associazioni e volontari”, la rivista online di Cesvot – Centro Servizi Volontariato Toscana, viaggio tra progetti, associazioni, volontari che operano nel sociale e nella solidarietà internazionale armati di nasi rossi, giochi e trucchi. Un volontariato che “fa ridere”, anche là dove c’è sofferenza e povertà. Perché, spiega Stefano Guarino Grimaldi dell’associazione Giullari senza frontiere, “ridere fa sempre bene: può offrire l’occasione per ripartire da situazioni difficili o per sfuggire per qualche istante alla dura realtà che spesso la vita ti obbliga a vivere”.
Una bella esperienza quella di Giullari senza frontiere che raccoglie artisti di strada provenienti da tutta Italia e che ogni anno svolge attività di volontariato internazionale nel Sud del mondo portando l’arte di clown e giocolieri in villaggi e favelas.

Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa Auser
Nazionale Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
E-mail ufficiostampa@auser.it Sito internet: www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi