Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 19 numero 44 – 23 novembre 2016

Scritto da
23 Novembre 2016

Agenzia settimanale – Anno 19 numero 44– mercoledì 23 novembre 2016
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma

L’IMPEGNO SOCIALE DI POSTE ITALIANE: 44 NUOVI PROGETTI E UNA RETE DI 1200 VOLONTARI. AUSER PARTECIPA CON IL PROGETTO SU FILO D’ARGENTO
A poco più di un anno dall’inizio della sua attività, Poste Insieme Onlus, la Fondazione  di Poste Italiane nata per promuovere politiche di inclusione e solidarietà sociale, fa un bilancio dei primi obiettivi raggiunti illustrando le ulteriori tappe del suo percorso di prossimità ai territori, alle famiglie
ed al terzo settore con 44 nuovi progetti approvati e una inedita rete di volontariato aziendale di 1200 dipendenti. Fra i 44 progetti anche quello di Auser Filo d’Argento che intende ampliare la sua rete di prossimità.
Strategia, risultati e singoli interventi sono stati presentati il 21 novembre a Roma nell’Ufficio Postale di San Silvestro  dalla Presidente di Poste Italiane e della Fondazione, Luisa Todini, insieme all’Amministratore Delegato, Francesco Caio, nel corso di una iniziativa che ha visto tra le altre la partecipazione della Vice Presidente del Senato On. Valeria Fedeli, del Sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, nonché di un’ampia rappresentanza delle principali organizzazioni del terzo settore e della rete di volontariato aziendale. Tanti i temi dei progetti, fra questi anche gli anziani.
Poste Insieme Onlus unisce, grazie alla sinergia operativa con la funzione di responsabilità sociale d’impresa del Gruppo Poste Italiane, una inedita attività di volontariato aziendale al di fuori dell’orario di lavoro che costituisce a livello nazionale un’assoluta novità.

ALL’AUSER IL PREMIO INTERNAZIONALE BRONZI DI RIACE
“Per la significativa attività a sostegno e promozione dell’ausilio agli anziani”, è questa la motivazione per la quale l’Auser Nazionale è stata insignita del prestigioso “Premio Internazionale Bronzi di Riace edizione 2016”. L’evento è promosso dall’Associazione Pro Loco di Reggio Calabria, in collaborazione con la Regione Calabria, la Camera di Commercio ed il Comune di Reggio Calabria. Un premio giunto alla quindicesima edizione, nato con l’intento di favorire lo sviluppo turistico, economico e sociale della regione Calabria.
“Tale riconoscimento valorizza e stimola l’impegno di tutti i nostri volontari che quotidianamente si adoperano in attività a sostegno dei bisogni della popolazione anziana – ha sottolineato Enzo Costa in una nota inviata al presidente della pro loco Giuseppe Tripodi – viviamo un cambiamento demografico importante che deve vedere tutta la società partecipe nella realizzazione di pratiche e politiche in favore del benessere degli anziani. In questo contesto la vostra decisione vi fa onore e aiuta a realizzare quel cambiamento culturale che le nostre comunità sono chiamate a compiere”.
La cerimonia di consegna del premio si terrà il prossimo 14 dicembre a Roma presso il Circolo Tiro a Volo alle ore 17.00

IL NUOVO SITO DI ABITARE E ANZIANI È ONLINE, RINNOVATO NELLA GRAFICA E NEI CONTENUTI
Facile da consultare, aggiornato, più dinamico, il sito www.abitareenziani.it  vuole essere uno strumento per tutti coloro che vogliono essere informati sui temi dell’abitare e sul mondo degli anziani; grazie alla nuova piattaforma sarà possibile consultare gratuitamente la rivista AeA Informa.
Inoltre, aumenta la connettività, anche grazie alla nuova pagina facebook di Abitare e Anziani:  un rinnovamento editoriale a 360 gradi per parlare ad un pubblico più ampio, raccontare meglio l’attualità, intercettare nuovi interessi e soddisfare un bisogno di informazione su queste tematiche sempre più crescente.

SUL SITO AUSER.IT TUTTI I DOCUMENTI DEL IX CONGRESSO NAZIONALE AUSER
E’ cominciato il percorso che porterà al IX Congresso nazionale Auser che si svolgerà nella prossima primavera. Le linee guida e i documenti congressuali sono disponibili sul sito nazionale, www.auser.it, pronti per la stampa.

NON UNA DI MENO. MOBILITAZIONE AUSER IN VISTA DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
Quest’anno per il 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, si svolgerà una manifestazione nazionale a Roma il 26 novembre. Il giorno successivo, 27 novembre, Roma ospiterà iniziative e dibattiti in una grande assemblea contro la violenza di genere e il sessismo, per portare “a un processo di mobilitazione ampio che affermi l’autodeterminazione e la libertà femminile”. Il 26 novembre le donne scenderanno in piazza per presentare il “piano delle donne femministe contro la violenza di genere”.
La giornata del 27 novembre ospiterà invece tavoli tematici e workshop “per elaborare le proposte su temi che spaziano dal diritto alla salute, alla libertà di scelta, all’autodeterminazione in ambito sessuale e riproduttivo, al lavoro, al welfare, al femminismo migrante, al sessismo nei movimenti”. La violenza ha diverse forme, ricordano le donne del comitato “Non una di meno”, e il fenomeno è complesso e strutturale, e non può essere affrontato con politiche emergenziali e securitarie. Le donne del comitato hanno più volte ricordato le battaglie portate avanti dalle donne anche a livello internazionale “che hanno saputo mettere in crisi la torsione antidemocratica in atto a livello globale”. La violenza, spiega infatti il comitato, è prodotta anche “da un sistema politico, economico, culturale e sociale che genera forme di sessismo, trans-omofobia e razzismo”. Il manifesto che indice le due giornate di Roma si può scaricare dal sito https://nonunadimeno.wordpress.com/portfolio/assemblea-nazionale  .
E’ ormai lunghissimo l’elenco delle adesioni, fra queste quella dell’Osservatorio Auser pari opportunità, ed il numero di città nelle quali si sta lavorando per la riuscita dell’evento e per instaurare percorsi di relazioni tra donne su questi temi. Il corteo partirà il 26 novembre alle ore 14 da Piazza della Repubblica a Roma.

CIVITANOVA MARCHE. STOP AL FEMMINICIDIO
In occasione della campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne, l’Auser di Civitanova Marche e lo Spi Cgil organizzano per mercoledì 30 novembre alle ore 17.00 la proiezione del film “Volver” presso la sala convegni della Cgil in corso Dalmazia 142.

MAIDA (CZ). INCONTRO DIBATTITO IN OCCASIONE DELLA GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE
“Dal dire al fare c’è di mezzo… tu ci sei?” è il titolo dell’evento  promosso per venerdì 25 novembre da Auser Maida, Auser territoriale Catanzaro e l’Osservatorio pari opportunità Auser della Calabria in collaborazione con tante altre associazioni ed il forum del terzo settore in occasione della giornata mondiale contro la violenza sulle donne. L’incontro dibattito vede la partecipazione di numerosi relatori, fra questi alcuni sindaci del territorio, Franco Mungari presidente Auser Calabria, Graziella Catozza responsabile del progetto “punto verde d’ascolto antiviolenza Auser Maida”, Tonia Stumpo consigliera di Parità Regione Calabria, Claudia Carlino segretaria regionale Cgil.
Appuntamento alle ore 10.30 presso il Centro Commerciale Due Mari di Maida.

BARBERINO E TAVARNELLE (FI). IO NON HO PAURA, INIZIATIVA CONTRO IL FEMMINICIDIO
“Io non ho paura, io parlo”  è il titolo dell’iniziativa promossa per venerdì 25 novembre alle ore 21,30 presso Crc La Rampa dall’Auser di Tavarnelle e Barberino (FI), dall’Arci e dall’unione comunale del Chianti Fiorentino. L’evento, rivolto a tutta la popolazione, vuole sensibilizzare e far riflettere sul fenomeno aberrante del femminicidio e la violenza di genere, che nel nostro Paese  ha già ucciso centinaia di donne di tutte le età e sembra non arrestarsi. Sarà presente all’iniziativa l’associazione Artemisia ed il gruppo di musica al femminile Music Tribe.

CAMPAGNA SULLE VACCINAZIONI. A BARI E VENEZIA DUE INCONTRI DI ITALIA LONGEVA IN COLLABORAZIONE CON AUSER
Italia Longeva, la Rete nazionale di ricerca sull’invecchiamento e la longevità attiva, istituita dal Ministero della Salute, con la Regione Marche e l’IRCCS INRCA, nel suo ruolo di network scientifico ed istituzionale per l’affermazione di una nuova visione dell’anziano quale risorsa attiva ed in buona salute, dedica particolare attenzione al tema della vaccinazione degli anziani, perché vaccinarsi non è soltanto “una cosa da bambini”, è anche un semplice ma potente strumento di prevenzione per invecchiare bene. Per l’Italia, uno dei paesi più longevi al mondo, un invecchiamento in salute è un obiettivo personale e sociale allo stesso tempo, e la vaccinazione, oltre a ridurre la mortalità e a regalare anni ben vissuti, è in grado di contribuire a migliorare la sostenibilità dei sistemi sanitari e sociali, riducendo i costi legati alle patologie croniche degli anziani.  In collaborazione con l’Auser sono stati organizzati due incontri  dal titolo “Vaccinarsi: il passo semplice per invecchiare in salute” che si terranno il 23 novembre a Bari presso la sede della Regione Puglia a partire dalle ore 10,30 ed il secondo il 28 novembre  a Venezia  presso la Scuola Grande San Giovanni Evangelista sempre con lo stesso orario. E’ prevista la partecipazione del presidente nazionale Enzo Costa.
Gli incontri si rivolgono ai rappresentanti delle istituzioni ed agli operatori socio-sanitari e a tutti coloro impegnati a vario titolo nella promozione e valorizzazione di politiche e servizi per una terza età attiva, come momento di riflessione sui programmi di immunizzazione disponibili per questa fascia di popolazione, alla luce del nuovo Piano Nazionale Prevenzione Vaccinale 2016-2018, che amplia l’offerta per gli ultrasessantenni per le tre malattie infettive per loro più temibili: influenza, polmonite pneumococcica, herpes zoster.

RIVA DEL GARDA (TN), AUSER IN CRESCITA
Tempo di  bilanci all’Auser Alto Garda e Ledro, con la conferma per la presidente Ester Molco e il rinnovo del direttivo.
L’associazione trentina può contare su 260 soci iscritti,  di fronte ai 170 dell’anno precedente, 25 volontari, 1.200 servizi nel solo 2016 (primi 10 mesi dell’anno). Un lavoro che prosegue nonstante il taglio consistente al contributo annuale della Comunità di valle Alto Garda e Ledro.
Durante l’iniziativa, il presidente regionale Vittorio Alidori è intervenuto sottolineando il lavoro svolto dalla presidente Molco, che si è spesa per mettere in prima linea la questione del volontariato sottolineando il valore anche umano del contatto con i pazienti.
Dal dibattito sono emerse numerose proposte, da quelle ludico-culturali a quelle programmatiche.
Fonte: L’Adige

BOLOGNA, STUDENTI E VOLONTARI INSIEME PER LA CURA DEL BENE COMUNE
Coinvolgere tutti i cittadini nella cura dei beni comuni  e promuovere nel contempo la partecipazione e l’incontro tra generazioni. E’ questo l’obiettivo del Progetto di Cittadinanza Attiva “San Donato e San Vitale Siamo noi”, promosso da Auser Bologna insieme al Quartiere San Donato – San Vitale, che partirà domenica 27 novembre mattina con una grande festa ai Giardini Sitta (via del Lavoro).
L’idea è di dar vita  a un percorso che, oltre a proporre azioni concrete, migliori la qualità dell’ambiente e stimoli, a partire dal dialogo, relazioni positive e solidarietà tra le persone, “un progetto multiforme –  come lo definisce il Presidente del Quartiere San Donato – San Vitale, Simone Borsari – che abbraccia tutte le generazioni, per lanciare un messaggio contagioso di propositività in ogni fase della vita”.
Protagonisti, accanto ai volontari Auser e ai cittadini del territorio, gli studenti del Liceo Leonardo Da Vinci di Casalecchio di Reno (BO), che, nell’ambito dei percorsi di alternanza scuola-lavoro, avranno così occasione di maturare un’importante esperienza formativa, di impegno civico e crescita civile.
Diverse le azioni che li vedranno impegnati. Dalla cura delle aree verdi coinvolte, all’animazione territoriale, alle attività di informazione, sensibilizzazione e coinvolgimento di nuovi volontari, con particolare attenzione ai cittadini più fragili e soli. Infine, grazie all’impegno della scrittrice Cira Santoro e dello psicologo Francesco Campione, verranno coinvolti gli anziani del territorio in un percorso narrativo della città, mirato a raccogliere, attraverso lo storytelling, narrazioni biografiche e autobiografiche.
Per informazioni

GESTIRE IL CONFLITTO CON UNA RISATA
L’Auser provinciale Rovigo e il circolo di Badia Polesine (RO) organizzano il corso “gestire il conflitto con una risata”. Il contrasto derivante dalla gestione dei conflitti può trasformarsi in opportunità di crescita e di arricchimento. Il conflitto può essere gestito anche con una risata, sempre più oggi, si comprende l’importanza di vivere e lavorare in un ambiente sereno, un aiuto arriva dallo yoga della risata, disciplina che studia ed applica la risata e le emozioni positive in funzione di prevenzione, riabilitazione e formazione.
Il corso è aperto alle persone di tutte le età, si svolgerà in due sessioni nei giorni 23  e 24 novembre dalle 18 alle 21.00 presso Villa Valente Crocco Casa della cultura e della legalità via dei partigiani 262, Salvaterra di Badia Polesine.
Per info e iscrizioni: bertilla.salvani@gmail.com  cell. 3920818016.

MONTELUPO FIORENTINO. UN AMORE COSÌ GRANDE
“L’amore può essere momento di confronto e anche di conflitto, ma mai la violenza e la sopraffazione potranno essere accomunate con l’amore” è la frese scelta dall’Auser di Montelupo  per l’iniziativa in programma il 25 novembre giornata internazionale contro la violenza alle donne. L’appuntamento è alle ore 17.15 presso il museo archivio biblioteca, dove verrà rappresentato lo spettacolo “un amore così grande” monologo scritto diretto e interpretato da Franco Benedetti con la partecipazione di una giovane violinista e di due ballerini del balletto Russo. Alla fine apericena per tutti.

CARMAGNOLA (TO). RACCOLTA FONDI PER I TERREMOTATI
Ammonta a mille euro la raccolta fondi organizzata da Auser Carmagnola a favore delle popolazioni colpite dal terremoto nel Centro Italia. La somma è stata versata sul conto corrente aperto da Auser Nazionale, una iniziativa che ha incontrato la generosità di tanti semplici cittadini e di numerose associazioni Auser. A tutti va  un sentito ringraziamento, appena pronto il progetto di destinazione dei fondi, che è in via di definizione, ne verrà data immediata comunicazione.

BOLZANO. L’AUSER NELLA CONSULTA ANZIANI DEL COMUNE
C’è anche l’Auser nella Consulta Anziani della città di Bolzano i cui membri sono stati nominati lo scorso 14 novembre nel corso della riunione di Giunta. La Consulta è un organismo che nasce allo scopo di sviluppare ogni iniziativa ritenuta utile ad assicurare la più ampia tutela  della condizione dell’anziano, il suo effettivo inserimento nella società attiva, la sua permanenza in famiglia. La Consulta è prevista dallo statuto comunale ed opera su base volontaria. Oltre al sindaco che la presiede, fanno parte della Consulta quattro rappresentanti  delle organizzazioni sindacali e quattro membri provenienti da associazioni  e cooperative che operano nel territorio a favore degli anziani.

SANT’ALBINO (SI), CONOSCERE IL TERRITORIO CON “TURISTI IN CASA PROPRIA”
Il centro Auser di San’Albino di Montepulciano (SI) ha attivato il progetto “Turisti in casa propria”, per riscoprire le bellezze del proprio territorio. Delle due tradizionali gite organizzate infatti, il Consiglio ha deciso che quella prevista in autunno venga destinata alla conoscenza più approfondita di luoghi, monumenti, ambienti e tradizioni della provincia di Siena. Spesso le bellezze più vicine sono quelle che si conoscono meno, dando per scontata la loro familiarità. Invece si tratta di luoghi visitati da turisti di tutto il mondo che anche i residenti devono  imparare ad apprezzare come meritano. L’obiettivo è quello di arricchire la conoscenza delle proprie radici e rinsaldare il legame con il proprio territorio. In questo spirito, si è svolta il 6 novembre scorso una visita guidata all’Abbazia di Sant’Antimo e al centro storico di Montalcino. Nel pomeriggio, visita al Museo della Mezzadria di Buonconvento. Una scoperta preziosa di memorie, di storia vissuta e per tanti la nostalgia del passato. Non solo quindi l’aspetto ricreativo e di socializzazione, ma anche e soprattutto di arricchimento culturale: valore di primaria importanza nel decalogo di tutta l’ Auser.
Fonte: Corriere di Siena

IMPERIA, “A CENT’ANNI DALLA GRANDE GUERRA”
Grande successo ad Imperia per il progetto intergenerazionale “A cent’anni dalla grande guerra”, iniziativa promossa dalla Rete per l’Invecchiamento Attivo, con la fattiva e indispensabile collaborazione di COOP,  dell’Istituto di Istruzione Superiore “G. Ruffini” e del DSS 3 Imperiese .
L’iniziativa si è svolta negli scorsi mesi con una serie di incontri tra i “nonni” presso l’Auser Filo d’Argento e i “nipoti “, studenti  dell’ Istituto dell Terre bianche, con la proiezione ed il conseguente dibattito su alcuni significativi film sul conflitto 1914-1918.
Allo scopo di fornire alle giovani generazioni la memoria della drammatica esperienza di chi aveva vissuto il dramma del secondo conflitto mondiale. L’appuntamento è per venerdì 25 novembre alle ore 11.00 presso l’Istituto Ruffini in Via Terre bianche ad Imperia Porto Maurizio.
Fonte: Sanremo News

 SORDIO (LO), VENT’ANNI DI AUSER
Si è festeggiato nei giorni scorsi il ventennale del circolo Auser di Sordio. L’evento è stato caratterizzato dalla celebrazione della nessa in chiesa parrocchiale in ricordo i soci defunti. Sempre in chiesa è stato organizzato un concerto, eseguito dal corpo bandistico “Santa Cecilia” di Paullo diretto dal maestra Giuseppe Boselli. Nell’intervallo sono state consegnate le targhe ai soci fondatori e le pergamene ai soci che operano sul territorio.
Il circolo Auser di Sordio si occupa principalmente di quattro ambiti di attività: la gestione del Centro terza età con bar annesso al centro di aggregazione, il controllo di sicurezza all’esterno delle scuole, meglio conosciuto come “Nonno Vigile”, e l’accompagnamento dei bambini e ragazzi che frequentano le scuole in paese e nei comuni confinanti.
Fonte: Il Cittadino di Lodi

BENEVENTO, “LA SALUTE IN CAMMINO”
Giovedì 24 novembre presso l’Auser-Uselte di Benevento, Università sannita dell’età libera e della terza età, si terrà l’incontro “La salute in cammino”, con il contributo della dottoressa Vilma Tarantino, medico chirurgo specialista in medicina fisica e riabilitazione. Appuntamento alle ore 17 presso la sede di viale Mellusi – Palazzo del volontariato. L’ingresso è libero.

Dal  sindacato

‘TUTTI SOTTO LO STESSO CIELO? EGUAGLIANZA E LIBERTÀ’, A ROMA UNA INIZIATIVA DELLA CGIL PER I DIRITTI DEI DISABILI
‘Tutti sotto lo stesso cielo? Eguaglianza e libertà’. E’ questo l’evento che la Cgil organizza per sabato 26 novembre. L’appuntamento è alle ore10.00, presso il Tempio di Adriano, Piazza di Pietra, Roma. Al centro: La ‘Carta dei diritti universali del lavoro’, varata dalla Cgil, e i diritti, l’istruzione e il lavoro delle persone con disabilità. Sul palco si alterneranno testimonianze di lavoratrici e lavoratori con disabilità e performance musicali, teatrali e culturali. L’evento, presentato da Eugenio Bennato, vedrà la partecipazione di Edoardo De Angelis, I Disabiliè, l’Associazione culturale Fabrica, le Biblioteche di Roma Capitale e della responsabile delle politiche sulla disabilità della Cgil, Nina Daita.
L’iniziativa, che avrà termine alle ore 13.00, sarà conclusa dall’intervento del segretario generale della Cgil, Susanna Camusso.

Anziani e dintorni

MANTOVA. LA CASA CI ACCOMPAGNA
Venerdì 2 dicembre presso il teatro Bibiena di Mantova, si terrà l’incontro “la casa ci accompagna”, sperimentazione di interventi in rete dedicati alla gestione a domicilio dei soggetti affetti dal morbo di Alzheimer nella città di Mantova. L’evento è promosso da più enti, fra questi il Comune, la Fondazione A. Mazzali, l’Aspef azienda servizi alla persona e alla famiglia. Tanti gli argomenti che verranno affrontati: l’anziano fragile e i suoi bisogni, le nuove tecnologie al servizio della persona, il contesto abitativo dotato di tecnologie domotiche e l’aiuto alla vita indipendente.
Per info e iscrizioni: direzione.generale@aspefmantova.it tel. 0376/357811 – ida.foroni@comune.mantova.gov.it tel. 0376/376811.

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

“IL DOPO DI NOI, TRA POLITICHE PUBBLICHE E STRUMENTI PRIVATISTICI” A PISA UN CONVEGNO ANMIC
In collaborazione con l’Università di Pisa e Scuola S. Anna, Anmic promuove a Pisa il 25 novembre, un convegno di studi che analizzerà i nuovi strumenti giuridici introdotti dalla legge sul dopo di noi, confrontandoli con i sistemi di protezione già  previsti dal Codice Civile. Un focus con avvocati, notai, tributaristi ed esperti Anmic sugli aspetti legislativi, applicativi, patrimoniali e sociali della legge 112/2016. L’argomento è di stringente attualità. Dopo il via libera della Conferenza unificata dello scorso 10 novembre  al suo decreto attuativo, l’attesa  legge sul “Dopo di noi” è appena entrata nel delicato percorso dell’ applicazione concreta. Dunque come organizzare e  quali requisiti prevedere per l’accesso alle nuove misure di assistenza? Come cambieranno di conseguenza le politiche pubbliche dopo la recente approvazione della legge 112/2016 per i disabili gravi privi di sostegno familiare? Quale il ruolo di Regioni ed  Enti locali che dovranno poi assicurare gli stessi standard qualitativi in tutta Italia? Come funzionerà inoltre la presa in carico e l’organizzazione  di progetti di residenzialità che favoriscano l’autonomia e l’inclusione di questi soggetti disabili? Sono numerose le domande alle quali il convegno ANMIC intende fornire  il prossimo 25 novembre una prima risposta. Ma intende anche avviare un dibattito fra esperti per indicarne subito alcune possibili criticità (quali l’utilizzo del Trust), già evidenziate peraltro dall’Associazione ancor prima dell’approvazione della legge.
Il convegno si terrà a partire dalle ore 9,30 presso Polo Piagge – Aula Magna, Via Giacomo Matteotti 11.
Per info: Uff. stampa nazionale ANMIC: Dott. Bernadette Golisano  Mail: tempinuovi.bg@tiscali.it

BARI.  DAL 1° AL 3 DICEMBRE  UN CANTIERE DI IDEE PER FAR NASCERE LA CITTA’ DEL NOI
Come continuare a coltivare il sogno di una “città del Noi”: un noi inclusivo, solidaristico, universale? Una città capace di non abbandonare le vite fragili al loro destino? Una città inclusiva e non espulsiva?
È la domanda a cui cercherà risposta la “tre giorni” di Bari dall’1 al 3 dicembre, dove confluirà da tutta Italia il mondo delle professioni sociali ed educative (assistenti sociali, educatori, psicologi, insegnanti, operatori della salute mentale, volontari…). Per condividere la fatica di operare con risorse in calo a fronte di bisogni in crescita. Ma soprattutto per socializzare pratiche e progetti di “cittadinanza solidale” e aprire un confronto con i mondi della politica, della cultura e dell’economia sulla necessità di generare risorse, nuove e differenti, per contrastare le disuguaglianze.
Nelle tre giornate interverranno 60 relatori e si terranno 11 workshop con la presentazione di esperienze di frontiera (tra cui quella di don Angelo Cassano a Bari e di don Giacomo Panizza a Lamezia Terme) suddivise in “cantieri” tematici riguardanti il mondo della scuola, delle periferie urbane, delle istituzioni e dei servizi di aiuto e cura presenti nelle città. Ai momenti di laboratorio e di plenaria si affiancherà una riflessione serale (venerdì 2 dicembre) con Paolo Virzì e Peppe dell’Acqua a partire dalla proiezione de “Le ragazze di villa Biondi” per la regia di Melania Cucucci, backstage del film “La pazza gioia” (2016), realizzato anche grazie all’esperienza portata dallo psichiatra salernitano, considerato l’erede dell’esperienza di Franco Basaglia per la cura delle persone affette da disturbi mentali.
L’appuntamento nazionale è promosso dalla rivista Animazione Sociale, dall’Ordine Assistenti Sociali Puglia, dal Comune di Bari, dal Consorzio Elpendù, dalla Fondazione Firss e dalle Edizioni La meridiana.
Per info e interviste 327.4248888, Michele Casella debaser.ent@libero.it  331.5753866, Manuela Battista, Gruppo Abele mbattista@gruppoabele.org

METTIAMOCI IN GIOCO: “APPROVARE L’EMENDAMENTO SUL DIVIETO ASSOLUTO DI PUBBLICITÀ E SPONSORIZZAZIONE DEL GIOCO D’AZZARDO”
L’approvazione di una norma che vieti in modo assoluto la pubblicità e la sponsorizzazione del gioco d’azzardo è un obiettivo fondamentale per tutti coloro che sono impegnati nella battaglia contro il gioco d’azzardo patologico. Per questa ragione “Mettiamoci in gioco”, la Campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo, concorda con l’on. Lorenzo Basso, coordinatore dell’intergruppo parlamentare sui temi dell’azzardo, sul fatto che vadano sostenute tutte le ipotesi legislative che si propongono questa finalità, a prescindere dal colore politico di coloro che le hanno promosse. Mettiamoci in gioco si augura dunque che, nella discussione alla Camera della Legge di bilancio, sia perciò approvato l’emendamento che prevede proprio il divieto assoluto di pubblicità e sponsor.
Aderiscono alla campagna Mettiamoci in gioco: Acli, Ada, Adusbef, Ali per Giocare, Anci, Anteas, Arci, Associazione Orthos, Auser, Aupi, Avviso Pubblico, Azione Cattolica Italiana, Cgil, Cisl, Cnca, Conagga, Ctg, Federazione Scs-Cnos/Salesiani per il sociale, Federconsumatori, FeDerSerD, Fict, Fitel, Fp Cgil, Gruppo Abele, InterCear, Ital Uil, Lega Consumatori, Libera, Scuola delle Buone Pratiche/Legautonomie-Terre di mezzo, Shaker-pensieri senza dimora, Uil, Uil Pensionati, Uisp.

Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa Auser
Nazionale Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
E-mail ufficiostampa@auser.it Sito internet: www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi