Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 20 numero 01 – 04 gennaio 2017

Scritto da
4 Gennaio 2017

Agenzia settimanale – Anno 20 numero 01 – mercoledì 04 gennaio 2017
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma

SAVE THE DATE.  IL 9 FEBBRAIO PRESENTAZIONE A ROMA DELLA RICERCA AUSER “DOMICILIARITA’ E RESIDENZIALITA’ PER L’INVECCHIAMENTO ATTIVO”

CESENA. MUSICHE E BALLI DAL MONDO, SINERGIA FRA AUSER CESENA ED IL CONSERVATORIO
L’Auser Cesena, nell’ambito del progetto “La città che apprende”, invita a partecipare martedì 10 gennaio alle ore 15,30, presso la Sala Primavera 3  (ingresso da via Mura Valzania 22  o corso Ubaldo Comandini 7) a ”Musiche e Balli dal Mondo”, un incontro dedicato a musiche e balli popolari. Gli allievi del Conservatorio “B.Maderna” diretti dal professor Giorgio Babbini eseguiranno brani dal repertorio di musica popolare e i ballerini del Gruppo Balli Popolari Auser Cesena si esibiranno in alcune danze tipiche della tradizione popolare internazionale.
E’ un incontro davvero nuovo che nasce dalla sinergia dei giovani musicisti del “Maderna” e dei ballerini dell’Auser. Una bella esperienza intergenerazionale sul tema della cultura popolare, musicale e coreutica

SESTO FIORENTINO (FI). AUSER, ANCHE PER CAPODANNO CONSEGNATI I PASTI A DOMICILIO
Corsa all’ultima spesa per la cena di San Silvestro per molti sestesi, ma ci sono anche famiglie che hanno difficoltà economiche e non sempre possono permettersi una cena particolare. Per tutto l’anno sono in attività i volontari dell’Auser che ogni giorno per 365 giorni l’anno feste comprese, preparano pranzo e cena per 12 famiglie. E’ andata così anche per Natale: le 12 famiglie si sono viste recapitare il pranzo e la cena e anche un pacco natalizio di prodotti alimentari, e così anche per  Capodanno. “I pasti che prepariamo e consegniamo – spiega il presidente dell’Auser di Sesto Fioretino Andrea Petracchi – sono bilanciati nei nutrimenti e realizzati secondo le tabelle nutrizionali, in questo periodo però consegniamo anche i dolci tradizionali che aiutano a vivere un momento di festa”. Al lavoro in cucina ogni giorno ci sono 6 volontari aiutati da 2 giovani richiedenti asilo. E dopo la preparazione del pasto i volontari si occupano della consegna al domicilio delle 12 famiglie sestesi. L’Auser resta sempre aperta e dal 2 gennaio riprendono le attività nella sede di via Pasolini come il Burraco. “Riprende anche il tesseramento – dice Petracchi – chi vuole diventare volontario può venire a trovarci, abbiamo sempre bisogno di persone che vogliono mettersi a disposizione del prossimo”.
Fonte: piananotizie.it

LA BEFANA AUSER A FUSIGNANO (RA) PORTA IL TEATRO
Domenica 8 gennaio 2017, alle 17.00, presso il Teatro Moderno di Fusignano, in Corso Emaldi 32, Accademia Perduta presenta lo spettacolo “Sotto la neve, minuetto d’inverno”, per il ciclo a teatro con mamma e papà. In occasione della Befana 2017 lo spettacolo è offerto da Auser Fusignano e, al termine, per tutti i bambini, la befana con le calze piene di doni.
Per info. Ufficio stampa – Deborah Ugolini +39 335 6934856 – press@auserravenna.it

MODENA. UN SERVIZIO INTEGRATO DI TRASPORTO SOCIALE, CINQUE ASSOCIAZIONI UNISCONO LE FORZE
Il Comune di Modena e il mondo del volontariato uniscono le forze per garantire al meglio un servizio di trasporto per gli anziani che frequentano i centri diurni. Da martedì 17 gennaio diventa operativa la convenzione siglata da cinque associazioni di volontariato, fra le quali spicca l’Auser, che renderà più efficace il servizio di trasporto sociale per gli anziani più fragili. Si sperimenta in questo modo una vera e propria rete unica e integrata di trasporto sociale. Le associazioni saranno coordinate dal punto di vista tecnico ed organizzativo dalla Croce Rossa.
Fonte: Il resto del Carlino/Modena

PANDINO (CR). FIRMATA LA CONVENZIONE FRA COMUNE E AUSER, IL PIEDIBUS ANDRA’ AVANTI PER ALTRI 18 MESI
Il piedibus d’argento piace e andrà avanti fino metà del 2018. E’ stata siglata la convenzione fra il comune di Pandino e l’Auser provinciale di Cremona per il servizio, nato ormai quasi 7 anni fa, che coinvolge i pensionati dell’associazione e i bambini delle scuole elementari. Un progetto che unisce  più valori: sicurezza, socializzazione, benessere e salute. La convenzione prevede anche tutta una serie di attività ed iniziative divulgative aperti a tutta le cittadinanza, sull’importanza dell’attività fisica.

VENTIMIGLIA. RIPARTONO I CORSI AUSER DI TAGLIO, CUCITO E RIPARAZIONI SARTORIALI
“Con il cucito creativo si possono confezionare oggetti utili in stoffa ed effettuare piccole riparazioni, come allargare o stringere abiti pantaloni o cambiare cerniere ecc. Se hai la macchina da cucire e la taglia cuci ti insegniamo ad usarla… e molto altro” Dal 9 gennaio 2017, presso Auser Circolo Intemelio in Piazza E. M. Bassi 1 a Ventimiglia, ripartono i corsi di taglio e confezione e corsi di riparazioni sartoriali: Nel corso degli incontri si parlerà dell’uso e delle conoscenze delle machine da cucire, di cucito creativo, s’imparerà a disegnare e cucire abiti su misura.
Per informazioni ed iscrizioni si può telefonare al numero 331 4797978″ – sottolineano dall’Auser.
Fonte:sanremonews.it

TRANI. VILLA COMUNALE APERTA GRAZIE AI VOLONTARI DEI CANTIERI SOCIALI DI AUSER
Saranno i volontari  dei “Cantieri sociali” della associazione Auser di Trani a garantire apertura e presidio sino alle ore 22 nel periodo invernale dell’ingresso principale della villa comunale, quello di piazza Plebiscito. E lo faranno fino a maggio 2017. Per via della carenza di personale, l’accesso alla villa era consentito nel periodo invernale solo sino alle 18. Adesso non più, grazie a questa convenzione firmata dal dirigente del settore, Caterina Navach, su proposta del presidente dell’Auser, Antonio Corraro. Nel periodo natalizio l’affluenza ad uno dei più affascinanti giardini della città è aumentata, anche per via della presenza delle luminarie di “Villa d’incanto”. Si  spera che cittadini e turisti continuino ad accorrere con lo stesso entusiasmo anche al finire delle feste.
Il costo complessivo del servizio, per il periodo che intercorre dal primo dicembre al 31 maggio 2017, è di 3mila euro.
Fonte: radiobombo.com

AUSER BELLUNO SOSTIENE IL CONCORSO REGIONALE SULLA FIGURA DI DINO BUZZATI
Anche l’Auser bellunese in pista per sostenere l’iniziativa del concorso sulla “figura” di Dino Buzzati promossa dall’Auser regionale. Non poteva d’altro canto essere altrimenti viste le origini del grande scrittore nato a Belluno il 16 ottobre del 1906 e talmente appassionato dei paesaggi, delle montagne da scalare e dei “misteri” bellunesi, da lasciare Milano e tornare ogni volta gli fosse possibile nella villa di San Pellegrino. Una “figura” dai molteplici interessi e capacità espressive, dalla pittura al giornalismo, e financo al teatro, danno diversi spunti a chi vorrà partecipare cimentandosi con la stesura dell’elaborato. Il concorso dell’AUSER  del Veneto è rivolto alle studentesse e agli studenti degli istituti superiori e delle Università del Veneto e gode del patrocinio dell’Associazione Internazionale Dino Buzzati e la collaborazione delle Associazioni Studentesche (Rete degli Studenti Medi e Unione degli Studenti Universitari).
Il regolamento del concorso, rintracciabile sul sito www.auserbelluno.it, prevede la partecipazione individuale presentando entro il 30 maggio 2017 un tema, saggio breve o relazione non più lungo da un minimo di quattro a un massimo di quindici cartelle  (1.500 battute spazi inclusi cadauna). I premi per i primi tre elaborati selezionati consistono nell’assegnazione di una somma in denaro: 700,00 Euro per il primo, 600,00 per il secondo e 500,00 per il terzo.

FORLI’. IL CIBO COME RACCONTO E TRADIZIONE
“Il cibo come racconto di tradizioni familiari” è il titolo del progetto promosso e lanciato da Auser Forlì  e rivolto agli allievi delle scuole primarie che possono partecipare con scritti, ricette, disegni. Gli elaborati dovranno essere consegnati direttamente o per posta presso la sede Auser di Via Curiel 51 a Forlì oppure inviati per mail a curiel@auserforli.it  il termine ultimo per la consegna è il 30 marzo 2017. A tutte le classi partecipanti sarà consegnato  un kit di materiale didattico.
L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Forlì assessorato alle politiche sociali.
Per info: Auser Forlì tel. 0543/401818.

FORLI’.  XXVII PREMIO LETTERARIO “DARE VITA AGLI ANNI”
Auser Forlì organizza il XXVII Premio letterario “Dare vita agli anni” articolato nelle  sezioni racconto e  poesia a tema libero. Il concorso è aperto a tutti, senza distinzione di sesso o età. La partecipazione è gratuita.  Le composizioni dovranno essere in lingua italiana, non superare le cinque cartelle dattiloscritte (cioè cinque facciate di foglio), con interlinea doppia, per i racconti e le trenta righe per le poesie.  Ogni concorrente potrà partecipare ad una sola sezione, specificandola chiaramente ed inviando un solo elaborato, che non sia mai stato premiato in altri concorsi e non sia mai stato pubblicato su giornali, riviste, libri, siti informatici. L’opera va presentata in una sola copia. Sulla composizione presentata dovrà figurare, oltre alla sezione prescelta, unicamente il titolo. Questo dovrà essere ripetuto anche su una busta sigillata, al cui interno saranno specificati: nome, cognome, indirizzo e numero di telefono dell’Autore e liberatoria per un’eventuale pubblicazione dell’elaborato. Il plico, recante l’indicazione “XXVII Premio letterario Dare Vita agli anni” dovrà essere indirizzato a: Auser Volontariato di Forlì Onlus Viale Roma, 124, 47121 Forlì entro venerdì 31 marzo 2017 (Farà fede il timbro postale.)
Le premiazioni avranno luogo sabato 13 Maggio 2017, presso la Sala Santa Caterina, via Romanello, 2, Forlì. Verranno premiati i primi tre classificati nelle due sezioni e gli autori eventualmente segnalati.
L’Auser compilerà una raccolta delle prime tre opere classificate nelle due sezioni e di quelle eventualmente segnalate.
Per informazioni rivolgersi a: info@auserforli.it tel. 0543-404912.

CUNEO. CORSI GRATUITI DI COMPUTER PER ANZIANI GRAZIE AI PONY DELLA SOLIDARIETA’
Corso di computer gratuito per anziani con il Progetto “Pony” finanziato dalla Compagnia San Paolo di Torino in collaborazione con le Associazioni Auser del Piemonte. Anche quest’anno l’Auser di Cuneo e Vallate, in collaborazione con l’Istituto Tecnico “ITIS”e ITC “F.A. Bonelli, terrà un corso gratuito di informatica di base per persone anziane. Il corso fa parte di un progetto chiamato “Pony della Solidarietà”, ragazzi delle scuole superiori della Provincia di Cuneo che con i loro insegnanti hanno dato la loro disponibilità ad insegnare le norme di base per l’uso del computer agli anziani. Una Iniziativa che negli anni scorsi ha avuto un grande successo. Le iscrizioni devono pervenire presso la sede Auser – Via L.Negrelli 7/b , telefono 0171-601092 , entro il 13 gennaio 2017, nei giorni di lunedì-mercoledì-venerdì dalle ore 9 alle ore 11.
Fonte:targatocn.it

CANTU’ (CO). LATINO E DIALETTO MILANESE, LE NOVITÀ DEI CORSI DI AUSER CANTURIUM
“Otium laetum” è il titolo di uno dei nuovi corsi messi in campo dall’Auser Canturium per questo gennaio 2017, si imparerà il latino e la sua cultura. Fra le novità anche storia delle religioni, a  gran richiesta degli iscritti, cultura e musica popolare per conoscere meglio il dialetto milanese, ed un corso avanzata per imparare ad usare excell al computer. Continueranno inoltre le uscite di trekking ogni mercoledì.
Per info e iscrizioni: cantu@auser.lombardia.it via Ettore Brambilla 3 Cantù tel. 031-3515003.

RECOARO (VI). TANTI CORSI PER GLI AMICI D’ARGENTO
L’Università popolare per l’educazione permanente ha ripreso le sue attività. L’associazione Amici d’argento Auser di Recoaro propone corsi, lezioni e conferenze che si tengono nelle aule del centro anziani del paese. La partecipazione è libera e gratuita. L’anno accademico terminerà il prossimo 26 aprile e vede la partecipazione di una trentina di docenti. Tanti gli argomenti in programma: storia, arte, letteratura, teatro, attualità.
Fonte. Il giornale di Vicenza

BELLUNO. LA SCOMPARSA DI GIORGIO GRANZOTTO, FONDATORE DI AUSER
Belluno e gran parte della società civile e politica della città piange la scomparsa a 88 anni di Giorgio Granzotto. Sindaco di Feltre, deputato, consigliere comunale a Belluno, Granzotto è stato  presidente Anpi e fondatore di Auser Belluno e dell’università degli anziani.  Una vita intensa, sostenuta da ideali di correttezza, rigore, condivisione e solidarietà, Alla famiglia e all’Auser bellunese il cordoglio di tutta l’associazione.

SARONNO (VA), AGGIORNAMENTO PER I VOLONTARI
L’Auser di Saronno (VA) organizza un corso di aggiornamento dei volontari e per chiunque voglia avvicinarsi al volontariato sociale. Le lezioni, gratuite, saranno svolte tra febbraio e marzo, ma le iscrizioni sono già aperte. Intanto si tirano le somme del 2016: le attività di accompagnamento hanno avuto una media di 45 servizi a settimana, e l’Alzhauser Caffè ha avuto una media di 12 assistiti due volte a settimana. I laboratori di aggregazione sono stati frequentati da 25 ospiti; da segnalare anche le attività del progetto “Nonni e nipoti” che coinvolge sei classi di tre scuole primarie, i loro insegnanti e i nonni Auser con tematiche che spaziano dalla storia patria recente (guerra, dopoguerra e nascita dello stato repubblicano) a quella della “Saronno che fu” (anni 1910-60).
Fonte: La Prealpina

OLTRE 200 PERSONE PER IL CAPODANNO SOLIDALE DI CASTELLANZA (VA)
Grande successo per la festa di Capodanno organizzata da Auser Castellanza (VA) insieme alla Pro Loco, che hanno deciso di offrire agli anziani (ma anche alle famiglie) l’opportunità di ritrovarsi nel segno dell’amicizia, trascorrendo una fine d’anno in allegria. L’adesione è andata al di là di ogni più rosea aspettativa: quasi 200 persone si sono ritrovate nella sala rotonda della biblioteca, dove hanno cenato e festeggiato l’arrivo del 2017 a suon di musica e balli.  I fondi raccolti sono stati destinati all’Auser.
Fonte: La Prealpina

VIAREGGIO (LU), ALL’AUSER IL TORNEO DI BURRACO PER BENEFICIENZA
Il 2017 si apre all’insegna del divertimento per Auser Viareggio: mercoledì 4 gennaio alle 15 nella sede in pineta di ponente a Viareggio si svolgerà il torneo di burraco di Befana. Sarà l’occasione per divertirsi e per contribuire alle finalità sociali dell’associazione, rivolte verso gli anziani della città. La quota d’iscrizione è di 10 euro, in palio ci sono premi ed è previsto il buffet per merenda.
Per informazioni: 0584/944463.
Fonte: La Nazione

SASSARI, LA BEFANA DELL’AUSER ARRIVA IN ANTICIPO
La Befana arriva in anticipo all’Auser Monserrato Rizzeddu di Sassari. Giovedì 5 gennaio in via Parigi 11, regali per tutte le bambine e i bambini del quartiere. L’appuntamento è fissato per le 11,30 davanti alla sede dell’Auser. Anche quest’anno, come da diversi anni l’Auser, con la partecipazione degli abitanti del quartiere, ha organizzano la raccolta di giocattoli per far felici i bambini che si presenteranno personalmente per ricevere i doni. Insieme a un giocattolo riceveranno anche una calza colma di cioccolati e caramelle. I volontari dell’Auser invitano chi avesse giochi nuovi o usati, ma ancora buoni, da donare, di consegnarli nella sede Auser in Via Parigi oppure telefonando ai numeri 345 8735748 – 333 9727622.
Fonte: La Nuova Sardegna

CORMANO (MI), QUATTRO INCONTRI CONTRO LE TRUFFE
A Cormano (MI) gennaio sarà all’insegna della sicurezza e della prevenzione tra le mura domestiche per gli anziani. L’amministrazione comunale, la Polizia locale e i carabinieri hanno infatti organizzato un ciclo di quattro incontri anti truffa per offrire le basilari informazioni su cosa fare per non farsi abbindolare da chi suona il campanello e da chi approfitta della buona fede dei cittadini, a cui partecipa anche l’Auser. Spesso i truffatori che si presentano alla porta di casa sono vestiti in modo distinto (anche con divise), hanno modi gentili, mostrano tesserini finti, vogliono controllare le utenze domestiche e, di conseguenza, insistono per entrare negli  ppartamenti. Le precauzioni sono più che mai necessarie. Questo ciclo non vuole avere solo un carattere informativo ma intende anche creare una rete di collaborazione tra i cittadini, le associazioni e le forze dell’ordine del territorio in modo da consentire lo scambio di esperienze. Gli incontri si svolgeranno in varie sedi: lunedì 16 gennaio alle ore 15 presso la sede del Centro anziani «Auser Vigorelli» in via Mazzini 39, a Ospitaletto.
Fonte: Il Giorno


Anziani e dintorni

L’ITALIA È SEMPRE PIÙ UN PAESE DI ANZIANI
Lo afferma l’Istat nell’annuario statistico. Al 31 dicembre 2015 ogni 100 giovani c’erano 161,4 over 65, rispetto ai 157,7 dell’anno precedente. Per quanto riguarda il confronto con gli altri Paesi europei, secondo gli ultimi dati disponibili (dicembre 2014), l’Italia era al secondo posto nel processo di invecchiamento della popolazione, preceduta solo dalla Germania. Sul territorio – informa l’Istat – è la Liguria la regione con l’indice di vecchiaia più alto (246,5 anziani ogni 100 giovani) mentre quella con il valore più basso è la Campania (117,3%) ma in entrambi i casi i valori sono in aumento rispetto all’anno precedente.

GLI ANZIANI ALTRUISTI SONO PIU’ LONGEVI
Essere altruisti, prendersi cura dei nipoti, dei figli ed anche di persone con le quali non si hanno legami famigliari, allunga la vita e fa vivere meglio. Il dato emerge da uno studio dell’Università di Basilea in Svizzera, realizzata in collaborazione tra gli altri con il Max Planck Institute for human development di Berlino e pubblicata sulle riviste internazionali. Negli anni 1990 2009 Sono stati presi in esame 500 adulti  tra i 70 e i 103 anni nell’ambito di uno studio sull’invecchiamento  denominato Berlin Ageing Study, i risultati hanno mostrato che la metà dei nonni  che si prendevano cura dei nipoti dopo 10 anni dal primo contatto erano ancora vivi così come gli anziani che pur non avendo nipoti aiutavano i figli nelle incombenze domestiche. Attenzione però allo stress, i ricercatori sottolineano che “quando il coinvolgimento è molto intenso, può essere causa di esuarimento”.
Fonte: il Messaggero


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

CNCA: MIGRANTI, IL PIANO MINNITI/GABRIELLI NON È LA RISPOSTA GIUSTA
Il Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA) esprime pieno dissenso e forte preoccupazione per la proposta di aumento del numero dei Cie annunciata dal ministro dell’Interno Marco Minniti e per il rafforzamento dei pattugliamenti “per il rintraccio degli stranieri e allontanamento degli irregolari dal territorio nazionale” deciso dal capo della Polizia Franco Gabrielli. “Ci attendevamo dal nuovo ministro, espressione del Pd”, dichiara don Armando Zappolini, presidente del CNCA, “un cambio di rotta rispetto alle politiche sull’immigrazione seguite dal nostro paese, in particolare per quanto riguarda il sistema di accoglienza. Invece, i primi segnali vanno in direzione di un inasprimento di misure che si sono dimostrate totalmente fallimentari. I Cie non assicurano soluzioni, ma solamente restrizioni di fondamentali diritti soggettivi e complicazioni giuridiche di vario genere, e alimentano un clima di ‘caccia all’uomo’ e di xenofobia già oggi sopra il livello di guardia.” “Il problema fondamentale”, conclude don Zappolini, “è che continuiamo a gestire un fenomeno strutturale come le migrazioni con una legge, la famigerata Bossi-Fini, che si proponeva solo di conquistare facili consensi invece di confrontarsi realmente con questa sfida epocale, garantendo dignità ai migranti e, contemporaneamente, sicurezza per tutti. Non è un esito impossibile, le associazioni impegnate da tempo nel settore hanno avanzato più volte proposte concrete, e fattibili, per gestire il fenomeno. Chiediamo che, invece di inseguire paure e risentimenti, il governo abbia la lungimiranza e il coraggio di convocare un tavolo nazionale aperto alle istituzioni nazionali e locali, alle organizzazioni del terzo settore e alle comunità migranti, al sindacato e alle forze dell’ordine, per costruire insieme strumenti legislativi e prassi territoriali che, da una parte, permettano di allontanare chi non ha intenzione di vivere positivamente nel nostro paese, ma dall’altra offrano un’occasione reale e concreta alle persone migranti che in Italia vogliono costruire una nuova vita per sé e per la propria famiglia.”
Info: Mariano Bottaccio – Responsabile Ufficio stampa e Comunicazione Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA) tel. 06 44230395/44230403 – cell. 329 2928070 – email: ufficio.stampa@cnca.it www.cnca.it

PROGETTO NECME, PER CAPIRE LA PERCEZIONE PUBBLICA DELLA MIGRAZIONE IN EUROPA
Con il lancio ufficiale di un sondaggio online sulla percezione pubblica della migrazione, il progetto europeo “NECME- Nuove forme di cittadinanza europea nell’era della migrazione” è iniziato in 16 diversi paesi europei. Il progetto, finanziato nell’ambito del programma Europa per i cittadini dell’Unione Europea, coinvolge 17 organizzazioni della società civile provenienti da 16 paesi diversi, ed è coordinato dalla Fondazione Italiana “Giovanni e Francesca Falcone”, creata nel 1993 da parenti e colleghi dei due magistrati, uccisi dalla mafia nel 1992. Il progetto mira a esplorare come i fenomeni migratori influenzano la società civile europea in termini di nuove esperienze di impegno civico e cittadinanza attiva. Il punto di partenza è appunto un sondaggio online, lanciato simultaneamente in tutti i paesi del progetto, che mira a comprendere quale sia la percezione fra i cittadini dei fenomeni migratori. Il sondaggio, elaborato dall’Università di Palermo e dall’Università di Valmiera (Lettonia) permetterà di cogliere e analizzare la percezione dei fenomeni migratori e dei migranti nella società europea, anche analizzando come i migranti possono essere vittime della criminalità organizzata o esserne coinvolti. L’ indagine sarà condotta online durante i prossimi due mesi ed è disponibile all’indirizzo https://www.surveymonkey.com/r/C5XKDLF I paesi coinvolti nel progetto sono: Albania, Belgio, Bulgaria, Croazia, Italia, Lettonia, Malta, Macedonia, Germania, Grecia, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Serbia, Spagna e i partners sono Associazioni non profit, fondazioni e università.
Per maggiori informazioni scrivere a p.galluccio@informa-giovani.net  – 346.7881900.

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi