Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 24 numero 24 – 23 giugno 2021

Scritto da
23 Giugno 2021

Agenzia settimanale – Anno 24 numero 24 – giovedì 23 giugno 2021
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 

 

 

 

 

 

 

Auserinforma

“Aperti per ferie”: tante occasioni di socializzazione per gli anziani
Torna la campagna estiva dell’Auser “Aperti per ferie” con tante occasioni rivolte agli anziani soli di socializzazione, turismo sociale, cultura.  Passeggiate all’aria aperta, ginnastica nei parchi, visite guidate per scoprire gli angoli più belli dei centri storici delle nostre città, incontri culturali, musica, merende in compagnia, soggiorni estivi nelle località turistiche e tanto altro ancora. In più una guida pratica scaricabile dal sito www.auser.it su come affrontare le ondate di calore.   L’estate 2021 di Auser parte con tante iniziative in campo per contrastare la  solitudine e l’isolamento che, a causa della pandemia, hanno segnato la vita di molti anziani. Da vaccinati (almeno in larghissima parte), in sicurezza con il rispetto di tutte le regole anti Covid-19 ancora in vigore, si può affrontare con un pizzico di serenità  in più questo periodo dell’anno.  Un’estate di svago e di solidarietà, pensando ai tanti anziani che vivono da soli in condizioni di fragilità e con difficoltà di movimento. Da qui l’appello che il presidente Costa ha voluto lanciare soprattutto ai giovani di dedicare qualche ora della settimana  a fare volontariato: “Basta poco per dare serenità ad un anziano solo, una telefonata per chiedere come sta, una passeggiata da fare insieme, consegnarli a casa la spesa o le medicine. Tanti ragazzi e ragazze ci hanno dato una mano preziosa durante le fasi più difficili della pandemia, chiediamo  loro di passare parola, coinvolgere gli amici, avere tanti giovani al nostro fianco  arricchisce il nostro impegno, rappresenta la pratica vera e concreta della solidarietà fra le generazioni. Ci auguriamo che siano in tanti”.
Tutte le info su www.auser.it

Auser aderisce alla mobilitazione unitaria sul lavoro
Auser aderisce al percorso di  mobilitazione promossa dai sindacati Cgil, Cisl e Uil, e alla manifestazione del prossimo 26 giugno, relativa alla questione dello sblocco dei licenziamenti. Il mondo del lavoro sta attraversando una situazione difficile  a causa della pandemia, ma sopratutto per la fragilità di un sistema di welfare che non sarebbe in grado di garantire un adeguato sostegno a chi dovesse perdere il lavoro. Per queste ragioni Auser aderisce alle manifestazioni.
“L’obiettivo primario – si legge nella nota congiunta dei sindacati – è conquistare la proroga della moratoria sui licenziamenti almeno fino al 31 ottobre, una riforma degli ammortizzatori sociali e nuove politiche attive per il lavoro. È necessario ribadire con fermezza – prosegue –  i contenuti della piattaforma unitaria su: lavoro, occupazione, coesione, sviluppo, fisco, pensioni, non autosufficienza, rinnovo dei contratti pubblici e privati, riforma pubblica amministrazione e scuola, della cultura e del turismo. È fondamentale, inoltre, che ci sia da parte delle istituzioni la volontà di attuare un piano serio ed efficace che sia in grado di utilizzare le risorse del PNRR al fine di creare una stabile connessione tra investimenti e occupazione, coinvolgendo in maniera significativa con una governance partecipata e preventiva le Parti Sociali”.
Il percorso di mobilitazione iniziato circa un mese fa vedrà, sabato 26 giugno p.v., tre manifestazioni nazionali nelle città di Bari con il Segretario Generale UIL Pierpaolo Bombardieri, Firenze con il Segretario Generale CISL Luigi Sbarra e Torino con il Segretario Generale CGIL Maurizio Landini.
Per info: cgil.it

Dal 21 al 27 giugno lo spot Auser sulle reti RAI
L’invecchiamento attivo e  l’impegno degli anziani nel volontariato protagonisti dello spot
Per tutta la settimana in onda sulle reti RAI lo spot Auser  “Il tempo dà valore alle cose, una vita attiva dà valore alle persone”  realizzato con l’obiettivo di sensibilizzare la pubblica opinione sull’impegno sociale degli anziani, nel volontariato, nella vita del paese. Protagonista dello spot è Sofia, volontaria Auser di 76 anni, simbolo di invecchiamento attivo, di una vita piena e consapevole e dei tanti anziani impegnati nel sociale.
Lo spot è  già andato in onda sulla piattaforma Sky e su la 7 ed è stato inoltre trasmesso da oltre cento emittenti private.
Lo Spot è stato realizzato per Auser dall’agenzia creativa  Idea Comunicazione con la regia di Antonio Palumbo.

“Auser in cammino – Il Congresso nei territori”. Il racconto per immagini del percorso congressuale Auser
Prosegue sul sito Auser e sui social network il racconto per immagini del percorso congressuale delle associazioni Auser sul territorio. Un viaggio in tutte le regioni italiane che si concluderà con il Congresso Nazionale previsto per il prossimo mese di novembre.
Un modo per dare visibilità e riconoscimento ad un importante momento della vita associativa come l’Assemblea Congressuale.
Una rassegna di foto, brevi video, notizie per dar conto della vitalità dell’associazione, il suo legame con il territorio e le persone.
La pagina è visitabile all’indirizzo www.auser.it/congresso-auser-2021/auser-in-cammino-il-congresso-nei-territori e con l’hashtag #auserincammino sui social network.

Lombardia: 8.904 accompagnamenti ai siti vaccinali, impegnati 2100 volontari
Dall’avvio della campagna di vaccinazione  di massa ad oggi, sono stati oltre 8.900 gli accompagnamenti di anziani e persone fragili effettuati da 1885 volontari Auser per raggiungere i siti vaccinali,  mentre 275 volontari  erano impegnati presso gli hub nell’accoglienza e nello smistamento delle persone. Migliaia i chilometri percorsi. Un impegno massiccio che ha riguardato tutte le province della Lombardia.
Auser in Lombardia, fin dai primi giorni dell’avvio della campagna di vaccinazioni, si è impegnata a fondo per garantire alle persone anziane, non autosufficienti e fragili la possibilità di prenotare la vaccinazione sul portale regionale e, a seguire, il  servizio di accompagnamento protetto al centro vaccinale, sia per la prima che per la seconda dose, con automezzi sicuri e adeguati alle condizioni fisiche degli assistiti.

Perugia: Resilienza intergenerazionale, nuove opportunità per crescere insieme nella fase post Covid
Martedì 29 giugno alle ore 10 presso la Sala dei Notari di Perugia, si terrà l’evento di presentazione del progetto “Resilienza intergenerazionale, nuove opportunità per crescere insieme nella fase post Covid”, promosso da Auser Umbria, Anteas, Ancescao, Regione Umbria, Ministero del lavoro e delle politiche sociali, con il patrocinio del Comune di Perugia. Introducono i lavori: Tiziana Ciabucchi presidente Auser regionale  Umbria, Ferdinando Blefari progettista; seguirà la Tavola Rotonda con la partecipazione di Massimo Braganti direttore salute e welfare Regione Umbria; Edi Cicchi assessore politiche sociali comune di Perugia, Domenico Pantaleo presidenza nazionale Auser. I lavori saranno coordinati dal giornalista Fabrizio Ricci.

Toscana, grande successo del progetto formativo su sicurezza e competenze digitali
E’ stato un vero successo il progetto di formazione sulla sicurezza e sulle competenze digitali dell’Auser Toscana in collaborazione con Anteas Toscana e il Cesvot e curato da Franca Ferrara tenuto online dal 19 marzo al 28 maggio di quest’anno. L’obiettivo del corso è stata la formazione di “facilitatori” ovvero di persone in grado di traghettare i volontari nella conoscenza delle norme di sicurezza e nel mondo digitale.
In totale sono stati 52 i volontari di 19 associazioni che hanno partecipato al corso di formazione sulla sicurezza e sulle competenze digitali, 10 di loro hanno partecipato ad entrambi i corsi. Il gruppo è stato eterogeneo sia per età, sia per contesto associativo che per genere e istruzione. Complessivamente hanno partecipato 32 uomini pari al 61,5% e 20 donne pari al 38,5%. Il gruppo dei facilitatori e referenti del corso sicurezza sono stati: 30 di cui 18 uomini (60%) e 12 donne (40%) appartenenti a 14 associazioni. I gruppo dei facilitatori e referenti del corso competenze digitali sono stati: 32 di cui 20 uomini (62,5%), 12 donne (37,5%) di 15 associazioni.
Il più giovane aveva 20 anni e quello meno giovane 77 anni. Il 19,2% i partecipanti co meno di 40 anni, il 15,4% quelli tra 40 e 50 anni, il 5,8% tra 50 e 60 e il 57,7% oltre 60 anni.
Franca Ferrara si è soffermata in particolare sulla figura-chiave del “facilitatore” capace di legare l’identità della propria Associazione, i Valori del volontariato, con lo sviluppo di queste due importanti competenze in quanto la solidarietà passa attraverso persone attive sempre più formate
“Tematiche come la sicurezza e le competenze digitali sono state molto sentite dai nostri soci e volontari – ha detto la presidente di Auser Toscana Simonetta Bessi – e lo dimostra l’ampia partecipazione al corso anche delle altre associazioni e l’acquisizione di competenze per i volontari. Dobbiamo continuare su questa strada e continuare a investire nella formazione. E’ importante il compito dei facilitatori che è quello di ampliare la platea dei volontari formati in tutta la regione”.

Tavarnuzze (FI), nuovo sportello Auser al servizio di tutti
L’Auser di Impruneta (FI) apre uno sportello anche nella frazione di  Tavarnuzze: sarà a disposizione della cittadinanza in via I maggio 14, ospite della sede dello Spi. I volontari saranno presenti ogni lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 11, orari che vanno ad aggiungersi a quelli del capoluogo: a Impruneta lo sportello Auser è infatti attivo tutti i giorni in via Papa Giovanni XXIII. «Si tratta di un grande impegno da parte dell’associazione – commenta l’assessore ai servizi sociali Laura Cioni – Anche i cittadini di Tavarnuzze potranno interfacciarsi con i volontari con la possibilità di conoscere la realtà associativa». Il Comune ha una convenzione con Auser per servizi di trasporto sociale per anziani, minori e disabili e altro.
Fonte: La Nazione

Cremona, ad Auser la gestione delle attività sociali e ricreative della Casa Alloggio per anziani soli  “Elisa Maria”
Nella  bella cornice del giardino di casa Elisa Maria, si è tenuta  l’inaugurazione degli spazi che il Comune di Cremona ha affidato ad Auser per organizzare attività sociali e ricreative a sostegno dei residenti degli alloggi del condominio. Erano presenti il vicesindaco Andrea Virgilio, l’assessora Rosita Viola, l’architetto Carboni in rappresentanza della famiglia Carutti, i rappresentanti delle Associazioni che hanno aderito al progetto  “Vicini più Vicini “presentato da Auser provinciale e finanziato da Regione Lombardia , Articolo 32, Go On, Auser città di Cremona, Auser Unipop, La Tartaruga e Francesco Monterosso in rappresentanza del CSV SUD Lombardia. Non potevano mancare i volontari che hanno lavorato nelle settimane scorse, insieme ai ragazzi studenti del Cfp di Agraria del Seminario, per abbellire con piantine e fiori gli spazi verdi e ristrutturare  le panchine del giardino. Erano naturalmente presenti alcuni dei residenti.  Subito dopo  la presidente di Auser provinciale, Donata Bertoletti, è intervenuta ringraziando tutti i presenti, il Comune per aver affidato ad Auser ed alle altre Associazioni della rete questo importante compito, la famiglia Carutti che finanziò gli interventi di ristrutturazione dell’intero complesso abitativo da assegnare a persone anziane sole e tutti i volontari per il loro impegno, sono intervenuti poi, l’architetto Carboni, il vicesindaco e l’assessora Rosita Viola.
Fonte: cremonaoggi.it

Ferrara, torna “Uffa che Afa”, per aiutare gli anziani contro il caldo
È operativo già dal 15 giugno e lo rimarrà fino al 15 settembre 2021 il progetto “Uffa che Afa” che, quest’anno raggiunge il diciottesimo anno di attività. Gli anziani e le persone in difficoltà a causa di ondate di calore possono chiamare, per informazioni e consigli o per ricevere assistenza e pronto intervento di tipo sociale, il Numero Verde gratuito 800 072110.
Il numero verde è attivo da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 18, sabato dalle 8.30 alle 13. (Per le problematiche sanitarie, come per tutti i cittadini, il numero da chiamare è il 118). Gruppo operativo del progetto “Uffa che AFA”: Settore Servizi alla Persona – Servizio Politiche Sociali e Sanitarie, l’ASP – Centro Servizi alla Persona, l’Azienda Usl di Ferrara, l’Azienda Ospedaliera Sant’Anna, la Protezione Civile del Comune, la Società Lepida (in cui è confluito il servizio di teleassistenza e gestione del numero verde di Cup 2000).
La Prefettura, la Questura, i Carabinieri e la Croce Rossa partecipano al progetto che vede coinvolte anche le Associazioni AUSER, ANTEAS, Ateda, ANCeSCAO e le Coop Integrazione Lavoro e Serena. L’attenzione ai più deboli, attiva per tutto l’anno, si potenzia in vista delle possibili ondate di calore estive per affrontare gli effetti della combinazione fra temperature alte e umidità. Il perdurare del disagio per alcuni giorni può produrre problemi nella popolazione più fragile, a partire dagli anziani. Per questo il numero verde è a disposizione anche per informazioni e consigli specifici.
Fonte: telestense.it

Cossato (BI), grazie ai volontari Auser più visite alla casa di riposo
Alla casa di riposo Gallo di Cossato si ampliano le possibilità e gli orari per le visite agli ospiti da parte dei famigliari. Grazie alla collaborazione iniziata con i volontari dell’Auser Cossato, infatti, le visite saranno possibili non più solo una volta ogni quindici giorni com’è accaduto finora, ma una volta alla settimana. I volontari hanno accettato volentieri la richiesta di supporto e in questi giorni stanno già affiancando il personale della casa di riposo per poi iniziare la collaborazione vera e propria. I volontari saranno presenti per mezza giornata (al mattino o al pomeriggio) dal lunedì al sabato e in caso di necessità il personale della casa di riposo sarà disponibile. «La presenza dei volontari, però, consentirà alla nostra animatrice e al personale di dedicare tutto il loro tempo alle altre attività per i nostri 42 ospiti», dice il direttore Vacalebre.
Fonte: La Stampa

Rivanazzano Terme (PV), l’amministrazione premia i protagonisti dell’emergenza sanitaria
Un grazie a tutte quelle associazioni che durante l’emergenza legata al Covid-19 si sono strette attorno alle famiglie della località termale per portare aiuto e sostegno. E’ arrivato direttamente dal consiglio comunale di Rivanazzano Terme al gran completo. Il grande evento si è svolto infatti nel corso del consiglio comunale andato in scena nel palazzo municipale di piazza Cornaggia. L’amministrazione comunale ha voluto ringraziare tutte le associazioni ed i volontari che hanno aiutato la popolazione nel corso della emergenza Covid. E’ stata consegnata una targa al Gruppo comunale di protezione civile per l’impegno continuo nell’assistere le persone, così alla Croce di San Francesco ed al gruppo Auser. Una targa è stata consegnata poi al personale infermieristico e ai medici.
Fonte: La Provincia Pavese

Borgo Tossignano (BO), evento formativo sulla sicurezza degli accompagnamenti delle persone in carrozzina
Sabato 26 giugno a partire dalle ore  9.00 nella sala polivalente di Borgo Tossignano si terrà l’evento formativo promosso dall’Auser  Imola “la sicurezza degli accompagnamenti delle persone in carrozzina”.  L’iniziativa è rivolta ai volontari che svolgono attività di aiuto alla persona e intende fornire loro informazioni e competenze per svolgere al meglio il loro impegno.
Parma. 30 anni di volontari Auser davanti alle scuole, i ringraziamenti del Sindaco
Auser Parma ha festeggiato i 30 anni di volontariato civico davanti alle scuole. Una lunga collaborazione con il Comune e la Polizia Municipale per rendere più sicuri gli accessi dei bimbi e dei ragazzi. Il sindaco Federico Pizzarotti, in occasione delle celebrazioni dei 200 anni della Polizia Municipale, l’ha voluta certificare con la consegna di un attestato al  presidente di Auser Parma Paolo Bertoletti.  Un riconoscimento meritato per i circa 800 volontari, «nonni vigile» che dal 1991 hanno donato, ogni giorno di scuola, il loro impegno a tutta la comunità. Un riconoscimento anche al loro coordinatore, Saverio Gerboni, che per l’occasione ha svolto il ruolo di portare il gonfalone Auser. In questi 30 anni migliaia di parmigiani sono diventati loro amici. E ‘ una lunga storia di belle emozioni e purtroppo anche di dolore, come quando, nel novembre del 2016 Giuseppe Ferrari di anni 82 venne colpito da un malore davanti alla scuola «Toscanini». Il funerale passò davanti alla scuola e a tanti occhi lucidi, di insegnanti, studenti e familiari per salutare, per l ‘ ultima volta, un amico di tutti.  “Alla riapertura delle scuole noi ci saremo – sottolinea il presidente – affiancheranno i «nonni vigile», come in questo periodo di pandemia, anche giovani immigrati. Accoglienza ed inclusione a braccetto per il bene comune. Un piccolo contributo per dare sicurezza e serenità alle nuove generazioni”.
Fonte: La Gazzetta di Parma

Sesto San Giovanni (MI), festa conclusiva dei Nonni di Comunità
Una festa conclusiva, nel giardino di via Tonale, per il progetto Nonni di Comunità, che ha fatto incontrare generazioni diverse, supportate da un’equipe di partner qualificati come Cooperativa Lotta contro l’Emarginazione, La Grande Casa, Fondazione Asilo Mariuccia, Comune e, per una prima formazione, Università Milano Bicocca. Nonostante la pandemia, il programma non si è mai fermato tra laboratori e momenti ricreativi, come successo durante le feste di Carnevale. L’altro pomeriggio, fuori dalla Giocheria, è andato in scena un momento conclusivo con tante attività: giocoleria, letture, basket, mostra, laboratorio creativo e il lavoro nell’orto. Il progetto in questo anno difficile ha continuato ad accogliere i bambini 0-3 anni, che non frequentano i servizi all’infanzia, e quelli della fascia 3-6 anni insieme alle loro famiglie organizzando merende, spettacoli, giochi ma soprattutto momenti di confronto con i genitori. Dieci gli operatori e 18 i volontari, il gruppo dei bimbi ha visto 40 partecipanti fino ai 3 anni e 57 dai 3 ai 6 anni, per un totale di 55 famiglie. I nonni di comunità, volontari Auser, condividono il proprio tempo, mettendosi al servizio delle famiglie, che hanno bisogno di aiuto.
Fonte: Il Giorno

Umbria, centri estivi con i Nonni di Comunità
A Città della Pieve e Castiglion del Lago dal 5 al 30 luglio Auser ha organizzato Centri estivi gratuiti per bambini dei 3 ai 6 anni. L’iniziativa rientra nel progetto “Nonni nelle comunità” finanziato dall’impresa sociale Con i  bambini e che vede Auser Lombardia capofila.
I due centri sono aperti dalle 8 alle 16 con pranzo incluso. A Città della Pieve si terrà presso la scuola dell’infanzia Pietro Vannucci ; a Castiglion del Lago presso la sede Auser (ex aeroporto).

Calascio (AQ): successo per i laboratori del progetto “Incontri, culture e tradizioni senza confini”
È stata un successo di partecipanti la giornata di sabato a Calascio (L’Aquila), con l’antico convento di Santa Maria delle Grazie a fare da sfondo ai laboratori del progetto “Incontri, culture e tradizioni senza confini”, promosso dall’associazione di promozione sociale Arci L’Aquila, in partenariato con le associazioni di volontariato Auser.
L’Aquila, Bibliobus L’Aquila e La Ginestra Subequana Onlus, che con ben 58 appuntamenti in programma rivolti alle scuole e alle comunità locali sta coinvolgendo centinaia di persone in tutto il comprensorio.
Il progetto si fonda sul coinvolgimento di gruppi eterogenei di persone, che avranno un reciproco vantaggio nelle azioni di dialogo e conoscenza attraverso la valorizzazione del territorio e della tradizione. L’arte e l’artigianato sono protagonisti come strumenti di inclusione sociale, veicolo di dialogo interculturale e di conoscenza del patrimonio culturale, materiale e immateriale.
Finanziato dalla Regione Abruzzo nell’ambito dell’avviso pubblico rivolto a iniziative e progetti di rilevanza regionale promossi da organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale per la realizzazione di attività di interesse generale di cui all’art. 5 del codice del terzo settore, “Incontri”, oltre alla città dell’Aquila, coinvolge i borghi di Calascio e Fontecchio, attraverso le rispettive Cooperative di comunità nate in quelle realtà, e Raiano e Castelvecchio Subequo, oltre alle scuole di Rocca di Mezzo, Raiano, Scoppito, Pizzoli, Capitignano e Cagnano Amiterno.
All’interno del progetto si realizzeranno diverse tipologie di attività che coinvolgeranno la cittadinanza e le scolaresche attraverso diverse modalità di linguaggio e di condivisione.
I laboratori a Calascio continueranno dal 19 al 23 ed il 26 e 27 luglio dedicati alle arti figurative nella biblioteca comunale.
Fonte: virtuquotidiane.it


Dal Sindacato

Cgil, Cisl e Uil, il 26 giugno manifestazioni nazionali a Torino, Firenze e Bari
Cgil, Cisl e Uil proseguono con il percorso di mobilitazione iniziato circa un mese fa e organizzano per sabato 26 giugno, tre manifestazioni nazionali nelle città di Torino, Firenze e Bari che vedranno la partecipazione, rispettivamente, del segretario generale della Cgil Maurizio Landini, del segretario generale della Cisl Luigi Sbarra, e del segretario generale della Uil Pierpaolo Bombardieri. “Il nostro Paese sta vivendo una delicata fase di transizione – fanno sapere in una nota Cgil, Cisl e Uil -. La crisi pandemica ha arrestato in parte la sua corsa, grazie anche alla campagna vaccinale in atto, ma a preoccuparci al pari dell’espansione del virus è la ripresa economica che deve essere il faro per la massima coesione sociale, in grado di creare lavoro stabile e sicuro, a partire dai giovani, dalle donne e dal Mezzogiorno. Nel Decreto Sostegni – spiegano – non vi è contezza e condizione per affermare che ci siano i presupposti necessari a tutto ciò, non dimenticando che tale Decreto prevede la fine del blocco generalizzato dei licenziamenti dal 1° luglio 2021 e l’assenza di adeguate politiche industriali capaci di valorizzare a pieno gli investimenti e i contenuti del PNRR”.   Per le tre confederazioni “l’obiettivo primario è conquistare la proroga della moratoria sui licenziamenti almeno fino al 31 ottobre, una riforma degli ammortizzatori sociali e nuove politiche attive per il lavoro. È necessario ribadire con fermezza i contenuti della piattaforma unitaria su: lavoro, occupazione, coesione, sviluppo, fisco, pensioni, non autosufficienza, rinnovo dei contratti pubblici e privati, riforma pubblica amministrazione e scuola, della cultura e del turismo. È fondamentale, inoltre, che ci sia da parte delle istituzioni la volontà di attuare un piano serio ed efficace che sia in grado di utilizzare le risorse del PNRR al fine di creare una stabile connessione tra investimenti e occupazione, coinvolgendo in maniera significativa con una governance partecipata e preventiva le Parti Sociali” concludono Cgil, Cisl e Uil.
Per info: cgil.it


Anziani e dintorni

Firenze, convegno nazionale sulle RSA
“Oltre la RSA verso una long term care inclusiva” è il titolo del convegno promosso dalla Fondazione Turati che si terrà il prossimo 2 luglio a Firenze presso l’Auditorium Sant’Apollinare ma con la possibilità anche di seguirlo da remoto attraverso la piattaforma Zoom e in diretta sulla pagina Facebook della Fondazione Turati. Il convegno mette insieme una serie di importanti contributi scientifici e istituzionali da parte di chi opera ogni giorno nella pratica della prevenzione e promozione dell’assistenza agli anziani fragili e non autosufficienti. Verranno  illustrate  esperienze, pratiche, idee e progetti  nella direzione indicata dal PNRR.
Fra i relatori in programma anche il presidente nazionale Enzo Costa.
Per ulteriori info:  ufficiostampa@fondazioneturati.it  

Censis Silver Economy: anziani coriacei e resilienti
È stato presentato al Senato a Roma il secondo numero dell’Osservatorio Silver Economy Tendercapital-Censis dal titolo: “La Silver economy nell’anno più nero”. Lo studio ha raccontato la longevità attiva dopo 16 mesi di pandemia, analizzando la condizione degli anziani durante la fase più difficile, quella delle continue restrizioni. Gli anziani, pur colpiti duramente dagli effetti sanitari e sociali dell’emergenza Covid-19, hanno mostrato una forte tenuta psicologica ed ora sono pronti per essere ancora protagonisti nella società e nell’economia italiana. Dal Rapporto dell’Osservatorio Tendercapital-Censis emerge che la silver generation si è dimostrata la più coriacea nell’affrontare la crisi generata dalla pandemia, tra isolamento, divieti e la paura per una malattia in molti casi letale. Infatti, il 69,3% degli anziani dichiara di non aver sofferto di stress psicofisico dal marzo 2020, mentre il dato scende al 23,3% tra i giovani e al 34,1% tra gli adulti. Una grande capacità di tenuta e adattamento, un ‘furore di rivivere’ che ha spinto gli anziani a ripartire di slancio. Il 43,4% di loro dedicherà più tempo alla cura personale, facendo uso di cosmetici, praticando fitness, andando dal barbiere o dal parrucchiere ed il 24,7% è pronto a rinnovare il proprio guardaroba. Il 66,4%, inoltre, vuole fare almeno un viaggio o una vacanza in Italia, mentre l’estero è preferito dal 38,4% e il 46,3% è pronto a partecipare a pranzi e cene fuori casa.
Gli italiani non hanno dubbi su quale assistenza garantire agli anziani più fragili, quelli non autosufficienti: per l’84,5% devono poter restare in casa propria. Il dato cresce se sono gli anziani a pensarlo (88,5%). Tuttavia, per il 53,7% degli italiani la permanenza tra le mura domestiche richiede urgenti investimenti pubblici nei servizi sociosanitari e socio-assistenziali sui territori e per il 30,8% servono risorse nell’assistenza domiciliare integrata digitale. Un upgrading qualitativo e quantitativo della residenzialità per anziani, con investimenti che garantiscano strutture migliori e operatori più preparati, è infine indicato dal 15,5% degli intervistati.
Fonte: Redattore Sociale


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

PNRR Welfare e Terzo Settore. Nei mesi di giugno e luglio approfondimenti online promossi dal Forum del Terzo Settore
Il Forum del Terzo settore  organizza tra giugno e luglio una serie di approfondimenti sul PNRR sui temi che più  da vicino  riguardano il terzo settore: contrasto alla povertà, anziani e non autosufficienza, disabilità, salute, formazione  e nuove generazioni.
Primo appuntamento il 17 giugno con la presentazione dell’iniziativa e l’approfondimento sul contrasto alla povertà. A seguire il 22 giugno l’approfondimento su anziani e non autosufficienza con l’intervento del prof. Cristiano Gori. Il 28 giugno si parlerà di disabilità e legge quadro, il  primo luglio su salute  e territorio, infine il 5 luglio si parlerà di formazione.
Gli approfondimenti si terranno tutti alle ore 18.00 e saranno fruibili  in diretta esclusivamente sul canale YouTube del Forum Nazionale del Terzo settore   >>www.youtube.com/forumterzosettore

Alleanza contro la Povertà: Istat rileva 5,6 milioni di persone in povertà. Servono interventi urgenti
Dopo la pubblicazione dei dati Istat sulla povertà nel nostro paese,  Alleanza contro la povertà in Italia sottolinea la necessità di intervenire tempestivamente migliorando l’efficacia del Reddito di Cittadinanza: nel 2020 la pandemia ha sensibilmente accresciuto la povertà assoluta che coinvolge ormai il 7,7% delle famiglie – il 9,4% degli individui -, con una maggiore crescita riscontrata nelle regioni del Nord, ovvero nelle zone più sviluppate del paese dove le misure restrittive e le difficoltà dei settori economici sono risultate più marcate, dove sale al 7,6%. Lo scenario descritto dai dati Istat pone all’attenzione di tutti come non più rinviabile la necessità di affrontare l’emergenza povertà nella sua complessità e diffusione e di farlo con particolare attenzione ai più colpiti: minori (1,3 milioni) e stranieri (1,5 milioni).
Alleanza contro la Povertà ritiene urgente e necessario rafforzare il Reddito di Cittadinanza, potenziare i servizi sociali su tutto il territorio nazionale; valutare con attenzione nella definizione dell’assegno unico ed universale a sostegno dei figli, che verrà introdotto il prossimo anno e nell’ assegno temporaneo per figli di recente introduzione, modalità di integrazione con il Reddito di Cittadinanza che tengano conto della drammatica incidenza della povertà tra le famiglie con minori.


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it www.auser.it

 

 

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi