Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 23 numero 35 – 21 ottobre 2020

Scritto da
21 Ottobre 2020

Agenzia settimanale – Anno 23 numero 35 – mercoledì 21 ottobre 2020
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it

 

 

 

 

 

Auserinforma


Auser ha aderito all’Appello “Finanziamente Europei: Priorità all’assistenza sociale e sanitaria territoriale”

L’Auser Nazionale ha aderito all’Appello “Finanziamenti Europei per la Ripresa: Usarli bene. Priorità assistenza sociale e sanitaria territoriale”. Un appello promosso e sottoscritto da un’ampia platea di soggetti, dai sindacati confederali al mondo dell’associazionismo e del volontariato. L’Appello contiene proposte concrete per l’utilizzo di almeno 30 miliardi destinati a 10 progetti per il Potenziamento dell’Assistenza Socio Sanitaria Territoriale.
“La drammatica lezione della emergenza pandemica – si legge nell’Appello –  ci ha confermato che è indispensabile rendere più forte il Servizio Sanitario Nazionale, pubblico e universale e che priorità assoluta sono il potenziamento e la ristrutturazione dell’assistenza integrata sociosanitaria territoriale. È evidente che il modello che separa sanità da sociale, fondato prevalentemente sul “ricovero”, sia in ospedale che in altre strutture residenziali, come le Rsa, ha mostrato enormi limiti. È invece diritto e aspirazione di ogni persona vivere e curarsi nel proprio contesto di vita, con il sostegno dei servizi domiciliari e territoriali. Ciò è più efficace e sicuro, a maggior ragione quando la persona è più vulnerabile: anziana e non autosufficiente, con malattie croniche, con problemi di salute mentale, dipendenze, disabilità, detenuta, migrante, ecc. È necessario che si affermi in maniera compiuta un modello di “salute di comunità e nella comunità”.
Per info e adesioni: www.salutedirittofondamentale.it  www.sossanita.it

Consegnate le Onorificenze del Presidente della Repubblica. Fra i Cavalieri anche un volontario Auser
Si è svolta martedì 20 ottobre  al Palazzo del Quirinale, la cerimonia di consegna delle onorificenze di Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica italiana, conferite “motu proprio” dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il 3 giugno scorso, a un gruppo di  cittadini, di diversi ruoli, professioni e provenienza geografica, che si sono particolarmente distinti nel servizio alla comunità durante l’emergenza del coronavirus.  Fra i 56 nuovi Cavalieri anche  Giacomo Pigni, volontario Auser Ticino Olona.
I riconoscimenti, attribuiti ai singoli, vogliono simbolicamente rappresentare l’impegno corale di tanti nostri concittadini nel nome della solidarietà e dei valori costituzionali.
La cerimonia, condotta da Mia Ceran, è stata aperta dalla proiezione di un filmato realizzato da Rai Cultura e dall’intervento del Presidente Mattarella.

Rieti, “Anni di vita” con il progetto Auser e Amar finanziato dalla Regione Lazio
Si chiama “Anni di vita” ed è il progetto promosso dalle associazioni Amar e Auser, finanziato dalla Regione Lazio, nell’ambito delle iniziative utili a favorire corretti stili di vita che possano prevenire specifiche patologie e che migliorino la qualità della vita dei soggetti ultra 65enni. Il progetto  è stato presentato il 15 ottobre nell’aula ex università della Provincia di Rieti, a palazzo d’Oltre Velino.
“Al centro – spiegano le associazioni – ci sono tre importanti pilastri, l’attività sportiva, l’educazione alimentare e le attività di socializzazione. Sappiamo che l’attività fisica regolare aiuta a controllare molte malattie tipiche dell’età avanzata, fa bene al cuore, abbassa il diabete e fa bene anche al cervello. Il progetto prevede due corsi presso la palestra Xtreme Gym in via fratelli Sebastiani 121, che dureranno sei mesi, con due incontri settimanali durante i quali i partecipanti saranno seguiti da una esperta fisioterapista. Proporremo anche sei incontri sull’alimentazione e diversi tipi di attività per socializzare e stare insieme facendo cose belle. In programma sabato 24 ottobre a Cantalice per la prima escursione alla scoperta dei santuari. Purtroppo il momento non è dei migliori e l’infezione da Covid sta rialzando la testa, ma noi, prestando la massima attenzione alle misure di sicurezza, vogliamo ripartire per altre belle esperienze”.
Per informazioni e per iscriversi alle varie attività è possibile contattare Andreina Ciogli al numero 328- 0616753.
Fonte: Il Messaggero

Perugia, con “Servizio Buongiorno” per prevenire l’isolamento degli over-70
Soli, con pensioni all’osso e servizi insufficienti: è la condizione che spesso vivono gli anziani di Perugia. Per questo la Fondazione Cassa di Risparmio finanzia il progetto “Servizio Buongiorno” (realizzato da Auser, Comune, associazione Liberi Amministratori di Condominio, Elce Viva, Vivi il Borgo, Ya Basta! Spi-Cgil, Unione degli universitari) nell’ambito dell’avviso “Welfare di prossimità per la popolazione anziana”, edizione 2020. «Il progetto “Servizio Buongiorno” – spiega la presidente dell’Auser Franca Gasparri – intende prevenire l’isolamento sociale degli over 70 del centro storico strutturando e sperimentando un servizio innovativo di assistenza ed erogazione di attività, anche domiciliare, di sostegno psicologico ed inclusione finalizzato alla individuazione preventiva dei bisogni specifici che le persone anziane esprimono».
Fonte: La Nazione

Il grazie di Auser Monza Brianza ai suoi giovani volontari
Auser Monza Brianza ha voluto ringraziare i giovani volontari che durante l’emergenza sanitaria si sono resi disponibili a consegnare spesa e farmaci alle persone anziane e fragili o a chi era in quarantena. In accordo con i Comuni di Monza, Desio e Villasanta sono state fatte oltre 600 consegne tra spesa e farmaci e grazie alla solidarietà mostrata da questi giovani ragazzi, Auser Monza Brianza non si è mai fermata, seppur i volontari di “senior”, ovvero over65, siano rimasti a casa, per la sicurezza di tutti. Non solo: in questo difficile periodo di isolamento i volontari Auser hanno svolto centinaia di telefonate di compagnia, in contrasto alla solitudine nella quale le persone più anziane si sono ritrovate. Auser vuole ringraziare questi ragazzi che in momento così difficile hanno mostrato grande sensibilità e si sono impegnati, ponendosi in prima linea, accanto a chi aveva più bisogno, per non lasciare indietro nessuno, per non dimenticarsi di chi è solo.

L’ambulatorio iniettivo torna in Via Maggiore a Ravenna
Da lunedì 19 ottobre l’ambulatorio iniettivo, che era stato trasferito temporaneamente al CMP a seguito della ristrutturazione dello stabile, ritorna nei locali della Circoscrizione Prima, in Via Maggiore 120-122 a Ravenna. Sarà possibile accedere all’ambulatorio, in modo totalmente gratuito, per la somministrazione di iniezioni intramuscolari, effettuata da personale infermieristico Auser, Ada e Anteas, presentando la richiesta del medico, i farmaci prescritti e una siringa adeguata alla somministrazione degli stessi.
L’ambulatorio è aperto dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 9.30. Per prenotazioni e informazioni si può chiamare il numero 0544 482 616 attivo dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 12.00. Ricordiamo che per accedere all’ambulatorio, è necessario essere muniti di mascherina adeguatamente posizionata sul volto a coprire naso e bocca.

Firenze, Auser riprende le attività nel Quartiere 4
Accompagnamento, compagnia, commissioni, laboratori di informatica, sportello informativo,  consegna della spesa, corsi e tante attività culturali.
Auser Volontariato Firenze riprende le proprie attività nel Quartiere 4 con un rinnovato impegno: quello di essere vicini alle fasce più deboli dei suoi abitanti, promuovere l’invecchiamento attivo delle persone ed essere cittadini attivi in una realtà che chiede partecipazione a fianco delle Istituzioni nell’erogazione dei Servizi – comunica Auser Q4 sulla sua pagina Facebook – Un’attenzione speciale all’aiuto alle persona anziane spesso con impedimenti e sole ma anche tanta socializzazione per contrastare solitudine ed isolamento. Le Attività non si  rivolgono solo agli anziani ma anche ai giovani “desideriamo che anche i giovani siano protagonisti della nostra solidarietà al Quartiere 4 e con loro saremo di aiuto ai piccoli alunni delle Scuole che a casa non possono avere aiuto nei compiti scolastici”.

A Castiglione del Lago e Città della Pieve (PG) di nuovo operativi i Nonni Sociali, Ripartono  i Centri ricreativi per i bambini
A Castiglione del Lago e Città della Pieve a partire dal 17 ottobre, riparte il Centro  per bambine e bambini  dai 3 ai 6 anni promosso grazie al progetto “I  Nonni come fattore di  potenziamento della  Comunità educante” sostenuto da Con i bambini Impresa Sociale.
Uno spazio educativo laboratoriale, ma soprattutto un luogo di supporto alle famiglie dove i bambini possono giocare, creare, raccontare e crescere sotto la guida di educatori professionali e con il prezioso supporto dei Nonni Volontari dell’Auser.
Verranno proposte attività di teatro, narrazione, pittura, musica, erbario e tante altre esperienze stimolanti.
A Città della Pieve il centro sarà operativo il sabato dalle 8,30 alle 12.30, il lunedì e il giovedì dalle 15 alle 17.30. Il centro si trova presso la sede dell’Auser in via Vittorio Veneto 6. Per info 3398479369 -3492331003.  A Castiglione del Lago il centro sarà operativo presso l’Auser (ex aeroporto Eleuteri) il sabato dalle 8,30 alle 12,30 per informazioni 3484446316. Gli spazi sono gratuiti occorre telefonare per prenotarsi.

Massimo Patrignani nuovo presidente provinciale di Auser Como
Al centro civico di Albate (CO) i direttivi di Auser hanno nominato Massimo Patrignani presidente provinciale di Auser. Prende il posto del dimissionario Francesco De Luca, presidente per tre anni, lasso di tempo in cui l’associazione è cresciuta come numero di associati, attività e servizi, sia nell’aiuto alle persone fragili, sia nelle azioni di promozione sociale.
Sessantacinque anni, già dirigente comunale con specifica esperienza in materia d’istruzione, progettazione europea, rapporti tra pubblica amministrazione e realtà associative, Patrignani è componente di Auser da tre anni e fa parte del direttivo del Centro servizi volontariato dell’Insubria.
“Ringrazio per la fiducia accordata – commenta Patrignani – i bisogni delle persone fragili aumentano esponenzialmente a causa dell’emergenza sanitaria, imponendo al terzo settore un ripensamento complessivo del proprio ruolo e della capacità di collaborare con le istituzioni nella costruzione di un welfare in grado di dare risposte concrete. In questo quadro Auser territoriale Como vuole continuare a svolgere un ruolo importante”.
L’associazione conta 2984 associati e 298 volontari attivi nei servizi di Filo d’argento (dato 2019).Il Direttivo ha poi nominato la nuova presidenza provinciale, composta da Sandro Crivelli (Auser Rovello Porro); Patrizia Fanara (Auser Lurago d’Erba) Amleto Luraghi (Auser della Regia, già segretario CdL di Como); Daniela Vezzolo (Auser Dongo).
Fonte: ecoinformazione.com

Fabriano (AN), arriva il Taxi Sociale
Arriva il taxi sociale a Fabriano (AN) e negli altri comuni dell’entroterra per gli utenti fragili in difficoltà fisica, psicologica o economica che dalle prossime settimane avranno la possibilità di salire gratuitamente su un veicolo con tanto di conducente per onorare le loro incombenze. Il servizio sarà possibile grazie alla disponibilità dei volontari Auser che metterà a disposizione il servizio di assistenza per il trasporto degli utenti. Di questa opportunità potranno fruire i soli soggetti già assistiti dai servizi sociali territoriali, in quanto riconosciuti in condizioni di effettivo disagio. Per loro ci sarà la possibilità di essere raggiunti dal veicolo di turno e dal relativo conducente per essere accompagnati a fare la spesa, in banca, in Comune o in qualunque altro pubblico esercizio per smaltire reali esigenze, in modo, dunque, da non abbandonare soggetti che rischierebbero di rimanere appiedati e ancora più in difficoltà, specie in questo periodo di emergenza per la pandemia già difficile di suo.
Fonte: Il Resto del Carlino

Olgiate Olona (VA), riapre lo sportello per gli immigrati
Ha ripreso l’attività, tornando a pieno ritmo lo Sportello Immigrati di Olgiate Olona (VA).
Il servizio è gestito da Auser Orizzonti, in convenzione con l’Azienda Consortile Medio Olona Servizi alla Persona.  Si tratta di un punto di riferimento primario per la popolazione extracomunitaria, che sta sempre più diventando numerosa in tutti i comuni. Per questo, con il lockdown, è venuto a mancare un servizio fondamentale per la massima integrazione degli stranieri. Ebbene, considerato il perdurare dell’ emergenza sanitaria nazionale legata alla diffusione del coronavirus, lo sportello ha aperto con ricevimento su appuntamento e solo nella sede del Comune di Olgiate Olona fino al 31 dicembre. Per prenotarsi si può telefonare al numero 331375265 solo nei seguenti giorni e orari: lunedì e mercoledì dalle 9.30 alle 12. Ecco i giorni di apertura: lunedì dalle 15.30 alle 18; martedì e giovedì dalle 9.30 alle 12 e dalle 15 alle 19; venerdì dalle 9.30 alle 12 e sabato dalle 9 alle 13. Sono numerose le prestazioni garantite: sostegno dopo-scuola per i bambini durante l’inserimento e per difficoltà scolastiche; ricerca lavoro (soprattutto per colf e badanti) mettendo in contatto domanda e offerta e svolgendo pratiche come assunzioni e licenziamenti; stampa dei bollettini dell’Inps per il versamento dei contributi e comunicazioni a enti come commissariati e prefetture; scuola di alfabetizzazione; assistenza per le richieste di permesso di soggiorno quando vengono stabilite le aperture dei decreti-flussi o le regolarizzazioni di varie tipologie di lavoratori, i rinnovi, i ricongiungimenti familiari e le richieste di cittadinanza. Fra i service ci sono le asseverazioni davanti al giudice di pace, con la traduzione in italiano di documenti legali-amministrativi in possesso degli utenti non comunitari.
Fonte: La Prealpina

Trani, ripartono i Nonni Vigili
Lunedì 19 ottobre 2020 alle ore 8,00 è ripartito il progetto “Nonni, nonne vigile e non solo” e i volontari Auser si sono fatti puntualmente trovare davanti ai plessi scolastici coinvolti dall’iniziativa. Nonostante il clima generale di paura a causa del Covid 19, il servizio di vigilanza all’ingresso e all’uscita delle scuole è ripartito. “Una bella esperienza per i nostri volontari  – sottolinea il presidente Antonio Corraro – che con la pioggia e il freddo, alle prime ore della giornata si sono sempre prodigati per garantire sicurezza ai nostri ragazzi. Ancora una volta ringraziamo l’Amministrazione comunale per la fiducia riposta nella nostra organizzazione, sperando di fare al meglio il nostro dovere”.

Pergine (TN), volontari in aiuto degli anziani più fragili
Un gruppo di volontari Auser sta seguendo una  ventina di utenti sul territorio per un servizio gratuito al quale gli interessati si rivolgono direttamente, o su invito degli assistenti sociali, ma anche della Comunità di valle.
«In questo momento – dice Armando Pergher, presidente Auser Pergine – abbiamo dei volontari che vanno a fare la spesa per gli anziani, o anche li accompagnano. Nei momenti di Covid abbastanza forte, non potevamo esporli al rischio di contagio, mentre ultimamente possiamo accompagnarli al supermercato, a fare le visite mediche, in farmacia, o portiamo le medicine a casa, sempre muniti di dispositivi di protezione e prevenzione». «Gli anziani – dice ancora Pergher – sono contenti del nostro servizio e ce lo manifestano di tanto in tanto con qualche bigliettino di ringraziamento e con i volontari stabiliscono spesso un rapporto personale di vicinanza. Cerchiamo poi di organizzare anche qualche momento di intrattenimento, per passare qualche ora serena con loro, anche se in questo momento siamo ridotti all’osso e le attività ludiche sono bloccate. A fine agosto, per esempio, si facevano i balli di gruppo al parco Tre Castagni con merenda e musica dal vivo. Ora facciamo solo i compleanni una volta al mese, ma con molta attenzione, in una sala del Comune a Canale dove è possibile mantenere il distanziamento».
Fonte: Giornale del Trentino

Erbusco (BS), arte contro paura e isolamento
Un’occasione per scoprire e riscoprire la grande bellezza di un’opera d’autore. Un viaggio che va oltre le valutazioni meramente tecniche, ma «affresca» le rivendicazioni legate a mode e costumi dell’epoca di quadri e sculture che vengono esaminati nel loro contesto sociale. Sono queste le premesse dell’interessante ciclo di lezioni di storia dell’arte, tenuto dal professor Adriano Bernasconi all’Auser di Erbusco (BS). L’iniziativa si è aperta il 14 ottobre con un incontro sul futurismo e la figura di Umberto Boccioni. Aderendo al progetto «Relazioniamo» di Regione Lombardia, l’obiettivo del ciclo di formazione, che prevede anche incontri di altre aree culturali e motorie, tra cui la filosofia e la ginnastica, è quello di superare le paure che il periodo del Covid-19 ha instaurato nelle persone e di aiutare le persone più deboli a tornare a vivere momenti non solo lavorativi ma di aggregazione sicura, in grado di nutrire e stimolare sia la mente che il fisico. Nei prossimi incontri si tratterà di Astrattismi, con riferimenti al Cavaliere Azzurro, Suprematismo e Neoplasticismo, presentando la figura di Vasilij Kandinskij e del movimento Dada focalizzando l’attenzione su Marcel Duchamp. Le lezioni sono in programma tutti i mercoledì sera dalle 20,30 alle 22 fino al 18 novembre. La partecipazione è libera, ma il numero di presenti sarà limitato per garantire il distanziamento sociale e le misure anti-contagio fissate dal decreto del Governo.
Fonte: Brescia Oggi

Auser inaugura la nuova sede dei volontari a Mandello del Lario (LC)
Auser inaugura la nuova sede dei volontari a Mandello del Lario. Sarà uno spazio destinato alla gestione e al coordinamento dei servizi di accompagnamento sociale. L’appuntamento è per sabato 24 ottobre alle ore 11.00 presso l’Istituto delle Suore della Carità, in piazza Beata Vergine del Fiume. Interverranno il presidente provinciale di Auser Lecco Claudio Dossi, il sindaco di Mandello Riccardo Fasoli e il vicepresidente del Consiglio di Regione Lombardia Carlo Borghetti. L’iniziativa si svolgerà nel rispetto del norme anticovid e sarà aperta alla popolazione.
Fonte: Lecco Today

Savona, percorso formativo sulle vecchie e nuove povertà rivolto ai volontari Auser
Il 29 ottobre dalle ore 14 alle 17,30 è previsto il secondo appuntamento a Savona del corso di aggiornamento volontari  sulle povertà.  “Conoscere, agire, comunicare: le attività delle organizzazioni di volontariato a difesa dei diritti di chi si trova in condizioni di bisogno”” è il titolo che descrive in sintesi finalità e contenuti del programma.
Il percorso formativo è destinato ad un gruppo di volontari dell’Auser Savona e viene messo a disposizione di altre organizzazioni e associazioni del territorio. Ci si propone di analizzare l’’idea di “povertà” e di “povero” che viene prevalentemente accreditata; di individuare i limiti di un approccio che non dovesse tenere conto delle diversità e dell’’evoluzione che ha subito nel tempo la situazione concreta delle persone che vivono condizioni di deprivazione economica, sociale, relazionale. Tra l’altro, si tratta di fenomeni che hanno visto una crescita quantitativa e un cambiamento nella composizione interna, nei bisogni e nelle necessarie risposte, proprio nel periodo di emergenza sanitaria da Covid-19. Il  primo appuntamento del corso di formazione si è tenuto lo scorso 15 ottobre.
Per info: Rossana Bertola, presso Auser Savona, via Boito 9r, Savona, tel. 019.8335492
Fonte: Csv Polis

Sulmona (AQ), al via il bando interdisciplinare sulla discriminazione e violenza di genere
Il primo ottobre a Sulmona ha preso il via al bando del concorso interdisciplinare “Discriminazione e violenza di genere nel linguaggio, nella cultura, nella società e nel mondo del lavoro” indetto dalla CGIL di Abruzzo e Molise, la CGIL di Teramo, lo SPI CGIL Abruzzo e Molise, lo SPI CGIL di Teramo, il Coordinamento delle donne SPI CGIL di Teramo, la FLC CGIL di Teramo con l’adesione di associazioni come Auser, UDU, “Proteo Fare Sapere”.  L’iniziativa vuole stimolare negli studenti una riflessione profonda circa le difficoltà di matrice culturale che tendono a far annegare la figura della donna in un mare di opportunità perse a causa di un mondo ancora troppo machista. Il virus della discriminazione trova nella società un ambiente fertile in cui riprodursi; l’obiettivo del progetto è proprio quello di sradicare la radice violenta della distinzione di genere. Il perno su cui ruota la speranza del futuro è lo studio, unica arma capace di distruggere definitivamente la malsana convinzione di disparità.
Il concorso, patrocinato dall’Università Degli Studi di Teramo e il comune di Teramo, è diretto agli studenti iscritti all’Ateneo i quali possono presentare individualmente o in gruppo una sola opera: un testo redatto in lingua italiana oppure un prodotto multimediale inedito e originale. Il termine ultimo per la presentazione dei lavori è il 31 dicembre 2020. La novità di quest’anno risiede nell’opportunità di presentare un estratto di laurea discusso entro la succitata data e non antecedente all’Anno Accademico 2016/2017. La premiazione avrà luogo in occasione della Giornata Internazionale dei diritti delle donne che sarà l’8 marzo 2021.
Fonte: corrierepeligno.it
 


Anziani e dintorni

A dicembre gli Stati Generali dell’assistenza a lungo termine. A Roma in presenza e online, aperte le iscrizioni
Si terrà a Roma parte in presenza e online l’1 e il dicembre 2020 “Long-Term Care” gli Stati Generali dell’assistenza a lungo termine promosso da Italia Longeva. Appuntamento giunto alla quinta edizione che riunisce annualmente decisori e attori della sanità con l’obiettivo di fornire un aggiornamento sullo stato dell’arte della gestione della Long-Term Care sul territorio e presentare best practice e proposte nell’ambito dei modelli di presa in carico dell’anziano fragile con patologie a decorso cronico. Oggi più che mai – alla luce della pandemia e in considerazione di quanto emerso negli ultimi drammatici mesi- è urgente, prioritario e improcrastinabile avviare ed implementare una riorganizzazione dei modelli di gestione sul territorio. L’edizione 2020 intende caratterizzarsi come un’occasione di riflessione costruttiva sui percorsi e sugli strumenti – intesi sia come competenze che come tecnologia – della riorganizzazione.
Nel corso dell’evento verrà presentata l’Indagine 2020 sulla LTC di Italia Longeva. Quest’anno, l’Indagine– realizzata in collaborazione con la Direzione Programmazione del Ministero della Salute – si propone di fare il punto sull’offerta di Long-Term Care in Italia presentando i volumi di assistenza in ADI offerta dalle Regioni, come già nelle quattro precedenti edizioni,  ma anche i numeri relativi a  lungo-degenza, riabilitazione e hospice. Verrà inoltre preso in esame il tema della multimorbidità e fragilità per fare il punto su come ci si stia attrezzando in Italia per una efficace valutazione di queste condizioni nei vari setting assistenziali e riportare le esperienze di chi sta già provvedendo ad affrontare questa emergenza.
Per informazioni: info@italialongeva.it


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

Consiglio Nazionale del Terzo Settore. Passi avanti nell’attuazione della Riforma
 “Entro la fine del 2020 possiamo avere un forte avanzamento nell’attuazione della riforma del Terzo settore“: è questa la valutazione del Forum Nazionale del Terzo Settore, alla luce dell’ultima  riunione del Consiglio nazionale del Terzo settore, presieduto dalla ministra del Lavoro e delle Politiche sociali Nunzia Catalfo. Per quel che riguarda il Registro Unico nazionale, il Forum ha chiesto al Ministero una forte regia istituzionale in questa prima fase di implementazione e l’attivazione di un servizio di assistenza per gli enti che dovranno iscriversi. Anche a causa dell’emergenza sanitaria è stata manifestata la necessità di una ulteriore proroga per gli adeguamenti statutari: il governo si è detto disponibile a trovare una soluzione tecnico-normativa.
Dopo il varo del registro nazionale, che dovrebbe diventare operativo dalla prossima primavera, l’attenzione di tutto Terzo settore si concentra sulla materia fiscale: è determinante che vengano approvati al più presto i restanti provvedimenti e che vengano emanate delle circolari interpretative chiare e coerenti con lo spirito della riforma. “Tutto il Terzo settore, anche in questa crisi, sta dando il massimo impegno, ed è necessario che possa operare in un quadro di regole stabili e di aiuto alla sua crescita. La ministra Catalfo ha assicurato il suo impegno in questa direzione“, spiega Claudia Fiaschi, portavoce del Forum. Tra i punti all’ordine del giorno nella riunione di ieri, anche le linee guida sulla raccolta fondi che, dopo le osservazioni raccolte, verranno poste in approvazione nella prossima seduta. Sono state anche presentate le priorità e le proposte del Forum per il Next Generation Eu – Recovery Fund: completare l’adozione dei Lep, i Livelli essenziali delle prestazioni, determinanti per definire le politiche sociali e il fabbisogno di risorse; lanciare un grande piano di sviluppo dell’economia sociale in tutto il Paese con misure diversificate per associazionismo e impresa; attivare una rete di protezione sociale che connetta stabilmente il Terzo settore con le istituzioni pubbliche, per dare risposte ai bisogni dei cittadini, e rafforzare la partecipazione civica e la coesione sociale delle comunità.
Per info: forumterzosettore.it

 
Global Goals Kids’ show Italia, al via da venerdì 16 ottobre lo spettacolo animato in 17 puntate per raccontare ai bambini gli obiettivi dello sviluppo sostenibile

Ha preso il via venerdì 16 ottobre il Global Goals Kids’Show Italia, un programma animato a puntate per diffondere la cultura della sostenibilità tra i bambini, realizzato dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) e Fondazione Edoardo Garrone, in collaborazione con RaiRagazzi e Rai per il Sociale e con il sostegno di WindTre. Lo spettacolo animato, presentato dall’attrice Carolina Benvenga, ideato per coinvolgere, ispirare e responsabilizzare bambine e bambini tra i 5 e i 10 anni a contribuire al raggiungimento dei 17 Obiettivi dell’Agenda 2030, sarà trasmesso a partire dal 16 ottobre su Rai Yoyo, nell’ambito del programma “La posta di Yoyo”, dai canali online di RaiPlayRadio -Radio Kids,e diffuso sui canali dell’ASviS e dei partner del progetto .Il programma prevede 17 puntate, una per ogni Obiettivo di sviluppo sostenibile della durata di circa 3 minuti, per rendere partecipi i più piccoli di questa grande sfida globale fornendo semplici suggerimenti su come dare il proprio contributo peri l raggiungimento di ciascun Obiettivo.

 
Torna la campagna di Mani Tese “molto più di un pacchetto regalo”
Anche quest’anno Mani Tese in collaborazione con LaFeltrinelli organizza la campagna di raccolta fondi natalizia “molto più di un pacchetto regalo”. Per realizzarla cerca 4mila volontari che abbiano voglia di dedicare qualche ora del proprio tempo per impacchettare regali presso le librerie Feltrinelli dal 1 al 24 dicembre 2020 e sostenere così i progetti dellaOng a favore dei bambini e delle donne vittime di violenza e sfruttamento in Guinea-Bissau.
Per info: manitese.it


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *