Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 23 numero 36 – 28 ottobre 2020

Scritto da
28 Ottobre 2020

Agenzia settimanale – Anno 23 numero 36 – mercoledì 28 ottobre 2020
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 

 

 

 

 

Auserinforma

Sedi aperte e servizi di prossimità per gli anziani soli. La rete Auser alla prova del nuovo Dpcm
Le sedi Auser restano aperte, le attività di volontariato civico e di aiuto alle persone fragili e bisognose proseguono e diventano sempre più strategiche, sono sospesi  tutti gli incontri ricreativi e culturali in presenza, i balli, le feste sia all’aperto che al chiuso,  sospesi i convegni.  Le visite dei volontari  nelle Rsa e nelle case di riposo, così preziose per gli ospiti ricoverati,  sono sospese se le direzioni sanitarie decidono il divieto di accesso anche per le associazioni di volontariato.
L’ultimo DPCM cala sulle attività dell’Auser, in modo particolare sulla promozione sociale e sulle attività culturali.
“Durante il lockdown di marzo e aprile Auser è stata in campo con oltre 7mila volontari moltissimi dei quali giovani – dichiara il presidente nazionale Enzo Costa –  svolgendo servizi importanti per gli anziani soli come la compagnia telefonica e la consegna a casa di spesa e farmaci,  rendendo meno pesanti le restrizioni varate dalle istituzioni. Dimostreremo ancora  una volta la nostra capacità di resilienza, dimostreremo  che “Auser c’è” aumentando i servizi di prossimità verso le persone più fragili e bisognose.  L’Auser nelle emergenze  è presente e vicina alla sua comunità”.
Tutte le info sul sito www.auser.it

Antonio Marcucci eletto presidente regionale Auser Marche
Antonio Marcucci è il nuovo presidente regionale dell’Auser delle Marche, l’associazione  che conta oggi in tutta la regione 115 circoli per un totale di circa  13mila iscritti. Subentra a Manuela Carloni.
Marcucci, classe 1953, originario di Ascoli Piceno ma residente a Macerata, è stato il 23 ottobre  ad Ancona, presenti il presidente nazionale Auser, Enzo Costa, Lorenzo Mazzoli della presidenza nazionale e i segretari regionali di Spi, Elio Cerri e di Cgil, Daniela Barbaresi.
Marcucci approda all’Auser dopo un lungo impegno sindacale: tra i suoi incarichi, quello di segretario provinciale Siulp, il sindacato maggioritario della Polizia di Stato, segretario Spi di Macerata dal 2006 al 2014, segretario della Lega Spi di Macerata e, dal 2016, presidente provinciale Auser di Macerata.
“La nostra associazione continuerà a contrastare ogni forma di esclusione sociale – ha dichiarato Marcucci –  e a diffondere invece la cultura e la pratica della solidarietà. Ci sono tante iniziative avviate e da portare a termine e tante altre da iniziare. L’Auser sarà sempre al fianco dei più deboli, con un pensiero speciale alla lotta contro il femminicidio “.

Piccoli cappellini per una grande causa. La campagna solidale di Innocent a favore di Auser
Un filo di lana che attraversa l’Italia per intrecciare in un’unica  iniziativa gli appassionati di lavoro a maglia, gli anziani e i generosi di tutte le età. Questo è il fil rouge di Tanto di Cappellino, la campagna solidale di innocent, brand leader nella produzione di succhi di frutta freschi e smoothie in Europa.
Ogni inverno Innocent veste i suoi smoothie 100% naturali con divertenti cappellini di lana, non solo per evitare che le bottigliette prendano freddo, ma soprattutto per portare calore, supporto e compagnia a migliaia di persone anziane. Avviata nel 2002, la campagna ha raccolto in tutta Europa miriadi di cappellini, grazie ai quali sono stati già donati in beneficenza oltre 15 milioni di euro.
Anche quest’anno, in seguito alla vendita degli smoothie di frutta con cappellino – disponibili a partire da febbraio 2021 nel reparto del fresco delle principali catene distributive e presso punti selezionati della horeca – innocent raccoglie fondi per Auser e i suoi progetti a sostegno degli anziani.  Per ogni bottiglietta acquistata innocent dona 0,20 centesimi ad Auser, che con il ricavato dell’iniziativa finanzierà i servizi di assistenza alla persona che forniscono supporto pratico e compagnia agli anziani soli.
Affinché l’iniziativa di beneficenza sia un vero successo e Auser possa quindi aiutare il maggior numero di persone possibile, innocent rivolge una “chiamata ai ferri” agli appassionati di lavoro a maglia e ai generosi di tutta Italia, invitandoli ad armarsi di gomitoli di lana e fantasia per realizzare nuovi cappellini per gli smoothie.
Tutte le info al link: https://www.innocentdrinks.it/tanto-di-cappellino/

Webinar di Auser Lombardia  “Il Terzo Settore : la sfida della Riforma alla luce della società che cambia”. Assegnato il premio di laurea in memoria di Sergio Veneziani
“Il terzo settore: la sfida della riforma alla luce della società che cambia”: questo il tema centrale del webinar che Auser Regionale Lombardia organizzerà giovedì 5 novembre (dalle ore 10,30 alle 13; Collegamento Zoom https://zoom.us/j/4107076069 , meeting ID 4107076069, password 0511; in diretta anche su facebook.com/auser.lombardia). L’iniziativa è dedicata a Sergio Veneziani, storico  presidente di Auser Lombardia nel suo ricordo il 5 novembre verrà presentata la biografia, realizzata da Luca Finazzi, che racconta una vita intensa e appassionata, sempre al servizio degli altri.
Veneziani ha dato un’impronta ad Auser, che si occupa in particolare di invecchiamento attivo e di sostegno alla popolazione anziana, e allo stesso tempo si è distinto per la sua vivace visione sempre orientata al futuro, ai giovani e alla cultura: proprio per questo è stato intitolato a Sergio Veneziani anche un bando per un Premio di Laurea triennale, rivolto ai laureati delle università lombarde che abbiano scritto la tesi su argomenti riguardanti il Terzo Settore. La vincitrice della prima edizione del bando è Sara Barzaghi, che si è laureata all’Università Cattolica di Milano con una tesi in giurisprudenza che analizza la recente riforma legislativa del Terzo Settore.
Nel corso del webinar verrà lanciata la seconda edizione del Premio di Laurea, che verrà pubblicizzata presso tutte le università lombarde. Partecipano all’evento:  l’economista Daniele Checchi che presenterà una serie di dati e di valutazioni sulla condizione finanziaria e sociale degli over 65 in Italia. A seguire Franca Maino, che interverrà sul “secondo welfare”.  È inoltre prevista la partecipazione del Prof. Andrea Volterrani (Università di Roma Tor Vergata). L’incontro sarà moderato da Fulvia Colombini (Presidenza Auser Lombardia) e le riflessioni conclusive saranno affidate a Enzo Costa, Presidente di Auser Nazionale.
Per info: sara.bordoni@auser.lombardia.it     cell. 331/6211714

E’ nata Auser Provincia di Ravenna
Si è svolta a Massa Lombarda  l’assemblea dei delegati (parte in presenza, parte in remoto) che ha portato alla fusione per incorporazione delle associazioni Auser ODV e Auser APS di Ravenna e Faenza in Auser Provincia di Ravenna ODV e Auser Provincia di Ravenna APS. All’incontro, oltre ai Presidenti di Auser Ravenna e Auser Faenza, Mirella Rossi e Sauro Bacchi, sono intervenuti la Presidente di Auser Emilia Romagna, Magda Babini, il Segretario Generale della CGIL Ravenna, Costantino Ricci e dalla Presidenza nazionale dell’associazione, collegata in streaming, Lella Brambilla.
Il percorso che ha permesso di raggiungere questo importante traguardo, è stato avviato circa un anno fa, presentato e discusso in circa 30 assemblee, convocate in tutti i territori e alle quali tutti gli associati sono stati invitati a partecipare per portare il proprio contributo. La consultazione ha incoraggiato la definizione del percorso provinciale come una naturale evoluzione dell’associazione sul nostro territorio. Mirella Rossi e Sauro Bacchi, nei loro interventi, hanno evidenziato l’importanza e l’interesse dell’obiettivo raggiunto, che oggi vede un’associazione forte, organizzata su un territorio molto esteso e che, oltre alle attività tradizionali, promuove la partecipazione e l’impegno civile, valorizza le conoscenze e le diversità di ogni realtà trasformandole in patrimonio comune. Nella Provincia di Ravenna Auser è presente in 15 dei 18 comuni con 4.011 associati che fanno riferimento a 23 circoli di volontariato, 9 centri di promozione sociale, 9 orti solidali e diverse attività dedicate al turismo sociale. Il servizio di accompagnamento, da sempre fiore all’occhiello dell’associazione, può contare su 25 mezzi (17 di proprietà dell’associazione e 8 plurisponsorizzati in comodato gratuito), dei quali 10 attrezzati per il trasporto di carrozzine. l termine della riunione i componenti dei direttivi congiunti hanno eletto all’unanimità alla Presidenza della nuova associazione provinciale, Mirella Rossi, che già ricopriva la stessa carica in Auser Ravenna.

Terni, grandi storie in piccoli spazi, un libro racconta la solidarietà nei mesi del lockdown
Rosalba vive sola e quando ordina la spesa si raccomanda di non dimenticare due confezioni di pane tagliato a fette: “Sai – dice a Silvia – è per gli uccellini, vengono ogni giorno sul mio davanzale e mi fanno tanta compagnia”. Maria e suo marito sono di fuori regione ma, arrivati a Terni per le cure mediche, sono bloccati qui per il lockdown: “Grazie, senza di voi ci saremmo sentiti persi, abbandonati”. Quella di Paola è la chiamata più dolorosa da gestire. Vive a Roma, ha trovato il numero di Auser e chiama confidando di voler chiudere con la vita. La volontaria la trattiene a lungo al telefono mentre Alessandro Rossi si mette in moto e trova chi, nella capitale, può aiutare da vicino questa donna disperata. Beatrice nella lista mette le candeline per festeggiare i 18 anni dei suoi figli ma poi chiede di toglierle, pensando che la sua sia una richiesta non essenziale. I volontari invece faranno di tutto per accontentarla. Sono alcune delle storie di vita raccolte da Elena, Matteo, Silvia, Monia, Iole, Rachele, Sharon, Martina e Valerio, giovani volontari di Auser Terni, durante i mesi passati a consegnare la spesa e a sostenere al telefono centinaia di persone sole. Insieme a ricette, poesie, testimonianze di operatori sanitari e foto del lockdown sono diventate un libro che, grazie al sostegno della fondazione Carit, racconta grandi storie in piccoli spazi.
“Lo abbiamo voluto fortemente per non dimenticare ciò che è avvenuto – dice Alessandro Rossi, presidente di Auser – per dare voce a quella parte che manca: i rapporti umani, il sentirsi ancora vivi, utili. Quando tutto sarà finito questo libro sarà la testimonianza che il covid non deve essere ricordato solo come un periodo triste. Questa emergenza ha fatto nascere amicizie e legami che niente potrà spezzare”.
Fonte: Terni in Rete

Paderno D’Adda (LC), da 25 anni al servizio degli anziani e dei più fragili. L’Auser Filo d’Argento del Meratese festeggia l’anniversario
Il momento delicato che stiamo attraversando non consentirà festeggiamenti in grande ma la data è comunque da incorniciare. Il prossimo 2 novembre infatti l’Auser Filo d’Argento del Meratese con sede a Paderno celebrerà il suo 25esimo anniversario, un traguardo che rende orgogliosi le numerose persone che in tutti questi anni hanno potuto toccare con mano l’umanità e l’affetto spontaneo che i volontari hanno trasmesso ai più fragili. Era il 1995, quando partì l’attività dell’Auser padernese i volontari erano 17, 6mila i chilometri macinati, 900 le ore di servizio e 23 gli utenti assistiti. L’anno scorso il sodalizio ha chiuso il bilancio con un volume di attività decisamente più ampio: 212 le persone aiutate, 128mila i chilometri percorsi per loro, 7.600 le ore offerte dai volontari – in tutto 77 – e 9.504 i servizi effettuati.
Il sodalzio è guidato oggi da Elisa Mapelli, per tutti ”Betty”, ed opera su tutto il territorio: Merate, Robbiate, Montevecchia, Verderio, Osnago, Bernareggio, Cernusco, Cornate e Busnago.
Fonte: merateonline.it

Lecco, iniziato il servizio di ritiro e consegna del latte materno per i bambini pretermine
Auser Lecco ha iniziato il servizio di ritiro a domicilio e consegna del latte donato dalle mamme al reparto di Terapia Intensiva Neonatale dell’Ospedale Manzoni.  Il servizio è partito il 22 ottobre con la prima consegna. i volontari su indicazione dell’Ospedale, sono stati a Calolziocorte per ritirare il latte donato da una mamma,  hanno portato con loro una speciale borsa termica e appositi contenitori, per prendere il latte e trasportarlo fino al Manzoni. Lì ad attenderli c’erano il primario Roberto Bellù e le sue collaboratrici. “Siamo molto contenti che l’iniziativa sia partita. E’ un servizio sociale fondamentale per i neonati pretermine più a rischio, che sul territorio era molto atteso – afferma il presidente di Auser Provinciale Lecco, Claudio Dossi – auspichiamo che tante altre mamme ora si rendano disponibili a donare”. Già in programma nei prossimi giorni il ritiro di altre donazioni di latte in tutto il territorio provinciale.

Asti, il monumento al Volontariato
Nell’area verde antistante la palazzina della ex Way Assauto che si affaccia su via Lamarmora dove hanno sede le associazione Auser, Aism e Pegaso, è stato inaugurato  alla presenza di autorità e delegazioni di volontari, il monumento «Insieme per aiutare», dello scultore Giorgio Grosso.
L’opera è dedicata alle vittime del Covid, ai volontari che attraverso i loro sodalizi si sono prodigati per soccorrere i malati, ma comprende anche tutti coloro che, nei vari modi, sono stati coinvolti e si sono attivati contro la pandemia. Un ringraziamento, dunque, un segno tangibile di affetto e riconoscenza dello scultore nei confronti di coloro che hanno sofferto e alla generosità di chi ha prestato aiuto. Il monumento si presenta come un grosso uovo sul quale spiccano due esseri umani, uno dei quali tende la mano verso l’altro che ha bisogno di soccorso. Nell’immaginazione di Giorgio Grosso, la struttura ad un certo punto esplode e dall’esplosione si espandono con forza spirito di amicizia, solidarietà e partecipazione attiva alla vita della collettività.
Fonte: La Stampa

Sassari, riprende la distribuzione di pacchi alimentari alle famiglie bisognose
Nei periodo di lockdown Auser e Comitato di quartiere Rizzeddu Monserrato hanno fornito di generi alimentari, ogni fine settimana per oltre tre mesi, trenta famiglie fra le più bisognose del quartiere. Per far fronte alle continue richieste delle famiglie, Auser e Comitato riprenderanno il servizio nel mese di dicembre con la distribuzione di pacchi alimentari confidando anche della collaborazione della Casa della Fraterna solidarietà e della generosità di molti abitanti del quartiere. Si procederà alla raccolta di alimenti anche nei supermarket cittadini. Chi desidera collaborare può telefonare al 333 9727622.
La sede dell’Auser di via Parigi 11 B è stata  trasformata in aula scolastica dove svolgere corsi e conferenze; nuovi banchi monoposto sono stati sistemati rigorosamente alla distanza minima di un metro.
Fonte: La Nuova Sardegna

Savona: Conoscere, agire, comunicare
Si chiama “Conoscere, agire, comunicare” l’incontro che Auser Savona organizza per giovedì 29 ottobre sul tema delle vecchie e nuove povertà, materiali e relazionali, che colpiscono soprattutto gli anziani. Il nome del percorso – destinato ad un gruppo di volontari dell’Auser ma aperto anche agli operatori delle altre organizzazioni e associazioni del territorio, mira a segnalare e far conoscere quanto le organizzazioni di volontariato metteranno in atto a difesa dei diritti di chi si trova in condizioni di bisogno. Mettendo in luce le nuove povertà o anche a causa della crescita quantitativa e del suo cambiamento specie nel periodo di emergenza sanitaria da Covid-19 che hanno creato nuove sacche di povertà, il corso tenuto da Guglielmo Giumelli, sociologo del dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli studi Milano Bicocca, proverà a dare strumenti nuovi agli operatori del terzo settore. L’appuntamento si terrà alla Sms La Rocca di Legino dalle 14 alle 17.30. Per eventuali iscrizioni si può contattare Rossana Bertola, alla sede Auser Savona di via Boito 9r a Savona oppure telefonando allo 019.8335492.

Nonantola (MO), a scuola con il Piedibus, in campo 40 volontari
Ha  festeggiato 7 anni di attività, la fortunata iniziativa del Piedibus di Nonantola. «Dal 15 settembre, accompagniamo a scuola 150 alunni delle primarie “Fratelli Cervi” e “Nascimbeni”» riferisce Giorgio Lera, uno degli organizzatori del servizio, promosso dal gruppo territoriale Auser. «Per quest’anno, per rispettare l’attuale normativa, abbiamo dovuto rinunciare ai carretti che aiutano i ragazzi con il trasporto degli zaini. Così, ciascuno di loro, munito di mascherina, ha modo di fare la strada verso scuola svolgendo attività fisica in totale sicurezza e riallacciando i rapporti sociali con gli amici, pur rispettando il distanziamento fisico».Il Piedibus di Nonantola è una delle realtà più virtuose dell’intera provincia, con le sue 5 linee.
«Ci ritroviamo tutti insieme nel cortile della scuola, 5 minuti prima del suono della campanella. Così abbiamo modo di aiutare gli insegnanti a coordinare gli ingressi, dividendo già i ragazzi in base alle classi, grazie a percorsi colorati». Si tratta di un gruppo di oltre 40 volontari, composto da pensionati e lavoratori autonomi.
Fonte: Gazzetta di Modena
 

San Martino in Rio (RE), pre-scuola con i volontari Auser
 I volontari dell’Auser di San Martino in Rio (RE) si occuperanno del servizio di pre-scuola alla materna e alle elementari del paese. Nei giorni scorsi si è svolto un incontro organizzativo con il sindaco Paolo Fuccio, l’assessore Matteo Panari e i volontari. Si tratta di un servizio fondamentale per la conciliazione dei tempi di vita e di lavoro per le famiglie. Non tutti i paesi sono riusciti ad attivarlo, soprattutto ora che occorre la massima attenzione alla tutela della salute e al rispetto di tutti i criteri di sicurezza previsti dai protocolli anti-Covid. «A San Martino – dice il sindaco – siamo riusciti ad attivare l’importante servizio».
Fonte: Il Resto del Carlino

Sacile (PN), la solidarietà non si ferma
E’ Enrico Marchiò il  nuovo presidente di Auser Sacile, succede a Francesco Nacari che ha concluso il suo mandato.
«L’emergenza Covid-19 ha rallentato i progetti in quattro mesi di lockdown – ha detto il presidente uscente Nacari -, ma tanti volontari hanno rilanciato la nostra vocazione solidale».
I volontari hanno ingranato la marcia della solidarietà per anziani, disabili e persone in difficoltà nel 2019 con 870 accompagnamenti, di cui 211 fuori dai confini del Friuli occidentale. “Alle 1.912 ore totali di volontariato si aggiungono le ore in Casa di riposo, ginnastica antalgica e ufficio per un monte orario a quota 2.438 – ha indicato Nacari -. Abbiamo macinato 49.704 chilometri negli accompagnamenti di persone sole, in difficoltà e disabili. Un operatore risponde al telefono dalle 8,30 alle 11 sabato escluso e andiamo avanti». Sono stati riattivati da tre mesi il servizio di ritiro ricette negli ambulatori e la consegna a domicilio dei farmaci. il servizio di accompagnamento degli iscritti in ospedale e studi medici per visite, prelievi e gli esami. I volontari Auser a Sacile sono 51 con 476 iscritti
Fonte: Messaggero Veneto

Livorno, ad Auser l’Oscar della solidarietà
Auser territoriale di Livorno è una delle 29 associazioni di volontariato che ha ricevuto l’Oscar Livornese della solidarietà. Un riconoscimento della città a tutti coloro che durante il lockdown sono stati vicino ai cittadini più fragili e bisognosi. Nessuna nomination individuale quest’anno, ma tante sigle di organizzazioni che con i loro volontari si sono prodigate in mille modi per la città.
La Cerimonia si à svolta presso la sede della Croce Rossa.
Fonte: Il Tirreno

Correggio (RE), Auser premiata per l’impegno durante il lockdown
Si è svolta nei giorni scorsi la manifestazione dedicata al “Giorno del Dono”, promossa a livello nazionale dall’Istituto italiano della donazione a seguito dell’istituzione della legge per valorizzare le esperienze quotidiane di dono e generosità. Il Comune di Correggio aderisce fin dalla sua prima edizione del 2015. La Cerimonia si è svolta nel cortile di Palazzo dei Principi.  Nell’occasione sono stati premiati i volontari e i donatori che si sono distinti, a favore della città e di tutti i cittadini, durante il lockdown , per fronteggiare l’epidemia da Coronavirus. Fra le associazioni insignite anche l’Auser di Correggio.
Fonte: Gazzetta di Reggio

Inaugurata e subito operativa la nuova sede Auser di Mandello (LC): «Un presidio importante per aiutare chi ha bisogno»
La nuova sede di Auser Mandello  si trova presso la foresteria del” Villone”, residenza delle suore della Carità di Santa Giovanna Antida. Qui è stato inaugurato sabato 24 ottobre il nuovo domicilio dell’associazione Auser presente sul territorio mandellese dal 2011. Undici i volontari impegnati in supporto a servizi di accompagnamento a visite mediche e ospedaliere, oppure in aiuto per la spesa o altri servizi volti a rendere più accessibile la quotidianità della terza età. Un parco automezzi di quattro macchine  di cui uno dotato di sollevatore per carrozzine sono “i ferri del mestiere” indispensabili per attivare l’attività. 3.650 gli interventi svolti nel 2019, 47.096 i chilometri percorsi: due dati che forniscono le dimensioni  concrete di Auser Mandello. Responsabili locali;  Fabio Poncia e Piergiorgio Amati.
Fonte: Lecco Today

Montelupo Fiorentino (FI), rinnovato l’accordo per gli orti sociali gestiti dall’Auser
Il Comune di Montelupo FIorentino (FI) ha deciso di rinnovare la concessione, in scadenza il prossimo 12 febbraio, a titolo gratuito del complesso di orti denominato «Colture urbane» a Fibbiana, in favore dell’Associazione Auser. Lo stesso Comune aveva preso parte al progetto regionale ‘Centomila orti in Toscana’, contando su questi appezzamenti di terreno di proprietà pubblica nella frazione. Era stato raggiunto l’accordo con Auser per la gestione, accordo che dunque si va a rinnovare per un ulteriore triennio: gli orti sono coltivati da persone individuate dall’associazione, magari in terza età ma sempre in forze e salute, oppure più giovani che tuttavia devono trovare un sistema per reinserirsi nel tessuto sociale. Coltivare questi orti significa trascorrere in maniera attiva il proprio tempo e incrementare l’economia domestica.
Fonte: La Nazione

Fano (PU), più sicurezza con i Volontari civici Auser sugli scuolabus
Implementato il servizio di sorveglianza sugli scuolabus e ampliata la convenzione che il comune ha sottoscritto con Auser Filo d’Argento fino al 2022. «Un servizio prezioso che a seguito dell’emergenza sanitaria ha assunto una valenza ancora più ampia. Il volontario dell’Auser non si occupa soltanto di far sì che ogni bambino salga e resti seduto al proprio posto ma in questa fase deve verificare anche che indossi regolarmente la mascherina e che provveda all’igienizzazione delle mani» sottolinea Grazia Mosciatti, a capo dei Servizi educativi, che ricorda come certe precauzioni vadano osservate rigorosamente in quanto la durata del trasporto supera abitualmente il quarto d’ora oltre il quale si materializza il rischio di contagio e rimarca anche il ruolo di garanzia esercitato dai volontari («si crea un rapporto di familiarità che è alla base di una vera e propria rete di relazioni»).
Fonte: Corriere Adriatico

 
Asti, il contributo dei nonni civici davanti alle scuole
Sono circa 25 i nonni civic attualmente in servizio in 27 scuole elementari e medie del comune di Asti. Il loro compito è aiutare ad attraversare sulle strisce pedonali i bambini e i ragazzi, ma rappresentano anche un ulteriore ” occhio adulto ” di fronte alle scuole.
A gestire questo servizio di volontariato ad Asti è, da oltre 10 anni, l’ Auser «I nonni civic sono dotati dalla nostra associazione –  spiega la presidente provinciale Fiorella Mazzarotto – del giubbotto Auser con catarifrangenti e tesserino identificativo e della paletta che li aiuta a svolgere il servizi.  Il principio che devono seguire è quello di far raggruppare tre/quattro ragazzini e bloccare il traffico per farli passare, per poi far riprendere il passaggio delle auto, in modo da evitare soste troppo lunghe agli automobilisti».
Il servizio dei nonni civici non è l’ unico svolto dall’ Auser. Forte di 150 volontari con sedi ad Asti, Canelli, Villanova e Nizza Monferrato l ‘ associazione fornisce anche il servizio di trasporto di persone disabili nei centri appositi del Comune e nelle scuole. Inoltre segue tutta la parte di accompagnamento degli anziani nello svolgimento di varie incombenze (dalle visite mediche alla spesa) e organizza iniziative di promozione sociale (gite, pranzi, ginnastica dolce). Attività che, tuttavia, sono attualmente bloccate dall’emergenza sanitaria.
Fonte: La Nuova Provincia di Asti
 

Ravenna, servizio di trasporto e navetta per Ognissanti
Anche quest’anno, in occasione delle celebrazioni di Ognissanti, Auser Ravenna ha sottoscritto la convenzione con Azimut S.p.a. per permettere a tutti di rendere omaggio alle tombe dei propri cari, grazie al servizio navetta all’interno del cimitero Monumentale di Ravenna.
Dal 28 al 30 ottobre sarà attivo un mezzo dalle 8.00 alle 18.00, dal 31 ottobre al 2 novembre saranno attivi due mezzi, sempre dalle 8.00 alle 18.00.
Per tutti coloro che necessitano anche del trasporto dalla propria abitazione al cimitero, sarà possibile concordare l’accompagnamento chiamando i numeri 0544 456291 o 345 4523442.
Naturalmente tutti gli accompagnatori saranno dotati di dispositivi di sicurezza e i mezzi saranno adeguatamente sanificati.


Anziani e dintorni

Torna il Silver Economy Forum, si svolgerà tutto in remoto
Dal 5 al 7 novembre si svolgerà in modalità virtuale su piattaforma digitale dedicata, la terza edizione del “Silver Economy Forum”. Tema di questa edizione “Silver Care. Se non ora quando? Il tempo della prevenzione”. Il Forum si rivolge ad aziende, professionisti, associazioni, istituzioni e mondo dell’informazione per approfondire in workshop dedicati le tante tematiche che gravitano attorno alla terza età.
Tutte le info e il programma sul sito: silvereconomyforum.it


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

I rapporti tra pubbliche amministrazioni ed enti del Terzo Settore: disponibile il primo volume dei Quaderni di Terzjus
E’ stato pubblicato il primo Quaderno Terzjus, Osservatorio di diritto del Terzo Settore, della filantropia e dell’impresa sociale fondato da Auser insieme ad Acli, Anpas, Airc, Assifero, Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili, Consorzio Ambito Territoriale Sociale N°3 AUSL BR/1, Fondazione Italia Sociale.
Il primo volume, “I rapporti tra pubbliche amministrazioni ed enti del Terzo Settore” esplora il tema in prospettiva sistematica e multidisciplinare, dando rilievo centrale alla recente decisione della Corte Costituzionale, che per la prima volta diviene oggetto di ampi ed approfonditi commenti da parte di noti studiosi della materia.
Il Quaderno è disponibile in formato pdf e cartaceo a questo link

Il RUN approda in Gazzetta Ufficiale
Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto sulla “Definizione delle procedure di iscrizione degli enti, delle modalità di deposito degli atti, delle regole per la predisposizione, la tenuta, la conservazione del Registro unico nazionale del Terzo settore”.  Il termine del 31 ottobre per l’adeguamento statutario è solo indicativo e non vincolante.


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *