Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 24 numero 32 – 15 settembre 2021

Scritto da
15 Settembre 2021

Agenzia settimanale – Anno 24 numero 32 – giovedì 15 settembre 2021
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

Pubblicati gli elenchi dei giovani ammessi, non ammessi, esclusi ed ammessi con riserva per il bando “Time to care”
In data 8 settembre 2021 sono pubblicati gli elenchi definitivi dei giovani “operatori”, relativi al Bando congiunto “Time to care”, emanato di concerto con il Dipartimento per le politiche per la famiglia.
Gli elenchi sono stati predisposti e trasmessi al Dipartimento per le politiche della famiglia e al Dipartimento per le politiche giovanili e il Servizio civile universale a cura delle Reti Associative di competenza a seguito delle selezioni effettuate da parte degli enti aderenti alle medesime Reti.
Gli elenchi riportano i giovani operatori “ammessi”, quelli “non ammessi” e le domande ritenute “irricevibili”, secondo quanto previsto dall’art. 7, comma 2, del Bando, nonché i candidati “esclusi”. Gli elenchi individuano, altresì, i candidati “ammessi con riserva”, che potranno essere contrattualizzati dagli enti attuatori qualora si dovessero verificare le condizioni (valutate dagli enti stessi). La contrattualizzazione dei giovani operatori verrà effettuata da parte degli enti aderenti alle Reti associative, ai quali ci si potrà rivolgere direttamente ed esclusivamente per ogni eventuale criticità riscontrata in ordine agli elenchi pubblicati. Di seguito il link riferito alla  rete  Auser
http://famiglia.governo.it/media/2454/elenco-auser-time-to-care.pdf  

Nonno Nanni con Auser per la festa dei nonni del 2 ottobre
Quest’anno l’azienda di Giavera Nonno Nanni, attraverso l’iniziativa “Dedicato a voi”, si fa messaggera di una video dedica speciale «che i nipoti d’Italia potranno preparare e personalizzare con sticker, musica e cornici in una sezione dedicata del sito www.nonnonanni.it per esprimere tutto il loro amore e la loro riconoscenza». Nonno Nanni, nel giorno della festa dei nonni (2 ottobre), invierà tutte le video dediche pervenute ai nonni tramite Whatsapp. In aggiunta a questo, si rinnova e consolida sempre di più il legame con Auser  attraverso un’operazione di charity: per ogni video dedica ricevuta, infatti, Nonno Nanni si impegnerà a donare 3 euro a questa associazione, «un piccolo gesto – spiega l’azienda – che può regalare molto». Dal 2019 “il nonno più buono d’Italia” ha sostenuto le iniziative solidali di Auser volte a contrastare la solitudine e l’isolamento delle persone anziane, come l’iniziativa Tutti in piazza di Auser Lombardia, un innovativo sistema di comunicazione che, grazie all’integrazione di internet e del televisore, permette di attivare piazze virtuali di videotelefonia in modo da facilitare incontri e amicizie nuove tra diversi anziani, oppure il progetto “Nonni in Rete” che verrà sostenuto quest’anno, sempre per sconfiggere la solitudine grazie all’aiuto della tecnologia. Auser aiuterà gli anziani più soli ad avvicinarsi al sistema digitale attraverso corsi ed iniziative culturali in modo che possano socializzare in rete.
 

Gambolò (PV), l’Auser cerca volontari
L’annuncio l’ha dato la sezione di Gambolò dell’associazione attraverso i propri canali social, spiegando che non si tratta di una normale ricerca, ma di una impellente necessità, dal momento che i servizi che l’associazione di volontariato sta svolgendo per la comunità sono aumentati in modo consistente negli ultimi mesi. «Per la prima volta – dice il presidente Arcangelo Finotto – martedì abbiamo dovuto rinunciare a svolgere un servizio, perchè non avevamo volontari a sufficienza. È la prima volta che succede da quando ci dedichiamo al volontariato. Quest’anno abbiamo tre nuovi ragazzi con problemi da accompagnare a scuola in orari vicini e non riusciamo a trovare il personale a sufficienza». Al momento l’Auser ha quindici volontari e oltre a occuparsi del trasporto dei ragazzi disabili, attività disciplinata da una convenzione, e di quello degli anziani e delle persone che necessitano di fare delle visite in ospedale, si occupa anche della distribuzione dei sacchetti dell’immondizia per la raccolta differenziata. Servono rinforzi«Sono arrivate anche delle nuove volontarie – dice Finotto – ma non è ancora sufficiente, anche perchè negli ultimi mesi i viaggi sono stati sempre più lontani. Non di rado capita di dover andare all’Humanitas a Rozzano, ad esempio, e questo comporta un’assenza di volontari magari per una mattinata, che in concreto significa che delle persone non sono disponibili a svolgere dei servizi». L’Appello Proprio per questo il presidente dell’Auser ha deciso di lanciare un appello. «Abbiamo bisogno – dice Finotto – di nuove forze e chiediamo ai gambolesi, magari che non sono ancora in pensione, se siano in qualche modo disponibili a darci una mano, in particolare come autisti».
Fonte: La Provincia Pavese

Spinea (VE): “Abbiamo bisogno di nonni vigili”
Con la riapertura delle scuole, i nonni vigili tornano a pattugliare strade e incroci. E Spinea, data la richiesta e la loro effettiva utilità, ne cerca di nuovi in appoggio a quelli già in attività. A gestire il servizio sarà l’Auser che apre la sede per i colloqui  ogni martedì e giovedì di settembre dalle 10 alle 11 in via Roma 224b. Ai nonni, negli orari di ingresso e uscita dalle scuole, Auser affiderà, in base ad una convenzione col Comune, i principali attraversamenti stradali organizzando un gruppo di persone che, prima del servizio attivo, verrà attentamente valutato e sottoposto a un corso di formazione.«Se, donna o uomo, hai del tempo e puoi dedicare a questa attività almeno un’ora al giorno con continuità, puoi far parte del gruppo», spiegano dall’Auser lanciando l’appello, «La sicurezza dei nostri ragazzi nel tragitto da casa a scuola e viceversa deve essere una garanzia e come tale ci impegneremo per fornire come ogni anno l’ausilio migliore».
Fonte: La Nuova Venezia
 
 
I 20 anni di Auser Bettolle (SI) e dei suoi fantastici murales
 Venti anni al servizio della collettività con una serie di iniziative ma soprattutto di servizi e collaborazioni nel campo del sociale. L’Auser di Bettolle festeggia quattro lustri di attività che l’ha vista in prima fila anche durante la recente pandemia. «Abbiamo effettuato molti servizi domiciliari per le persone più in difficoltà – spiega il presidente Marin Nucci – ma anche interventi di supporto all’azienda sanitaria per la regolamentazione degli accessi ai poli sanitari durante l’emergenza. La nostra è un’importante realtà, che conta quasi 1000 soci, la più numerosa della provincia con associati anche fuori dal contesto comunale. Siamo impegnati in attività ludico ricreative con corsi di ginnastica per adulti ma anche nella scuola di pittura portata avanti con abnegazione dal maestro Federico D’Agostino». Poi guarda agli obiettivi futuri: «Portare a compimento i murales nel centro storico di Bettolle realizzando anche una sorta di guida per i visitatori che potranno così apprezzare opere d’arte che hanno anche l’obbiettivo non secondario di rivitalizzare la parte più caratteristica del paese.»  La festa si è tenuta domenica 12 settembre, con un  convegno sui 20 anni di attività al quale è interventuto anche il sindaco di Sinalunga Edo Zacchei e il presidente regionale dell’Auser Simonetta Bessi, la consegna della borsa di studio di 400 euro a uno studente meritevole della terza media di Bettolle che è stato prescelto, per profitto e comportamento, direttamente dal corpo docente.
Fonte: La Nazione

Capannori (LU), di nuovo in azione  i Nonni Vigili di Auser e Anteas
Anche per il prossimo anno scolastico grazie ai “nonni vigili”, volontari delle associazioni Anteas della Piana est e Auser, per i bambini e i ragazzi degli istituti scolastici capannoresi sarà più sicura l’entrata e l’uscita da scuola. E’ stato sottoscritto il rinnovo della convenzione tra l’amministrazione comunale e le due associazioni alla presenza dell’assessore alle Politiche educative Francesco Cecchetti, della comandante della polizia municipale Debora Arrighi, di Anna Maria Fanucchi presidente di Anteas della Piana Est e Gianfranca Bertini presidente di Auser. Gli anziani, muniti di palette e pettorine catarifrangenti, si occuperanno della vigilanza degli attraversamenti pedonali nei due momenti di maggiore afflusso della giornata. I volontari, oltre a contribuire alla sicurezza stradale vigilando gli attraversamenti pedonali e altri punti sensibili, possono inoltre fare segnalazioni alla polizia municipale su tutto quello che accade attorno alla scuola. Il servizio si svolgerà presso le scuole secondarie di primo grado di San Leonardo in Treponzio e Camigliano e le scuole primarie di Guamo, Lammari, Lunata, Segromigno in Piano, Capannori, Camigliano e Massa Macinaia.
Fonte: La Nazione

Bastia Umbra (PG), torna il Pedibus
Con lo slogan “Tanti piccoli piedi per un autobus! Il modo piu sano, sicuro, ecologico e divertente per andare a scuola” torna il servizio Piedibus che tanto successo ha riscosso a Bastia Umbra nei vari quartieri dove è stato attivato ormai da tempo. Quest’anno il servizio verrà organizzato nel rispetto della normativa vigente in materia di contrasto al diffondersi del Covid-19. Le iscrizioni  a partire da lunedì 13 settembre, previo appuntamento, presso il settore servizi alla persona e politiche scolastiche in Piazza Umberto I.La modulistica sarà reperibile sul sito del Comune di Bastia Umbra alla voce Avvisi: www.comune.bastia.pg.it
Per informazioni e per fissare gli appuntamenti contattare i numeri di telefono 075 8018298-220-329. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Auser volontariato distretto assisano
Fonte: Corriere dell’Umbria

Gallarate (VA), una mano per avere lo Spid
Grazie al lavoro della consulta anziani comunale e con il patrocinio del Comune di Gallarate, nasce una rete di enti per aiutare le persone anziane e non solo  ad effettuare la procedura online dello SPID di Poste Italiane. Tre le organizzazioni in campo per questa campagna: Auser, Croce Rossa e Buon vicinato. Basta portare con sé un documento di riconoscimento, la tessera sanitaria, il telefono cellulare e fornire una mail personale, nel caso se ne fosse sprovvisti si provvederà sul posto a crearla.
Casanova Lonati (PV). Nuova convenzione con l’Auser
La giunta comunale ha approvato lo schema di convenzione con l’associazione Auser Solidali per Mezzanino per una serie di  servizi di aiuto alla popolazione fragile. Dalla scorsa stagione invernale, in seguito all’acuirsi dell’emergenza sanitaria, si è riscontrata sul territorio comunale la costante richiesta da parte dei cittadini fragili di accedere a servizi di trasporto per acquisto di generi alimentari e farmaci; la necessità di trasportare ai centri vaccinali le persone fragili. Data l’attuale proroga dello stato di emergenza sanitaria e della possibilità di procedere a un ulteriore richiamo vaccinale per la popolazione fragile che ha eseguito il ciclo vaccinale nello scorso inverno o primavera, l’amministrazione comunale si è rivolta all’Auser che ha dato la sua disponibilità.
Fonte:  La Provincia Pavese

La Spezia, “Occhio alla truffa”
Mercoledì 15 settembre alle 16,30 presso l’ area verde del  Favaro in via della Libertà 2 a La Spezia,  l’assessorato ai servizi sociali ha organizzato un incontro nell’ambito del progetto “Occhio alla truffa”, una campagna di prevenzione rivolta ad anziani, e non solo finanziata dal Ministero dell’Interno e realizzata dall’assessorato ai Servizi Sociali del  Comune della Spezia in collaborazione con Auser, ente capofila, Federconsumatori, Ada, Aidea e Aidea Solidarietà. All’incontro saranno presenti il Sindaco Pierluigi Peracchini, l’assessore ai servizi sociali Giulia Giorgi e i rappresentanti delle forze di polizia: Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza che illustreranno ai partecipanti quali sono i metodi di truffa più utilizzati dai malintenzionati e forniranno  consigli allo scopo di prevenire e contrastare questo fenomeno, dando informazioni e suggerendo regole di comportamento. Un servizio di assistenza messo a punto, grazie al prezioso contributo della rete locale di volontariato, per assicurare sostegno a tutte le vittime di furti e raggiri, ma anche a quanti abbiano la necessità di avere un supporto informativo utile a destreggiarsi tra pratiche di vendita a domicilio, investimenti economici, prestiti e telemarketing ecc. Nel corso dell’incontro la “Compagnia Dell’ocra” proporrà Sketch e animazioni.
Fonte: cittadellaspezia.com

Venezia Mestre, nuovi corsi dell’Età Libera
L’Auser apre le iscrizioni ai Corsi dell’Università della Libera Età nella sede dell’ex liceo Severi. I corsi riguardano l’insegnamento di inglese, spagnolo, storia dell’arte, tecniche pittoriche, yoga, ginnastica e ballo liscio. I corsi sono a numero chiuso, e non possono superare i 30 iscritti. Le iscrizioni saranno possibili con il seguente orario: da lunedì 13 settembre a venerdì 17 settembre tutti i giorni, escluso il sabato, dalle ore 10 alle ore 12, nelle settimane successive solo il lunedì e il giovedì dalle ore 10 alle ore 12. La quota associativa è di 15 euro. I corsi di attività motoria (Yoga, Hata Yoga, Ginnastica terza a età, Ginnastica dolce, Ballo liscio) inizieranno a ottobre, tutti gli altri a novembre.
Fonte: La Nuova Venezia

Rubiera (RE), riprendono gli incontri dell’Università del Tempo Libero. Parola d’ordine: “Ritroviamoci”
Riprendono gli incontri dell’Utl (Università del tempo libero) di Rubiera (RE). «L’edizione di settembre-dicembre 2021 si ispirerà alla parola “ritroviamoci”, che non è solo un verbo, ma anche una nuova energia propulsiva», spiegano i promotori.
Il programma proposto si ispira al tema “Scienze e coscienze” e si articola in un ricco calendario di incontri di varia natura: da quello storico e giornalistico, allo scientifico e all’artistico-letterario, arrivando fino al cinematografico. Tutti gli incontri avverranno in presenza al lunedì pomeriggio, divisi in tre sedi: la biblioteca comunale, la sala consiliare del municipio o la sala Auser “Lea Garofalo”. Per iscriversi: prenotazioni@comune.rubiera.re.it.
Fonte: Gazzetta di Reggio

Forte dei Marmi (LU), il “Quaderno sospeso” un aiuto per chi va a scuola
Torna la campagna  il “Quaderno sospeso”, ideata dall’assessorato al sociale per aiutare le famiglie in difficoltà economica nelle spese del materiale scolastico. In questo modo chiunque potrà recarsi nelle cartolerie che hanno aderito (Il Fiocco in via Mazzini 166, L’Angolo del Forte in via Mazzini 70 e La Bottega di Maria in via degli Olmi 47), acquistare quaderni, matite, penne o altro materiale di consumo e lasciarlo in un apposito carrello. Sarà poi l’Auser a ritirare e distribuire il materiale alle famiglie nell’ambito del banco alimentare.
Fonte: La Nazione

La Spezia, di nuovo in campo i Nonni Civici
L’assessore alla sicurezza Filippo Ivan e  il comandante dei vigili Francesco Bertoneri hanno incontrato i rappresentanti delle associazioni di volontariato Ada, Anteas e Auser e i nonni civici al momento in attività. E’ stata l’occasione per salutare i volontari in vista della ripresa delle lezioni dopo un periodo piuttosto travagliato a causa della pandemia. «I nonni civici svolgono un fondamentale ruolo di aiuto e supporto alle attività scolastiche e non solo, e sono una presenza ormai irrinunciabile per la serenità delle famiglie spezzine – dice il sindaco Pierluigi Peracchini -. Con la polizia locale e le associazioni di volontariato vogliamo non a caso mettere in campo ulteriori progetti». I nonni civici attualmente in servizio sono 12 e si apprestano a sorvegliare entrata e uscita degli alunni delle scuole elementari nei plessi di via Sardegna, piazza Verdi, Valdellora, Stradone D’Oria, via Giulio Della Torre, Pegazzano, Fabiano, via Pianagrande (Rebocco), via Dei Pini (Melara) e via Napoli. Chiunque volesse entrare a far parte del gruppo dei volontari in servizio e sia in possesso dei requisiti previsti dalla legislazione regionale in materia, pensionati o liberi da impegni di lavoro, può presentare la propria candidatura rivolgendosi alle singole associazioni secondo i recapiti indicati: Ada (via Persio 35, 0187.777544), Anteas (via Taviani 52, 0187.8507205), Auser (via Parma 24, 0187.513108).
Fonte: La Nazione

Casal Pusterlengo (LO), arriva il furgone targato Auser per combattere la solitudine
Contro la solitudine degli anziani e disabili arriva il pulmino dell’Auser: il Progetto di mobilità garantita è promosso dalla società milanese PMG che di fatto concede in comodato gratuito all’Auser un autoveicolo (un Doblò) col quale i volontari potranno accompagnare le persone da amici, parenti, o presso eventi, col solo scopo di garantire una socialità che, diversamente, sarebbe stata a loro preclusa. E proprio per questa sua valenza di servizio sociale, il progetto ha ricevuto anche il patrocinio del Comune di Casale. «È da diverso tempo che stiamo lavorando a questa bella collaborazione – spiega Tea Valendino, presidente dell’Auser di Casale -: grazie alla società PMG avremo presto a disposizione questo mezzo in comodato per il quale pagheremo solo la benzina e che useremo solo in funzione sociale, per accompagnare gli anziani a trovare un amico, un parente, oppure dal parrucchiere o a una delle nostre feste non appena torneremo a farle». Il mezzo quindi non potrà essere utilizzato per viaggi presso strutture socio sanitarie o sanitarie. «Come Auser Casale abbiamo in essere un percorso dedicato a vincere la solitudine in cui spesso le persone anziane invece si ritrovano – racconta Tea -, prima del Covid andavamo a casa delle persone per fare quattro chiacchiere, poi abbiamo tenuto i rapporti via telefono, ora progressivamente torniamo in presenza e questo progetto si colloca proprio nel solco di questo nostro percorso anti-solitudine».
Fonte: Il Cittadino di Lodi

Roveredo in Piano (PN), tanti corsi e laboratori all’Università delle libere età
Sarà inaugurato il 2 ottobre l’anno accademico 2021/2022 dell’Università delle libere età dell’Auser di Roveredo in Piano. Un programma di 29 incontri su diversi temi a cui si aggiungono anche corsi e laboratori da ottobre sino al 30 aprile. Nel presentare il programma di iniziative, il presidente dell’Auser Giorgio Concini evidenzia che il vaccino sta portando a una relativa sicurezza e evidenzia che «quest’anno il programma comprende parecchie e interessanti novità: il numero degli appuntamenti è sempre notevole e sono stati ulteriormente ampliati i settori di interesse. Tratteremo argomenti di grande attualità che sapranno sicuramente catturare l’attenzione di tutti. Ai docenti storici che da anni collaborano con entusiasmo, si aggiungono nuove qualificate presenze che renderanno gli incontri del giovedì un appuntamento piacevole con rinnovati spunti e di sicuro interesse. Ci saranno inoltre escursioni, visite guidate e viaggi culturali legati agli argomenti trattati». Oltre agli incontri del giovedì all’auditorium del municipio, il programma prevede alcuni corsi pratici che saranno attivati al raggiungimento del numero minimo di partecipanti: corsi di informatica per l’utilizzo di computer, smartphone e iPhone, corsi di taglio, cucito e ricamo, ballo terapeutico di gruppo, corsi e tornei di burraco e briscola, corsi di cucina, di lingua inglese per principianti e di secondo livello, corsi di fotografia, camminate libere settimanali e visite e escursioni guidate legge ai temi delle conferenze. Si parte il 2 ottobre con l’inaugurazione: appuntamento alle 17 all’auditorium comunale.
Fonte: Messaggero Veneto
   

Dal Sindacato

Mina Cilloni eletta responsabile del Coordinamento nazionale donne dello Spi-Cgil
Mina Cilloni è stata eletta responsabile del Coordinamento nazionale Donne dello Spi-Cgil. Prende il posto di Daniela Cappelli, a cui vanno i ringraziamenti per il lavoro svolto in questi anni. Cilloni, emiliana di Scandiano (Reggio Emilia) e classe 1952, si occupa fin dagli anni ’80 delle politiche di genere, prima in Camera del Lavoro a Reggio Emilia e poi dal 2010 allo Spi-Cgil nazionale. Dopo un’esperienza come Segretaria generale dello Spi-Cgil della Sardegna Mina Cilloni è tornata a Roma e dal 2016 è nella Segreteria nazionale del Sindacato dei pensionati Cgil con la delega al benessere e ai diritti.
Il 13 settembre 2021 l’elezione a responsabile del Coordinamento nazionale Donne.

Dallo Spi Cgil tre Lectio Magistralis nel mese di settembre
Il sindacato dei pensionati promuove l’iniziativa Lectio Magistralis, tre incontri nel mese di settembre con importanti personaggi del mondo della cultura.  si comincia il 22 settembre alle ore 9 con Luca Mercalli, alle ore 15 incontro con Maurizio Ambrosini; il 24 settembre alle ore 14 incontro con Carlos Moreno e Marco Pollastri; ultimo inocntro il 28 settembre con Leonardo Becchetti alle ore 17,30
Per accedere alla riunione colllegarsi a questo link
 

Anziani e Dintorni
 

Grosseto, campagna contro le truffe agli anziani
Saranno a disposizione dei cittadini, nei principali punti di aggregazione di Grosseto, per tutto il mese di settembre e per parte del mese di ottobre, gli operatori e i volontari del progetto “Over to over”, promosso dal Comune di Grosseto, in collaborazione con la Prefettura e realizzato dal Coeso Società della Salute e da Simurg Ricerche, per prevenire le truffe agli anziani. Obiettivo del punto informativo itinerante, che prende il via il  14 settembre, è quello di dare informazioni alle persone interessate perché difendersi dalla truffe è possibile, se si mettono in campo una serie di accorgimenti. Ai punti informativi itineranti, quindi, sarà possibile confrontarsi con gli operatori, ma anche ritirare materiale informativo utile per avere una serie di suggerimenti sui comportamenti utili da mettere in campo. Inoltre è fondamentale ricordarsi che le forze dell’ordine sono a disposizione dei cittadini per prestare soccorso, verificare informazioni, sostenere in tutte quelle situazioni dubbie. Ad accogliere il punto informativo itinerante saranno i luoghi maggiormente frequentati dalle persone anziane e dai loro caregiver e quindi il distretto socio sanitario di via Don Minzoni a Grosseto, il mercato settimanale del giovedì e gli uffici postali della città.
Per informazioni: www.coesoareagr.it, overtover@simurgricerche.it, centralino Coeso 0564 439210 – Pas (Punto di accesso al sociale) 0564 439230.
Fonte: Il Tirreno
 

Associazionismo Volontariato Terzo Settore
 

L’impatto del Covid-19 nel nuovo volume di Irene Psaroudakis per la Collana curata dal Centro di Ricerca Maria Eletta Martini
ll terzo settore in Italia è stato colpito duramente dalla pandemia, ma la pandemia stessa l’ha messo alla prova e gli ha richiesto uno sforzo inedito per sostenere le comunità locali. Uno sforzo che ha avuto ed ha tutt’ora un costo enorme da sostenere e per questo il terzo settore ha bisogno di essere riconosciuto e ascoltato. Un contributo importante alla comprensione delle dinamiche sociali in atto, che assume il punto di vista delle tante realtà da un anno e mezzo in prima fila per comprendere e rispondere ai bisogni delle fasce sociali più esposte alle situazioni di fragilità, arriva dal Centro di Ricerca Maria Eletta Martini. Il Centro, nato alla fine del 2019 dalla sinergia fra la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e la Fondazione per la Coesione Sociale, ha voluto indagare da subito l’impatto del Covid-19 sul terzo settore con un’indagine qualitativa -avviata in collaborazione con l’Università di Pisa- i cui risultati approfonditi sono contenuti nel volume “La sfida pandemica per il terzo settore. L’impatto del Covid-19 in un’analisi quantitativa” curato dalla sociologa Irene Psaroudakis. L’indagine ha contato sulla collaborazione dei Centri di Servizio per il Volontariato (Cesvot, CSV Napoli, CSV Verona, CSV Vicenza, CSV Taranto e i coordinamenti CSVnet e CSVnet Lombardia), nonché della San Vincenzo de’ Paoli. Ha coinvolto oltre cento associazioni di volontariato e di promozione sociale operanti in tutta Italia con approfondite interviste ai Presidenti per raccontare ciò che hanno vissuto durante i primi mesi di emergenza e nel diffondersi successivo della seconda ondata, con uno sguardo rivolto anche alle prospettive di medio-lungo periodo. Il volume fa parte della Collana “Ripensare il terzo settore” edita dalla Pisa University Press e diretta da Emanuele Rossi e Luca Gori della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. E’ scaricabile gratuitamente in pdf tramite open access o acquistabile in copia cartacea.

Mettiamoci in Gioco: “Gravi le parole di Giovanni Malagò sulla pubblicità del gioco d’azzardo”
Mettiamoci in gioco – campagna nazionale contro i rischi del gioco d’azzardo esprime il proprio sconcerto per le parole pronunciate dal presidente del Coni Giovani Malagò in occasione della presentazione del “Libro Blu 2020” dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. In tale occasione Malagò ha affermato che lo stop alla pubblicità sulle maglie delle squadre e sui cartelloni a bordo campo “è una di quelle cose figlia di un contesto di demagogia che ha penalizzato lo sport” ed è “una partita che si sta giocando ad armi impari. Oggettivamente perdiamo elementi di competitività” rispetto alle squadre di altri paesi. Il presidente del Coni ha concluso augurandosi che si possa “al più presto sistemare questa cosa”.
Lascia esterrefatti che la più alta carica dello sport italiano definisca “ideologia” il contrasto a un fenomeno che arreca danni sanitari, sociali ed economici rilevanti al paese e a una fascia notevole di italiani. Ci aspettiamo da chi ricopre incarichi istituzionali una maggiore sensibilità rispetto alle tante, gravi questioni che il gioco d’azzardo comporta, non solo un’attenzione esclusiva per i bilanci delle squadre.
Chiediamo, poi, al presidente del Coni se ritiene compatibile associare lo sport e i suoi valori – che esaltano l’impegno, la dedizione, la perseveranza, il duro lavoro – al consumo di gioco d’azzardo, con le sue promesse di “vincere facile” e con i tanti drammi personali e familiari che genera.
Infine, ci permettiamo di segnalare al presidente del Coni che il problema di competitività da lui sollevato non riguarda il finanziamento dello sport da parte dei concessionari del gioco d’azzardo, quanto un modello di sviluppo che – almeno per quanto riguarda il calcio – è del tutto insostenibile, con o senza i soldi dell’azzardo. I promotori della campagna Mettiamoci in gioco sarebbero ben lieti di poter incontrare il presidente Malagò o una rappresentanza del Coni per sottoporgli analisi e dati sui rischi del gioco d’azzardo.


 Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *