Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 24 numero 11 – 24 marzo 2021

Scritto da
24 Marzo 2021

Agenzia settimanale – Anno 24 numero 11 – mercoledì 24 marzo 2021
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

In campo per i vaccini anche i medici volontari in pensione dell’Ambulatorio Auser di Vercelli
Dopo aver inaugurato un secondo punto vaccinale in Santa Chiara, l’Asl Vercelli rinforza la schiera di medici e infermieri a disposizione per la campagna vaccinale. L’azienda ha preso due provvedimenti in questa direzione: il primo è una convenzione sottoscritta con la sezione provinciale dell’Auser che gestisce l’ambulatorio al rione Isola. La onlus metterà a disposizione dell’Asl 6 medici in quiescenza, 6 infermieri, 4 persone per le attività amministrative e alcuni altri volontari per supportare la campagna su tutto il territorio. L’associazione presieduta da Maria Grazia Camellini, che ha firmato la convenzione con il direttore generale Asl Angelo Penna, è tra le prime ad aderire alla campagna volontaria per supportare le somministrazioni del farmaco anticovid. Il secondo atto è una delibera con cui la sanità vercellese ha stabilito alcune norme per la partecipazione spontanea di dottori e infermieri alla campagna di vaccinazione: ai professionisti che intendono collaborare volontariamente e gratuitamente alle operazioni verrà garantita la copertura assicurativa per responsabilità civile e per infortuni. Inoltre la delibera appena approvata da Penna concede ai volontari la possibilità di utilizzare le mense aziendali. L’accordo vale per tutti i punti vaccinali dell’Asl a Vercelli, Santhià, Cigliano, Gattinara, Varallo, Coggiola, Borgosesia, Alagna.
Fonte: La Stampa
 

Borgomanero (NO). In prima linea i primari in pensione dell’Ambulatorio sociale dell’Auser
I medici dell’Asl accanto ai primari in pensione per somministrare i vaccini agli over 80 nel centro messo a disposizione dalla parrocchia. La struttura è quella polifunzionale della parrocchia di Santa Croce, una delle sei parrocchie borgomaneresi, guidata da don Giancarlo Moroso: in queste settimane, anzichè ospitare le gare sportive o le riunioni dei gruppi parrocchiali oppure le messe nelle occasioni più importanti, si è trasformata in un centro per vaccinare gli anziani.  Accanto agli operatori dell’Asl, al centro di Santa Croce sono tornati in prima linea i primari in pensione che hanno creato l’ambulatorio gratuito specialistico dell’Auser: è stata sottoscritta una convenzione con l’Asl e qualsiasi medico in pensione può aderire ed entrare a far parte di questo staff, che conta già circa 40 adesioni.  L’accordo che è stato stipulato con l’Asl è valido fino al 31 dicembre di quest’anno ed è prorogabile.
Fonte: La Stampa

Con Auser Novara, accompagnamento ai siti di vaccinazione e supporto alla preadesione vaccinale online
A sostegno della campagna vaccinale in corso, AUSER Novara ha attivato un nuovo servizio per queste persone, che consiste nel trasporto dalla propria abitazione ai siti di vaccinazione: centri vaccinali o altri luoghi di convocazione. Un’iniziativa estremamente importante, che dimostra ancora una volta il valore del volontariato e la sua attenzione ai bisogni delle persone più fragili delle nostre comunità.
Il servizio, gratuito, avviene nel territorio del Comune di Novara utilizzando automezzi predisposti per il trasporto di carrozzella ed è attivo dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 17.30.
A supporto della popolazione che rientra nella fascia di età tra i 70 e i 79 anni e che non è in possesso di pc o smartphone, AUSER Novara ha attivato un’ulteriore servizio relativo la richiesta di preadesione vaccinale online. L’associazione offre la propria disponibilità, anche in questo caso in maniera de tutto gratuita, a tutte quelle persone che intendono inoltrare la domanda di preadesione ma non possiedono gli strumenti necessari per farlo. Chiunque desideri usufruire di questo ulteriore importante servizio dovrà presentarsi, previo appuntamento, presso la sede di AUSER Novara, in via XXIII marzo 241, munito di tessera sanitaria. Il servizio è attivo la mattina, dalle 9.00 alle 12.30.
Per entrambi i servizi è necessario prendere appuntamento telefonando dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.30 al numero 0321-463516. Per la richiesta di accompagnamento bisogna telefonare con almeno due giorni di anticipo rispetto alla data di convocazione.

Auser Cerveteri (RM) in aiuto degli anziani per la prenotazione del vaccino
Proseguono le prenotazioni da parte della Regione Lazio per l’effettuazione del vaccino. Possono accedere alla vaccinazione anche gli over 70.
Per aiutare i cittadini “indigesti” del web, i volontari dell’Auser Cerveteri hanno deciso di mettere a disposizione, sin dai primi giorni dell’avvio delle registrazioni, la loro competenza per assistere la popolazione.
Per usufruire del servizio si può chiamare il numero 3891389342 dalle ore 09:30 alle ore 12:00 oppure il numero 3473150222 dalle ore 16:00 alle ore 17:30, tutti i giorni escluso il sabato e la domenica.
E’ necessario avere a portata di mano la tessera sanitaria.

Lodi, volontari Auser impegnati nella campagna vaccinazione
Auser Lodi impegnata nel servizio navetta per anziani e persone con disabilità che devono raggiungere la Fiera di Lodi e ricevere la vaccinazione anti Covid19.
Il Broletto, con Azienda Farmacie Comunali e Auser, promuove il servizio di navetta per anziani e disabili che dovranno effettuare la vaccinazione anti-Covid alla Fiera di Lodi. Possibilità di prenotazione telefonica, chiamando lo 0371/409501 con almeno due giorni di anticipo rispetto alla data prevista per la vaccinazione.

Parabiago (MI), il supporto dei volontari Auser per l’accompagnamento verso le strutture per il vaccino anti-Covid
In questa fase di emergenza in cui il bisogno di persone anziane e sole chiamate a fare il vaccino Covid19 si fa sentire, l’Auser di Parabiago si rende disponibile all’accompagnamento presso le strutture adibite alla campagna vaccinale in corso. I cittadini interessati dal servizio devono prenotare chiamando al numero di telefono 0331.559590. “L’associazione Auser offre già, da alcuni anni, un importante contributo volontario per il trasporto sociale rivolto alle persone più anziane –afferma l’Assessore alle Politiche Sociali, Elisa Lonati– La crescente richiesta ci ha spinti nel tempo a stipulare e condividere una convenzione con il comune per regolamentare meglio il servizio, una scelta che oggi ci aiuta a gestire con maggior puntualità la loro disponibilità all’accompagnamento per la campagna vaccinale in corso. A tutti loro, che ricordo svolgono questo servizio in modo volontario, va il ringraziamento della Città e dell’Amministrazione Comunale.”
Fonte: sempionenews.it
 
 
Treviglio (BG), volontari Auser per il trasporto degli anziani ai centri vaccinali
L’Amministrazione comunale di Treviglio, in collaborazione con le realtà del territorio, organizza per anziani soli e persone con disabilità privi di rete familiare, un trasporto gratuito ai punti vaccinali di TreviglioFiera, del centro commerciale Antegnate Gran Shopping e al PalaSpirà di Spirano. Grazie al coordinamento dell’assessorato Servizi alla persona e con il supporto di Croce Rossa, Auser e Trasporto solidale, ha preso corpo una rete di aiuto per il trasporto verso i tre hub vaccinali. Il servizio, i cui costi sono a carico del Comune, consentirà all’utenza di prenotare il trasporto telefonando con adeguato preavviso ai seguenti recapiti: Croce Rossa Italiana – Comitato di Treviglio e Geradadda, cellulare 3316755139; Auser Treviglio, dalle 7 alle 12,30 e dalle 13,30 alle 18, al telefono 0363.303439 o scrivendo all’indirizzo mail trasporto@ausertreviglio.it.
Fonte: Eco di Bergamo

Bologna, nasce Casa Facendo, un progetto per diffondere l’abitare collaborativo
Casa Facendo, un progetto nato per diffondere le esperienze di abitare collaborativo e far conoscere ai cittadini le opportunità presenti nel territorio Bolognese attraverso l’attivazione  di info point, dei punti d’informazione diffusi. Quali informazioni si possono ricevere in uno degli info point? contatti e informazione  sulle esperienze  abitative  che si basano sulla collaborazione, la co-abitazione la condivisione e co-housing;  informazioni sui criteri e sulle modalità di accesso;  costante aggiornamento delle esperienze diffuse; condivisione con gli utenti che si recano agli info point delle nuove opportunità di abitare collaborativo presenti; informazione sui principi e i valori di  partecipazione,  responsabilità, attivismo e solidarietà su cui si basano le esperienze di abitare collaborativo.
Sei gli infopoint attivati, fra questi anche Auser Bologna che è partner dell’iniziativa.
Per avere maggiori informazioni e richiedere un appuntamento in uno degli info point contattare:  infopoint.casafacendo@gmail.com

Auser Caserta, al via il XII premio letterario Filo d’Argento 2021. Un circolo dalla grande vocazione letteraria
L’Auser Caserta promuove la dodicesima edizione del premio letterario Filo d’Argento, con il sostegno di tre librerie del territorio. Tre le sezioni previste nel bando: prosa, poesia e versi in dialetto napoletano. Il tema da trattare è assolutamente libero. Ai vincitori tanti libri e un Kindle Paperwhite.
Gli elaborati inediti, vanno inviato esclusivamente per posta elettronica all’indirizzo: filodargento2021@libero.it indicando il titolo, i propri dati anagrafici e un recapito telefonico. È possibile partecipare a più sezione con una sola opera per sezione. C’è tempo fino al 30 aprile per partecipare.
La premiazione si svolgerà il 4 giugno, alle ore 17, con una diretta sulla pagina Facebook di Auser Caserta. Tutte le opere dichiarate vincitrici nella cerimonia di premiazione on line saranno pubblicate il 7 giugno sulla pagina Facebook dell’Auser e parteciperanno alla selezione di un premio speciale. All’opera più gradita e cliccata dai visitatori della pagina Facebook sarà attribuito, il 30 giugno, il premio” Riconoscimento on line – Premio Unico Filo d’ Argento Auser – Caserta 2021”.
Il circolo Auser di Caserta, spiega una nota, ha una particolare vocazione letteraria, conta, infatti, un nutrito gruppo di poeti, un gruppo di lettura, uno di lettura e scrittura con varie pubblicazioni all’attivo. “La nostra esperienza e le buone pratiche stanno ulteriormente maturando e, rispetto agli anni precedenti, si registra un bell’elemento di novità: il dialogo con altri circoli Auser – racconta Anna Parente responsabile del circolo Auser -. Infatti a ottobre 2020 è nato il gemellaggio dei due gruppi di lettura e di scrittura delle Auser di Caserta e di Lurago d’Erba (Como) con attività comuni ovviamente on line”.
Fonte: AgenSir

 
Certaldo (FI), orti sociali Auser anche per il futuro
Il consiglio comunale di Certaldo (FI) ha dato luce verde alla concessione in uso ai pensionati degli appezzamenti di terreno destinati ad orti, rinnovando la convenzione pluriennale con Auser Verde Argento. In realtà, a Certaldo come del resto altrove nell’Empolese Valdelsa, quello degli orti «pubblici» dati in gestione a pensionati – o più in generale a persone che intendano restare collegate al tessuto sociale e produttivo – è tra gli esperimenti maggiormente riusciti. Qui il progetto è attivo sin dal 1999, con Auser sempre protagonista insieme al Comune. Nel 2017, con lo slogan «Coltiva il tempo con le tue mani», era partita una nuova fase: la concessione in uso gratuito di appezzamenti di terreno a uso d’orto si era aperta anche ai disoccupati. Sì perché col trascorrere dei decenni le esigenze sono cambiate: si è purtroppo ampliata la platea di persone in difficoltà e per le quali l’autoproduzione di ortaggi è una vera ciambella di salvataggio. Gli orti sociali hanno altresì consentito il recupero di aree e pure piccoli progetti educativi, perché a titolo di formazione vi si sono avvicinati anche studenti e famiglie. Tante le motivazioni oltre quelle già addotte: si fa attività fisica, si sviluppa la capacità di coltivare, si può risparmiare sulla spesa domestica e mangiare prodotti sani, si può socializzare e fare nuove amicizie, intrattenere più relazioni. Più che mai ora, pur in sicurezza, con gli effetti negativi del Covid-19.
Fonte: La Nazione
 
 
L’Auser Piombino (LI) cerca sponsor per acquistare un nuovo mezzo e continuare il progetto Acg – Automezzi continuamente gratuiti
Grazie a  due  veicoli l’associazione è  impegnata nel  trasporto sociale, un’attività di sostegno alle fasce più fragili della popolazione grazie al quale i volontari di Auser accompagnano i cittadini scarsamente autosufficienti per esigenze socio sanitarie e attività socialmente utili. L’associazione Auser è ora alla ricerca di sponsor per l’acquisto di un nuovo mezzo che sarà utilizzato dai volontari per accompagnare anziani, diversamente abili e persone non completamente autosufficienti nei propri spostamenti: dalle visite mediche all’aiuto per fare la spesa.
Un’addetta del progetto Acg contatterà le aziende del territorio, chi vuole contribuire può contattare Elena Simi al 333 4545053.
“Auser è una delle realtà  più presenti sul territorio – dichiara Simona Cresci, assessore all’Associazionismo -: i volontari svolgono un lavoro fondamentale nel sostegno alle persone che ne hanno necessità. Per questo, per noi è un onore patrocinare questa iniziativa: continueremo ad essere al fianco di Auser e di tutte le realtà altrettanto virtuose. In questo modo possiamo essere parte attiva nel sostegno ai nostri concittadini”.
Fonte: ilgiunco.net

 
Treia (MC), si pensa al futuro e alla possibilità di organizzare un evento pubblico sulla promozione della lettura
Auser Treia anche quest’anno conta di poter organizzare una manifestazione pubblica, in occasione della Festa dei Precursori, prevista a Treia  (se tutto va bene) per il 24 e 25 aprile 2021.  Tema principale della manifestazione sarà la presentazione del progetto per la promozione della lettura, rivolto particolarmente ai bambini. Per la realizzazione del progetto Auser Treia sta raccogliendo adesioni di volontari disposti a dare una mano. Si prevede un incontro  di coordinamento per il 27 marzo 2021,  per la  definizione delle proposte e degli eventi. Seguiranno indicazioni più precise sulle modalità dell’incontro  a coloro che invieranno la propria adesione:    auser.treia@gmail.com – Tel. 0733/216293 –  Cell. 339.4508001
 

L’Auser dona sei tablet alla scuola elementare di Pescarolo (CR)
Nei giorni scorsi il presidente Ivan Becchi con una delegazione di volontari ha incontrato alcuni alunni presenti a scuola e il responsabile, il maestro Alberto Regonini. «L’Auser – spiega Becchi – ha accolto l’istanza della nostra socia Caterina Gozzoli che da tempo collabora con le scuole. Abbiamo saputo, visto il particolare momento, sarebbero serviti alcuni tablet. E grazie a Laura Antonazzo che lavora presso il punto vendita Unieuro del CremonaDue di Gadesco, abbiamo inoltrato una richiesta. Oltre a ringraziare il direttore Paolo Gualdi, vogliamo ringraziare anche tutti coloro che con generosità ci hanno permesso di raccogliere una discreta somma di denaro che abbiamo poi utilizzato per l’acquisto di questi sei tablet».
Fonte: laprovinciacr.it

Orte (VT), la Classe Virtuale per le famiglie straniere con i figli in DAD
Il Circolo Auser di Orte “Sergio Quadraccia” con la collaborazione del Fondo FAMI asilo  migrazione integrazione, promuove la Classe Virtuale  per i cittadini stranieri.
I volontari Auser sono a disposizione per aiutare le famiglie straniere con bambini in didattica a distanza ad affrontare e capire tutte le nuove modalità tecnologiche.
Un aiuto concreto su come si utilizzano le piattaforme, ma non solo, un sostegno umano e sociale.

Rende (CS), l’importanza del Bilancio Sociale
«Come Associazione Auser abbiamo inteso redigere il Bilancio Sociale delle attività che puntualmente da più anni eroghiamo attraverso l’ Università Popolare di Rende, grazie a tanti docenti e professionisti che si mettono al servizio della comunità». Ciò è quanto scrive Elena Hoo, presidente dell’associazione. «Siamo convinti che questo sia uno strumento di rendicontazione delle responsabilità e dei risultati del lavoro svolto. Insieme al Bilancio anche una indagine svolta tra i nostri soci sulla partecipazione alle attività che da alcuni mesi sono state trasferite on line, dal quale sono emersi punti interessanti di riflessione a proposito del divario funzionale e digitale soprattutto delle persone adulte», afferma il presidente. «Questo lavoro dà la possibilità ai diversi interlocutori di conoscere e formulare una valutazione consapevole su come l’ Unipop interpreta e realizza la sua missione sociale e dà a noi operatori volontari la possibilità di comunicare il senso e il valore del nostro fare; in più, questo lavoro di analisi ci permette di individuare le aree di criticità su cui sarebbe necessario concertare gli interventi con le istituzioni e altri attori sociali. In questa fase di rilancio dello sviluppo della nostra regione sarebbe fondamentale dare vita piani operativi».
Fonte: Gazzetta del Sud
 
 
Poggio a Caiano (PO), 7mila chilometri di trasporto sociale
L’Auser di Poggio a Caiano utilizzerà anche quest’anno in comodato l’automobile di servizio ricevuta grazie alla convenzione con la società Sgm srl e potrà avvalersi del patrocinio del Comune.
L’Auser, effettua servizi di accompagnamento gratuito di soggetti fragili (anziani, disabili) nei vari ambulatori o nei presidi ospedalieri del territorio e nel 2020 ha svolto 153 servizi con oltre 7.000 km di percorrenza, escludendo i mesi di mancata effettuazione del servizio a causa dell’emergenza Covid. E ora è pronta alla ripartenza.
Fonte: La Nazione

 
Sui passi delle donne, una iniziativa di Auser DeltAriano (RO)
Auser DeltAriano ha lanciato l’iniziativa “Sui passi delle donne”. L’idea è nata per coniugare la conoscenza di ciò che è stato il “mondo femminile”: le donne che hanno segnato la storia Italiana, l’emancipazione conquistata, con un pensiero e una riflessione su un fenomeno triste e doloroso di oggi: la violenza contro le donne e il femminicidio.
“Sui passi delle Donne” è  un percorso di installazioni, semplice ma ricco di significato, che si articola lungo il paese di Ariano nel Polesine (Ro), in un serie postazioni. In Via Mazzini con 12 tappe storiche del lungo e difficile viaggio verso l’emancipazione femminile.
Sottolineano i responsabili: “Un modo diverso per parlare alle persone di un tema che si è rivelato, anche durante la pandemia, uno dei problemi più gravi a cui la nostra società deve cercare di dare soluzione”.

 
Castel San Pietro (BO), ambulatorio Auser di nuovo attivo

Grazie a una nuova volontaria, una nuova infermiera in pensione e altri infermieri storici che hanno ripreso il servizio, è attivo per tre giorni alla settimana: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 10.30, l’ambulatorio Auser nella Casa della salute di viale Oriani a Castel San Pietro. Lo fa sapere il Comune, spiegando che il servizio è “ad accesso diretto, senza prenotazione e gratuito”, e precisando che nell’ambulatorio Auser si possono effettuare “la misurazione della pressione arteriosa, iniezioni intramuscolari e medicazioni semplici in piena sicurezza, anche perché gli infermieri presenti sono stati sottoposti alla vaccinazione anti-Covid”.


Anziani e dintorni


“Anziani ON AIR” un progetto di Radio Spazio Ivrea, al via la raccolta fondi
 “Vogliamo dare l’opportunità agli anziani di raccontarsi e di far conoscere le loro storie stimolando la loro emotività e, nello stesso tempo, stimolare i giovani al colloquio con gli anziani interagendo con loro attraverso il canale radiofonico. Racconti, curiosità e momenti storici accresceranno così le loro esperienze e la loro cultura”. Questo il senso del progetto lanciato dall’associazione Radio Spazio Ivrea, per unire le generazioni, promuovere scambi culturali, racconti, iniziative comuni, attraverso un canale radiofonico.
Tutto il materiale sarà utilizzato per creare l’inizio di un “archivio delle memorie” elaborando e confezionando il tutto sotto forma di podcast radiofonici e fruibili dalla popolazione mediante il  web site dell’associazione.
 Radio Spazio Ivrea è un’associazione non a scopo di lucro, per realizzare il progetto hanno lanciato una campagna di raccolta fondi tramite www.eppela.com “Chiunque possa aiutarci anche con una piccola donazione sarà fondamentale per la messa in campo del progetto” sottolinea il presidente Luigi Michele Piatti.
 Tutte le informazioni  su www.eppela.com  cercando il progetto “ANZIANI ON AIR”
https://www.eppela.com/it/projects/29808-anziani-on-air-in-radio-con-i-giovani


Associazionismo Volontariato Terzo Settore


Nel Decreto sostegni non c’è la garanzia pubblica per l’accesso al credito per gli enti di Terzo settore che non svolgono attività commerciale, la misura scaduta nel dicembre scorso non è stata prorogata
“Si è persa una buona occasione per riparare ad una incongruenza ma soprattutto per dare un po’ di sostegno al mondo del volontariato e delle associazioni che stanno dando un grande aiuto in questa emergenza. – dichiara la Portavoce del Forum Terzo Settore Claudia Fiaschi – Si continua ad ignorare che il Terzo settore, nelle sue diverse componenti, rappresenta anche un comparto importante dell’economia del Paese con un significativo impatto occupazionale e non riusciamo a capire il motivo di questa miopia. Senza aiuti concreti molte associazioni rischiano di non poter più riaprire. Ne faranno le spese le persone più fragili e le comunità più deboli. Non aiutare il Terzo settore significa indebolire la nostra capacità collettiva di solidarietà e la coesione sociale.”
“Non sono bastati gli emendamenti presentati da quasi tutte le forze politiche e non sono servite le assicurazioni di numerosi esponenti del Governo per ripristinare un provvedimento, peraltro già adottato, e solo per una svista – spiega Fiaschi – non prorogato nella legge di bilancio. Una beffa agli occhi degli enti perché, complici i passaggi burocratici, le associazioni ne hanno potuto godere per poco più di un mese. Certamente la proroga dei termini per le modifiche statutarie e l’aumento del Fondo straordinario per il sostegno al Terzo settore sono notizia positiva, ma le risorse sono decisamente insufficienti per gli oltre cento mila enti che potrebbero potenzialmente beneficiarne. Peraltro le risorse del fondo esistente restano ancora inutilizzate in attesa dei provvedimenti di attuazione.”“Ci auguriamo – conclude Fiaschi – che Governo e Parlamento ci ripensino e vogliano porre rimedio ad una situazione che sta diventando ormai insostenibile.”
Per info: www.forumterzosettore.it

 
A Roma  a Pasqua l’uovo sospeso per le famiglie in difficoltà, una iniziativa di Intersos
In una Pasqua che impone le distanze fisiche, donando un uovo di cioccolato si può essere più vicini alle famiglie ridotte in condizioni di estrema necessità dalla pandemia. L’organizzazione umanitaria Intersos, che a Roma, con medici e psicologi, assiste ogni giorno le persone che vivono davanti alle stazioni e negli edifici occupati, lancia quest’anno l’Uovo sospeso. Auser Nazionale ha aderito all’iniziativa con una donazione di 3mila euro.
Oltre ad acquistare le uova solidali di Intersos, il cui ricavato ogni anno è destinato ai progetti di assistenza sociosanitaria in diversi paesi, è possibile da oggi donare 12.00 euro per un uovo di cioccolato che verrà consegnato dagli operatori di Intersos direttamente alle famiglie di cui si prendono cura ogni giorno nella Capitale. Le uova verranno inserite all’interno dei kit casa che lo staff della ong sta distribuendo in questo periodo ai senza fissa dimora che vivono negli insediamenti informali e alle famiglie in difficoltà che vivono nelle occupazioni abitative e nelle periferie romane. I kit casa contengono detergenti, disinfettanti, mascherine e prodotti per la sicurezza personale. Un’iniziativa analoga è stata lanciata dall’organizzazione umanitaria lo scorso Natale  permettendo la consegna più di 200 panettoni solidali.
I team mobili di Intersos a Roma sono impegnati da un anno in un intervento di contrasto al Covid19. Dall’inizio dell’intervento a oggi, solo nella Capitale, i team mobili di Intersos hanno incontrato e supportato attraverso visite mediche e sessioni di educazione sanitaria quasi 2mila persone.
Per aderire all’iniziativa dell’ Uovo solidale basta scrivere una email all’indirizzo regalisolidali@intersos.org o chiamare il numero 3896651743
 

Al via il Congresso nazionale di Cittadinanzattiva
“A partire da noi. Luoghi di salute” è il primo di tre momenti di confronto e analisi su alcuni temi prioritari per Cittadinanzattiva in vista del Congresso nazionale, dal titolo “A partire da noi. Persone, luoghi e comunità protagonisti del cambiamento”, che si celebra sabato 27 marzo per l’elezione del Segretario generale, del Presidente nazionale, nonché dei componenti del Collegio di Garanzia e dell’Organo di Amministrazione.
Seguiranno il 25 marzo, ore 16:30-17:30: “A partire da noi. Comunità in ricostruzione”; e il 26 marzo, Ore 16.30 – 18.00: “A partire da noi. Persone, potere, cambiamento”.
Sul sito di Cittadinanzattiva il programma dei tre eventi
 
 


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it www.auser.it

Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi