Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 23 numero 20 – 10 giugno 2020

Scritto da
10 Giugno 2020

Agenzia settimanale – Anno 23 numero 20 – mercoledì 10 giugno 2020
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it

Auserinforma

Auser aderisce a Civic Action. Una grande mobilitazione online per raccogliere azioni civiche che generano valore
Auser Nazionale ha aderito all’iniziativa  Civic Action, una grande mobilitazione online promossa dalla Fondazione Italia Sociale.
Le associazioni Auser  possono partecipare segnalando azioni civiche che generano valore.
 Durante la fase di emergenza scatenata dal Covid 19 migliaia di persone si sono messe in moto con esperienze ricche di significato e con modelli e strumenti innovativi, alcuni destinati a durare nel tempo.
Con l’iniziativa Civic Action, la Fondazione Italia Sociale, vuole individuare le esperienze e le pratiche che hanno il potenziale per svilupparsi anche dopo l’emergenza, per costituire la base di un nuovo e più robusto tessuto civico.
Le esperienze e pratiche devono rientrare in uno di questi settori: arte e cultura, formazione scolastica, ambiente, viaggi, salute e benessere, economia e lavoro, media e intrattenimento,  solidarietà in azione (assistenza sociale), governance.
Tutte le proposte devono essere inviate entro il 16 giugno 2020.
A conclusione dell’iniziativa, un e-book verrà resto disponibile a tutti online: racchiuderà tutto il percorso della Civic Action, inclusi i profili dei protagonisti e le storie e buone pratiche più interessanti. Tra queste, 5 verranno selezionate per essere raccontate dai protagonisti in un incontro in diretta  su SkyTg24.I circoli Auser che intendono  partecipare, potranno condividere la propria storia/progetto/esperienza,  sulla piattaforma digitale https://action.becivic.it/ entro le 23:00 del 16 giugno 2020.

Roma. Mi chiamo Gabriele, ho 16 anni e voglio fare il volontario all’Auser e aiutare gli anziani
“Mi chiamo Gabriele e sono uno studente di Roma. Ho 16 anni. Volevo sapere se posso dare una mano a portare la spesa o quello che serve a casa delle persone anziane.
A luglio e nei weekend vado a casa al mare vicino Roma; ma durante la settimana, ora che ho finito scuola, posso dare una mano! Abito in zona Eur e mi sposto con i mezzi pubblici. Se mi date “consegne” tutte vicine, anche non in zona mia così approfitto per camminare per Roma, non dovrei avere problemi”.
Questa è la lettera che il presidente dell’Auser Lazio Luigi Annesi ha ricevuto nei giorni scorsi. Una bella testimonianza, vera e sincera, dello spirito di solidarietà e di impegno sociale che molti giovani stanno portando dentro l’associazione.

Viterbo, deposti fiori ai piedi della lapide in travertino che ricorda l’uccisione di “Una donna rimasta sconosciuta”
A 76 anni dall’eccidio dell’8 giugno al passaggio a livello di porta Fiorentina, si è tenuta lunedì 8 giugno la tradizionale manifestazione commemorativa promossa ed organizzata da Auser Viterbo. Il Senatore Sergio Pollasrelli e la Professoressa Laura Viventi, per l’Auser Viterbo, hanno deposto una corona di fiori sulla lapide in Piazza Gramsci a Viterbo ai piedi delle mura. La lapide ricorda un episodio della rappresaglia tedesca contro inermi cittadini. In quel luogo, l’8 giugno 1944, vennero trucidate tre persone. Due erano uomini, cittadini viterbesi: Pollastrelli Giacomo e Telli Oreste.  La terza era una donna, “una donna – dice la lapide – rimasta sconosciuta”. Nessuno ha mai saputo chi fosse, di lei è certo solo l’epilogo tragico, analogo a quello di migliaia di donne rimaste sconosciute.
Auser Viterbo, da sempre impegnata nella trasmissione della memoria, contro chi sull’oblio della storia, mette in discussione valori di tolleranza, rispetto del diverso, solidarietà per i deboli,
attenzione verso i più fragili., da sei anni commemora quel triste evento con partecipazione di autorità e di cittadini.
Quest’anno, in osservanza delle restrizioni sanitarie, la celebrazione è stata ristretta ai due partecipanti. Il Sindaco, Giovanni Maria Arena, e il Presidente della Consulta del Volontariato, Sergio Insogna, hanno voluto comunque dare la loro adesione alla celebrazione.

 
Albinea (RE), sabato nei parchi aperti grazie ai volontari

Per i quattro sabati del mese di giugno (6, 13, 20, 27) riapriranno, dalle 16 alle 19, le aree gioco di due parchi albinetani (Baden Powell e Lavezza) grazie alla collaborazione tra il Comune e i volontari di Pro Loco e del servizio pedibus di Auser. I volontari garantiranno l’opera di igienizzazione. L’accesso alle aree attrezzate dovrà avvenire rispettando alcune regole: gli under 14 dovranno essere accompagnati da un genitore o da un adulto familiare, si dovranno evitare gli assembramenti e mantenere le distanze di sicurezza interpersonali. Inoltre tutte le persone che accedono al parco, di età superiore ai 6 anni, dovranno indossare la mascherina.
Fonte: Il Resto del Carlino

Ventimiglia (IM), volontari Auser nel polmone verde della città
Dopo gli interventi di ristrutturazione e la pausa legata all’emergenza sanitaria, hanno finalmente riaperto al pubblico i giardini Tommaso Reggio. Con un’importante novità: a garantire il rispetto delle norme di sicurezza, ma anche per evitare possibili usi impropri se non addirittura atti vandalici, almeno durante il giorno saranno sorvegliati da due volontari per turno. L’amministrazione ha richiesto la presenza all’interno del parco tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18 di 2 volontari dell’ Auser che ha garantito la disponibilità dei suoi associati. Il tutto, ovviamente, con l’ausilio della polizia locale.
La ristrutturazione dei giardini pubblici di via Veneto, principale polmone verde della città di confine, era iniziata nella primavera del 2019 in particolare con nuove piantumazioni nell’area sud, dopo il taglio di alcuni pini pericolanti. A completarla  la riapertura del laghetto, il tappeto verde nelle aiuole, nuovi alberi e tante piante di rose frutto di una donazione.
Fonte: Il Secolo XIX

Fusignano (RA), consegnati i premi della IV edizione di “Parole a Colori”
Nonostante l’anno scolastico in presenza si sia fermato a fine febbraio, nonostante le difficoltà insite in questo periodo così particolare per tutti, i volontari del Circolo Auser Volontariato di Fusignano hanno voluto portare avanti il progetto “Parole a Colori” che per l’anno scolastico 2019/2020 è alla sua IV Edizione consecutiva.
Il tema, che ha coinvolto le classi seconde e terze della Scuola Secondaria di Primo Grado Battaglia, era “I nostri sogni dopo la terza media”. Come per le precedenti edizioni, sono state considerate due categorie: “parole” per l’elaborato testuale e “colori” per l’elaborato artistico.
Purtroppo, viste le difficoltà del momento, non è stato possibile organizzare la cerimonia di premiazione, come è sempre stato fatto negli anni precedenti. I vincitori di ogni classe partecipante sono quindi stati avvisati singolarmente e ad ognuno è stata consegnata una pergamena.
A breve il catalogo con i lavori premiati sarà disponibile sul sito www.auserravenna.it.

Tavarnelle e Barberino (FI), un lento ritorno alla normalità
Dopo aver aderito per due  mesi al progetto della zona sud est Fiorentina mettendo a disposizione 2 auto e 7 volontari per la consegna di spesa e farmaci a domicilio, compagnia telefonica e altro, l’Auser  ha ripreso alcune attività se pur in tono minore a cominciare dal progetto “diamoci una mano” con la consegna della  spesa a domicilio 2 volte a settimana e alcuni accompagnamenti importanti (verso centro tumori, diagnostiche inderogabili TAC, RM ). Per questo sono impegnati a turno 7/8 volontari più giovani.
“Abbiamo anche in.programma alcune attività da tenere all’aperto con il Circolo La Rampa – sottolinea il presidente Paolo Pandolfi –  almeno una volta a settimana e per il 12 e 13  luglio abbiamo programmato  due giorni  a Gaeta Sperlonga, isola di Ponza. Abbiamo fatto un sondaggio e verificato che le persone hanno desiderio di muoversi”.  “Questo è il nostro fare nell’immediato – prosegue Pandolfi – ma la situazione, pur sotto.controllo dal lato sanitario, é in evoluzione e speriamo di continuare a compiere quel compito a cui siamo chiamati a svolgere, aiutare le persone più deboli e promuovere sempre  “l’invecchiamento attivo”.

Il grande impegno dei volontari di Auser San Michele al Tagliamento (VE)
Durante l’emergenza sanitaria i volontari del circolo veneto Auser di San Michele al Tagliamento si sono ampiamente impegnati per aiutare la propria comunità. “Per un mese ci siamo impegnati con otto autisti e quattro autovetture – racconto il presidente Antonio Trovato –  nella distribuzione di seimila mascherine (una ad ogni persona) in collaborazione col Comune, fornendoci indirizzi e quante persone. E’ stato un servizio molto impegnativo.  Adesso con un autovettura stiamo portando i libri a casa in collaborazione con la biblioteca Comunale. Per Noi è veramente una gioia poter aiutare. La grande Famiglia Auser non si smentisce”.

Piacenza, rinnovato il direttivo dell’Emporio Solidale
Mario Idda è il nuovo presidente di “Emporio Solidale Piacenza”. Il direttore della Caritas diocesana di Piacenza-Bobbio subentra a Laura Bocciarelli.
Al suo fianco è stato incaricato vice Luciano Guarinoni (presidente Auser), oltre ai consiglieri Federica Sgorbati (assessore ai Servizi Sociali, Infanzia e Pari Opportunità del Comune di Piacenza), Paolo Barone (del Centro di solidarietà Compagnia delle Opere), nella carica di segretario, e Ivana Casotti, della Croce Rossa Italiana, confermata tesoriere.
Le elezioni per il triennale rinnovo del direttivo dell’associazione che gestisce l’Emporio di via Primo Maggio hanno visto al voto i soci che rappresentano gli enti fondatori: il Comune di Piacenza, Svep (oggi Csv Emilia dopo la fusione del Centro Servizi Volontariato piacentino con quello di Parma e Reggio Emilia), Caritas diocesana, Croce Rossa Italiana e Auser a cui si sono aggiunti nel dicembre scorso Mcl, Acli, il Centro di solidarietà Compagnia delle Opere e “La Ricerca Onlus”.
Fonte: piacenzasera.it

 
Prato, raccolta di storie dalla quarantena

A Prato i volontari Auser sono stati presenti anche durante la quarantena per il Covid-19, svolgendo molte attività per le persone anziane e sole, come il servizio di consegna farmaci e spesa a domicilio e sportello di ascolto. «E’ stato un modo per fare sì che le persone sole e bisognose non si sentissero abbandonate – dicono dal gruppo Auser Circolo Anna Fondi – Abbiamo raccolte molte testimonianze sul nostro sito web e su Facebook. Ora lanciamo una proposta: chiediamo a chi lo vuole di scrivere un racconto della quarantena, in cui narrare sensazioni, emozioni, difficoltà, scoperte, aspetti positivi, imprevisti». L’iniziativa lascia ampio margine di scelta ai partecipanti che possono esprimersi in varie forme: testo scritto (racconto, diario, poesia, riflessione) da inviare per e mail, oppure scritto a mano in modo leggibile, per posta o in sede Auser), messaggio vocale, video, filmato via email o Whatsapp. I racconti dovranno pervenire entro il 31 luglio prossimo. Successivamente saranno raccolti dal Circolo culturale Anna Fondi, che a dicembre, organizzerà nella sede Auser di via Aniene 46, una serata dedicata alla presentazione del materiale pervenuto. Info: Antonio 349 7060964; spedizioni via e. mail: ausercircoloaf@gmail.com.
Fonte: La Nazione

 
Casola Valsenio (RA), 2500 mascherine dall’Auser

Il Centro Auser “Le Colonne” ha fatto dono al Comune di Casola Valsenio, di 2.500 mascherine antiCovid19.
I volontari del Centro hanno provveduto a preparare le buste con le mascherine che verranno messe a disposizione gratuitamente di ogni nucleo famigliare residente a Casola Valsenio. Ogni busta, con il nominativo del capofamiglia, contiene un numero di mascherine corrispondente ai componenti del nucleo famigliare.
Ogni nucleo famigliare potrà ritirare la propria busta nel punto di distribuzione che verrà allestito il martedì e la domenica mattina, dalle ore 9.00 alle ore 12.00 davanti al Municipio.
La consegna a partire da  martedì 9 giugno.
Fonte: ravennawebtv.it

Arcola (SP), i disegni dei più piccoli in regalo agli anziani
I disegni fatti dai bambini delle elementari vengono donati agli anziani per lanciare un segnale di speranza e ripartenza. Già agli albori della pandemia nel comune era stato attivato in collaborazione con la Pubblica Assistenza di Arcola e di Romito Magra il servizio di consegna a domicilio di spesa e farmaci. Il servizio verrà garantito  anche per tutto il mese di giugno con l’aiuto prezioso dell’Auser Romito Magra. I bambini della scuola materna durante i mesi di lockdown avevano realizzato tanti disegni incoraggianti. In accordo con l’assessore alla Scuola Sara Luciani, è stato deciso di stampare questi disegni e donarli agli anziani del territorio che usufruiscono del servizio di spesa e farmaci a domicilio. Un’idea per fargli sentire la vicinanza della comunità. La consegna dei disegni è partita nei giorni scorsi.
Fonte: La Nazione

 
Bovalino (RC), i pasti del “Gambero” distribuiti dai volontari Auser

L’ associazione” Auser- Noi Ci Siamo” di Bovalino continua nel percorso solidale in tempo di Covid-19. Questa volta i volontari guidati da Antonio Pecorella, presidente provinciale dell’ associazione e vicepresidente della sezione di Bovalino, insieme ai rappresentanti dell’ Unitalsi, hanno distribuito i pasti donati dal ristorante” Gambero Rosso” di Marina di Gioiosa. I rappresentanti dell’ Unitalsi e dell” Auser Noi ci siamo”, sono stati accompagnati dal sindaco Vincenzo Maesano. I volontari hanno consegnato i pasti sulla tavola di chi si trova in un particolare momento di difficoltà. Si tratta di gesti semplici ma concreti.
L’ attività dei soci dell’ associazione” Auser- Noi Ci Siamo”, con il coordinamento del presidente Paolo Graziano e l’ attiva partecipazione dei soci, si svolge quotidianamente a favore dei disabili, delle persone sole e delle famiglie bisognose nel territorio di Bovalino, ma anche a San Luca e Ardore.
Fonte: Gazzetta del Sud

 
Una nuova auto per i trasporti sociali all’Auser 19 Gallaratese
Auser 19 Gallaratese ha ricevuto dalla PMG e da numero sponsor locali,  una nuova vettura per gli accompagnamenti sociali nel quartiere. L’inaugurazione è avvenuta nei giorni scorsi alla presenza della PMG, dei rappresentanti dell’Auser, del quartiere 8.
Un ringraziamento da parte di Auser Milano alla Presidente e ai suoi volontari per un progetto realizzato che porta ottimismo e rilancio delle attività di Auser nel quartiere.


Dal Sindacato

Cgil, Cisl e Uil chiedono incontro a Presidente del Consiglio
Le Segreterie nazionali di Cgil, Cisl, Uil si sono riunite a Roma ed hanno deciso di richiedere un incontro al Presidente del Consiglio, con il duplice obiettivo di esplicitare, da un lato, le modifiche e i miglioramenti da apportare al decreto Rilancio, dall’altro, Cgil, Cisl e Uil rivendicano la realizzazione di un progetto condiviso e di un protocollo d’intesa con la partecipazione di tutte le forze sociali e produttive per la crescita e un nuovo sviluppo del Paese.
 Le priorità su cui agire sono le seguenti:
• lo sblocco e la definizione di nuovi investimenti per realizzare le necessarie infrastrutture materiali e immateriali, comprese le reti digitali;
• una riforma fiscale complessiva a partire dal contrasto all’evasione;
• la definizione di una nuova politica industriale e di sviluppo ecosostenibile, anche con l’utilizzo delle risorse messe a disposizione dall’Unione Europea per un nuovo modello di sviluppo che individui i settori e le attività strategiche per la crescita del Mezzogiorno e del Paese e per un’occupazione stabile e di qualità;
• la riforma degli ammortizzatori, politiche attive e contrasto alla precarietà;
• il rafforzamento delle politiche sociali – a partire da una legge sulla non autosufficienza -, dell’istruzione, della formazione, della sanità e della previdenza, con la conseguente valorizzazione del lavoro pubblico, da un lato, e delle pensioni dall’altro;
• il rinnovo dei CCNL pubblici e privati, e conseguente detassazione degli incrementi contrattuali.
Per info: cgil.it
 


Anziani e dintorni

In Lombardia 600 mila euro per contrastare truffe agli anziani: soldi destinati ai Comuni
Uno stanziamento di 600 mila euro nel biennio 2020-2021 per contrastare le truffe agli anziani. Lo prevede una delibera approvata dalla giunta regionale della Lombardia che stabilisce criteri e modalità per l’assegnazione dei contributi agli enti locali.
“Regione Lombardia – sottolinea l’assessore regionale alla sicurezza, Riccardo De Corato – da tempo destina somme ai Comuni per la realizzazione di progetti ed iniziative finalizzate ad aumentare la conoscenza di questi pericoli. Ed anche nel biennio 2020-2021, gli enti locali potranno contare su delle somme aggiuntive”.
“Contro questo tipo di reati abbiamo inoltre realizzato degli spot televisivi finalizzati al contrasto, invitando a denunciare alle Forze dell’ordine ogni situazione sospetta. Verrebbe da dire, guardando alla stretta attualità – agguinge l’assessore – che ai tempi del Coronavirus i criminali si sono evoluti, si va dalla truffa del tampone, ai finti tecnici che cercano di entrare in casa con la scusa della sanificazione”.
Fonte: milanotoday.it


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

Da Fondazione Cariplo Lets go, 15 milioni di euro  per il Terzo Settore
LETS GO! è un Bando realizzato da Fondazione Cariplo in collaborazione e con il contributo della Fondazione Peppino Vismara e con la partecipazione delle 16 Fondazioni di comunità.  Mette a disposizione 15 milioni di euro per sostenere l’operatività degli enti del Terzo Settore in sofferenza economica determinata dalla sospensione delle attività o dagli extra-costi generati dalla riorganizzazione dei servizi per lavorare in sicurezza causa dell’emergenza Covid-19. Possono accedervi gli Enti del Terzo Settore presenti in regione Lombardia e nelle province di Novara e Verbano Cusio Ossola, operativi  nei settori: ambiente, cultura, fragilità sociale. C’è tempo fino al 30 giugno per partecipare al bando.
Tutte le info su www.fondazionecariplo.it

Ampio schieramento parlamentare sostiene alla Camera l’emendamento di Cittadinanzattiva per il rafforzamento dell’assistenza domiciliare
La proposta per il rafforzamento dell’assistenza domiciliare, già lanciata in occasione del Decreto Cura Italia, da Cittadinanzattiva e oltre 70 fra organizzazioni civiche, associazioni di pazienti, federazioni e ordini professionali, società scientifiche e rappresentanti del mondo delle imprese, torna nel Decreto Rilancio grazie ad emendamenti presentati da parlamentari* di quasi tutti i gruppi (M5S, PD, Leu, Fratelli d’Italia, Forza Italia e Gruppo Misto). Gli emendamenti prevedono la realizzazione di Piani regionali pluriennali per il rafforzamento dell’assistenza domiciliare, finanziati attraverso la revisione del regime fiscale che vige sui prodotti da tabacco riscaldato rispetto alle normali sigarette.
“L’emergenza sanitaria ha messo in evidenza, con drammatica forza, quanto sia fondamentale una rete di assistenza territoriale che garantisca qualità e continuità di cura ai cittadini, soprattutto alle fasce più fragili”, ha dichiarato Antonio Gaudioso, segretario generale di Cittadinanzattiva. “Per questo siamo soddisfatti che sia stata prevista nell’ambito del Decreto Rilancio una misura di potenziamento per l’anno 2020 dell’assistenza territoriale e in particolare di quella domiciliare integrata”
Per info: Cittadinanzattiva – Ufficio stampa
Alessandro Cossu: 3483347608 – Aurora Avenoso: 3483347603
stampa@cittadinanzattiva.it www.cittadinanzattiva.it

Mettiamoci in gioco: Necessarie nuove misure per contrastare l’infiltrazione mafiosa nel gioco d’azzardo
La Direzione distrettuale antimafia di Palermo e la Guardia di Finanza hanno scoperto una vasta rete di attività nel settore del gioco d’azzardo da parte di clan della mafia siciliana. A dieci persone sono state applicate misure cautelari come il carcere e gli arresti domiciliari. I boss avevano ottenuto concessioni governative nel settore e gestivano nove agenzie di scommesse tra Palermo, Napoli e la provincia di Salerno per un volume di gioco stimato in 100 milioni di euro.
“Mettiamoci in gioco”, la Campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo sottolinea che, ancora una volta, vengono alla luce interessi mafiosi nel settore dei giochi legali. Le numerose indagini fin qui realizzate offrono un quadro impressionante della presenza delle mafie nel gioco d’azzardo. Per questo Mettiamoci in gioco chiede nuovamente che siano approvate al più presto misure incisive per limitare le infiltrazioni mafiose nel settore. Le proposte elaborate in sede di Commissione parlamentare antimafia sono un eccellente punto di partenza per avere una legislazione più adeguata all’attivismo delle organizzazioni mafiose nel gioco d’azzardo.
Per info: mettiamociingioco.org


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it www.auser.it

 

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *