Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 19 numero 3 – 20 gennaio 2016

Scritto da
21 Gennaio 2016

Agenzia settimanale – Anno 19 numero 3– mercoledì 20  gennaio 2016 
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auser Informa

PRESENTATO A ROMA IL LIBRO SULLE BUONE PRATICHE DELL’AUSER. DAL VOLONTARIATO  UN MESSAGGIO DI SPERANZA
Oltre cento volontari Auser, in rappresentanza dei 46.000 che ogni giorno portano avanti iniziative e progetti solidali, si sono dati appuntamento a Roma  il 20 gennaio in occasione della presentazione  del libro “Il saper fare. Viaggio nell’Italia della solidarietà , le buone pratiche dell’Auser”. Il volume raccoglie  più di 40 fra le migliori esperienze dell’associazione, una fotografia di un paese che attraverso l’azione, la passione  di tanti volontari, non vuole chiudersi in se stesso, non vuole arrendersi.  Il lungo filo ideale che lega insieme il Piemonte e Termini Imerese in Sicilia, ci parla dell’impegno sul campo di migliaia di donne e uomini di tutte le età e del loro desiderio di partecipare alla vita in modo attivo e al miglioramento della comunità in cui agiscono. E la colorata legenda del volume dell’Auser, ci racconta che ben dieci ambiti di attività sono parte integrante di questo viaggio nella solidarietà: i beni comuni, l’ambiente, le donne, l’immigrazione, la cultura e l’apprendimento, la solidarietà internazionale, l’aiuto alla persona, il rapporto fra le generazioni, il welfare di comunità, il turismo sociale. Segno evidente di quanto l’Auser dalla sua costituzione nel 1989 ad oggi, abbia saputo costruire legami solidali nel territorio, rapporti aperti e  costruttivi con gli enti locali e con il mondo del terzo settore.
“Quello che pubblichiamo è un condensato di esperienze, di forze, di azioni, di fatti che ogni giorno, in una variegata molteplicità di contesti ci dicono che si può fare, si fa. – ha sottolineato il presidente nazionale Enzo Costa – Bisogna dare un senso concreto alla parola solidarietà, dargli valore, passare dal valore di ciò che hai al valore di ciò che sai, sai fare e puoi donare. Il lavoro fatto con la testa (il sapere), con le mani (il saper fare) e con il cuore (la passione che metti nelle cose che fai) può essere la chiave del cambiamento. Siamo convinti – prosegue Costa- che le azioni positive siano replicabili, addirittura contagiose, e poi è fondamentale rispettare ed esaltare il lavoro che migliaia di nostre volontarie e volontari, ogni giorno portano avanti con coraggio, intelligenza e determinazione. Le buone pratiche – ha concluso il presidente Costa- aiutano a riguadagnare il senso del possibile, a saper costruire visioni, a realizzare una comunità operosa. Se si vuole rafforzare la nostra democrazia, migliorare le sue qualità, occorre che ciascuno porti il proprio mattoncino, che ciascuno contrasti le derive della sfiducia e della rassegnazione con la forza delle idee, della proposta, della partecipazione, della responsabilità”.
Tutto il materiale è scaricabile dal sito www.auser.it

CIO’ CHE E’ ACCADUTO A COLONIA RIGUARDA TUTTI NOI. DICHIARAZIONE DI VILMA NICOLINI, RESPONSABILE OSSERVATORIO PARI OPPORTUNITÀ AUSER NAZIONALE
“Da alcuni giorni non c’è conversazione, o Telegiornale, nella quale manchi la menzione dei fatti di Colonia. Dentro di me c’è un’inquietudine diffusa, per i numeri impressionanti delle aggressioni, ma anche per il modo di polarizzare il dibattito sull’insufficiente presenza della polizia e sull’identità degli aggressori. Penso sia una sottovalutazione del problema se si considera l’accaduto come un fatto di delinquenza comune, connotando le aggressioni sessiste ad opera di uomini stranieri, per spostare l’attenzione sul tema dell’immigrazione emergenziale di questo momento storico. Come se, fermando il flusso migratorio, miracolosamente, la violenza sulle donne scomparisse dalla Germania e dal resto del mondo. Sappiamo che non è così, purtroppo. La violenza degli uomini sulle donne è una piaga planetaria, trasversale a tutte le culture, religioni, politica e società. Suppongo che la notte del 31 dicembre scorso a Colonia non ci fossero solo donne a festeggiare il Capodanno, eppure, a parte la carenza di organico della polizia, nessun uomo presente si è accorto o ha preso sul serio quello che stava accadendo. Dei nostri uomini italiani, più mediterranei e più sessisti, nessuno pone l’attenzione su un problema che non viene considerato serio. Penso sia necessario approfondire una riflessione, di donne e di uomini, perché i diritti sono l’unico antidoto al totalitarismo ed i diritti delle donne sono da sempre garanzia di crescita dell’autodeterminazione del genere umano.
Dobbiamo mettere al centro il valore universale dell’educazione al rispetto delle donne, che viene prima del rispetto della fede religiosa e delle tradizioni, molte delle quali, come l’Isis testimonia, sono un oscuro ed inquietante baluardo contro la storia che cambia ed evolve.
Ecco perché sarà ancora più attuale ed importante la nostra iniziativa, in programma per Aprile, sui “diritti delle donne”, in occasione del 70°anniversario dalla conquista del diritto al voto attivo e passivo, passando attraverso le leggi delle donne che in questo Paese hanno cambiato le nostre vite, nel 10° anniversario della “Carta europea per l’uguaglianza e la parità tra donne e uomini”, e con uno sguardo attento alla conquista di nuovi diritti.
Non esistono mondi paralleli, tra donne islamiche o di altri Paesi e noi, tra i nostri uomini e gli “altri”, anche se spesso le politiche dell’integrazione hanno creato proprio questo.
I diritti sono una questione che riguarda tutti, donne e uomini, perché condividiamo lo stesso spazio e lo stesso tempo di vita.”
La dichiarazione completa si può leggere sul sito www.auser.it

I 25 ANNI DI AUSER  EMILIA ROMAGNA
Sabato 30 gennaio 2016  a Ferrara presso il Palazzetto dello Sport, P.le Atleti Azzurri d’Italia, dalle ore 10 alle ore 12.30, si terrà l’evento celebrativo dei 25 anni di fondazione dell’Auser Emilia Romagna. Per festeggiare questo importante compleanno è prevista la partecipazione di un migliaio di soci e volontari di tutte le Auser della Regione. L’obiettivo dell’incontro, oltre al ringraziamento per quanto fanno ogni giorno i soci e i volontari per i cittadini, ma aiutando anche se stessi,  è quello di mettere in evidenza che i 12.228 volontari, le 249 auto, i 7,5 milioni di kilometri percorsi, le 2,3 milioni di ore di attività nel 2014, non sono un patrimonio dell’Auser ma della  intera comunità regionale. “Un patrimonio che abbiamo ricevuto da chi ha operato prima di noi – si legge in una nota –  e che stiamo con sempre più fatica gestendo”.  Il giornalista della Rai Regionale Nelson Bova chiederà  ai partecipanti la tavola rotonda  di  riflettere su come superare gli ostacoli del presente, allo scopo di continuare ad operare, per promuovere relazioni e coesione sociale, non solo nel nostro tempo, ma soprattutto per il futuro. Partecipano al dibattito: Tiziano Tagliani Sindaco Comune di Ferrara; Fausto Viviani presidente Auser Emilia Romagna; Bruno Pizzica Spi Emilia Romagna; Daniele Manca Anci Emilia Romagna; Patrizia Maestri Camera dei Deputati della Repubblica; Luca de Paoli Forum Terzo Settore Emilia Romagna; Cecilia Guerra Senato della Repubblica; Vincenzo Colla Cgil Emilia Romagna; Stefano Bonaccini Presidente Regione Emilia Romagna. Concluderà i lavori Enzo Costa Presidente Auser Nazionale

ADDIO A STEFANO ZAMBOLIN, FONDATORE DI AUSER VENEZIA
E’ scomparso a 73 anni, dopo l’aggravarsi delle sue condizioni di salute, Stefano Zamboli, volto storico del sindacalismo veneziano, a lungo rappresentante sindacale della Cgil nella fabbrica dove lavorava, era poi diventato un dirigente del sindacato dei pensionati e fondatore e primo presidente dell’Auser di Venezia. Un affettuoso abbraccio alla famiglia, agli amici e a tutte le persone che gli hanno voluto bene.

QUARANTA VOLONTARI E NUOVI ALLEATI PER L’AUSER DI NOVATE
Sempre in prima linea l’Auser di Novate che con i suoi 40 volontari si dedica ad accompagnare gli anziani presso le strutture sanitarie, organizza corsi di lingue, tempo libero, attività culturali e molto altro. Parecchie le novità del 2016: un corso di lingue organizzato in tandem con il Carcere di Bollate, inoltre alcuni detenuti avranno la possibilità donare il loro tempo ad attività di volontariato per la cura degli anziani e nei servizi che Auser offre ai propri iscritti. “Ci auguriamo l’arrivo di altri volontari – ha commentato Enzo Franchi il nuovo presidente di Auser Novate – mentre continua la nostra collaborazione con la biblioteca  e i nostri volontari sono sempre pronti a dare informazioni e risposte a chi ha bisogno”.  Nelle prossime settimane riprenderanno gli appuntamenti dell’iniziativa “sempre avanti” che prevede una serie di incontri e conferenze con medici e specialisti per parlare senza paura e con molta ironia dei malesseri della terza età.
Fonte: Il Giorno Grande Milano

CASTANO PRIMO (MI). LIBERI DI MUOVERSI
“Liberi di essere, liberi di muoversi” è il progetto che ha permesso agli anziani del territorio di recuperare il loro diritto alla mobilità, grazie ad un accordo fra Auser, Comune e la società Mobility Life nonché alcuni sponsor locali. Un Fiat Doblò attrezzato è ora a disposizione della comunità, degli anziani, dei malati, dei disabili per i servizi di trasporto protetto che sarà  a cura dell’Auser.
Fonte: Il Giorno Legnano

ROMANS. I NUOVI PROGETTI AUSER PER IL 2016
Bilancio positivo per l’associazione che ha programmato le nuove attività per il 2016. L’Auser collabora con il Comune gestendo due attività importanti all’interno del paese: il servizio di sorveglianza sugli scuolabus per i bambini della materna e la presenza e le attività nella biblioteca nel polo culturale “Pasiani-Candussi”. Attività che proseguirà per tutto il 2016. Lo scorso anno grande successo hanno avuto le camminate  serali con l’uso dei bastoncini, la nordic walking, finalizzate al benessere psico fisico delle persone, e i corsi di ginnastica in palestra. Tutte attività che verranno programmate  prossimamente. Proseguirà inoltre anche nel nuovo anno, la collaborazione con l’istituto agrario “Brugnoli” di Gradisca grazie alla quale gli studenti daranno vita insieme agli anziani di Auser, ad orti e giardini.
Fonte: Il Piccolo

SACILE. (PN). POTENZIATI SERVIZI DI TRASPORTO PROTETTO, VOLONTARI ANCHE NELLE CASE DI RIPOSO INSIEME AGLI STUDENTI
Numeri in crescita per l’Auser di Sacile che nel 2015 con i suoi 21 volontari  ha percorso 35mila chilometri (7mila in più rispetto al 2014) per accompagnare 1200 anziani  (200 in più rispetto all’anno prima) in vari servizi in città e negli ospedali  della provincia e della regione. Questo il bilancio illustrato dal presidente Natalino Valdevit che giunto alla fine del secondo mandato, ha passato il testimone al nuovo presidente Francesco Naccari. L’attività dell’Auser comprende anche la presenza tre volte a settimana nella casa di riposo con attività ricreative e di intrattenimento che coinvolgono anche un gruppo di ragazzi delle scuole superiori. La presenza dei giovani è molto importante nei progetti di Auser Sacile, come nell’iniziativa “Reciprocamente” in collaborazione con l’azienda sanitaria, porta i ragazzi nelle abitazioni per aiutare anziani soli o bisognosi di sostegno.

BUSSETO (PR). QUASI 30MILA INTERVENTI
Sedicimila interventi a Busseto, oltre 13 mila a Polesine Zibello. Questo il dato delle attività realizzate nel corso del 2015 da Auser volontariato Parma sui tre comuni della Bassa, oggi due.
I dati sono stati presentati nel corso del pranzo sociale che si è tenuto nei giorni scorsi, promosso dal responsabile Auser di zona Corrado Rossi e dalle coordinatrici di Auser Busseto, presenti anche il sindaco e gli assessori. I volontari attivi sono 103, 58 a Busseto e 45 tra Polesine e Zibello. A Busseto sono stati effettuati trasporti sociali per migliaia di chilometri, 3947 servizi di cura del verde pubblico, oltre duemila servizi di assistenza nei centri diurni e poi attività di aiuto alle persone sole e fragili, iniziative nelle scuole, gite, visite culturali e tanto altro ancora. “In 10 anni – hanno sottolineato le responsabili – la presenza di Auser nel territorio è cresciuta e si è rafforzata, si è avuto un aumento delle attività svolte, servizi molto apprezzati da tutta la popolazione”.
Fonte:Gazzetta di Parma

BARBERINO. NUOVO SERVIZIO DI TRASPORTO
A Marcialla il consiglio di frazione ha lanciato un progetto di mobilità per aiutare gli anziani e tutti coloro che hanno problemi negli spostamenti. Il progetto che prenderà il via il primo di febbraio in collaborazione con l’Auser di Tavarnelle e Barberino, consiste nel mettere a disposizione  un servizio di trasporto per il disbrigo di commissioni e visite mediche. “Con questo intervento – commenta Lazzeri, uno dei promotori- i volontari del consiglio di frazione, grazie all’Auser, potranno dare una mano ai propri concittadini nelle necessità  legate al quotidiano come fare la spesa, andare in farmacia, recarsi al distretto socio-sanitario”. “Questa nuova prestazione – sottolinea Paolo Pandolfi presidente di Auser – va ad aggiungersi all’accompagnamento al mercato settimanale di Tavarnelle che effettuiamo ogni giovedì”. Il veicolo per questo nuovo progetto verrà messo a disposizione dall’Unione comunale del Chianti Fiorentino.

LECCO. COMPUTER  CHE PASSIONE!
L’Auser Leucum, in collaborazione con il Comune di Lecco, Spazio “Il Giglio”, organizza moduli di formazione tematici gratuiti all’uso del computer. L’obiettivo è diffondere e approfondire la conoscenza delle applicazioni informatiche, evitare le “trappole” della navigazione web e promuovere l’uso dei servizi online della pubblica amministrazione. I moduli di formazione si terranno allo Spazio “Il Giglio” e sono rivolti agli over 60 residenti in città che sappiano utilizzare il computer a livello di base, abbiano dimestichezza con la terminologia informatica e con la navigazione web, abbiano a disposizione un PC portatile e sappiano utilizzare dispositivi mobili, come gli smartphone e i tablet, quando è previsto il loro utilizzo. Mercoledì 3 febbraio e mercoledì 10 febbraio si tratterà di salute pubblica e dunque dell’attivazione degli applicativi per gestire i rapporti con la PA: CRS, carta regionale dei servizi, prenotazione e lettura degli esami clinici, navigazione nel fascicolo sanitario, prenotazione degli appuntamenti per il prelievo degli esami di laboratorio. Mercoledì 17 febbraio e mercoledì 24 febbraio sarà la volta della fotografia e si tratterà di fotoritocco e realizzazione di sequenze di immagini con l’accompagnamento musicale. L’utilizzo di Skype sarà oggetto della seduta di mercoledì 2 marzo, mentre mercoledì 9 marzo toccherà ad un programma gratuito per la gestione di fogli elettronici e video scrittura come Open Office. Spazio alla contabilità di casa mercoledì 16 marzo e mercoledì 23 marzo. Mercoledì 30 marzo e mercoledì 6 aprile sarà infine la volta di Dropbox, mentre negli appuntamenti successivi, ancora da calendarizzare, gli argomenti saranno individuati anche in base alle richieste dei partecipanti e potrebbero riguardare l’utilizzo dei portachiavi elettronici, la manutenzione e la pulizia del PC, la posta elettronica, Facebook e Windows 10.
Per info: anziani.attivi@comune.lecco.it
Fonte: Resegoneonline

ISLAM, SHARI’A E DEMOCRAZIA, A PALMI UN INCONTRO ORGANIZZATO DALL’AUSER
“Islam, Shari’a e Democrazia. Conoscenza, convivenza e dialogo tra legge divina e diritti civili” questo il titolo di un incontro promosso dall’Auser Territoriale di Gioia Tauro che si  è tenuto  domenica 17 gennaio  a Palmi, presso la Sala consiliare di Palazzo San Nicola. L’iniziativa – organizzata dall’Auser con il patrocinio del Comune di Palmi – si proponeva di affrontare le tematiche divenute di stretta e tragica attualità dopo lo scoppio della guerra in Siria e i sanguinosi fatti di Parigi, partendo da una domanda di fondo che è, allo stesso tempo, una constatazione di fatto: cosa sappiamo realmente noi occidentali dell’Islam, dei suoi precetti religiosi, del modo in cui interpreta il suo Testo sacro?
“Le culture, come gli esseri umani, non esistono se non in relazione le une alle altre”. Solo attraverso il riconoscimento dell’universalità dei diritti dell’uomo, sono possibili scambi autentici basati sull’uguaglianza tra tutte le culture del mondo.
All’incontro, dopo i saluti del sindaco della città di Palmi, Giovanni Barone, sono intervenuti – moderati da Mimma Sprizzi, Presidente Auser Territoriale di Gioia Tauro – Ezzat Hassan, docente di Lingua e Letteratura araba presso l’Università per stranieri di Reggio Calabria e il magistrato Antonio Salvati.

CANTU’. CORSI, INCONTRI, CONFERENZE: TANTE LE PROPOSTE DI AUSER CANTURIUM
Ripartono i corsi del nuovo semestre di Auser Canturium. Oltre alle proposte ormai tradizionali e consolidate come arti figurative, informatica, psicologia musica, storia e filosofia, si sono affacciate le lingue straniere l’inglese, lo spagnolo ed anche il cinese, a grande richiesta. Nel nuovo ciclo, una serie di incontri approfondiranno i temi “caldi” delle banche e del Medio Oriente. E’ inoltre in programma per il 21 e 22 febbraio nell’Aula Magna del Liceo Fermi, un recital pianistico con brani di Mozart, Chopin e Listz di Martina Consonni, studentessa del Liceo e pianista affermata anche a livello internazionale.

 MONTELUPO FIORENTINO. CORSI DI CUCITO, SUL CIBO, GINNASTICA E COMPUTER
Riprendono con lo spirito dell’invecchiamento attivo e della solidarietà fra le generazioni i corsi dell’Auser di Montelupo Fiorentino: teatro, pittura, cucina ed informatica. Ce n’è per tutti i gusti e in questo 2016 per tutte le età. Tra le novità in partenza, il corso di cucito creativo per i giovani dai 18 ai 25 anni. Un corso di dodici lezioni per imparare l’abc del cucito, ma anche con lezioni teoriche  sulla moda e le tendenze. Non manca anche l’angolo della salute con corsi di ginnastica, passeggiate, e un laboratorio sulla nutrizione dedicato alle mamme che hanno i bimbi piccoli. Ogni martedì c’è inoltre il laboratorio di manualità e creatività: pittura a olio, acquarello su stoffa  o cartapesta; gli appassionati della recitazione potranno invece iscriversi al corso “ciak…teatro, azione”.
Per info: auser-montelupo@gmail.com tel. 0571-51161
Fonte: La Nazione Empoli

BRESCIA NON DIMENTICA LA PERSECUZIONE AGLI EBREI
In occasione della giornata della memoria, l’Auser Insieme Camuna organizza un appuntamento a Brescia dove gli ebrei residenti furono oggetto di una spietata persecuzione. Domenica 31 gennaio è in programma  la visita guidata ai luoghi simbolo della città dove si svolse la persecuzione contro gli ebrei, la giornata proseguirà con la visita ai sotterranei del castello e alla torre dei prigionieri.
Il 26 gennaio invece è in programma  alle 20.30 presso la sala civica di Cividate Camuno, la conferenza pubblica con il professore Marino Ruzzenenti autore del libro “Shoah, le colpe degli italiani”.
Per Info: auser.universita.liberaeta@gmail.com

PESCAROLO. FIACCOLATA PER NON DIMENTICARE
L’Auser di Cremona ha accolto l’invito dell’associazione nazionale combattenti e reduci di organizzare una “fiaccolata per non dimenticare”  in occasione della Giornata della Memoria. L’iniziativa si svolgerà il 24 gennaio a Pescarolo con la partecipazione di numerosi comuni del territorio, associazioni ed organizzazioni di volontariato. Verranno coinvolti anche i ragazzi delle scuole che leggeranno brani di lettere e testimonianze. Appuntamento alle ore 17.30 in piazza Garibaldi.

Dal  sindacato

CGIL.  LA  CARTA DEI DIRITTI UNIVERSALI DEL LAVORO
Il  18 gennaio a Roma, in Piazza dei Cinquecento, in un’area allestita nel parcheggio di fronte alla stazione Termini, il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, ha tenuto una conferenza stampa per presentare la Carta dei Diritti Universali del Lavoro, ovvero un nuovo Statuto delle lavoratrici e dei  lavoratori. Una raccolta di norme destinate a tutto il mondo del lavoro, subordinato e autonomo, che a partire dai prossimi giorni sarà al centro delle assemblee nei luoghi di lavoro e dei pensionati, per la consultazione straordinaria delle iscritte e degli iscritti alla Cgil. L’obiettivo è ambizioso: far diventare la Carta una legge d’iniziativa popolare per ridare dignità a tutti i lavoratori e a tutte le lavoratrici.
Con il nuovo Statuto la Cgil vuole innovare gli strumenti contrattuali preservando quei diritti fondamentali che devono essere riconosciuti ed estesi a tutti, senza distinzione, indipendentemente dalla tipologia lavorativa o contrattuale, perché inderogabili e universali. Diritti che vanno dal compenso equo e proporzionato alla libertà di espressione, dal diritto alla sicurezza al diritto al riposo, ma anche alle pari opportunità e alla formazione permanente, un aggiornamento costante di saperi e competenze. Per ricostruire un diritto del lavoro a tutela della parte più debole nel rapporto di lavoro.
Per info www.cgil.it

Anziani e dintorni

GENOVA. CAMPAGNA CONTRO LE TRUFFE AGLI ANZIANI
Prevenire e contrastare i raggiri ai danni degli anziani è l’obiettivo della campagna d’nformazione promossa dalla prefettura di Genova, dalla Polizia di Stato, dall’Arma dei Carabinieri dalla Guardia di Finanza, che è stata presentata in questi giorni dal prefetto, Fiamma Spena. Nell’ambito di questa iniziativa, è stato illustrato il nuovo vademecum dal titolo ‘Uniamo le forze contro le truffe’, all’interno del quale si possono trovare consigli utili per ‘autoproteggersi’. Il vademecum verrà distribuito nei luoghi di maggiore aggregazione degli anziani. Consigli anti truffa verranno riportati anche sulle bottiglie del latte, grazie alla collaborazione del Latte Tigullio, e saranno realizzati pannelli pubblicitari esposti sugli autobus in collaborazione con l’Azienda municipale trasporti (Amt). Previsti, inoltre, per gli anziani, incontri con le Forze di Polizia, presso alcuni locali messi a disposizione dell’azienda sanitaria locale (Asl). Sostegno e sensibilizzazione da parte del medico di base e del personale sanitario, oltre a rappresentazioni video saranno mandate in onda nelle tv locali, nelle sale di attesa degli ospedali e degli ambulatori.
Fonte: Ministero degli interni

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

ABITARE LE CITTA’ INVISIBILI, TORNA IL FESTIVAL ITALIANO DEL VOLONTARIATO
Si stanno scaldando i motori della sesta edizione del Festival Italiano del Volontariato, la kermesse della solidarietà che ha visto dal 2011 proporre Lucca, il Centro Nazionale per il Volontariato (Cnv) e la Fondazione Volontariato e Partecipazione (Fvp) come centro pensante del mondo della solidarietà. L’edizione 2016 si terrà dal 14 al 17 aprile prossimi nelle sale e nei cortili di Palazzo Ducale, grazie alla collaborazione della Provincia di Lucca che ha messo a disposizione la sua antica e prestigiosa sede per l’evento. “Abitare città invisibili” sarà il tema del 2016. Il tema delle città invisibili verrà sviluppato con singoli momenti di elaborazione, confronto e approfondimento nelle giornate del Festival: le città inclusive contro le marginalità, le città tecnologiche per uno sviluppo sostenibile, le città e la sicurezza e coesione sociale, i giovani e le città di domani, le città e l’accoglienza. Il Centro Nazionale per il Volontariato annuncia anche l’apertura dell’Ufficio Marketing e Comunicazione del Festival (Società Cooperativa Volontariato Oggi,  0583419500,coop@volontariatoggi.info) a cui è possibile rivolgersi per partecipazione, esposizione o sponsorizzare evento. Il Festival Italiano del Volontariato è raccontato sul web e sui social con gli hashtag #fdv2016 e #AbitareCittàInvisibili.
Per info: ufficio comunicazione cnv centro nazionale per il volontariato via a. catalani 158 – 55100 lucca / tel. 0583 419500 fax 0583 419501 ufficio stampa: giulio sensi festivalvolontariato.it

ONLINE IL NUOVO PORTALE DEL CESVOT
Non solo news, approfondimenti, strumenti e materiali di lavoro nelle 6mila pagine del nuovo portale di Cesvot www.cesvot.it ma decine di servizi tradizionali e nuovi offerti attraverso una navigazione semplice ed intuitiva. Si tratta di un portale completamente rinnovato nella grafica, nell’architettura informativa, nei contenuti, nei profili di interattività. Il nuovo sito è stato pensato per facilitare l’accesso ai servizi ed alle informazioni di Cesvot. E’ stato riorganizzato e riordinato tutto il patrimonio informativo (gli atti normativi, le Collane editoriali, le Faq ecc), progettato un nuovo sistema di accesso online ai servizi di consulenza e alle offerte formative e rinnovata l’area della comunicazione con approfondimenti, dossier, foto, video e rassegna stampa sul volontariato. Per facilitare la navigazione, le informazioni e i servizi sono organizzati in sei aree tematiche che rappresentano le più importanti attività di un’associazione: creare e gestire; formare e orientare; promuovere; comunicare; finanziare ed infine l’area Cesvot vicino a te dove gli utenti possono trovare informazioni e riferimenti rispetto all’attività di Cesvot nelle 11 Delegazioni territoriali. Il nuovo sito permette agli utenti registrati di entrare nell’area riservata MyCesvot attraverso la quale potranno accedere gratuitamente ai servizi online e consultare lo storico delle loro attività, dalla partecipazione ai bandi alle richieste di consulenza. L’associazione avrà, fra le varie opportunità offerte, anche la possibilità di consultare l’anagrafica delle oltre 3400 associazioni di volontariato toscane presenti nel database di Cesvot e quindi di conoscere le associazioni presenti sul proprio territorio oppure attive in uno specifico ambito (sociale, sanitario, ambientale, ecc.). Ad oggi sono 2104 le associazioni toscane registrate nell’area riservata MyCesvot.
Il sito si rivolge a più tipologie di utenti, innanzitutto alle associazioni di volontariato ma anche ad operatori ed esperti del non profit, amministratori locali e funzionari pubblici, agli operatori della comunicazione e dell’informazione e ai cittadini tutti.
Per info: Cristiana Guccinelli Responsabile Comunicazione e Ufficio stampa c.guccinelli@cesvot.it 329.3709406

Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa Auser
Nazionale Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
E-mail ufficiostampa@auser.it Sito internet: www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi