Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 23 numero 28 – 2 settembre 2020

Scritto da
2 Settembre 2020

Agenzia settimanale – Anno 23 numero 28– mercoledì settembre 2020
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it

 

 

 

 

 

 

 

Auserinforma

Si avvia il percorso congressuale di Auser. Il 17 settembre Comitato Direttivo Nazionale
Auser ha dato avvio al percorso Congressuale che si concluderà nella primavera del 2021 con il X Congresso Nazionale. Il prossimo 17 settembre è stato convocato il  Comitato direttivo nazionale che si terrà parte in presenza a Roma alle ore 10,00 presso il centro congressi Frentani, parte in modalità videoconferenza. In quella giornata si dovranno discutere e approvare i  documenti congressuali, il regolamento, l’elezione della Commissione di Garanzia Congressuale nazionale, dando così iniziò al percorso del X Congresso Nazionale dell’Auser che si terrà, se le condizioni sanitarie e l’epidemia virale lo permetteranno, a Roma nel mese di Aprile 2021.

Elisa Giunti, nuova presidente all’Auser Filo d’Argento di Empoli
L’associazione empolese Auser Filo d’argento ha eletto nei giorni scorsi la nuova presidente, Elisa Giunti che subentra a Camilla Cerbone, dimissionaria per un altro importante incarico assunto circa un mese fa. L’assemblea, presieduta dalla presidente dell’Auser Empolese Valdelsa Daniela Tinghi, ha accolto all’unanimità la candidatura di Elisa Giunti, professione psicologa, seconda giovane presidentessa ad aver effettuato il servizio civile in associazione. Durante la riunione tenuta al circolo Arci di Avane, frazione di Empoli, la neoeletta ha ricevuto gli auguri dell’assessore al sociale del Comune di Empoli, Valentina Torrini, e del segretario empolese di Spi-Cgil, Silvano Pini. A seguire si è tenuto un pranzo sociale che ha permesso, rispettando le cautele anticoronavirus, a tante persone dell’associazione di ritrovare un momento di socialità e partecipazione.

Cavriago (RE), un albero di ciliegio per ricordare Gianni Zini, volontario dal cuore grande
Nel parco del Multiplo di Cavriago c’è un nuovo albero, un ciliegio da fiore, che renderà più bello l’ampio spazio verde e ricorderà a tutta la comunità Gianni Zini. Gianni ha curato, come volontario Auser  il giardino storico e il parco del Multiplo sin dalla sua apertura fino allo scorso anno, quando un malore improvviso lo ha portato via alla famiglia e alla comunità che amava tanto. Il suo impegno come volontario a favore della comunità si è espresso su tanti fronti per tutta la vita. Sabato 8 agosto si è svolta una toccante e intima commemorazione: i famigliari, gli amici, i rappresentanti di Auser Cavriago, i bibliotecari del Multiplo e la sindaca Francesca Bedogni si sono ritrovati per ricordare Gianni e per celebrare la nuova vita del ciliegio nel parco. Piantare un albero è un gesto carico di significato, una metafora della vita, che ha il suo ciclo, le sue ragioni, le sue infinite sfumature. “A distanza di un anno abbiamo pensato che il modo migliore per onorare il suo impegno civico fosse quello di piantare un albero nel parco, che sarà curato dai colleghi e volontari Auser Cavriago” così ha detto la sindaca Francesca Bedogni, durante la commemorazione alla presenza dei familiari di Gianni Zini. Gli amici volontari di Auser Cavriago hanno condiviso i loro pensieri “siamo qui dove lavoravi tu, e ci sei ancora quando ogni mattina ci ritroviamo qui, ci ricordiamo del tuo sguardo cordiale. Parlare di Gianni ci emoziona ancora”.
Fonte: Comune di Cavriago

Piacenza, un anno dalla scomparsa di Sergio Veneziani. Auser lo ricorda lanciando nuove idee  e progetti
A un anno dalla scomparsa di Veneziani – che è stato Segretario generale della Cgil Lombardia e presidente Auser sia in Lombardia che a Piacenza – l’attuale presidente dell’associazione di volontariato, Luciano Guarinoni, ha ricordato Veneziani pensando al futuro. “Sergio faceva della sincerità e del dialogo le sue cifre distintive. Il progetto di solidarietà, uguaglianza e sviluppo che lo ha sempre mosso da sindacalista e da dirigente lungimirante ora cammina sulle nostre gambe, ed è anche pensando a lui che come Auser, insieme a partner istituzionali e associazioni, stiamo organizzando iniziative che guardano alle “periferie” con i suoi occhi. Siano esse periferie territoriali, come quelle dei sobborghi cittadini o dei paesi sparsi del nostro Appennino, che Sergio conosceva bene, siano esse periferie sociali. La pandemia di coronavirus con cui stiamo ancora facendo i conti ha aggravato notevolmente il tema dell’isolamento e dell’esclusione dei soggetti fragili. La mancanza di un profilo come quello di Sergio Veneziani si sente oggi e si sentirà sempre. Quello che possiamo fare è portare avanti il suo lavoro facendo tesoro di quello che ci ha lasciato: l’attenzione agli ultimi della fila, in primis. Ed è questo quello che faremo, anche per lui” ha concluso Guarinoni.
Per info: Ufficio Stampa Auser Piacenza  auserpiacenzaufficiostampa@gmail.com tel: +39 3493545689

Copparo (FE), per chi non può uscire arriva “La biblioteca a casa tua”
La biblioteca ‘Anne Frank’ di Copparo (FE) si appresta ad attivare un importante servizio per le persone anziane, che presentano patologie che ne sconsigliano l’uscita di casa, o che per difficoltà motorie non possono recarsi in biblioteca. Dal primo settembre, infatti, prenderà il via ‘La biblioteca a casa tua’, il servizio di prestito gratuito a domicilio, dedicato a persone di età pari o superiore ai 70 anni, che desideri leggere un libro o una rivista, oppure ascoltare un audiolibro. L’iniziativa è stata elaborata in collaborazione tra le volontarie del Servizio Civile e con Auser, che ha messo a disposizione una bicicletta con pedalata assistita per consentire alle volontarie Claudia Catozzi e Federica Braga di provvedere alle consegne. «Le progettazioni sul territorio arricchite dalla collaborazione delle diverse realtà che vi operano – ha commentato il sindaco Fabrizio Pagnoni – contribuiscono concretamente alla sua crescita». L’auspicio del vicesindaco e assessore alla Cultura, Franca Orsini è che il servizio abbia un buon riscontro, «è rivolto alle fasce sensibili, in particolare agli over 70 e alle persone con difficoltà negli spostamenti, rendendo loro accessibile la lettura e la fruizione della biblioteca». A sperare in un buon riscontro è anche la referente della biblioteca, Sara Pedriali: «Andiamo così incontro alle esigenze della comunità, attuando la nostra mission di valorizzazione e promozione della lettura, attraverso un progetto nuovo». Semplice anche l’accesso al servizio: basterà formulare la richiesta per 30 giorni del libro, della rivista o dell’audiolibro tramite il numero 0532-864633, o alla e-mail biblioteca@comune.copparo.fe.it. Le consegne il lunedì mattina a Copparo e il giovedì mattina nelle frazioni.
Fonte: Il Resto del Carlino

 
Parma, volontari in campo per il rispetto delle misure anti-Covid
Dal mese di luglio i gilet arancioni dei volontari Auser Parma hanno fatto la loro comparsa in piazza Ghiaia durante i giorni di mercato. Grazie a una convenzione con il Comune, quattro operatori sono presenti fra i banchi del mercato, in affiancamento alle forze dell’ordine, per invitare i cittadini ad adottare comportamenti corretti per prevenire la diffusione del virus. «Non è sempre facile convincere la gente – confermano Luciano Scaldalai, Carlo Barvitius, Roberto Ferrari e Rodolfo De Bernardo: c ‘ è chi ringrazia, indossa la mascherina e rispetta la distanza, ma c’è anche chi fa finta di nulla, sapendo che non possiamo fare direttamente le sanzioni. Tanti, comunque, rispettano le regole». La convenzione è estesa anche ai mercati rionali in città e a quelli che si svolgono in diversi paesi della provincia, in cui l’ Auser è spesso impegnata in presidi analoghi, e anche in altri luoghi di aggregazione, come parchi e aree pubbliche affollate. Così Gli storici volontari hanno cambiato momentaneamente mestiere. Poiché il Covid non è ancora sconfitto, la preziosa presenza dei gilet arancioni è destinata a restare ancora a lungo. Ma la piena ripresa delle attività, soprattutto la riapertura delle scuole, prevista a metà settembre, prelude al ritorno dei volontari di Auser anche nelle attività ordinarie, che andranno a sommarsi a quelle svolte attualmente. Da qui la necessità di reperire nuovi volontari in aggiunta ai tanti già in forza all’associazione, e il conseguente appello del presidente Arnaldo Ziveri: «Nei mesi scorsi – fa notare Ziveri – quasi tutte le attività di volontariato svolte in precedenza sono state sospese a causa della pandemia, mentre ad Auser diversi enti pubblici convenzionati hanno chiesto di essere coadiuvati in nuove attività, come il trasporto a domicilio delle medicine e della spesa quotidiana alle persone sole e disagiate. Diversi Comuni, a cominciare da Parma, hanno poi chiesto la nostra presenza nei mercati ambulanti, alcuni anche nei parchi pubblici, per contribuire a far rispettare le raccomandazioni previste dalle norme volte ad evitare il contagio. I nostri volontari, persino nel giorno di Ferragosto, erano presenti al mercato della Ghiaia in appoggio alle forze dell ‘ ordine per favorire il rispetto delle norme. Con l’arrivo della stagione autunnale – continua Ziveri Auser sarà coinvolta nei presidi per indurre comportamenti corretti, ma anche nelle attività tradizionalmente svolte prima dell’ arrivo della pandemia: trasporto sociale, presidio di biblioteche e musei, vigilanza nelle palestre, informazione nelle strutture sanitarie, cura del verde pubblico e soprattutto nelle attività legate alla scuola, come i nonni vigili, i presidi oltre l’orario scolastico e la presenza sugli happy bus». «Pertanto – conclude l’appello di Ziveri – per poter svolgere nel migliore dei modi tutte queste attività, Auser ha bisogno di nuovi volontari e chiede a tutte le persone di buona volontà, siano essi giovani o meno giovani, di contattare l’associazione, nel Comune di Parma nella sede provinciale, in via La Spezia 156 (telefono 0521/295006), nei comuni della Provincia tramite i coordinatori dell ‘ associazione. Un modo per mettere a disposizione parte del proprio tempo libero al fine di sostenere la collettività, in un momento difficile per tutti».
Fonte: La Gazzetta di Parma
 

Asti, attività motoria in sicurezza in presenza e online
L’attività dell’ Auser di Asti non si è mai fermata, malgrado la pandemia. Ha continuato a funzionare il Telefono amico, per sostenere chi aveva bisogno di aiuto e conforto durante il forzato periodo di solitudine. Dal 31 agosto, nell’ambito dell’attività ludica di “Auser Insieme”, come tutti gli anni, organizza corsi di attività motoria seguendo le regole di distanziamento e controllo secondo le disposizioni vigenti, riprenderanno in presenza con l’insegnante Elena Cataldo le lezioni di pilates, yoga e ginnastica dolce a cui si sono aggiunti due corsi di fisio-postural e fisio-mobility. Per chi lo desidera, è anche possibile seguire le lezioni on line comodamente da casa, previa iscrizione in sede del corso prescelto. Chi intende iscriversi può telefonare allo 0141/091.279 o direttamente all’insegnante Cataldo al 347.34.34.583.
Auser Asti sta cercando volontari per le varie attività e in special modo per implementare i “nonni civici” per l’inizio dell’attività scolastica. Questi i referenti: Paolo Terzuolo, presidente; Franca Penna Vice presidente; Piero Barbesino, presidente provinciale. Info: 0141/091.279; 0141/30.060.
Fonte: La Stampa

Casalpusterlengo (LO), nell’orto sensoriale attività anche al coperto
Grazie alla nuova struttura, presso l’orto sensoriale di Casalpusterlengo (LO)  sarà possibile svolgere anche attività al coperto. Nei giorni scorsi i volontari dell’Auser e Riviviparchi si sono rimboccati le maniche e, insieme, hanno montato il tendone multifunzione nello spazio di via De Gasperi dove ha sede l’orto aperto dell’Auser. Ognuno ha fatto la sua parte e i volontari sono riusciti in un paio di fine settimana a installare il maxi gazebo, utile per ripararsi sia dalla pioggia che dal sole. «Lavorando uniti è stato possibile in poco tempo montare questa struttura, che siamo riusciti ad avere e che di fatto consente di svolgere attività anche al coperto e quindi di sfruttare ancora di più lo spazio – spiega il presidente dell’Auser Tea Valendino -, ora speriamo che tutte le iniziative che avevamo in mente, ma che si sono fermate causa Covid, possano essere avviate, in particolare quelle che prevedevano la collaborazione con le scuole». Dai bambini della materna, ai ragazzini delle scuole medie, dai bambini di Chernobyl, ai ragazzi del Centro psico-sociale dell’ospedale fino ai minori in tutela penale per la messa alla prova: l’orto dell’Auser è infatti un progetto nato oltre un anno fa e pensato per tutti, in particolare per i giovani, in un più ampio programma di sviluppo del rapporto intergenerazionale. Un’area che al suo interno vanta dei percorsi sensoriali finalizzati a far riscoprire la natura con tutti i sensi.
Fonte: Il Cittadino di Lodi

Bovalino (RC), pane e beni di prima necessità a chi ne ha bisogno
Sono molte le associazioni del Terzo Settore che in queste settimane non hanno abbassato la guardia affrontando le criticità emerse nel corso dell’emergenza Covid-19. Tra queste, c’è” Auser- Noi Ci Siamo” di Bovalino (RC). Il presidente provinciale dell’associazione e vicepresidente della sezione di Bovalino sottolinea: «Negli ultimi mesi ci siamo adoperati per raggiungere le famiglie bisognose del territorio, anche attraverso la distribuzione del pane, grazie al panificio Giorgi di Palazzi di Casignana che ci ha dato la possibilità di sostenere chi ha chiesto aiuto e che, grazie ai nostri volontari, non è rimasto solo». Muniti di mascherina e guanti i volontari dell’Auser hanno consegnato derrate alimentari a decine di famiglie: «Oltre al pane- sottolinea Antonio- stiamo distribuendo anche altri beni di prima necessità,alcuni donati da persone del luogo». Questa corsa solidale non si è fermata neanche ad agosto, anzi, Antonio Pecorella segnala la necessità di proseguire il cammino solidale e rivolge un appello:«Stiamo continuando a consegnare il pane che ci viene donato dal panificio Giorgi, che ringraziamo per tutto che ha fatto e farà. Però c’èl’ esigenza di proseguire con la distribuzione di beni,e di conseguenza facciamo un appello alle persone e agli imprenditori di buona volontà affinché si possano raccogliere e donare altre derrate. Ad esempio, le tante pizzerie che operano sul territorio anziché buttarei panetti di pasta possono cuocerli, mentre la nostra associazion eè disponibile ad andare a ritirarli e consegnarli alle varie famiglie».
Fonte: Gazzetta del Sud

Venetico (ME), nasce la nuova Università della Terza Età
Nasce l’Università della Terza età a Venetico (ME). L’amministrazione ha firmato il protocollo d’intesa con l’associazione “Auser insieme” di Milazzo, con l’intento di realizzare attività socio culturali per gli anziani e prevenire situazioni di isolamento ed emarginazione anche attraverso l’aggregazione. Presenti per l’occasione il presidente della Lute, Claudio Graziano, il sindaco Francesco Rizzo, il responsabile dell’area amministrativa, Stefania Lanfranco, la responsabile della sede di Venetico Nella Trimarchi ed il ragioniere La Macchia. I locali, all’interno dell’area ex Condor, sono stati concessi gratuitamente dall’Amministrazione per consentire lo svolgimento delle lezioni da ottobre.
Fonte: Gazzetta del Sud

San Polo (BS), una panchina rossa contro la violenza sulle donne
Nella storica sede dell’Auser «Amici del parco» di San Polo, a Brescia, lungo la piccola striscia di prato che separa i campi di bocce dal parcheggio, ieri pomeriggio è «sbocciata» una panchina rossa. La sua tinta infuocata risalta tra l’azzurro che riveste le altre sorelle per segnalare la fioritura di un nuovo presidio simbolico contro la violenza sulle donne e le discriminazioni di genere. Piccola fiammella accesa per ricordare l’uguaglianza tra i sessi e sensibilizzare i cittadini alla cultura della parità, il manufatto scarlatto testimonia l’impegno del mondo associativo e delle istituzioni nella lotta a un fenomeno diventato ormai drammaticamente ricorrente e nei confronti del quale serve mantenere costantemente alta l’attenzione sociale. A partire dal 2014, per far germogliare in ogni angolo della città il seme della solidarietà e del rispetto, le panchine rosse sparse per il territorio comunale sono ormai un’ottantina: frutto della collaborazione tra l’amministrazione comunale di Brescia e le più disparate realtà associative, nonché spia tangibile della rilevanza assegnata al tema da parte di tanti Consigli di quartiere. «La nostra associazione – ha commentato il presidente del gruppo Auser Carlo Borgogna – promuove da sempre i valori del volontariato, i diritti civili, sociali e politici e si spende a sostegno delle povertà e delle fragilità, perciò abbiamo ritenuto doveroso compiere un gesto a sostegno di tutte le donne maltrattate, per affermare che chiunque, nel proprio piccolo, può spendersi per denunciare e fermare la violenza».
Fonte: Brescia Oggi

Monteriggioni (SI) “Città che legge”, anche grazie all’impegno di Auser
Città che legge”: è il riconoscimento che si è aggiudicato il comune di Monteriggioni (SI). Si tratta di una iniziativa promossa da Centro per il libro e la lettura, istituto autonomo del Mibact, e Anci. “La promozione della lettura – afferma il sindaco Andrea Frosini – favorisce la cultura e l’inclusione sociale di una comunità e l’amministrazione comunale supporta ogni azione che la possa promuovere. Il riconoscimento premia l’impegno sul territorio dell’Associazione Amici della Biblioteca e dell’Auser Volontariato L’Età d’Oro di Monteriggioni, e delle Confraternite di Misericordia di Castellina Scalo e di Quercegrossa.
Fonte: La Nazione
Sacile (PN), nuove necessità dopo il lockdown: Auser cerca nuovi volontari
Nuovi volontari per l’ Auser di Sacile (PN); il presidente Francesco Naccari ha lanciato l’appello dalla sede nella Casa del volontariato, in via Ettoreo. «Molte le richieste di accompagnamento dopo il lockdown imposto dall’emergenza sanitaria – evidenzia – . Servono nuove forze solidali». Numerose le chiamate di persone sole che chiedono aiuto per raggiungere gli ambulatori per visite, accertamenti e prelievi, per la stessa consegna di farmaci.
Fonte: Messaggero Veneto

L’Auser di Asti ha la sua panchina
Nella città di Asti, sono state ripristinate dall’incuria cittadina alcune panchine del centro storico sotto l’egida dell’Assessorato alle Politiche Sociali, del Centro Servizi Volontariato e della Fondazione Cassa di Risparmio di Asti.Il Progetto è stato realizzato grazie al coinvolgimento delle Associazioni di Volontariato e della partecipazione dei giovani dai 14 ai 18 anni di età.
L’ Auser di Asti ha partecipato mettendo a disposizione i “ Pony della Solidarietà”; lo scopo sociale è quello di diffondere consapevolezza, responsabilità civile e avvicinamento alle istituzioni.
Le panchine “affidate” ad Auser si trovano in  piazza San Secondo, punto di riferimento del centro storico cittadino.

Terni, nuovi appuntamenti all’Alzheimer Cafè dell’Auser
Pronta la seconda parte di appuntamenti e iniziative previste per il mese di settembre. Si comincia il 3 con il gruppo di auto mutuo aiuto, il 10 è la volta della musicoterapia, il 17 settembre nuovo appuntamento per il gruppo di auto mutuo aiuto, mentre il 24 laboratorio del colore. Gli incontri si terranno dalle 18 alle 19,30 presso la sede di Caos.
Per info e contatti: auser.terni@umbria.cgil.it

Treia (MC): il  26 e 27 Settembre 2020 celebrazione dell’Equinozio Autunnale
A cura di Auser Treia, e con il patrocinio morale del Comune, si tiene il 26 e 27 settembre 2020 la festa che celebra l’Equinozio Autunnale,  con lo svolgimento di eventi culturali, ecologici, ludici e musicali. Tutti gli appuntamenti  si terranno sia al Centro Storico di Treia  ed in aree verdi limitrofe al centro, sia in località Moje di Treia. La partecipazione alla  manifestazione è libera e gratuita nel rispetto delle regole sanitarie anti Covid e comunque  fino ad esaurimento dei posti disponibili.  

 
Torre Santa Susanna (BR), Festa del Volontariato
Il 2 settembre presso il Centro Auser si terrà la Festa del volontariato organizzato in collaborazione con lo Spi Cgil. Appuntamento alle ore 20, prima delle esibizioni artistico musicali si terranno gli interventi di saluto della presidente Auser Puglia Lucia Scarafile, Filomena Schena della segretaria della Cgil di Brindisi e Antonio Macchia segretario generale Cgil di Brindisi. L’accesso ai locali e libero e gratuito e sarà contingentato nel rispetto delle norme anticovid, tutti dovranno indossare la mascherina.
Magnacavallo (MN). Cerimonia dedicata  alle  persone scomparse che non hanno potuto avere un funerale durante il lockdown
Organizzata da Auser e Avis, si è svolta nei giorni scorsi nel centro polivalente Pertini, una cerimonia collettiva di commemorazione di tutte le persone che a Magnacavallo sono scomparse a causa del Covid durante l’emergenza sanitaria e per i quali non era stato possibile organizzare un funerale. E’ stato un momento molto partecipato e commosso, un momento di condivisione del dolore fra parenti e amici, un’occasione importante per ricordare e salutare chi ci ha lasciato. Tutta una comunità si è stretta ai suoi cittadini.
Fonte:  Gazzetta di Mantova
 


Dal Sindacato

Superticket addio. Cgil: “Ora servono misure strutturali per potenziare e rilanciare il nostro Servizio Sanitario Nazionale”
Nella Legge di Bilancio promossa dal governo e approvata dal Parlamento lo scorso dicembre, era inserita una norma che abrogava il superticket. Una prima risposta di equità alle pressanti richieste di Cgil Cisl e Uil che negli anni si erano battute per l’eliminazione di un balzello per i cittadini e contemporaneamente inutile e dannoso “favore” alla sanità privata. 10 euro, in aggiunta al ticket ordinario, da pagare per ogni prescrizione specialistica che da domani 1 settembre sarà definitivamente abrogato. “Una misura giusta, risultato delle mobilitazioni sindacali e sociali, che rimuove uno dei principali ostacoli all’accesso alle prestazioni sanitarie è finalmente realtà”. Questo il commento della segretaria confederale della Cgil Rossana Dettori alla vigilia dell’entrata in vigore della norma. Ovviamente questo provvedimento, se pur tanto rivendicato, non è da solo sufficiente né a ridurre le diseguaglianze nel diritto alla salute, né a ridare centralità al Ssn. Proprio per questa ragione, la dirigente sindacale aggiunge che “Ora servono misure strutturali per potenziare e rilanciare il nostro Servizio Sanitario Nazionale con assunzioni di personale a tempo indeterminato e risorse destinate alla costruzione di una solida rete di servizi socio sanitari territoriali”. “È indispensabile non solo per fronteggiare meglio l’emergenza, ma per rispondere ai prevalenti bisogni di prevenzione e di cure, e – conclude Dettori – per ristabilire il diritto universale alla tutela della salute sancito dalla Costituzione”.
Fonte: collettiva.it


Anziani e dintorni

Dall’Istat un volume sull’Invecchiamento attivo
Il fenomeno dell’invecchiamento della popolazione è ormai un processo ineludibile in quasi tutti i paesi a sviluppo avanzato. Occorre dunque un cambiamento culturale che porti a politiche mirate per governarlo, con l’obiettivo di trasformarlo da un peso a una risorsa per la società, attivando tutte le potenzialità delle persone anziane. La progressiva attenzione a livello internazionale ha stimolato molti paesi ad adottare politiche per l’invecchiamento attivo e ha portato alla costruzione dell’Active ageing index (Aai) a cui l’Istat ha collaborato con i partner internazionali (Unece e Commissione europea) pubblicando il volume “Invecchiamento attivo e condizioni di vita degli anziani in Italia”.  Si tratta di uno strumento composto da 22 indicatori, in grado di monitorare i risultati nei diversi ambiti, utile soprattutto ai policy maker per la valutazione e l’adozione di politiche adeguate di sostegno all’invecchiamento attivo. Tale indice è stato declinato per genere e regione, abbracciando un periodo che va dal 2007 al 2018.
Il volume offre una lettura diacronica dell’invecchiamento attivo, proponendo altresì approfondimenti tematici e analisi su diversi indicatori.
Per info: www.istat.it

Da 25 anni Pronto Alzheimer sostiene e consiglia
Pronto Alzheimer è la linea telefonica che da 25 anni offre  supporto alle famiglie delle persone con demenza. Un aiuto molto articolato e fortemente concreto che, negli anni, ha fatto la differenza per migliaia di familiari impegnati nell’assistenza quotidiana di una persona con demenza: un compito complicato da sostenere, perché molto spesso porta con sé confusione, paura, frustrazione e senso di inadeguatezza. In occasione dell’avvio del IX Mese Mondiale Alzheimer i promotori dell’iniziativa  rilanciano i servizi offerti da Pronto Alzheimer, chiamando lo  02809767 ci si può confrontare con volontari e con  esperti per ricevere orientamento e consigli pratici a titolo completamente gratuito per affrontare le difficoltà che la malattia porta con sé. Assistenza, Terapia Occupazionale, counselling psicologico, ambito previdenziale e legale sono solo alcune delle specializzazioni  a disposizione per trovare conforto, informazioni e sostegno concreto.
Pronto Alzheimer risponde dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

Potenza, grande successo del Festival letterario La città delle infanzie
Si è svolta a Potenza dal 28 al 31 agosto la quarta edizione del  Festival letterario ideato da Gianluca Caporaso, insieme a Lavieri Edizioni e all’associazione culturale La luna al Guinzaglio, “La città delle infanzie – ovvero le strade degli incontri”. In una formula ridotta e lontana dalle scuole, per via delle restrizione dovute alla pandemia di Coronavirus, il Festival delle infanzie ha  resistito e dedicato questa edizione alla strada.
Gianluca Caporaso, direttore artistico del festival, insieme a Marica Sabia in rappresentanza della  cooperativa sociale “Centostrade” e Mario Sarli, di “Auser Basilicata” – ha raccontato di come è nata l’idea di dedicare questa edizione alla strada, “luogo ideale in cui mettere insieme Rodari e Fellini, nell’anno in cui entrambi diventano centenari, in cui le dimensioni oniriche e fantastiche di entrambi, trovano la massima espressione. Inoltre, specie dopo i mesi della chiusura, il ritrovarsi in strada e riguadagnare l’aperto, assumono oggi un aspetto ancora più importante”.  “Per riuscire ad organizzare il tutto  – ha aggiunto lo scrittore lucano  – è stato fondamentale il sostegno e l’aiuto di  due soggetti del terzo settore lucano di enorme rilevanza, che sono da una parte l’Auser Basilicata e dall’altra una rete di soggetti, che hanno come capofila la cooperativa Centostrade.
Il racconto degli eventi e tutte le info sul sito: www.lacittadelleinfanzie.it


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

Festival dello Sviluppo Sostenibile
Dal 22 settembre all’8 ottobre si rinnova l’appuntamento annuale con il Festival dello Sviluppo Sostenibile, la più grande iniziativa italiana di sensibilizzazione della società civile sui temi della sostenibilità economica, sociale e ambientale. Nel rispetto delle misure previste dal Governo per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, quest’anno il Festival si rinnova nel formato, articolandosi sia in eventi tradizionali in presenza, sia online, su tutto il territorio nazionale, per favorire il confronto, condividere le migliori iniziative e accelerare il raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile dell’Agenda 2030.
Per info: festivalsvilupposostenibile.it –  asvis.it
 

“Intervista con il Territorio”, a Roma nuovo appuntamento in presenza con i seminari del Giornale Radio Sociale dedicati alla comunicazione sociale
“Comunicazione sociale e relazioni post Coronavirus”: è questo il titolo del nuovo appuntamento del ciclo di seminari “Intervista con il Territorio” promosso da Giornale Radio Sociale, Forum Terzo Settore, Redattore Sociale, il sostegno di Fondazione con il Sud e la collaborazione dell’Ordine dei Giornalisti.  
Gli incontri, sospesi a seguito dell’emergenza Covid, riprendono con un incontro in presenza a Roma, presso     lo Scout Center in Largo dello Scoutismo 1, dalle 9.30 alle 13.30.
Nel corso della mattinata verrà affrontato il tema della trasformazione della comunicazione sociale nel contesto attuale: territorio e relazioni sono due parole chiave della comunicazione sociale, ma che che comunicazione sociale sarà in una fase nella quale questi due riferimenti si sono, necessariamente, smaterializzati?
Tra i relatori interverranno Claudia Fiaschi, portavoce Forum Terzo Settore; Roberto Natale, Responsabilità Sociale Rai; Carlo Borgomeo, presidente Fondazione con il Sud; Andrea Volterrani, Università Tor Vergata; Paolo Borrometi, vicedirettore Agi; Maurizio Di Schino, Tv 2000; Paola Spadari, presidente Odg Lazio; Guido D’Ubaldo, segretario Odg nazionale; Ivano Maiorella, direttore Giornale Radio Sociale.
Iscrizioni presso la piattaforma Sigef ODG.

Tre Giorni di Pace
Il 9,10 e 11 ottobre a Perugia si terrà l’evento “3 Giorni di Pace” promossa dagli organizzatori della storica Marcia Perugia Assisi. Saranno tre giorni dedicati alla costruzione di una pace vera, autentica, fondata sulla promozione e il rispetto dei diritti fondamentali di ogni persona. “Zero chiacchiere e tante idee positive per cercare le soluzioni ai molti problemi che incombono e per progettare le cose che dobbiamo fare nei nostri prossimi 10 anni.” Sottolinea il coordinatore Flavio Lotti in una nota.
“E alla fine, domenica 11 ottobre, cammineremo assieme da Perugia ad Assisi, sulla via di San Francesco e Aldo Capitini, per costruire una nuova economia, della cura e della fraternità”.“Denunceremo la nuova, spaventosa, corsa al riarmo e daremo voce a chi resta disperatamente prigioniero delle tante guerre che continuano anche alle porte di casa nostra. Ma soprattutto cercheremo di riscoprire e promuovere il valore della cura: il primo modo concreto di fare pace in ogni momento di tutti i giorni”.
Per info e adesioni: adesioni@perlapace.it www.perlapace.itwww.perugiassisi.org


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *