Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 23 numero 1 – 8 gennaio 2020

Scritto da
8 Gennaio 2020

Agenzia settimanale – Anno 23 numero 1– mercoledì 8 gennaio 2020
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

SU FACEBOOK LA CAMPAGNA  TESSERAMENTO AUSER 2020, DALLA PROSSIMA SETTIMANA E PER 14 GIORNI
Dalla prossima settimana, per la durata di 14 giorni, verrà promossa su Facebook una campagna sponsorizzata a supporto  del tesseramento Auser 2020 “Insieme per costruire il futuro”. L’immagine della campagna potrà essere visualizzata da un pubblico potenzialmente molto ampio di adulti e anziani, Facebook  è infatti il social network più utilizzato dai cittadini over 55 con 25 milioni circa di utenti al giorno.

APERTA LA PAGINA FACEBOOK DEL  PROGETTO DI COLLABORAZIONE E SCAMBIO ITALIA TURCHIA SULL’INVECCHIAMENTO ATTIVO
Sbarca su Facebook il  progetto  “Cooperation Among CSOs for Elderly People” nato dalla collaborazione fra Auser, Fondazione Giacomo Brodolini e l’organizzazione turca Social Policy and Development Association (SPKD – Sosyal Politika ve Kalkınma Derneği) per sviluppare l’invecchiamento attivo degli anziani e la loro partecipazione sociale. Nello specifico il progetto intende favorire gli scambi bilaterali e la cooperazione fra enti in Turchia e in Italia attivi nel campo degli anziani. Il progetto ha la durata di 15 mesi, da aprile 2019 a giugno 2020. La pagina Facebook è raggiungibile a questo link

MILANO: CONVEGNO SULLA RIFORMA DEL TERZO SETTORE
Martedì 28 gennaio 2020, alle 16.00, presso la Sala Lauree della Facoltà di Scienze Politiche, Economiche e Sociali dell’Università degli Studi di Milano (via Conservatorio 7) si terrà il convegno “Riforma del Terzo settore: uscire dal guado?”, organizzato per presentare i contenuti del numero 2/2019 della rivista Politiche Sociali/Social Policies (Il Mulino) “In mezzo al guado. La riforma del Terzo settore in Italia” e del “Quarto Rapporto sul secondo welfare 2019”. L’evento è promosso da Politiche Sociali/Social Policies, Percorsi di secondo welfare, il Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Università degli Studi di Milano e CSV Milano.
Partecipa al Convegno Lella Brambilla presidente Auser Lombardia che presenterà il Premio di laurea  sui temi del terzo settore  promosso da Auser Lombardia e Università degli studi di Milano.

A MARIA MIOTTO ED ENZO SANETTI DI AUSER VITERBO IL PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO ALLE VIRTÙ CIVICHE CON IL PREMIO MAESTRO FARDO 2019
Sono una coppia, moglie e marito, che già da tempo in pensione, si dedicano  al volontariato.  Dapprima impegnati nel progetto Cer-Co Alzheimer due giorni alla settimana portavano  sollievo presso le abitazioni dei malati di alzheimer che venivano accuratamente selezionati  e abbinati ai volontari dal personale della ASL ( e hanno continuato a mantenere i contatti  con i pazienti anche quando il progetto si è concluso).
Poi è arrivato l’ Alzhauser Caffe’ ed ecco Enzo e Marisa sempre in prima fila a mettere  a disposizione la loro esperienza, il loro amore, la loro pazienza e a donare tempo e dedizione  alle persone colpite da questa malattia.  Enzo e Marisa hanno fatto del volontariato il loro stile di vita collaborando sia con Auser  che con Aman ( a Bel Colle tutte le settimane assistono i malati oncologici) che con la locale sezione della CRI  sin da quando chiusero la loro attività. Durante la premiazione hanno affermato che dei tanti  progetti Auser  in cui sono stati partecipi quello che li ha maggiormente colpiti è stato “Mai più Soli” che racchiude in sé lo spirito della mission di Auser verso gli anziani e del suo Filo d’Argento. In questo ambito  si recano settimanalmente presso la Casa di Riposo  Giovanni XXIII  proponendo  giochi di memoria, canto, film, tombola, festicciole ecc per rendere meno monotone le giornate degli ospiti.  La sera del 4 gennaio 2020 presso il Teatro Murialdo a Viterbo, ha consegnato loro il premio Giovanna Cavarocchi, presidente di Auser Tuscia, con l’orgoglio di  essere chiamata per la terza volta in sette anni a ringraziare i volontari dell’associazione per il servizio disinteressato che offrono ai cittadini più fragili della comunità.

VITERBO: FETTUCCINE E MERENDE DI UNA VOLTA, INCONTRI FRA NONNI E NIPOTI
Fettuccine come le faceva le nonna e la merenda di una volta semplice e sana senza le merendine confezionate. Sono i temi al centro dei prossimi incontri Nonni e Nipoti del progetto Famiglia al centro promosso da auser Viterbo che si terranno a Vetralla e Capranica nei mesi di gennaio e febbraio 2020.
I bambini della scuola primaria potranno realizzare insieme ai nonni le fettuccine e gustare le merende di una volta come pane e olio o il ciambellone fatto in casa. Appuntamento con le fettuccine il 9 gennaio a Vetralla presso il circolo La Botte, il 16 gennaio a Capranica presso il Circolo polivalente; per la merenda il 6 febbraio a Vetralla e il 20 a Capranica.
Per info: famigliaalcentro.vt.it

BENEVENTO, ANNO ACCADEMICO DELL’USELTE DEDICATO ALLA COMUNICAZIONE
Uselte Auser, l’Università sannita dell’età libera e della terza età, sta per avviare il 26esimo anno di attività finalizzate al miglioramento della qualità della vita attraverso la formazione permanente suscitando con una ricca proposta di corsi e conferenze curiosità, interesse, conoscenza. Il tema che USELTE tratterà nell’anno sociale 2020 è “La comunicazione nella molteplicità dei suoi linguaggi“. Il primo incontro ci sarà il giorno 7 gennaio 2020 sempre nella sala Cesvob al palazzo del volontariato, viale Mellusi 68, Benevento, alle ore 17. Titolo dell’incontro: “Racconto di una giornata atipica“, un lungo “racconto” in cui si toccano svariati temi: inclusione, introspezione, amore, non ultimo lo stupore per la conoscenza.
L’Uselte offre inoltre tante opportunità per tutti coloro che sono interessati al  ballo o alla pittura, il bricolage oppure il corso di inglese. Non mancheranno inoltre corsi di ginnastica dolce, concerti, lettura di poesie, cineforum e tanti incontri conviviali. In programma anche gite culturali e visite guidate a mostre e musei.  Sono attivi anche progetti con alcune scuole cittadine, mentre è terminato il progetto con la sezione femminile della locale Casa Circondariale. Va detto che tutte le iniziative (tranne le gite) sono gratuite per i soci.
Fonte: anteprima24.it

CAMPI BISENZIO (FI), RIPRENDONO GLI INCONTRI CON “IL TEMPO RITROVATO”
Con il nuovo anno riprende anche il Tempo ritrovato, il ciclo di incontri promossi da Auser Volontariato Campi Bisenzio. Ad aprire sarà giovedì 9 gennaio alle 116 nella Limonaia di Villa Montalvo, un incontro con la Polizia Postale di Firenze che parlerà dei pericoli della rete e dei social. “Nelle conferenze successive analizzeremo il valore della comunicazione per gli artisti: – spiega la presidente di Auser Volontariato Campi Bisenzio, Ornella Mercuri – saranno nostri ospiti l’attore poliedrico Bruno Santini e il Maestro Antonio Manzi, quest’ultimo ci accompagnerà, dopo il suo intervento, a visitare il Museo Manzi che ospita le opere che lui stesso ha donato al comune di Campi Bisenzio. Affronteremo il tema della comunicazione in arte, parleremo di Futurismo con Eleonora Ciambellotti, di Raffaello a Firenze con Maurizio Catolfi, di Beato Angelico e Tiziano attraverso le parole del Vasari con Cecilia Nubiè. Ludovico Arte, sociologo, ci illustrerà gli elementi della comunicazione nella società contemporanea e Tommaso Tofani, psichiatra, ci fornirà invece una spiegazione scientifica sui meccanismi della comunicazione. Bruno Carli ci parlerà di ambiente da salvaguardare pensando al futuro del nostro pianeta, su questo tema ha scritto un bel testo”. Non mancheranno temi legati al teatro e al linguaggio dell’anima e quelli che punteranno sulla conoscenza del territorio e della storia locale. “Affronteremo anche un altro tema:- prosegue Mercuri – la Firenze che non ti aspetti, vista con occhi diversi dai giornalisti Paolo Ciampi e Simone Innocenti e dal nostro socio, appassionato di storia Riccardo Trotta, una Firenze diversa da quella che comunemente i percorsi turistici propongono. Due giovani campigiani alla prima loro esperienza come scrittori verranno a parlarci di questa loro scelta fatta controcorrente, Lorenzo Ciampi e Federica Petti”.
Tra gli altri appuntamenti ci saranno i temi letterari e un approfondimento su Abitare solidale con il vicepresidente Auser Toscana Renato Campinoti, Gabriele Danesi e l’assessore Luigi Ricci. E poi incontri sugli etruschi, corsi di lingue straniere e un laboratorio di storia, di arte. Non mancheranno le visite a Bologna alla casa di Lucio Dalla e all’Accademia della Crusca di Firenze. “Ci impegniamo tanto, siamo un bel gruppo di volontari che amano stare insieme, sperimentarsi, curiosare in ogni dove sempre alla ricerca di nuove proposte  – conclude Mercuri – che ci allontanino dalla solitudine e che mantengano la nostra mente vivace e produttiva, invecchiamento attivo è il nostro motto e noi, attivi, lo siamo”.
Fonte: piananotizie.it

ISERNIA, ALLA SCOPERTA DEI SANNITI CON  “FIGLI DEL TORO”
Le vicende dei sanniti raccontate da Nicola Mastronardi hanno conquistato il pubblico di Isernia. In tanti hanno preso parte, nella biblioteca comunale “Michele Romano” alla presentazione del romanzo storico ‘Figli del Toro’. La serata culturale è stata organizzata dall’Auser, in collaborazione con la Volturnia Edizioni e la biblioteca e con il patrocinio dell’ente di Palazzo San Francesco. Dopo i saluti iniziali del sindaco Giacomo d’Apollonio, dell’assessore Eugenio Kniahynicki e del presidente dell’Auser Dante Leva, sono seguiti gli interventi dell’archeologo Luca Inno, dell’avvocato Bice Antonelli, del direttore della biblioteca Gabriele Venditti e dell’autore del libro Nicola Mastronardi. Ida Di Ianni, direttore editoriale della Volturnia, ha letto alcune pagine del romanzo. Il romanzo porta indietro nel tempo, a venti anni prima delle vicende raccontate in Viteliú. Alcuni dei personaggi sono alle prese con lo scoppio della Guerra Sociale, la più violenta e sanguinosa mai combattuta sul suolo italiano nei tempi antichi, e con la nascita della Confederazione Italia, primo seme politico della nostra attuale nazione. Mentre la guerra imperversa, la vita familiare e affettiva di tutti i protagonisti viene travolta dal tremendo conflitto in un susseguirsi di avvenimenti epici, avvincenti ma anche dolorosi ed emozionanti. Le vicende si arrestano nell’estate del 90 a.C. quando gli Italici sembravano avere la meglio nei confronti della odiata Repubblica romana. Il seguito lo si potrà leggere negli altri due libri in preparazione da parte di Mastronardi che completerà la Trilogia entro il 2022. La storia antica dell’Appennino diviene dunque protagonista di una vicenda letteraria che promette di dare un forte contributo alla memoria e alla identità storica di interi territori.
Fonte: Primo Piano Molise

GALLARATE (VA), SOCIALITA’ E SOLIDARIETA’ AL CENTRO AUSER
Corsi, conferenze, incontri serali, concerti, ballo, cene conviviali. E’ come sempre molto fitto il calendario di attività del centro Auser Insieme di Gallarate. Nei mesi di gennaio, febbraio e marzo 2020 i soci avranno l’imbarazzo della scelta fra attività culturali, di socializzazione e per favorire il benessere come i nuovi corsi di tai chi, riflessologia plantare, ginnastica dolce e psicomotricità.

BORGO PANIGALE (BO), LE CONFERENZE DEL SALOTTO DELLA STAZIONE
Riprende questa settimana il ciclo di conferenze del Salotto della Stazione promosse dal gruppo Auser di Borgo Panigale-Reno. Giovedì 9 gennaio si apre il programma del 2020 con un incontro, a cura di Maria Rosa Bedini, dedicato agli Etruschi e al ruolo di primo piano di Bologna etrusca. Il 16 gennaio incontro dedicato a Napoleone  con la conferenza “fatti e misfatti a Bologna”. Il 23 gennaio presentazione del libro di Viola Ardone “il treno dei bambini”. Come sempre l’appuntamento è dalle 15 alle 17 nella saletta della stazione di Borgo Panigale, in via Marco Celio 23.

BOBBIO (PC), INAUGURATO UN NUOVO CIRCOLO AUSER
Un’apertura attesa quattro anni. A fine dicembre a Bobbio (Piacenza) è stato inaugurato il  nuovo Circolo anziani Auser nell’ex bocciodromo di via Garibaldi. La struttura, chiusa da tempo, ha riaperto i battenti con il taglio del nastro a cui a cui ha partecipato il presidente provinciale dell’Auser di Piacenza, Luciano Guarinoni, e la giunta del Comune della Valtrebbia con il primo cittadino, Roberto Pasquali. Un’apertura che è stata  allietata anche dalle musiche della cantante piacentina Marilena Massarini.
Il Circolo Auser di Bobbio  sarà una struttura polivalente: promozione sociale e azioni di volontariato in 200 metri quadrati  mentre nei restanti 300 metri quadri dell’ex bocciodromo sarà Ausl ad imbastire una Casa della Salute come presidio sanitario.  Da diversi anni, i gestori che avevano in affidamento la gestione dell’ex bocciodromo avevano rinunciato. Da allora, la struttura di 500 metri quadri è stata chiusa. Ora ha una nuova vita con il Circolo Auser di Bobbio che si trasferisce da via Dei Buelli a via Garibaldi, con spazi rinnovati e più idonei alle attività di promozione sociale e di volontariato che da sempre contraddistinguono i soci Auser del Comune dell’alta Valtrebbia.

BAGNO A RIPOLI (FI):  “IO MI RICORDO…”, LA VOCE DELLE DONNE CONTRO GLI ORRORI DEL NAZIFASCISMO
Si intitola “Io mi ricordo” l’iniziativa organizzata per sabato 11 gennaio alle 16 al Circolo ricreativo culturale dell’Antella dallo Spi Cgil di Bagno a Ripoli, dalla sezione locale dell’Auser e dall’Anpi con il patrocinio del Comune. Un pomeriggio di toccanti testimonianze al femminile che apre la strada agli appuntamenti della Giornata della Memoria in programma il prossimo 27 gennaio.
Il secondo conflitto mondiale, la crudeltà del regime, la lotta di Liberazione e le vicende umane che ne stettero alla base, saranno presentati attraverso gli occhi di quattro donne toscane – Adria Marescialli, Maria Pisani, Roberta Pisa e Fernanda Cecchini – bambine, poco più che ragazze al tempo dei fatti, segnate per sempre insieme alle loro famiglie dalla follia della guerra. La loro voce sarà proposta al pubblico attraverso una serie di letture, interviste e fotografie che mostreranno le ferite che il conflitto aprì sul territorio fiorentino e ripolese. La giornata si aprirà con l’introduzione di Giorgio Monini, segretario dello Spi Cgil di Bagno a Ripoli e dalla presentazione delle testimonianze da parte delle curatrici dell’iniziativa. Seguiranno gli interventi del sindaco di Bagno a Ripoli Francesco Casini, del presidente dell’Associazione “Per non dimenticare – Do not forget” Onlus Giovanni Cipani e del presidente dell’Anpi Luigi Remaschi. Sarà poi la volta delle letture delle testimonianze, seguite da un dibattito e dalle conclusioni di Mario Batistini, segretario generale dello Spi Cgil di Firenze. Al termine sarà offerto un piccolo rinfresco ai presenti. L’iniziativa è aperta a tutta la cittadinanza.

MONTECALVOLI (PI), UNA RACCOLTA DI SOLIDARIETA’ PER LE FAMIGLIE INDIGENTI
C’è anche l’Auser tra le associazioni che a Montecalvoli (PI) hanno preso parte all’iniziativa di solidarietà per raccogliere generi alimentari da destinare alle famiglie indigenti nata da un’idea della Polisportiva La Perla con la partecipazione di Arci Cinque Case, Misericordia, Fratres, Arcipicchia, Per Montecalvoli e Acli. «Dal 20 novembre al 31 dicembre – scrive Simone Pistolesi, presidente della Polisportiva La Perla – sono stati raccolti pacchi di pasta, pelati, latte, scatolette di tonno, bottiglie di passata, zucchero, biscotti per colazione, scatolame di legumi, riso, olio d’oliva, marmellate, omogeneizzati, sale, merendine, cioccolate, olio di semi, vasetti di salse varie, articoli scolastici. Sarà la parrocchia di San Jacopo a distribuire questi prodotti alle famiglie».

ROVIGO, STIMOLARE MENTE FISICO PER UN INVECCHIAMENTO ATTIVO
Stimolare mente e fisico per affrontare l’invecchiamento e la terza età in maniera attiva. Questo l’obiettivo delle due iniziative, distinte ma parallele, realizzate dall’Auser provinciale di Rovigo in collaborazione con l’Università popolare di Castelmassa, Castelnovo Bariano e Calto. Il primo corso, relativo alla Stimolazione cognitiva, si è concluso la scorsa settimana a Castelmassa: il ciclo di 4 incontri, condotti dalla psicologa Anna Chiara Pelizzari, aveva l’obiettivo di illustrare le più efficaci modalità di potenziamento delle principali funzioni cognitive, come memoria, attenzione, funzioni esecutive e creatività. Ciascun incontro, della durata di due ore, ha previsto una parte introduttiva, una teorica riguardante le strategie di potenziamento e stimolazione cognitiva e diverse esercitazioni di gruppo.
Il secondo corso di Danza in natura si è svolto tra ottobre e novembre in alcune aree verdi di Castelmassa ed è stato condotto dalla coreografa Romina Zangirolami. Il gruppo è stato accompagnato in attività che, tenendo conto delle caratteristiche dei partecipanti, hanno permesso un primo approccio alle basi della danza classica e moderna. «Da molti anni Auser Polesine – afferma la presidente provinciale Marinella Mantovani annunciando la realizzazione delle iniziative anche in altri comuni – sostiene tutti gli anziani che vogliono mantenersi attivi, realizzando per loro attività concrete ed efficaci. Queste hanno dimostrato come nel nostro territorio siano in molti a richiedere nuove occasioni di crescita e scambio per ridurre il senso di isolamento nei confronti della comunità, ma anche per essere accompagnati in un percorso di vita».
Fonte: Il Gazzettino

MULAZZANO (LO), VERSO GLI AMBULATORI CON LA NAVETTA AUSER
In attesa di sistemare i nuovi locali per riportare il servizio degli ambulatori medici a Quartiano, ha preso il via la navetta gratuita per accompagnare i pazienti nel capoluogo di Mulazzano (LO). Con il servizio gestito dai volontari della consulta Auser, presieduta da Mario Dovera, le navette partiranno alle 8.30 del lunedì, mercoledì e venerdì dalle ex scuole di Quartiano e poi dalla piazza della Chiesa prima di raggiungere Mulazzano, dove i pazienti potranno essere visitati dai medici di base. Il servizio di navetta sarà attivo al massimo sino alla fine di gennaio, quando verranno sistemati i nuovi locali per tornare a ospitare i medici a Quartiano e riportare così nella frazione un servizio tanto utile per la popolazione locale.
Fonte: Il Cittadino di Lodi

TORINO, CITTADINI SI DIVENTA: NEL PROSSIMO APPUNTAMENTO L’INVECCHIAMENTO DELLA POPOLAZIONE
Proseguono con successo di partecipazione di cittadini e cittadine e grande qualità dei contributi delle personalità coinvolte, le conferenze sui temi caldi del discorso pubblico del progetto “Cittadini si diventa” iniziativa  promossa da Auser Torino per costruire una buona cittadinanza. Dopo la Costituzione, l’economia e legge di bilancio, il tema dell’attacco alla libertà delle donne, al diritto di famiglia, alle nuove famiglie…la violenza di genere e i femminicidi, il prossimo 8 gennaio 2020 sarà la volta del tema: “L’invecchiamento della popolazione – i processi demografici, la longevità, l’invecchiamento attivo…”
Sono disponibili materiali di approfondimento sulle varie tematiche affrontate.


 

 Anziani e dintorni

CAREGIVER FAMILIARE: STRATEGIE E MISURE CONCRETE DI SOSTEGNO
La Regione Emilia Romagna- dopo l’approvazione della Legge Regionale 2/14 di riconoscimento e valorizzazione del Caregiver familiare e relative Linee attuative-con la DGR. 2318 del 22/11/2019  dà il via, così come di recente il Governo Francese, ad un piano concreto di misure e risorse economiche a sostegno dei familiari che si prendono cura. Se ne parlerà in un convegno il prossimo 13 gennaio a Bologna presso l’aula magna della Regione Emilia Romagna dalle ore 9,30 alle 13.00. La strategia della Regione Emilia Romagna verrà illustrata da Kyriakoula Licia Petropoulacos, Direttore Cura della persona, Salute e Welfare, Regione Emilia Romagna; la strategia francese verrà illustrata da Alexis Rinckenbach Capo dell’Ufficio degli affari europei ed internazionali- Direzione generale della Coesione sociale -Ministero della Solidarietà e della Salute.  Interverranno ai lavori, aperti da Lalla Golfarelli Presidente di CARER APS e moderati da Loredana Ligabue, autorità e rappresentanti regionali, nazionali ed europei.
Per informazioni e adesioni : E-mail:info@anzianienonsolo.it ; Tel. 059 645421

LA SPEZIA. STORIE CHE S’INCONTRANO, AL VIA IL PROGETTO PER UNA NUOVA DOMICILIARITÀ DEGLI ANZIANI
“Storie che s’incontrano” è il nome del progetto che sarà realizzato nel territorio del distretto 17 con il Comune di Bolano capofila, a partire dai prossimi mesi. Grazie al lavoro di progettazione della Cooperativa Sociale Lindbergh e dei partner di progetto (Distretto 17, coop Gulliver, Associazione Su la Testa, P.A. Ceparana ed Auser La Spezia), questa iniziativa è stata infatti selezionata dalla Compagnia di San Paolo per essere sostenuta in collaborazione con la Fondazione Carispezia. Il progetto “Storie che si incontrano” è stato presentato in risposta al bando “InTreCCCi – Casa Cura Comunità” – alla sua terza edizione, per iniziative a sostegno della domiciliarità nei territori di Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, lanciato dalla Compagnia di San Paolo in collaborazione con Fondazione Carige, Fondazione Agostino De Mari e Fondazione Carispezia, che sostengono congiuntamente alla Compagnia i progetti selezionati sui territori di rispettiva competenza.
Il bando InTreCCCi promuove una concezione culturale della domiciliarità, che non si esaurisca nella fornitura di assistenza a domicilio, ma che si focalizzi sulla più ampia dimensione della qualità della vita, nella cui definizione giocano un ruolo cruciale la qualità delle relazioni e dell’abitare sociale. Destinatari del progetto sono le  persone anziane sole  che verranno aiutate nelle incombenze quotidiane personali e domestiche attraverso la creazione di un nucleo operativo, formato da persone con disabilità intellettiva di grado medio-lieve e giovani ospiti delle comunità educative del territorio (destinatari attivi). Tutto ciò nell’ottica della creazione di reti territoriali, formali o informali, stabili e di diffusione di un modello di vicinato virtuoso. Il progetto, della durata di 24 mesi e dell’importo complessivo di 66mila euro si pone l’obiettivo di raggiungere 30\40 persone anziane residenti nel distretto 17 (val di Vara-Riviera) a rischio o già in una condizione di emarginazione o disagio sociale, tale per cui esiste il pericolo di perdita delle capacità di domiciliarità autonoma con conseguente necessità di istituzionalizzazione.


 Associazionismo Volontariato Terzo Settore


ATTIVITÀ DEL TERZO SETTORE E FISCALITÀ PER “ALTRI ENTI”: DUE NUOVI INSTANT BOOK DI CSVNET LOMBARDIA
Due nuovi instant book si aggiungono agli otto già pubblicati all’interno della collana “Le Bussole”, realizzata da CSVnet Lombardia in collaborazione con CSVnet e dedicata alle trasformazioni introdotte dalla Riforma del Terzo Settore. I due volumi – scaricabili gratuitamente – sono dedicati a “Il regime fiscale per gli enti esclusi dalla Riforma del Terzo Settore” e a “Le attività di interesse generale e le attività diverse”. Gli instant book fanno parte di un più ampio progetto editoriale che prevede la pubblicazione di 16 volumi in totale, col fine di fornire strumenti utili alla comprensione delle novità introdotte dalla Riforma.
Il volume n. 9 curato da Luca Caramaschi si concentra invece sul perimetro di quelle realtà che per vari motivi non sono state incluse nella rosa di soggetti contemplati dalla Riforma, e sul loro conseguente inquadramento fiscale.
Il volume n. 10 curato da Nataniele Gennari approfondisce un tema fondamentale per gli enti di terzo settore (Ets): le attività di interesse generale rivestono un ruolo centrale nel nuovo contesto normativo in quanto è proprio il loro svolgimento, in via esclusiva o principale, a contraddistinguere il funzionamento degli enti del Terzo settore. Le cosiddette attività diverse, definite dal Codice del terzo settore “secondarie e strumentali” (art. 6), sono quelle che “indipendentemente dal loro oggetto” gli Ets possono esercitare “per la realizzazione, in via esclusiva, delle finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale perseguite”.

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi