Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 23 numero 14– 29 aprile 2020

Scritto da
29 Aprile 2020

Agenzia settimanale – Anno 23 numero 14– mercoledì 22 aprile 2020
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 

san giovanni in persiceto-625

 Auserinforma

Nemico Invisibile, la campagna musicale che aiuta Auser
Prosegue la campagna Nemico Invisibile il progetto musicale  nato dalla collaborazione dei cantanti Mario Biondi, Annalisa Minetti, Marcello Sutera i cui proventi andranno a favore di Auser  e del suo impegno a favore degli anziani soli.
Il progetto prevede  la partecipazione in musica e voce anche di Dodi Battaglia, Gaetano Curreri, Petra Magoni, Jean-Paul Maunick (Incognito) e il rapper Andrea Callà, insieme a tanti vocalist, artisti e musicisti.
“Nemico Invisibile”consiste in una serie di incisioni audio eseguite da diversi artisti e guest; si parte con il singolo benefico IL NOSTRO TEMPO (scritto da Biondi, Minetti e Veronica Brualdi e arrangiato da Sutera), una sorta di lettera in musica, piena di slanci verso il futuro e generata proprio per dare speranza.
Ogni registrazione viene effettuata all’interno delle rispettive abitazioni e i brani verranno pubblicati esclusivamente attraverso le piattaforme digitali.
Per la precisione saranno devolute tutte le somme raccolte attraverso le varie piattaforme digitali di downloading e di streaming, la monetizzazione delle visualizzazioni del videoclip sul canale Youtube, gli introiti editoriali e le somme derivanti dalle vendite delle T-shirt dedicate, sul conto corrente bancario preposto all’iniziativa – IBAN  IT 67 X 03111 03253 000000010815 intestato a “Auser” Presso: Ubi Bank via Crociferi 44 – 00187 Roma.
Il progetto vede anche la preziosa partnership di Olè T-shirt for Artist che ha realizzato una collezione di t-shirt dedicate alla mission: stampato sopra ogni maglia c’è “l’albero della vita riflesso” (ispirato agli organi del respiro) simbolo di questa iniziativa.
“Operare nel sociale per me ha un grandissimo valore – ha dichiarato Annalisa Minetti- Credo che la mia esperienza di vita mi abbia permesso di capire cosa sono le cose importanti. Questo momento di grande emergenza mi fa sentire la responsabilità di intervenire”.
FACEBOOK:
https://www.facebook.com/nemicoinvisibileofficial/
INSTAGRAM:
https://www.instagram.com/nemicoinvisibileofficial/

Appello per un Welfare a misura di tutte le persone e i territori
Auser Nazionale si è unita all’appello lanciato dalla Rete di Economia Sociale Internazionale e dal Consorzio sale della Terra per un Welfare a misura di tutte le persone e i territori.
L’appello è stato rivolto al Governo ed alla Task Force presieduta da Vittorio Colao per chiedere che la società civile venga ascoltata nella elaborazioni di strategie di ripresa che il nostro Paese sta predisponendo per reagire allo shock della pandemia.
“Anche Auser con le sue attività di volontariato ha da sempre avuto la persona e il territorio come assi portanti della propria azione, e in questi mesi è stata impegnata in prima linea durante l’emergenza sanitaria legata al COVID-19. – sottolineato il presidente dell’Auser Enzo Costa in una nota –
E’ convinta che la società civile possa e debba avere un ruolo centrale anche nella ricostruzione dei legami sociali, dell’economia e della democrazia stessa che dovrà essere realizzata nella prossima fase”.

Reggio Emilia, mille consegne di spesa e farmaci
In poco più di un mese Auser ha realizzato, nel solo Comune di Reggio Emilia, 1.000 consegne a domicilio di spese e farmaci.
Un’attività che, da metà marzo, da quando cioè è stata avviata, ha avuto una grande espansione. Un aiuto per la popolazione che è diventato sempre più prezioso, soprattutto per gli anziani. Gli interventi vengono coordinati dai volontari che rispondono al numero dedicato alle consegne (370/3118908) e vedono impegnati, sul territorio, 53 volontari.
Nelle ultime settimane, inoltre, è stata attivata una collaborazione fra Auser e il Centro Diabetologico Ausl di Reggio Emilia: finora sono state realizzate circa 80 consegne di medicinali al domicilio dei malati di diabete. L’iniziativa è stata attivata per garantire una maggior tutela rispetto a quelle persone che potrebbero essere più esposte al Covid-19.
Auser, vista anche la grande richiesta da parte della cittadinanza di consegna a domicilio di spesa e farmaci, cerca nuovi volontari: chi vuole può contattare i numeri  370/3118908 (per Reggio Emilia) e al 345/1791829 (per tutta la provincia). Per saperne di più su tutte le attività che Auser sta portando avanti a Reggio Emilia e provincia consultare il sito www.auserreggioemilia.it.
«Desideriamo ringraziare tutte le volontarie e i volontari che ogni giorno aiutano la comunità e che, anche in un periodo difficile come questo, continuano a offrire il proprio contributo, sia facendo volontariato sul territorio sia dando supporto da casa. Ringraziamo anche i nuovi volontari, diversi giovani, che si sono avvicinati ad Auser in questo momento di emergenza, con il desiderio di aiutare le persone più fragili e sostenere il territorio. Ogni volontario è prezioso.», afferma la presidente provinciale Auser Vera Romiti.

Bruino (TO): Auser c’è ed è vicino ai bisogni delle persone
Diverse le iniziative messe in campo dall’Auser a Bruino per aiutare la popolazione più fragile. Coadiuvati dall’assessorato  alle Politiche Sociali e supportati dai giovani Volontari della Protezione Civile  con le auto  dell’associazione si è garantito l’accompagnamento  degli assistiti verso i presidi ospedalieri per fare le terapie che non possono essere rinviate. “Distribuiamo sia gli alimenti forniti dal Banco Alimentare che quelli generosamente dati dai nostri Commercianti alle famiglie bisognose che noi assistiamo mensilmente, consegnati a casa dai Giovani volontari – sottolinea la presidente Tecla Dell’Armellina.  In occasione della Pasqua grazie alla solidarietà di tanti commercianti, si sono preparati  230 sacchetti con colombe e dolci e 300 uova che i volontari hanno distribuito  per fare sentire il nostro calore in una ricorrenza importante svolta diversamente dal solito a famiglie e bambini del paese”.
“Le nostre volontarie – prosegue la presidente – continuano a confezionare mascherine, cuffiette e bandane ne abbiamo consegnate oltre 2000  a RSA del territorio, ai Commercianti, agli studi Medici e a chi gli ha richiesti”.
Tanta inoltre la compagnia telefonica per gli anziani soli.
“Appena potremo riapriremo la sede”.

Dal Tritons Taranto Baseball Softball l’indicazione a tutti i suoi sostenitori di donare il 5xmille all’Auser
Il consiglio direttivo del Triton Taranto Baseboll Softball ha annunciato una  decisione presa a fronte delle prossime fasi di contrasto al Covid-19 che il nostro Paese e la nostra comunità dovranno affrontare. Spingerà tutti i suoi soci e sostenitori a devolvere i loro 5 per mille  all’ Auser , impegnata in prima linea nel sostegno agli anziani soli e vicina a molte famiglie duramente colpite dagli effetti del lockdown.
Fonte: tarantobuonasera.it

Gioia Tauro (RC), vi diamo ascolto
“Vi diamo ascolto” è il servizio di compagnia telefonica rivolto agli anziani soli, attivato dall’Auser di Gioia Tauro.  Coinvolti nel progetto i ragazzi Volontari del Servizio Civile che dal lunedì al venerdì risponderanno al numero 3775985980.

Crotone, oltre 30 volontari in campo
Il  covid-19, non ha fermato l’attività dei volontari Auser. Nel mese di marzo, venticinque volontari, tra autisti e accompagnatori, hanno percorso 9.755 chilometri, di cui 9.505 per trasporto dializzati e 250 per trasporto sociale.
Da verifica effettuata sull’andamento giornaliero, nel mese di aprile resteranno invariati i chilometri per i dializzati, mentre ci sarà una diminuzione di quelli di trasporto sociale.
Altri 4 volontari si sono alternati in ufficio, per coordinare il trasporto e dare continuità al servizio di segretariato sociale e di assistenza. Mentre altri due si sono dedicati alla sanificazione e consegna degli ausili alla deambulazione, dati in nolo gratuito.
Grazie al contributo dell’Auser Territoriale Crotone e dello SPI CGIL Area Vasta CZ-KR-VV, sono stati acquistati guanti monouso in nitrile e mascherine in tessuto, (lavabili e riutilizzabili), mascherine consegnate anche a quei cittadini che ne erano sprovvisti e che si sono presentati presso la sede Auser.
Ma non è tutto. Il Circolo Culturale Upelk, grazie all’impegno del delegato Regionale alla Formazione, ha mantenuto in atto l’attività “Lettura e conversazione in gruppo” e si è dato avvio alla lettura individuale di un libro, di circa quindici pagine per volta. Per consentire a tutti di fare la stessa lettura, si sta provvedendo ad inviare al gruppo, tramite WhatsApp e mail, copia delle pagine, per poi, attraverso la chat, socializzare l’interpretazione personale commentando il testo e gli eventi trattati. Un modo per mantenere vive le relazioni umane, gli interessi culturali e la condivisione.

Gallarate (VA), “A casa con te”
A casa con te è il servizio di ascolto telefonico  promosso dall’Auser Insieme di Gallarate in collaborazione con il Comune per fare compagnia  agli anziani soli e non solo. Per fare quattro chiacchiere con un volontario si può chiamare il numero 3206283145 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. “A casa con te” garantisce anche una “compagnia telefonica culturale” per parlare di libri, cinema e arte.
Da oggi è anche possibile contattare i volontari ai  numeri di telefono fisso: 0331701069 o 0331771055 – sempre da lunedì a venerdì – nella seguente fascia oraria: dalle 09 alle 14,30.

L’Auser di Carmagnola (TO)  al tempo del Coronavirus: “Ci siamo!”
L’Auser di Carmagnola (TO) durante l’emergenza sanitaria ha proseguito la sua attività di aiuto e sostegno agli anziani soli, grazie alla preziosa disponibilità dei volontari che non si sono tirati indietro nonostante le grandi difficoltà.
Oltre agli accompagnamenti, si offrono servizi alla persona a domicilio per la distribuzione alimentare, dei medicinali, e ritiro documenti o altri generi di prima necessità. L’Auser di Carmagnola si muove in sintonia con tutti gli Enti Pubblici, organizzazioni territoriali ,associazioni, che operano sul territorio sia nel sociale che in campo sanitario. “La nostra speranza è che con il nostro aiuto concreto possa migliorare la condizione di vita delle persone – sottolinea il presidente –  Oltre a ribadire un sentito ringraziamento ai nostri volontari per la  loro preziosa disponibilità in un periodo così difficile, chiediamo ai cittadini un sostegno  attraverso la donazione del 5xmille”.

Serradifalco (CL), il prezioso aiuto di Auser
Attivissimo il circolo Auser di Serradifalco in questi difficili giorni di emergenza sanitaria. I volontari dell’associazione in collaborazione con don Salvo Randazzo forniscono aiuto alle famiglie più in difficoltà, con raccolta di spesa e beni di prima necessità e aiuto e compagnia telefonica alle persone sole.
“Siamo una comunità coesa – ha sottolineato Salvatore Pelonero – e lo abbiamo dimostrato e continueremo a farlo. Un grazie ai volontari che si sono spesi senza sosta per tutta la durata dell’emergenza Covid 19”.

Bisceglie (BT), Verde Amico per i bambini autistici
Auser Bisceglie collabora con il Comune, la Protezione Civile ed altre organizzazioni del territorio all’iniziativa “Verde Amico #volontariperlautismo” per dare alle famiglie di minori disabili la possibilità di trascorrere un po’ di tempo all’aperto in un luuogo sicuro e controllato. Lo spazio verde si trova presso il Giardino Botanico Veneziani in via Ariosto.

Trani: dal lunedì al sabato compagnia telefonica, supporto psicologico, incontri  culturali e corsi di ginnastica e smartphone
Da lunedì al sabato l’Auser Trani ha messo a punto ogni giorno della settimana un appuntamento diverso. Per non lasciare solo nessuno. Per non lasciare indietro nessuno. Si comincia il lunedì con l’assistenza psicologica telefonica dalle 18 alle 19  grazie al contributo di volontari psicologi esperti;   il martedì dalle 17,30 alle 18,30  è la volta dell’incontro al telefono per parlare degli ultimi programmi televisivi, il mercoledì sempre alla stessa ora corso online per imparare ad usare gli smartphone, il giovedì sempre dalle 17,30 alle 18,30 incontro in videoconferenza sul personaggio del giorno. Il venerdì torna l’assistenza psicologica dalle 18 alle 19. Il sabato dalle 11 alle 12 corso di ginnastica dolce on line. Inoltre ogni giorno della settimana dalle 9 alle 20 compagnia telefonica per gli anziani soli.

Vigevano (PV), azienda privata regala sanificazione alle macchine Auser usate dai volontari
I volontari di Auseri Vigevano ringraziano la società Doctor Glass che ha donato ad Auser Circolo di Vigevano  i trattamenti di sanificazione degli autormezzi utilizzati dai volontari per i servizi di consegna spesa e farmaci e per i trasporti sociali per cure urgenti.

Alpignano (TO), Auser dona un tablet e due smartphone alla terapia intensiva di Rivoli
L’Auser di Alpignano (TO) ha donato al reparto di Terapia intesiva dell’ospedale di Rivoli, un tablet e due smartphone, per facilitare il contatto fra i pazienti ricoverati e i famigliari.
La consegna è stata effettuata dal presidente di Auser Alpignano Vittorio Granisso direttamente al primario del reparto dott. Michele Grio.

Bibbiano (RE), successo per il telefono amico dell’Auser
Il Centro Auser di Bibbiano, dall’inizio dell’emergenza Covid-19, ha implementato l’attività di Telefono amico. Un servizio di compagnia telefonica gratuito per tutta la popolazione, in particolare quella anziana sola, che abbia desiderio di fare quattro chiacchiere.
«L’attività sta andando molto bene –  afferma la presidente del Centro Auser di Bibbiano, Vincenza Maraffi –. Attualmente sono 40 le signore che vengono contattate e che sono felicissime quando ricevono la chiamata tanto da richiedere di essere contattate più volte alla settimana.»
Per chi abita a Bibbiano e volesse attivare il servizio di compagnia telefonica Auser, basta rivolgersi al 0522 253244 (dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12).

Certaldo (FI), basta un sorriso
Pane, spesa, farmaci, medicine e mascherine. E anche pasti caldi.Generi di prima necessità consegnati direttamente a casa degli anziani. I volontari di Auser Verde Argento Certaldo, sono impegnati tutti i giorni della settimana per rendere la vita delle persone che vivono da sole il meno complicata possibile.
“Lo facciamo con il cuore – sottolinea la presidente Maddalena Cardillo- ci gratifica molto il sorriso e il grazie delle persone e qualche volta scappa una lacrima di emozione. E andiamo avanti più decisi che mai”.

Macerata, riaprono gli orti sociali gestiti da Auser
Ingresso contingentato, divieto assoluto di assembramento e rispetto della distanza di sicurezza. Con queste fondamentali restrizioni sono di nuovo accessibili da lunedì 27 aprile, gli orti sociali comunali di Fontezucca e di santa Croce a Macerata.
Il calendario degli accessi è stato affisso al cancello di ingresso degli appezzamenti di terreno e può essere anche richiesto all’ Auser, l’associazione incaricata della gestione degli orti sociali,  al numero telefonico 0733/234886 o agli uffici del servizio sociale al numero 0733/256345. Vige all’interno dell’area il divieto assoluto di assembramento ed è richiesto il rigoroso rispetto della distanza di sicurezza interpersonale.
Fonte: cronachemaceratesi.it

Masullas (OR), i volontari portano i fiori al cimitero
Dato il divieto di visita al cimitero, a Masullas (OR) a deporre i fiori sulle tombe del paese ci pensano i volontari. L’iniziativa dell’amministrazione comunale si intitola “Un fiore ai nostri cari defunti” ed è organizzata in collaborazione con l’Auser di Masullas.Le famiglie che vogliono mandare in cimitero un mazzo di fiori recisi dal proprio giardino devono contattare telefonicamente il Comune per prenotare il servizio che sarà naturalmente gratuito. Al mazzo di fiori bisogna attaccare un foglietto col nome del defunto e la posizione della tomba nel cimitero comunale. Saranno quindi i volontari ad effettuare il ritiro a domicilio dei fiori nella prima mattinata del sabato e del mercoledì e a provvedere a recarsi in cimitero per depositarli sulle tombe, naturalmente dopo aver tolto quelli appassiti.«L’amministrazione comunale – si legge nell’avviso ai cittadini – ha ritenuto doveroso, anche in questa esigenza intima e di grande valore cristiano, stare vicino alle famiglie, molte delle quali sentono il piacere e bisogno di non far venire meno il rispetto dovuto ai propri cari defunti».
Fonte: La Nuova Sardegna

Mantova, con “Adotta un nonno” gli studenti sostengono gli anziani soli
Si chiama “Adotta un nonno” la nuova iniziativa di Auser Mantova per tenere compagnia telefonica agli anziani isolati in casa in questo periodo di emergenza. E fare le telefonate saranno una decina di giovani volontari, tutti studenti universitari, che si sono resi disponibili. Auser da tempo ha attivato l’iniziativa di compagnia telefonica Filo d’Argento per il sostegno della domiciliarità a persone anziane sole o affette da una più cronicità. «In questi giorni di emergenza Covid-19 – racconta il presidente Edoardo Chiribella – è pervenuta la disponibilità di giovani universitari a rendersi utili per l’attività compagnia telefonica agli anziani che sono costretti a rimanere nelle loro case e non hanno una rete di sostegno parentale o amicale che supplisca alla mancanza di contatti sociali per la chiusura di luoghi d’incontro o aggregazione come i centri sociali. Ci è sembrato importante accogliere tale disponibilità da parte dei giovani a favore delle persone anziane attraverso l’attivazione di un rapporto personale, seppur telefonico, in cui la solidarietà di una voce amica può essere molto utile e apprezzata».
I cittadini dei comuni della provincia di Mantova che siano interessati all’attivazione della compagnia telefonica “Adotta un Nonno” possono rivolgersi ad Auser per mail info@ausermantova.org oppure al 3357835195. Un servizio che va ad affiancarsi alla compagnia telefonica già svolta da casa dai volontari Auser.
Fonte: Gazzetta di Mantova

Palermo, concorso per minivideo realizzati con il cellulare
Auser Palermo ha lanciato il concorso “Auser c’è. l’invecchiamento attivo al tempo del Coronavirus”. verrà premiato il miglior video autoprodotto con il proprio cellulare. L’iniziativa rientra nel progetto Una catena per la vita, sistema di videochiamate singole e di gruppo attivate dai volontari Auser e rivolta a circa 3mila anziani, per farsi compagnia, raccontarsi, condividere emozioni e speranze.
Tre le aree previste dal Concorso: salute e benessere, cultura, volontariato.
I migliori 3 minivideo, uno per Area, saranno premiati da parte dell’Auser di Palermo con un contributo di 500 euro per Aree Salute & Benessere e Cultura, e 150 euro per l’Area Volontariato.  Tali somme potranno essere integrate, ove operative, dai progetti per Accesso Diretto del  Cesvop e ad altri contributi. Saranno finalizzati ad una festa collettiva di liberazione dal Coronavirus, per l’Area cultura ad una escursione socioculturale di libertà e per il volontariato ad un buono acquisto da spendere in libreria, e/o elettronica, e/o acquisti generi alimentari per beneficienza.
Tutti i video prodotti non dovranno essere superiori ai 5 minuti, indicando da chi e dove sono  stati prodotti. Il concorso avrà inizio il 10 maggio ed il 20 dello stesso mese saranno indicati i vincitori.
Per info: 335-220589

Amantea (CS), una task force di solidarietà
L’Auser di Amantea, insieme alla Protezione Civile, alla Proloco  e a numerose associazioni cittadine ha dato vita alla Piattaforma  Covid 19 per il sostegno all’emergenza alimentare di numerosissime famiglie della città.
I  volontari Auser   in primo piano, dalla mattina alla sera e per due settimane  consecutive, sono stati presenti  presso i supermercati cittadini, impegnati nella raccolta dei beni alimentari. Presso la sede Auser di Amantea i volontari hanno inoltre provveduto a confezione i pacchi alimentari da consegnare alle famiglie in stato di bisogno. Sono stati vicini agli anziani soli supportandoli in mille modi con la compagnia telefonica, la consegna della spesa e dei farmaci a casa e anche delle mascherine.
Nel giorno di Pasqua volontari Auser e dell’Unitalsi, hanno consegnato 100 porzioni di lasagne calde più  bevande (dono di  un ristoratore locale) alle tante famiglie in difficoltà.


 

Dal Sindacato

Primo maggio 2020. “Il lavoro in sicurezza per costruire il futuro”
“Il lavoro in sicurezza per costruire il futuro” è il tema che caratterizzerà  la festa del primo maggio di  Cgil, Cisl e Uil.
In questo contesto, in accordo con la RAI è stato  definito all’interno del palinsesto di RAI 3 nella giornata del Primo Maggio, due appuntamenti di grande rilevanza: dalle ore 12,20 alle 13 edizione straordinaria del TG3 dedicata alla Festa dei Lavoratori, con intervista ai nostri tre Segretari generali, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Carmelo Barbagallo; dalle 20 alle 24, sempre su RAI 3, edizione straordinaria del Concertone con un evento televisivo, condotto da Ambra Angiolini, che terrà insieme le riflessioni dei Segretari generali CGIL CISL UIL, di altre personalità italiane e internazionali, di una decina di testimonianze di lavoratrici e lavoratori ed il contributo musicale di un cast di artisti di altissimo livello.
www.cgil.it

Dal 1 maggio on line“Collettiva” la nuova piattaforma multimediale della Cgil
Il primo maggio parte “Collettiva”, piattaforma multimediale al centro del nuovo sistema di comunicazione della Cgil per documentare il lavoro, le persone che lavorano, le loro storie, la loro condizione, problemi e aspirazioni, partendo dalla consapevolezza che le cose vanno viste collettivamente, che i problemi si risolvono lavorando insieme agli altri.
La piattaforma prevede un ampio ricorso ai video, oltre che a tutti gli altri sistemi di comunicazione.
“Collettiva” nasce dalla Cgil, dalle sue categorie e dalle sue strutture territoriali, per essere la piattaforma su cui diffondere il grande racconto collettivo del lavoro e del sindacato: le lotte, le battaglie, le conquiste e le pratiche solidali che trasformano le relazioni sociali partendo dai valori della solidarietà, della democrazia, della giustizia sociale, della sostenibilità ambientale e dei diritti delle persone.
“Collettiva” raccoglie le esperienze di Rassegna Sindacale, RadioArticolo1, Ediesse, degli uffici stampa e dei comunicatori della Cgil a livello nazionale e territoriale, per costruire insieme un discorso e un punto di vista comune. Partendo dalla condizione, dalle aspirazioni e dalle potenzialità delle persone cui ci rivolgiamo: le donne e gli uomini che vivono di lavoro – in tutte le sue forme – i pensionati, i giovani.  Con l’obiettivo di far conoscere e valorizzare le attività di iscritte e iscritti, attiviste e attivisti, delegate e delegati, dirigenti della Cgil.


 Associazionismo Volontariato Terzo Settore

#Nonfermateci: prosegue sui social la campagna del Forum Terzo Settore
Prosegue sul web la campagna  #Nonfermateci – C’è un’Italia che non può fare a meno di noi, lanciata nei giorni scorsi dal Forum Nazionale del Terzo Settore. Un’iniziativa che mira a sensibilizzare le istituzioni sull’attività delle organizzazioni di terzo settore a sostegno delle persone più fragili, destinate
a crescere irrimediabilmente dopo la fine di questa emergenza, quando saremo costretti a confrontarci con ancora più povertà e diseguaglianze.
La campagna #Nonfermateci si sviluppa attraverso i social network con delle card fotografiche che ricordano quanto siano importanti le attività ed il lavoro silenzioso, ma costante, svolto dalle organizzazioni del Terzo settore, dai volontari ed operatori, che ogni giorno con il loro impegno portano aiuto e sostegno ai cittadini più fragili e vulnerabili, intensificano le relazioni sociali, rafforzano la fiducia tra i cittadini e la coesione sociale delle comunità.
www.forumterzosettore.it

Mettiamoci in gioco: “Non riaprite le sale giochi”
“Mettiamoci in gioco”, la Campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo esprime la propria ferma contrarietà all’ipotesi di riaprire, forse già dal 4 maggio, le sale giochi.
Secondo le associazioni aderenti infatti,  il gioco d’azzardo è tutt’altro che un’attività essenziale, anzi comporta numerosi rischi di carattere sia sociale sia sanitario; proprio la situazione di lockdown ha avuto il positivo risultato di contenere le forme di abuso e dipendenza da gioco d’azzardo.
Inoltre, va ricordato un altro aspetto rilevante. Molte delle persone che frequentano le sale giochi hanno un’età avanzata e, dunque, sono particolarmente esposte ai rischi collegati alla diffusione del Covid-19.
Per queste ragioni Mettiamoci in gioco chiede al governo e alle forze politiche che le sale giochi siano tra gli ultimi esercizi commerciali a essere riaperti, quando l’emergenza sanitaria sarà del tutto sotto controllo.

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *