Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 23 numero 4 – 29 gennaio 2020

Scritto da
29 Gennaio 2020

Agenzia settimanale – Anno 23 numero 4– mercoledì 29 gennaio 2020
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

AUSER E  PROGETTI DEL CUORE INSIEME PER AIUTARE CHI E’ PIU’ SOLO E FRAGILE
Auser nazionale ha stretto una nuova collaborazione con  Progetti del Cuore Progetti di Utilità Sociale srl , organizzazione presieduta da Annalisa Minetti, cantante e atleta paraolimpica.
“Progetti del Cuore” raccoglie l’impegno di Società e privati che operano per facilitare la Pubblica Amministrazione e le Associazioni del territorio nell’erogazione di servizi di mobilità gratuita, specie alle fasce più deboli della cittadinanza, in particolare  persone disabili e anziani fragili.
Grazie all’esperienza maturata dalle Società che sostengono l’iniziativa “Progetti del Cuore”  dal 2009 sono in circolazione  quasi 700 mezzi  adibiti a servizi di mobilità gratuita in centinaia  di comuni italiani. Già diverse realtà Auser, in Lombardia, Liguria, Emilia Romagna e Toscana, hanno potuto avere grazie a Progetti del Cuore in comodato d’uso gratuito automezzi attrezzati per il trasporto di persone disabili  o con limitate capacità motorie.
“Ci auguriamo grazie a questa collaborazione di poter estendere la presenza di mezzi Auser Progetti del Cuore anche in altri territori – sottolinea il presidente nazionale Auser Enzo Costa – e poter rispondere sempre più ai bisogni di  mobilità da parte degli anziani  più fragili”.
Per info: https://www.progettidelcuore.com/

ANDREA CURCAS NUOVO PRESIDENTE DI AUSER SARDEGNA
Andrea Curcas è il  nuovo presidente di Auser Sardegna. E’ stato eletto all’unanimità nel corso del Direttivo Regionale che si è svolto nei giorni scorsi. Succede a Franca Cherchi che ha concluso il suo mandato. Andrea Curcas è originario di Villamassargia, lavora come turnista conduttore di impianto in una fabbrica chimica del polo industriale di Portovesme. Entra in Auser nel 2005 come volontario  del Filo d’Argento di Villamassargia e nel 2007 entra a far parte del direttivo locale.
Tra il 2008 e il 2009 partecipa ai seminari formativi nazionali per dirigenti Auser e nel 2012 entra nel direttivo regionale di Auser Sardegna come tesoriere. Dal 2017 è componente del direttivo Nazionale.
Un ringraziamento a Franca per quanto è riuscita a realizzare come Auser Sardegna in questi anni ed auguri di buon lavoro ad Andrea, pronto a raccogliere il suo testimone e a portare avanti nuove sfide.

AEA INFORMA: NUOVO NUMERO DEDICATO ALLA SOLITUDINE DEGLI ANZIANI
Il nuovo numero della rivista AeA Informa è disponibile sul sito www.abitareeanziani.it.
Tema della pubblicazione è l’emergenza silenziosa degli anziani soli, che oggi rappresentano  il 4% della popolazione complessiva, ma ben il 40% delle persone oltre 74 anni di età.
All’interno della rivista è possibile leggere il report “La solitudine dei numeri ultimi”, presentato da In-Age il 21 dicembre scorso ad Ancona.

SESTO FIORENTINO (FI): SEI TU! CRESCERE SEGUENDO I CORRETTI STILI DI VITA. QUATTRO INCONTRI CON PROTAGONISTI I BAMBINI
Crescere seguendo corretti stili di vita aiuta i bambini a diventare adulti sani e consapevoli. Con questo obiettivo Auser Sesto Fiorentino insieme ad Auser Toscana ha promosso una serie di incontri-letture rivolte ai bambini. “Sei tu”, questo il titolo del ciclo di appuntamenti che si terranno nella sede di via Pasolini 101 Circolo Nuova Zambra, è un progetto messo a punto dall’associazione, finanziato dalla Regione Toscana con il patrocinio del Comune di Sesto Fiorentino e la collaborazione di Buona-Benessere a misura di bambino, Florence Art Edizioni, Associazione Ex Libris, Fratres e Pasticciando Insieme, Banca dell’Esperienza. Protagonisti degli eventi i bambini dai 5 agli 11 anni.
Gli incontri si sono aperti il 25 gennaio con il tema “Educazione alimentare” con “Pasticciando insieme” coordinata da Irene Mati e la presentazione del libro “Sei Tu” a cura di Calcit Valdarno Fiorentino e le letture ad alta voce intorno ai fornelli. Il secondo appuntamento, l’8 febbraio, è dedicato all’educazione motoria con “Facciamo squadra” a cura di Paola Tedeschi e la presentazione del libro “Sei Tu” a cura di Calcit Valdarno Fiorentino e le letture ad alta voce e giochi di squadra a cura della Banca dell’Esperienza. Si parla di educazione ambientale il 22 febbraio con “L’ambiente sono io” a cura di Fabio Petrini e il libro “Il curioso caso di Piandiscarica” di Emma Rotini e il laboratorio di carta con la scrittrice.
Ultimo appuntamento il 7 marzo dedicato all’educazione emotiva con “I nonni sono troppo forti!” a cura della Banca dell’Esperienza e poi il libro di Sabrina Rizzello “Nonna mi racconti una storia” e letture ad alta voce e musica. Calcit individuerà per ogni incontro uno specifico professionista.
Gli incontri iniziano alle ore 10. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

VERA ROMITI NUOVA PRESIDENTE DI AUSER PROVINCIALE REGGIO EMILIA
Vera Romiti è stata eletta presidente di Auser provinciale Reggio Emilia, subentra a Sandro Morandi, che ha ricoperto il ruolo di presidente provinciale  per 8 anni, durante i quali ha fatto crescere l’associazione. Un passaggio che avviene nel solco della continuità, Vera Romiti era già vicepresidente provinciale di Auser.

AVIGLIANO (PZ), ARRIVANO I NONNI MOBILIERI. ARREDERANNO INSIEME ALLE FAMIGLIE UNO SPAZIO DEDICATO AL GIOCO DEI BAMBINI
Anziani falegnami che hanno passato una vita in bottega a scolpire, piallare, costruire e riparare mobili in legno, daranno vita con l’aiuto di un gruppo di mamme e papà ad una esperienza di  laboratorio partecipato. Realizzeranno insieme uno spazio ludico  educativo, dove bambini da 2 a 6 anni potranno giocare, fare merenda, divertirsi.  Succede in una delle frazioni di Avigliano, grosso comune della provincia di Potenza, una delle realtà coinvolte dal progetto di cui auser Lombardia è capofila “Nonni di Comunità” selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.
Lo spazio fisicamente già c’è, è del Comune che lo ha messo a disposizione del progetto. Bisogna ora arredarlo in modo divertente e creativo con tavoli, sedie, mensole, armadietti, giochi di legno. Oppure come realizzare la sagoma di un grande albero per abbellire una parete.
Ai genitori il ruolo di ideatori ai nonni mobilieri il compito di realizzare i progetti.  Lo spazio  potrà accogliere dai 10 ai 15 bambini e verrà inaugurato a marzo, con una grande festa.

VITERBO, UN PERCORSO FORMATIVO PER I VOLONTARI CHE SI OCCUPANO DI ANZIANI CON DEMENZA
Ai nastri di partenza un percorso formativo tutto rivolto alla  formazione dei volontari. L’iniziativa di Auser Viterbo rientra nel progetto  “Caregivers we care”, aperto a tutti coloro che vogliono fare un’esperienza di volontariato nell’ambito delle demenze e a tutti coloro che vogliono saperne di più.
Si inizia il 3/5 febbraio con l’incontro: “Conoscere le demenze”
Per informazioni e iscrizioni:  info@auserviterbo.it Tel: 0761/353230

CESENA, GLI UNIVERSITARI RACCONTANO IL LORO IMPEGNO PER LA COMUNITA’
Più di cinquanta studenti universitari racconteranno il loro impegno nella comunità di Cesena, nato dalla collaborazione tra Università e diverse realtà sociali del territorio.
L’iniziativa, gratuita e aperta al pubblico, si svolgerà nei locali Auser di Cesena (Corso Ubaldo Comandini 7) il 30 gennaio dalle ore 10 alle 13. Saranno presenti le Coordinatrici dei Corsi di Laurea Magistrale in Psicologia Scolastica e di Comunità e in Psicologia Clinica, l’Assessora ai Servizi per le persone e le famiglie Carmelina Labruzzo, il Presidente dell’Ordine degli Psicologi dell’Emilia-Romagna Gabriele Raimondi e le autorità del Campus di Cesena dell’Università di Bologna.
Il progetto di Service Learning attivato dal Laboratorio di Psicologia di Comunità – Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bologna (Campus di Cesena) – è giunto alla sua quarta edizione.
Quest’anno le studentesse e gli studenti oltre a raccontare che cosa c’è di formativo nel fare un’esperienza di impegno civico all’interno del proprio percorso di studi, proveranno anche a farlo “toccare con mano”, a coloro che parteciperanno all’iniziativa di “restituzione” organizzata presso la sede di Auser.
Le studentesse, gli studenti e i tutor delle organizzazioni che hanno collaborato si troveranno così a cercare di condividere, “facendo sperimentare”, alla comunità il loro impegno e attività rendendosi disponibili a rispondere alle curiosità dei cittadini.
Fonte: Cesena Today

TRENTO: INVECCHIARE A CASA PROPRIA, I DATI AUSER E SPI
Spi Cgil e Auser del Trentino hanno presentato i dati di una ricerca sulla domiciliarità in provincia. Invecchiare a casa propria è un diritto per gli anziani, che va reso esigibile anche attraverso un nuovo welfare. In Trentino gli anziani sono 119 mila e rappresentano il 22,1% della popolazione residente: le persone con più di 80 anni sono il 6,9% della popolazione residente, in crescita rispetto al 2,5% del 1981. Cifre destinate a crescere, e a fronte delle quali bisogna pensare a nuovi strumenti di welfare e servizi per gli anziani e le famiglie.
Fonte: Il Trentino

TREVIGLIO (BG), INAUGURATA LA NUOVA SEDE AUSER
E’ stata inaugurata sabato pomeriggio la nuova sede dell’Auser Treviglio (BG) nell’area commerciale del Foto Boario da poco riqualificata. A tagliare il nastro il sindaco Juri Imeri insieme al presidente dell’Auser Giuseppe Delevati che ha ringraziato l’Amministrazione comunale e Ossidiana per le opere realizzate.
“La nuova sede di Auser Treviglio, proprietà del Comune, è bella, sostenibile, funzionale e polivalente e permette all’associazione di garantire un punto di riferimento fondamentale al quartiere Est e potenziare i servizi importanti erogati a tutti i cittadini trevigliesi”, ha commentato il primo cittadino.

GIOCO D’AZZARDO, UN INCONTRO A CAVRIAGO (RE)
Il centro cultura Multiplo di Cavriago (RE) ospita giovedì 30 gennaio un incontro rivolto ai genitori sul tema del gioco d’azzardo realizzato dai Servizi sociali dell’Unione Val d’Enza, con la collaborazione di CPS, Auser, SPI-CGIL e Federconsumatori.  Formatori e operatori della Cooperativa Sociale CPS di Reggio si confronteranno con tutti i genitori e gli adulti che vorranno partecipare, sulla realtà, le dinamiche, le modalità di relazione che caratterizzano il mondo degli adolescenti oggi, con particolare riferimento al tema del gioco d’azzardo.
In particolare si parlerà di “Ludopatia. Cosa fare?” con Fabio Gianotti, educatore e pedagogista della Cooperativa di Prevenzione Sociale di Reggio. L’ingresso è libero.
Per maggiori info: Centro Cultura Multiplo, via Repubblica 23, 0522/373466.
Fonte: modena2000.it

VENEZIA, ASSEMBLEA PUBBLICA SUL GIOCO D’AZZARDO
La seconda Assemblea pubblica di Zona dello Spi Cgil Metropolitano Venezia sulla ludopatia  e il gioco d’azzardo oramai piaghe del Nuovo Millennio, si terrà  venerdì 31 gennaio alle ore 17.00, nella Sala San Filippo Neri di Calle Filippini, a Chioggia. Organizzata dallo Spi Cgil Metropolitano Venezia, nello specifico dal Dipartimento Legalità Storia e Memoria, in collaborazione con Auser Venezia, vedrà i saluti di Pierantonio Ganzerla, Segretario Lega SPI Chioggia. Coordina Giuseppe Bergantin, Segretario Lega SPI Cavarzere Cona. Interventi di  Silvano Felisati, sociologo  Jenny Cavazzana, Ass. Pari Opportunità Comune di Chioggia  Luciano Frizziero, Ass. Politiche Sociali Comune di Chioggia  Ermano Malagutti, Ulss 3 Serenissima. Le conclusioni saranno a cura di Daniele Tronco, Segretario generale SPI Cgil Metropolitano Venezia

PINEROLO (TO), AUTO AUSER DEDICATA A FULVIA MORANDO, UCCISA DA UN PIRATA DELLA STRADA
Quasi cinque mesi fa  moriva tragicamente Fulvia Morando – la responsabile del CAF CGIL di Pinerolo -uccisa da pirata della strada a Lampedusa. Per ricordarla, l’Auser Volontariato Pinerolo e Valli – su richiesta della famiglia di Fulvia – ha aperto una sottoscrizione finalizzata all’acquisto di un’automobile per il trasporto solidale negli ospedali e nelle case di cura per le persone bisognose.
La generosità della CGIL e degli amici di Fulvia Morando ha permesso così di acquistare una vettura che è stata dedicata alla sua memoria. La cerimonia di consegna si è tenuta  nel pomeriggio del 24 gennaio presso la sede dell’Auser in Corso Torino.

BENEVENTO, ALLA SCOPERTA DELLA STORIA URBANISTICA E SOCIALE DELLA CITTA’
Nell’ambito delle proprie attività, volte ad esaminare le dinamiche cittadine sia dal punto di vista urbanistico che sociale, Auser Filo d’argento pone l’attenzione sulla nascita di nuove comunità legate allo sviluppo territoriale della città di Benevento. Si comincia con quella di Pacevecchia, giovedì 30 gennaio alle 17.30, nel Centro del Volontariato Cesvob al Viale Mellusi 68 di Benevento. La domanda che ci si pone è come esse, grazie all’azione dei propri abitanti, di tutte le realtà pubbliche e associazionistiche, possano divenire volano di “un buon vivere”. Tutto nasce dalla narrazione dei fatti e sarà il Dott. Mario Pedicini, già Provveditore agli Studi di Benevento, ma da sempre attento osservatore e commentatore delle dinamiche cittadine, a raccontare come i cambiamenti urbanistici della città abbiano, di fatto, dato origine a nuove comunità.
Fonte: ilvaglio.it

CROTONE, CONFERENZA DI ORGANIZZAZIONE
Insieme, per costruire il futuro è il titolo della conferenza d’organizzazione dell’Auser territoriale di Crotone. L’appuntamento è per venerdì 31 gennaio alle ore dieci nei locali del ristorante ‘Le lanterne’, contrada Poggio Pudano. Relazione introduttiva di Bruno Tassone, presidente Auser territoriale; intervento conclusivo di Franco Mungari, presidente Auser Calabria.

AREZZO, IL PRANZO DELL’AMORE DUE GIORNI DOPO
Auser Arezzo e Auser Terra di Piero in collaborazione con Ail e Aism organizzano per il 16 febbraio l’evento “il pranzo dell’amore – due giorni dopo”. Appuntamento alle 12,30 presso il centro di aggregazione sociale di Battifolle (AR), Dopo il pranzo con prodotti buoni della terra, pomeriggio di socialità e festa con le altre associazioni del territorio ed un gruppo di Auser Pistoia.

TORINO, IL TEMA DEI MIGRANTI ALLA RASSEGNA “CITTADINI SI DIVENTA”
Nuovo appuntamento della rassegna “Cittadini si diventa” progetto sperimentale di educazione alla cittadinanza promosso da Auser provinciale Torino con il patrocinio della Circoscrizione 7. Mercoledì 5 febbraio in corso Belgio 91 a Torino alle ore 15,30 si terrà la conferenza che affronterà il tema dei migranti da vari punti di vista: economico, sociale, le discriminazioni, le paure. Intervengono Fredo Olivero ufficio migranti Caritas e Roberta Ricucci dell’università di Torino.

MONTELUPO FORENTINO (FI), AUSER CERCA NUOVI “ORTISTI”
Il comune di Montelupo Fiorentino (FI) ormai più di due anni fa ha risposto al bando della Regione “Centomila orti in Toscana”, grazie al quale ha potuto realizzare un complesso di orti urbani situati nella frazione di Fibbiana. Auser è il soggetto che gestisce oltre 2800 mq di proprietà comunale: l’assegnazione degli orti avviene attraverso una graduatoria, rinnovata periodicamente, e per questo Auser  cerca nuovi “ortisti”. Gli interessati hanno tempo fino al 17 febbraio per presentare la domanda. Tutta la documentazione è disponibile sul sito internet del comune.
Fonte: Il Tirreno

MULAZZANO (LO), CON I “MARTEDI’ INSIEME” LABORATORI E SOCIALITA’
Con i “Martedì insieme” e le classiche serate danzanti, a Mulazzano è ripresa a pieno ritmo l’attività della consulta Auser, che si conferma un punto di riferimento fondamentale per l’intera comunità locale. Dopo la pausa legata alle festività di inizio anno, è ormai entrata nel vivo l’attività dei “Martedì insieme”, che viene organizzata il secondo giorno della settimana nella sala del Seven Bar vicino alla consulta in via Leopardi 7 nel capoluogo di Mulazzano: dalle 14.30 alle 17 il programma prevede laboratori di cucina e giardinaggio, ma anche lavori a maglia, cucito, ricamo e uncinetto. Senza dimenticare i giochi a carte, tombola e dama, che vedono sempre un gran numero di partecipanti: il tutto completato alle 17 dalla tradizionale merenda in compagnia per un pomeriggio vissuto in un clima di serena letizia.
Fonte: Il Cittadino di Lodi

CESENA, CULTURA E ALLEGRIA CON I BALLI POPOLARI
All’Auser di Cesena sono ripresi i balli popolari e fino a metà maggio animeranno la sala Oscar Alessandri (ex Primavera 3) in via Mura Valzania 22. Tramandati dai tempi lontani, i balli popolari della tradizione italiana e internazionale sono espressione della cultura dei popoli che le hanno prodotte. Praticarli oggi permette di scoprire le differenze tra musiche e balli di ogni popolo in un’ottica interculturale, ma consente anche tenere invita il patrimonio culturale, musicale e coreutico, dei vari territori del mondo. Le serate di balli etnici, condotte da vari esperti, rappresentano anche un momento di divertimento e di allegria. Infatti i balli etnici sono innumerevoli e non vengono mai a noia; alcuni risultano complessi ma i più sono semplici e permettono un’attività fisica benefica a tutte le età.
Fonte: Il Resto del Carlino


 Anziani e dintorni

LA SANTA SEDE SEMPRE PIU’ ATTENTA AGLI ANZIANI
Si terrà a Roma il primo convegno internazionale  dedicato interamente dalla Santa Sede agli anziani. All’iniziativa, in programma il 30 e il 31 gennaio a Roma (Centro congressi Augustinianum, Via Paolo VI, 25) sul tema “La ricchezza degli anni”, parteciperanno 550 persone provenienti da 60 Paesi, di cui solo il 10% italiani. L’incontro sarà diviso in tre sessioni tematiche: la prima sarà dedicata al contrasto della “cultura dello scarto”, una delle derive stigmatizzate da Papa Francesco fin dall’inizio del suo pontificato, e all’approfondimento di “come, in maniera differente e a seconda del contesto socio-culturale di provenienza, la Chiesa manifesti il suo volto misericordioso rimanendo sempre accanto a tutti gli anziani”. La seconda avrà al centro le famiglie e le loro responsabilità nei confronti dei nonni e degli anziani. “La Chiesa non può accettare che gli anziani rimangano privi di un contesto familiare – ha spiegato Scelzo – e, dove questo manchi, la Chiesa si sente chiamata a divenire essa stesa famiglia per tutti coloro che vivono nella solitudine”. Gli anziani hanno bisogno di una famiglia e le famiglie hanno bisogno degli anziani, il punto di partenza dei lavori, la cui ultima sessione sarà dedicata alla vocazione degli anziani all’interno della Chiesa, ancora da valorizzare in un’epoca in cui il miglioramento generalizzato delle condizioni di salute ha donato a moltissime persone una stagione della vita in più che spesso viene ignorata dal resto della società.  I lavori del Congresso internazionale di pastorale degli anziani si apriranno domani, alle 15.30, con l’introduzione del card. Kevin Farrell, prefetto del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita. A seguire il presidente del Censis, Giuseppe De Rita, terrà una relazione su “L’età della longevità”. Subito dopo interverrà Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio (“Gli anziani, ricchezza per la Chiesa”). Alle 17 è in programma una tavola rotonda su “La Chiesa accanto agli anziani, cui parteciperanno mons. Antonio Peruzzo, arcivescovo di Curitiba, in Brasile, e padre Moises Lucando, del Centro dos Idosos Martires do Amor di Hambo, in Angola.
Fonte: Agensir


 

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

3,7 MILIONI DI BAMBINI RIFUGIATI NON VANNO A SCUOLA. TORNA LA IV EDIZIONE DI “METTIAMOCELO IN TESTA” PER L’ISTRUZIONE DEI PICCOLI RIFUGIATI
Un bambino rifugiato che non va a scuola non rischia di perdere l’anno, ma la vita. È questo il messaggio principale della quarta edizione della Campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi dell’Agenzia  delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) #mettiamocelointesta per garantire ai bambini rifugiati l’accesso all’istruzione, metterli al riparo dalla violenza e aiutarli a costruirsi un futuro migliore. Per garantire ai bambini rifugiati in 12 Paesi – Siria, Iran, Ciad, Pakistan, Yemen, Etiopia, Malesia, Kenya, Uganda, Ruanda, Sud Sudan, Ciad, Sudan – l’istruzione, proteggerli dalla violenza e aiutarli a crescere e a superare il trauma della guerra e della fuga, si può sostenere la campagna “Mettiamocelo in Testa” dal 26 gennaio al 16 febbraio 2020 con una chiamata da rete fissa o un sms al numero solidale 45588. Il valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile,  iliad, Coop Voce, Tiscali oppure di 5 euro per le chiamate da rete fissa Vodafone, TWT, Convergenze, PosteMobile, di 5 e 10 euro da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb e Tiscali.
Per info: www.unhcr.it

CONTRASTO ALLA POVERTÀ: L’EREDITÀ DEL REDDITO DI INCLUSIONE. LE PROPOSE DELL’ALLEANZA CONTRO LA POVERTÀ
Secondo i dati INPS il Reddito di Cittadinanza (RdC) raggiunge oltre 1 milione di nuclei familiari, pari a più di 2,5 milioni di persone che si trovano in situazioni di disagio economico. Permangono alcune criticità: la componente “passiva” della misura, monetaria, necessita di correttivi per essere più equa ed equilibrata (specialmente verso minori e stranieri, le categorie più penalizzate dalla normativa); le politiche di inclusione sono ancora al palo.
L’attività di ricerca sul Reddito di Inclusione (ReI) condotta dall’Alleanza, grazie al sostegno di Fondazione Cariplo, che ha portato alla pubblicazione di “Il Reddito di Inclusione (ReI). Un bilancio – Il monitoraggio della prima misura nazionale di contrasto alla povertà” (Maggioli Editore), è un utile strumento per contribuire alla definizione delle azioni da intraprendere. Con questo volume l’Alleanza si propone di non disperdere gli apprendimenti sul contrasto alla povertà emersi a livello locale grazie al ReI e di promuovere un dibattito basato su dati empirici raccolti a livello nazionale.
I contenuti della ricerca saranno presentati mercoledì 29 gennaio alle ore 15, durante l’incontro che si svolgerà a Roma presso la sede di ACRI (Via del Corso 267). All’evento parteciperanno Giovanni Fosti, Presidente di Fondazione Cariplo, Cristiano Gori, Professore di Politica Sociale all’Università di Trento e responsabile scientifico della ricerca, Roberto Rossini, portavoce dell’Alleanza contro la povertà e Presidente di ACLI, e Raffaele Tangorra, Segretario Generale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

CSV SEMPRE PIÙ “SISTEMA NAZIONALE”: APPROVATA LA PROGRAMMAZIONE 2020
Ancorata agli obiettivi dell’Agenda Onu 2030, aperta all’Europa, improntata all’innovazione tecnologica. È la programmazione di CSVnet per l’anno in corso, approvata sabato scorso a Roma dall’assemblea dei Centri di servizio per il volontariato italiani.
Un passaggio per nulla rituale, perché attraverso questo documento l’associazione espone i contenuti su cui ha scelto di lavorare e soprattutto gli obiettivi della propria azione. Che sono essenzialmente quattro.
Il primo è il rafforzamento della rete dei Csv quale “sistema nazionale”, dentro una cornice condivisa di “elementi identitari comuni”. Il secondo obiettivo è consolidare l’autorevolezza della rete come “riferimento nazionale” sul volontariato e come “componente fondamentale del terzo settore”. Il terzo obiettivo che CSVnet si pone è rendere continuamente disponibili gli scenari, i dati, le metodologie e le competenze, anche di respiro internazionale, attraverso cui i Csv possano “rispondere con efficacia ai cambiamenti e realizzare al meglio la loro programmazione sui territori”. Il quarto obiettivo riguarda la rendicontazione e la trasparenza: “Aspirare ad essere sistema, – si legge nella programmazione, – implica anche l’uso di procedure che, in modo oggettivo, contribuiscano a dimostrare la sua utilità per i cittadini”. Avvalendosi delle conoscenze più avanzate sul tema, si punterà dunque a diffondere nella rete metodologie condivise per consentire a tutti di valutare e “rendersi conto” dell’attività dei centri.
Tra le altre azioni previste dalla programmazione 2020 – ognuna delle quali si connette ad uno o più dei 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile indicati dall’Onu – citiamo anche la presentazione della prima ricerca nazionale sul volontariato degli immigrati (aprile), la XX conferenza nazionale di CSVnet (Torino 25-28 giugno), iniziative sul ruolo delle pubbliche amministrazioni nel promuovere la cultura del volontariato (previsto dalla riforma del terzo settore), sul dono, sul servizio civile, sulla scuola ecc.

ON LINE IL BANDO DELLA BIENNALE DELLE ARTI POSSIBILI
È online il bando per la terza edizione della Biennale LeArtiPossibili, progetto ideato da Francesca Bagnoli e Cristina Ghiglia per far convergere in un’unica riflessione abilità e sensibilità artistiche diverse di artisti, artigiani, arteterapeuti e gruppi provenienti da strutture di cura, accoglienza e riabilitazione.
Ogni Biennale LeArtiPossibili è legata all’indagine di un materiale specifico per farne emergere, nella ricchezza della diversità, tutte le possibili varianti di manipolazione e impiego, dagli ambiti tecnico-artistici a quelli terapeutici ed educativi. Le precedenti edizioni de LeArtiPossibili sono state dedicate alla carta e al tessile, con riscontri rilevanti per qualità e numero di partecipanti. L’esposizione del 2020 sarà caratterizzata dalla ricerca sul rame.
Materiale di antichissimo utilizzo, di elevata conducibilità termica ed elettrica, il rame si presta a una grande varietà di applicazioni e trasformazioni nei processi di espressione artistica per la sua peculiare caratteristica di essere estremamente duttile e malleabile.
La call, rivolta sia ai singoli che ai gruppi, è aperta fino al 1° Febbraio 2020.
Per i singoli, è possibile partecipare con un’opera di formato quadrato delle dimensioni (comprensive di cornice) 20×20 cm o 40×40 cm, mentre le dimensioni sono di 80×80 cm per le opere presentate collettivamente. Per le opere tridimensionali le dimensioni massime consentite sono di 20x20x40 cm per i singoli e 40x40x80 cm per i gruppi. La quota di partecipazione è di 20€ per i singoli e 25€ per i gruppi. L’esposizione si terrà dal 7 al 10 maggio 2020 presso la Stecca 3.0 di Milano. La mostra sarà affiancata da un public-program che vedrà l’intervento di ospiti d’eccezione che verranno comunicati successivamente.
Per aderire alla call è possibile scaricare il bando a questo link e inviare il materiale a bando2020@leartipossibili.it.
Per maggiori informazioni consultare il sito www.leartipossibili.it.


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di  Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it    www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi