Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 18 numero 24 – 24 giugno 2015

Scritto da
25 Giugno 2015

Agenzia settimanale – Anno 18 numero 24 – mercoledì 24 giugno  2015
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma

“FAR VINCERE LA SCUOLA”: NUOVO APPELLO DI SINDACATI E ASSOCIAZIONI PER CAMBIARE IL DDL DEL GOVERNO
Il 22 giugno  le trentadue associazioni, fra cui anche l’Auser,  promotrici dell’appello “La Scuola che cambia il Paese” hanno presentato un nuovo documento “Far vincere la scuola”, in cui tornano a chiedere la modifica del ddl del governo, l’avvio di un processo di cambiamento positivo e condiviso della scuola italiana e l’apertura di una fase di partecipazione su temi che riguardano la qualità del futuro di tutti i cittadini.” La principale difficoltà che incontra il tentativo del governo di far ripartire un cambiamento positivo nella scuola italiana è la mancanza di ascolto del mondo della scuola – si legge in una nota-  Noi che rappresentiamo chi nella scuola studia, insegna, partecipa, ci siamo uniti per far sentire la nostra voce critica. Tra le diverse iniziative che stiamo mettendo in campo per cambiare il disegno di legge del governo abbiamo ritenuto fosse utile dar voce a esponenti mondo della cultura e a protagonisti dell’innovazione educativa. Il punto di vista degli intellettuali che studiano e pensano la scuola e di chi quotidianamente è impegnato a migliorarla dovrebbe essere un riferimento indispensabile per una riforma autentica. Così non è stato, e i risultati sono sotto gli occhi di tutti”. Diversi esponenti del mondo della cultura hanno risposto all’appello, fra gli altri, Moni Ovadia, Tullio De Mauro, Luigi Berlinguer, Emanuele Barbieri

“MANGIAMO IN COMPAGNIA”: SOLIDARIETA’ A FIRENZE PER GLI ANZIANI BISOGNOSI
Ad agosto a Firenze arriva “Mangiamo in compagnia”, il nuovo servizio per anziani annunciato dal sindaco Dario Nardella. Si tratta di una collaborazione tra l’assessore al welfare Sara Funaro e Auser, che permetterà  a gli anziani soli, senza parenti e poveri, quelli costretti a vivere con la semplice pensione minima, potranno avere cibo e compagnia a domicilio.
Il servizio è pensato per quelle persone  che non hanno figli o parenti vicini, che devono combattere ogni giorno con pochi euro, che non frequentano i Centri anziani del Comune.
Verranno forniti a domicilio pasti freschi, cucinati all’impronta sulla base delle indicazioni di un nutrizionista, che terrà conto delle personali esigenze dell’anziano; il  volontario Auser non si occuperà della consegna ma si tratterrà con l’anziano. Per scambiare due chiacchiere, su qualunque argomento.
La partenza del nuovo progetto è prevista per il primo agosto: i pasti verranno forniti direttamente cucinati da Auser, proprietaria di cucine efficienti. Ai cui fornelli ci sono mamme e nonne, comunque volontarie, che assicurano pasti di qualità e secondo tradizione.
Fonte: La Repubblica

FOGGIA. ESTATE INSIEME SICURI E SERENI
L’estate è alle porte, e per molti, anziani, persone sole e in stato di bisogno, si ripresentano i “mali di stagione: chiusura dei negozi di vicinato, figli e parenti in vacanza, città deserta, condomini svuotati, insomma più solitudine. Aumentano i bisogni anche rispetto alle ore ridotte in cui è consigliabile uscire causa la calura. Per quanto detto, e per dare una risposta  alle esigenze di stagione, l’Auser Volontariato Foggia, con il progetto “Estate insieme, sicuri e sereni” oltre a potenziare i servizi forniti tramite il Filo D’Argento, ha programmato una serie di iniziative fruibili presso la propria sede, nel periodo estivo, in alcune ore della giornata. Infatti, presso la sede Auser di Foggia saranno disponibili giornali e riviste, si potrà fruire della nuova biblioteca, ascoltare musica e vedere film. Con l’animazione dei volontari saranno organizzate partite di dama, scacchi e burraco, saranno tenuti corsi di tablet ed internet, laboratori di cartapesta, restauro mobili e lavorazione della ferula. Inoltre, partecipare al progetto di scrittura creativa “Raccontati e raccontaci” su esperienze di vita, lavoro, emigrazione e solidarietà con raccolta anche di testimonianze audio-filmate. Vincere la solitudine e socializzare consumando qualche genere di conforto che non mancherà.

TORRE S.SUSANNA (BR). R…ESTATE CON NOI
Musica, serate di ballo, gite fuori porta, aiuto a domicilio per chi è solo, servizi di accompagnamento per visite mediche e pratiche burocratiche e tante attività all’insegna della socializzazione e del divertimento. L’Auser Rosanna Benzi di Torre Santa Susanna si appresta ad affrontare l’estate 2015 con un ricco e variegato programma di attività, servizi ed iniziative per gli anziani che restano soli ma rivolti a tutti colori che hanno piacere di passare qualche ora in compagnia. Ed infine sabato 12 e domenica 13 settembre Festa dell’anziano, un appuntamento che coinvolgerà tutta la cittadinanza per festeggiare il centro Auser.

“PUBBLICA…MENTE INSIEME”: AD EMPOLI (FI) L’ESTATE PER TUTTE LE ETA’
Due mesi di svago, dal 22 giugno al 15 agosto, nel bellissimo polmone verde di Empoli (FI), il parco di Seravalle: è l’edizione 2015 di  “Pubblica…mente insieme”, la grande kermesse estiva organizzata dalle Pubbliche Assistenze Riunite di Empoli, realizzata con il contributo e patrocinio del Comune di Empoli, in collaborazione con alcune associazioni del territorio, tra cui Auser.
Un programma ricco di proposte, dal teatro al cabaret, alla musica rock, alla lirica, alla discoteca, al ballo liscio, e poi animazione ed intrattenimento per i bambini, ma anche serate di riflessione su temi sociali e di attualità. Un vero e proprio contenitore di eventi, una manifestazione che è ormai entrata nel tessuto sociale cittadino, confermandosi di anno in anno, e riscuotendo il gradimento di migliaia di persone, di ogni età. Sono centinaia le coppie, intere famiglie, adolescenti e avventori di ogni età che scelgono Serravalle per passare momenti di svago e al fresco di sera.
Fonte: gonews.it

A RAVENNA “TUTTI I BAMBINI VANNO A SCUOLA!”
Prosegue anche dopo la fine della scuola a Ravenna il progetto “Tutti i bambini vanno a scuola!” , che prevede la raccolta di zaini e grembiuli da destinare alle famiglie meno abbienti.
Una parte del materiale è stata raccolto all’interno delle scuole, ma risulta molto insufficiente rispetto al fabbisogno registrato dalle associazioni di volontariato che gestiscono la distribuzione gratuita di beni alimentari e non.
Per questo motivo il Tavolo Povertà del Comune di Ravenna ha deciso di proseguire il ritiro di zaini e grembiuli per tutto il mese di luglio presso la sede Caritas Centro ascolto diocesano, piazza Duomo 13 nei seguenti giorni e orari: dal lunedì al venerdì 8.30 – 13.00 e sabato 8.30 – 12.00.
Il corredo raccolto saranno riportati in buon uso con la collaborazione della Croce Rossa, del dormitorio Re di Girgenti e del gruppo sartoria Auser.
Fonte: ravennanotizie.it

LA SPEZIA, ALL’AUSER PER DISCUTERE IL PIANO URBANISTICO
Il Comune di La Spezia ha organizzato alcuni incontri per discutere del nuovo piano urbanistico della città con i cittadini.
Il prossimo incontro si svolgerà giovedì 25 giugno presso i locali dell’Auser per discutere del quartiere di San Venerio.
L’amministrazione comunale, infatti, ha intrapreso un percorso partecipativo con i cittadini per predisporre l’aggiornamento del Piano Urbanistico Comunale. Questo percorso, preliminare alla vera e propria stesura del nuovo piano, sarà sviluppato a più livelli e in più fasi. Per affrontare nel dettaglio le problematiche urbanistiche dei singoli quartieri, è prevista una serie di incontri con i cittadini nelle diverse zone della città. Gli incontri di partecipazione sul PUC coinvolgeranno tutte le zone della città (colline e quartieri) e le date saranno comunicate di volta in volta sui media, su internet e tramite il volantinaggio nei singoli quartieri.
Fonte: Adnkronos

LEGNANO (MI) AIUTA I RIFUGIATI  GRAZIE ALLA SOLIDARIETA’ DEI CITTADINI
E’ positiva la risposta dei legnanesi all’appello per la raccolta straordinaria di generi di prima necessità a favore dei profughi. Sono stati raccolti scarpe, indumenti, biscotti e altri generi di prima necessità: l’Auser di Legnano fornirà pacchi di lenzuola mentre altre persone hanno dato la disponibilità a donare scatoloni di pannolini. Servono:
-Pannolini e salviette igieniche, omogeneizzati e succhi di frutta per i bambini.
– Vestiti, scarpe e intimo per uomini e donne
– Lenzuola singole
– Prodotti per l’igiene personale (spazzolini e dentifrici, bagnodoccia e shampoo, assorbenti igienici).
La consegna dovrà avvenire nella sede del PD via Bramante 49 Legnano (dalle 14.30 alle 19) che a sua volta porterà quanto raccolto a Milano al Centro di via Mambretti 33 di Milano.
La raccolta fa riferimento a un’emergenza che, con ogni probabilità, andrà avanti per tutta l’estate.

CONTINUA IL LABORATORIO DI CREATIVITA’ DELL’AUSER CROTONE
Continua il laboratorio di creatività nella sede Auser di Crotone promosso nell’ambito del progetto “Skills network”, iniziativa di rete sostenuta dalla Fondazione Con il Sud e promossa da un partenariato con diverse realtà associative del territorio, delle quali Auser Crotone rappresenta il soggetto capofila.
Pensionati e portatori di disabilità psico- fisiche si stanno incontrando ogni venerdì alle 17 nei locali dell’Auser per cimentarsi, attraverso il supporto di figure esperte, in creazioni originali realizzate in ceramica.
Colori, pennelli, stampi, ma soprattutto tanta fantasia e allegria sul banco di lavoro, che si trasforma puntualmente in un’occasione di incontro e scambio di esperienze e competenze.
L’attività, tra l’altro, non è fine a se stessa, ma punta a dare una formazione spendibile sul mercato del lavoro ai portatori di disabilità che potranno ambire a costituirsi in cooperative di lavoro.
Restano aperte le porte di questa avventura per chi è interessato e ancora non ha avuto occasione di aderire. Basta rivolgersi all’Auser di Crotone, che è aperta ogni giorno. Gli incontri sono a titolo completamente gratuito.
Fonte:  strill.it

A REGGIO EMILIA UN NUOVO PROGETTO PER PROMUOVERE L’INCLUSIONE DELLE PERSONE DISABILI
Il centro  Auser comunale di Reggio Emilia ha dato il via a un progetto innovativo per agevolare la partecipazione delle persone disabili ad attività relazionali e sociali, attraverso servizi sia di tipo socio-assistenziale, che di avviamento al lavoro.
Nell’ambito del progetto i volontari Auser assicurano anche l’accompagnamento ai centri predisposti. Un servizio reso possibile grazie alla donazione di un pulmino nuovo Renault Traffic da 9 posti da parte della famiglia Lusenti in ricordo della signora Danila Lasagni Lusenti.

“IL CHIOSTRO DI FRANCESCO”. UN NUOVO PROGETTO AUSER ABITARE SOLIDALE
Si chiama “Il Chiostro di Francesco”, con un chiaro riferimento al fondatore dell’ordine francescano, il nuovo progetto che l’associazione Auser Abitare Solidale, promotrice dell’omonimo servizio che favorisce la nascita di coabitazioni fondate sul mutuo aiuto, sta promuovendo grazie alla collaborazione dell’associazione Obiettivo Francesco ONLUS, soggetto gestore del settecentesco Convento dell’Incontro.In virtù di questa intesa, la struttura religiosa di proprietà dell’Ordine Francescano, offrirà ospitalità a persone con gravi difficoltà economiche, quindi impossibilitate a pagarsi un affitto. Il “Chiostro di Francesco” non è, però, un semplice progetto di accoglienza: come tutti gli interventi ideati dall’associazione Auser Abitare Solidale, anche questo prevede una forte responsabilizzazione dei vari ospiti i quali, a loro volta, si impegneranno a curare le parti comuni del Convento, a  costruire rapporti di reciproca solidarietà quotidiana e a condividere le attività delle due associazioni .Per rendere ancora più accoglienti gli spazi dedicati all’ospitalità Auser Abitare Solidale e  Obiettivo Francesco ONLUS stanno partecipando a un bando indetto dalle ACLI. I progetti vincitori saranno selezionati in base alla qualità della proposta, ma anche in virtù dei voti popolari che riceveranno.

UDINE: SALUTE IN DIGITALE. IL SONDAGGIO DI AUSER FRIULI VENEZIA GIULIA
Auser Friuli Venezia Giulia ha presentato a Udine i risultati di un sondaggio online sull’utilizzo delle nuove tecnologie per migliorare i servizi sanitari.
Il risultato è che l’80% degli anziani vorrebbe avere la possibilità di prenotare visite ed esami online, ricevendo a casa via computer le risposte. Il 50% vorrebbe avere una cartella sanitaria digitale e oltre il 30% la possibilità di comunicare online con il medico.
Il sondaggio ha coinvolto 120 persone tra i 65 e gli 84 anni che hanno chiesto di poter avere la possibilità di avere una formazione che consenta loro di cavarsela autonomamente con computer e internet e fi migliorare le proprie conoscenze.
La rilevazione dimostra che il desiderio di un utilizzo delle tecnologie che faciliti la vita di tutti i giorni è trasversale e coinvolge tutte le età.
Fonte: il Gazzettino

BRESCIA: AUMENTANO I NONNI CIVICI NEI PARCHI
Il comune di Brescia ha deciso di incrementare l’impegno degli assistenti civici di Auser, Anteas e Assorama: fino a settembre 80 volontari daranno il proprio contributo in 34 aree verdi della città.
Un incremento del 30% delle attività di presidio negli spazi pubblici in turni da tre ore, che garantiranno sicurezza e decoro.
Gli assistenti conoscono bene i parchi e i quartieri e rappresentano dunque una presenza importante per la comunità e un contrasto all’inciviltà.
Fonte: Corriere della Sera

Anziani e dintorni

SUCCESSO DEL PROGETTO “MERCATO DEI SAPERI”, GIOVANI CON SINDROME DI DOWN E ANZIANI UNITI NELLA SOLIDARIETA’
Alla fine sono stati ben 950 gli scambi effettuati nell’àmbito del Mercato dei Saperi, progetto nazionale dell’AIPD (Associazione Italiana Persone Down), che ha potuto contare su quasi 500 iscritti tra persone con sindrome di Down e anziani (rispettivamente 181 e 301) e su 2.332 competenze scambiate. Finanziata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, l’iniziativa – che ha vissuto nei giorni scorsi la conferenza stampa finale, ha coinvolto 12 Sezioni dell’AIPD (Bari, Belluno, Campobasso, Mantova, Marca Trevigiana, Matera, Milazzo, Potenza, Roma, Termini Imerese, Viterbo e Vulture), dove sono stati attivati dei punti di contatto  chiamati Porte dei Saperi. Idea centrale dell’iniziativa è stata la creazione di occasioni di incontro tra giovani con sindrome di Down e persone anziane, per uno scambio intergenerazionale che producesse percorsi e strumenti di conoscenza e crescita reciproca. Lo scambio (che è avvenuto a livello locale, in modalità di uno a uno, ma anche tra singoli e gruppi, tra gruppi, presso domicili privati e sedi aperte al pubblico) è stato realizzato tra anziani e giovani con sindrome di Down che hanno offerto la propria disponibilità a insegnare attività di vita quotidiana, trasmettere saperi e ricevere in cambio ciò che è stato da loro stessi indicato nella Lista dei desideri.
Gli obiettivi sono stati l’acquisizione e il mantenimento da parte di giovani e adulti con sindrome di Down di abilità di autonomia personale e sociale, mentre per le persone anziane lo scopo è stato quello di ricevere servizi che hanno permesso loro di avere un sostegno nello svolgimento di attività quotidiane, con una conseguente maggiore partecipazione sociale.
In particolare, gli scambi più riusciti sono stati quelli in cucina, nell’insegnamento di ricette culinarie, seguiti da piccole commissioni fuori casa e da lavoretti a mano (uncinetto, maglia, piccoli oggetti artigianali).
Fonte: superabile

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

DIPENDENZE, NUOVE SFIDE E NUOVI SGUARDI. I RACCONTI E LE PROPOSTE DEI CRISTIANI IMPEGNATI NELL’ACCOGLIENZA DELLE PERSONE CON PROBLEMI DI DIPENDENZA. SEMINARIO NAZIONALE
Caritas Italiana, in collaborazione con Associazione Papa Giovanni XXIII, Comunità Casa dei Giovani, Comunità Emmanuel, Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (Cnca), Federazione Italiana Comunità Terapeutiche (Fict), Federazione Scs/Cnos-Salesiani per il sociale e Fondazione Exodus, organizza  a Roma il 25 giugno in via Aurelia 796 presso la Caritas Italiana, un incontro per raccontare le esperienze dei cristiani impegnati in progetti di accoglienza e aiuto alle persone con problemi di dipendenza. Il seminario si propone, inoltre, di avanzare proposte sulle nuove sfide generate dai cambiamenti sociali e dalla crisi del welfare. L’evento è aperto alla partecipazione di tutti e, in particolare, è rivolto alla comunità ecclesiale per condividere il modo in cui le organizzazioni promotrici hanno declinato il Vangelo nella loro azione di ascolto, sostegno, prevenzione, cura e reinserimento. Iscrizioni: entro il 22 giugno, compilando il form presente all’indirizzo http://goo.gl/forms/PQA4lNQEq6 Info: Monica Tola (3487693186 – areanazionale@caritas.it); Mariano Bottaccio (3292928070 – ufficio.stampa@cnca.it

SESTA EDIZIONE DEL PREMIO GIORNALISTICO INTITOLATO A  MARCO ROSSI
Radio Articolo1 e la Fnsi hanno indetto la sesta edizione del premio giornalistico intitolato alla figura di Marco Rossi. Il premio è destinato a programmi, servizi, reportage, documentari radiofonici dedicati al tema del lavoro, ai suoi tanti significati e in tutte le possibile declinazioni. La partecipazione è libera, gratuita e aperta a tutti senza limiti di età  o nazionalità. Il premio prevede due categorie ed un vincitore unico per: servizi d’informazione giornalistica della durata di 5 minuti, reportage e inchieste della durata superiore ai 5 minuti. Il termine ultimo per partecipare è il 30 giugno 2015 inviando tre copie su CD all’indirizzo Premio Marco Rossi presso Radio Articolo 1, via dei Frentani 4/a 00185 Roma
Per info: premiomarcorossi@radioarticolo1.it

 Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa Auser
Nazionale Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
E-mail ufficiostampa@auser.it Sito internet: www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi