Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 24 numero 4 – 3 febbraio 2021

Scritto da
3 Febbraio 2021

Agenzia settimanale – Anno 24 numero 4 – mercoledì 4 febbraio 2021
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

Petizione europea “Tutti hanno diritto alla protezione da Covid-19: nessun profitto sulla pandemia” Auser ha aderito ed invita tutti a firmare
La Cgil, con Cisl e Uil sono fra i  componenti del comitato promotore di questa Iniziativa dei Cittadini Europei (ICE) promossa da autorevoli personalità di vari Paesi e autorizzata dalla Commissione europea. L’obiettivo della petizione è di raccogliere un milione di firme online, di cui 180 mila in Italia, per chiedere che l’accesso a vaccini e cure anti-pandemiche sia gratuito e garantito a tutti, a livello globale, che vi siano trasparenza e controllo sul denaro pubblico utilizzato per sviluppare le tecnologie sanitarie e nessun profitto delle aziende farmaceutiche a scapito della salute delle persone.
Una volta raccolte le firme, la Commissione europea esaminerà il contenuto della petizione e avrà il potere di proporre un atto giuridico dell’Unione.   
Per maggiori informazioni noprofitonpandemic.eu
Per firmare l’iniziativa eci.ec.europa.eu/015/public/

Napoli, inaugurato l’Integra Corner, uno sportello per gli immigrati. L’iniziativa è nata nell’ambito del Progetto Shubh
E’ stato inaugurato, presso la sede della Cgil di via Toledo, 353 a Napoli, l’Integra Corner, lo sportello unico di Cgil e Inca Napoli, che, nell’ambito del Progetto Shubh, svolgerà funzioni di orientamento, accompagnamento e supporto ai titolari di permesso di soggiorno per la protezione internazionale, per favorire l’integrazione attraverso azioni finalizzate all’autonomia e alla ricerca attiva del lavoro.
Il Progetto Shubh, finanziato dal Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (Fami), oltre la Cgil e l’Inca, vede come partner l’Auser e il Sunia ed è realizzato in collaborazione con Cooperativa Dedalus, Less Onlus, Comunità di Sant’Egidio e Gesfor.
“Con questa iniziativa – ha affermato il segretario generale della Cgil Napoli e Campania, Nicola Ricci – vogliamo dimostrare che la solidarietà non deve essere annunciata ma soprattutto praticata. Insieme ad Auser, Sunia e a tutte le nostre strutture dobbiamo dare certezze e diritti a persone e lavoratori che scappano dalle difficoltà e dalle grandi emergenze che ci sono in varie parti del mondo“.
“L’Inca – ha spiegato il direttore provinciale del patronato, Giovanni Nughes – è uno degli attori principali di questo progetto che è stato messo in campo con la Cgil, con l’Auser e con il Sunia. Abbiamo allargato la rete dei soggetti che, insieme a noi, intendono costruire un percorso di interrelazione e di solidarietà verso le persone che sono andate via dai loro paesi, nei quali c’è guerra, sottosviluppo, condizioni di arretratezza e anche condizioni di estrema povertà”.
Per contattare lo sportello, gli indirizzi mail sono  v.chiarolanza@inca.it e  annibale@cgilnapoli.it. I numeri di telefono 081/19478404 081/1947812

 
Forlì, trentesima edizione del premio letterario Dare vita agli anni. Poesie e racconti a tema libero
Auser Forlì organizza il Concorso Letterario “Dare vita agli anni” giunto alla trentesima edizione. Il premio è articolato nelle sezioni poesia e racconti a tema libero E’ aperto a tutti ed è gratuito. Le composizioni dovranno essere in lingua italiana (massimo cinque cartelle per i racconti e trenta righe per le poesie).
Gli elaborati devono essere inediti e ciascun concorrente può partecipare ad una sola sezione. L’elaborato va spedito  in una sola copia per posta indicando tutti i dati dell’autore e la dicitura “XXX premio letterario Dare vita agli anni”.
Gli elaborati vanno spediti a: Auser Volontariato di Forlì ODV Viale Roma 124  47121 Forlì, entro il primo marzo. La premiazione – disposizioni Covid permettendo – avverrà  nel mese di maggio 2021.
Per Info: forli@auserforli.it tel. 0543/404912
 
 
Castelbaldo (PD), il Premio Gattamelata a due volontarie Auser
Patrizia Mazzon e Marisa Baldin sono le due volontarie del Circolo Auser Castelbaldo Insieme ODV che hanno ricevuto il “Premio Gattamelata” istituito dal Csv di Padova e Rovigo e  destinato a persone, imprese, istituzioni che si sono particolarmente distinte nella pratica quotidiana della solidarietà e della diffusione della cultura. Patrizia è non vedente e nonostante la sua disabilità è molto attiva nel Telefono Solidale dell’Auser, dando conforto e sostegno a tanti anziani soli. Marisa segue con affetto e partecipazione gli anziani ricoverati nella Rsa in particolare la vita di un’anziana che da anni non vede più il figlio e l’aiuta in ogni sua necessità.
Il Premio assegnato il 5 dicembre 2020 in occasione della Giornata Internazionale del Volontariato, è stato consegnato lo scorso 29 gennaio presso il Comune di Castelbaldo alla presenza dei responsabili dell’Auser, del sindaco, del parroco e del comandante della stazione dei carabinieri.

 
Vigevano (PV), la solidarietà corre sul filo
Un “telefono amico” per tutti gli anziani. Succede all’Auser di Vigevano (PV) che nei giorni scorsi ha attivato una linea di ascolto gratuita dedicata a chi si sente solo. «Già durante la prima ondata Covid, nel periodo di chiusura e confinamento, le fragilità e le solitudini si sono accentuate – spiega Graziella Pinato, presidente Auser Vigevano. – Noi abbiamo un bacino di utenza non indifferente e il telefono squillava sempre, perché c’erano tante persone che ci chiamavano anche solo per scambiare due parole, per sentire che dall’altra parte del telefono c’è qualcuno che li ascolta. Così, quando abbiamo visto che esisteva un progetto, che si chiama “Fragility Network”, al quale potevamo aggregarci, ci siamo mossi». Finanziato per l’80% da Regione Lombardia con risorse del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, il progetto “Fragility Network” intende rinforzare la rete tra gli enti. Capofila è l’Auser Comprensoriale di Pavia, e oltre alle associazioni pavesi Anffas, Le Torri e Genitori istituto Dosso Verde per il Pavese, su Vigevano vede la partecipazione anche di altre realtà come le associazioni “L’articolo 3 vale anche per me” e “la Barriera”.
 «Abbiamo capito – prosegue Pinato – che i nostri anziani, al di là dei problemi strettamente sanitari e di trasporto, hanno altre esigenze, tra cui quella di avere qualcuno con cui parlare. Così abbiamo creato una linea telefonica gratuita e dedicata. Per ora a rispondere al telefono siamo in 4 o 5, a turno, mentre tutti gli altri iscritti, che in totale sono sulla 40ina, si occupano soprattutto del trasporto, perché sono tantissime le persone sole che non riescono ad andare in ospedale o anche solo a fare la spesa». Per chi sentisse il bisogno di fare quattro chiacchiere basta chiamare, da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 17, uno di questi numeri: 0381.347337 oppure, ma solo da telefono fisso, il numero verde 800995988.«I volontari – conclude Pinato – non solo risponderanno al telefono, ma potranno anche concordare altre chiamate, perché l’obiettivo, al di là del fare quattro chiacchiere, è proprio quello di evitare la solitudine e la chiusura sociale».
Fonte: La Provincia Pavese
 

Firenze: Auser Quartiere 3 cerca volontari per supporto scolastico ai bambini delle elementari e medie
L’Auser del Quartiere 3 di Firenze cerca volontari di tutte le età per un’attività di supporto scolastico ai ragazzi della scuola primaria e della seconda inferiore.  L’appello è rivolto anche a giovani  disposti ad impegnare qualche ora della settimana per aiutare gli alunni più piccoli. A distanza, uno o due volte la settimana i volontari daranno una mano a fare i compiti e a ripassare le lezioni per quegli alunni che non possono essere seguiti dai genitori.
Per info e adesioni: auserq3@gmail.com

Massa, concorso di poesie “Emozioni e Parole”
L’Auser Filo d’Argento di Massa promuove la diciannovesima edizione del concorso di poesia “ Emozioni e Parole”. Il concorso è aperto a tutti senza distinzioni di età  e la partecipazione è gratuita. Il Concorso è diviso in tre sezioni: poesie inedite in lingua italiana; poesie inedite in dialetto massese; sezione giovani per chi ha meno di 20 anni.  Si può partecipare ad una sola sezione  inviande non più di due poesie.
Le poesie (in triplice copia) dovranno pervenire per posta raccomandata o consegnate a mano presso: Centro Socio Culturale di Castagnetola (Massa) via Conte Brunetti 1a; Auser Territoriale Massa Carrara ODV via Fantoni 4 Massa. Le poesie potranno anche essere inviate per mail all’indirizzo: centrosocioculturale@tiscali.it. La premiazione è fissata per il 6 giugno presso il centro di Castagnoleta.
Per info: Tel 0585/049735 – 0585/049712 centrosocioculturale@tiscali.it

 
Benevento, una raccolta di racconti per vincere la paura e rilanciare la solidarietà
Si chiama “Alimenta” la raccolta di racconti creata da Auser Uselte di Benevento e l’associazione irpina La Grande Madre – Centro di ricerca tradizioni popolari che ha come filo conduttore quello di dare voce all’inespresso, al ricordo, alla speranza, senza la quale non vi può essere futuro neppure nella dimensione individuale. Secondo Adriana Pedicini, presidente Auser Uselte ODV Benevento, “Ne viene fuori un ricchissimo spaccato di vita, anche quando sia solamente immaginata. Si tratta di una commistione di creatività che vede nell’apporto concreto degli autori la volontà di superare le divisioni e le visioni personalistiche o provinciali in nome di un avanzamento di tutti verso approdi di maggiore civiltà e consapevolezza.  Soprattutto nel momento storico in cui viviamo – spiega – , denso di preoccupazioni e di sconforto, di solitudine forzata e di paura di fronte alla rinnovata consapevolezza della nostra precarietà, fare fronte comune, pur nella varietà delle possibilità narrative e delle peculiarità degli autori, rappresenta un’esortazione a non lasciarsi vincere dalla paura e a trovare, come sempre, conforto  nella sola via possibile: la solidarietà tra simili, quella social catena che oggi rappresenta per noi tutti l’unica difesa contro un nemico inatteso, ma che dovrebbe diventare la cifra assoluta di un nuovo percorso, capace finalmente di tenere nella giusta considerazione la comunità umana nella rete inestricabile delle sue relazioni e interdipendenze, e delle sue connessioni con il pianeta che la ospita”.
Fonte: ntr24.tv

 
Bagnacavallo (RA), Auser dona un carrello infermieristico alla casa per anziani
Un carrello infermieristico multifunzione è stato donato dall’Auser di Ravenna, sezione di Bagnacavallo, alla casa residenza anziani F.lli Bedeschi di Bagnacavallo. La consegna è avvenuta nei giorni scorsi alla casa protetta gestita dall’Asp dei Comuni della Bassa Romagna: sono intervenuti il referente Auser per Bagnacavallo Fiorenzo Parrucci e la coordinatrice della struttura Antonella Gavelli. Il carrello infermieristico, acquistato da Auser grazie alle attività svolte dai volontari nel corso del 2020, è di tipo multifunzione con struttura in acciaio verniciato e cassetti in plastica con set divisori, pluriaccessoriato e con struttura pensile con cassetti ad apertura basculante. È leggero, facilmente manovrabile e di estrema praticità d’uso, possiede un ampio piano di appoggio senza spigoli vivi per facilitarne pulizia e disinfezione e un piano di lavoro supplementare estraibile in materiale plastico tecnopolimero. Possiede chiusura centralizzata a chiave e quattro ruote su cuscinetti a sfera di cui due con sistema di bloccaggio a leva. Un ringraziamento ad Auser per la donazione è venuto anche dall’amministratore unico dell’Asp Pierluigi Ravagli e dal direttore Monica Tagliavini, i quali hanno ricordato l’importante collaborazione tra Auser e Asp che da anni vede impegnati i volontari nel supporto delle attività della casa protetta di Bagnacavallo, con donazioni destinate a rendere sempre migliori le condizioni di cura e benessere per gli ospiti della struttura.
Fonte: Il Resto del Carlino
 

Ca’ Venier (RO), trasporto protetto verso la Medicina di Gruppo
A partire da venerdì 5 febbraio i residenti di Ca’ Venier, frazione di Porto Tolle (RO) avranno a disposizione un servizio di trasporto agevolato verso la Medicina di Gruppo, grazie ai volontari di Auser e Anteas.
La Vicesindaco di Porto Tolle, Silvana Mantovani: “L’ambulatorio di Ca’ Venier necessita di interventi di sistemazione, dunque non potendolo temporaneamente riaprire come abbiamo fatto per le altre frazioni, abbiamo chiesto la disponibilità ad Auser e Anteas di fornire un servizio di trasporto dalla piazza della frazione al Centro San Nicolò. I volontari delle due associazioni presteranno servizio ogni venerdì, partendo alle 15:30 e tornando alle 17:30. Per prenotare il servizio basta telefonare all’Ufficio Socio Sanitario entro il giovedì di ogni settimana, dal lunedì al venerdì, dalle 8:30 alle 13:00, ai numeri 0426 394 444 e 0426 394 402. Ringrazio tutti i volontari di Auser e Anteas, e i medici della nostra Medicina di Gruppo che ogni venerdì pomeriggio dalle 16 alle 17 garantiscono l’esclusività ai cittadini di Ca’ Venier, come se si trattasse di un ambulatorio periferico”.
Fonte: lapiazzaweb.it
 

Caneva (PN), rinnovata la Convenzione con l’Auser, si prosegue fino al 2025
Approvata dal Comune di Caneva la convenzione con l’Auser Caneva onlus. I volontari operano sul terrotorio da anni con progetti di vigilanza e accompagnamento negli scuolabus degli alunni, oltre che con attività di accompagnamento sociale, rivolto alle persone anziane, spesso sole, bisognose di essere trasportate per visite mediche, ma non solo.L’Auser ha rinnovato la convenzione sino al dicembre 2025. Il Comune si impegna a rimborsare le polizze assicurative per l’attività dei volontari, le spese chilometriche, oltre a quelle postali, telefoniche e di cancelleria. Dal 2021 l’importo massimo del rimborso per tutte le attività non potrà superare i 6 mila euro annui.
Fonte: Messaggero Veneto
 

Asti, ginnastica con Auser
Proseguono on line le lezioni di ginnastica per anziani fino al 31 marzo sotto la guida di Elena Cataldo. È ancora possibile iscriversi alla sede dell’associazione, in via Lamarmora 15 o telefonando allo 0141/091.279 da lunedì a venerdì, 9-12. Info: auserasti@gmail.com
Fonte: La Stampa

 
Civitanova (MC), un Doblò per l’Auser
Ha preso il via a Civitanova il progetto Mobilità garantita promosso dal Comune, dall’Auser provinciale e dal Circolo del Mare- Auser Insieme di Civitanova, in collaborazione con PMG Italia. Il decollo si è concretizzato con la consegna al Varco sul mare, del veicolo Fiat Doblò, alla presenza del sindaco Fabrizio Ciarapica, dell’assessore ai Servizi sociali Barbara Capponi, del presidente di Auser Marche e Auser provinciale Antonio Marcucci, del presidente del circolo Auser locale Graziano Gregori, del segretario provinciale Spi Cgil Stefano Torino, dei vertici di Pmg e dei rappresentanti delle aziende che hanno contribuito alla donazione, ai quali è stato consegnato un attestato di ringraziamento. Il progetto Mobilità Garantita si realizza grazie anche agli imprenditori locali, che hanno inserito spazi pubblicitari sulla superficie esterna del veicolo, finanziando il mantenimento del mezzo. Il Doblò, attrezzato con sollevatore idraulico, permetterà ai volontari dell’Auser di Civitanova di svolgere in sicurezza i servizi di accompagnamento delle persone con difficoltà motorie, di trasporto pasti e spesa a domicilio, trasporto medicinali, assistenza a domicilio, accompagnamento a visite mediche urgenti, distribuzione di mascherine o altri dispositivi di protezione individuale, assistenza a persone contagiate da Covid-19. Con Civitanova l’Auser provinciale può contare su tre circoli che effettuano il trasporto sociale.
Fonte: Corriere Adriatico
 

Venafro (IS), Assemblea Congressuale, eletto il nuovo presidente
Nel rispetto delle norme anti Covid19, venerdì 29 Gennaio 2021 si è svolta l’Assemblea Congressuale del circolo Auser di Venafro; durante i lavori si è provveduto al rinnovo delle cariche sociali e, dopo quattro anni di gestione, il Presidente Bruno Cosenza lascia la guida dell’Associazione. Viene nominato il nuovo gruppo dirigente ed eletto presidente dell’Auser Venafro Leopoldo Di Filippo.
Il Presidente regionale, Dante Leva, ha ringraziato Bruno Cosenza per il proficuo lavoro svolto in questi anni, ricchi di attività di volontariato sia telefonica sia di prossimità,  rivolta soprattutto  alle fasce più deboli della società. Durante l’anno 2020, in piena fase pandemica, sono state realizzate attività di sostegno alle fasce deboli  grazie principalmente al supporto dei tesserati,  la cui fidelizzazione ha permesso di riconfermare la quasi totalità dei soci dell’anno precedente.
Auguri di buon lavoro al nuovo e giovane gruppo dirigente Auser Venafro: Leopoldo Di Filippo e Giuseppina Cimorelli (Vice Presidente) e a tutto il direttivo.  
 
 
Arluno (MI), l’aiuto concreto del nuovo servizio di Telefonia Sociale
Avviato lo scorso novembre dall’Auser di Arluno, il Servizio di Telefonia sociale per gli anziani soli ha da subito raccolto riscontri positivi, dando una mano concreto agli anziani soli del territorio. Parla per tutte la storia a lieto fino di un anziano che si era sentito male e che grazie al tempestivo intervento dei volontari è stato soccorso e aiutato.
 

Treia (MC), pronto il calendario delle attività per i prossimi mesi
Auser Treia si da appuntamento, alle ore 17 del  14 febbraio 2021, in piazza,  per un veloce flash mob  a sostegno di One Billion Rising, contro la violenza di genere. A seguire si terrà un incontro  per presentare il programma di massima delle iniziative che si vogliono portare avanti nel corso del 2021.“Quest’anno è nostra intenzione lanciare il Progetto per la Promozione della Lettura  (P.P.L.) che si svolgerà in parte durante gli eventi  tradizionali proposti da Auser Treia nel corso dell’anno ed in parte in una serie di appuntamenti specifici che verranno successivamente  annunciati” comunicano i responsabili. Un progetto per avvicinare alla lettura tante persone diverse di tutte le età.
Tanti gli appuntamenti in calendario per i prossimi mesi: spettacoli di burattini, letture collettive all’aperto, eventi culturali, passeggiate alla scoperta del territorio, conferenze, feste all’aperto.  Con la speranza che gli eventi previsti si possano svolgere in presenza.
 

Torna “Arte per non stare in disparte”, webinar gratuito promosso da Auser Busto Arsizio (VA) 
Torna “Arte per non stare in disparte”, ciclo culturale di webinar gratuiti promosso da Auser Busto Arsizio: domenica 7 Febbraio (dalle ore 17,30 alle ore 18,30) Fernanda Lombardi, artista e arteterapeuta, terrà l’incontro “L’albo illustrato come mappa di paesaggi interiori”.
Un buon albo illustrato, per valore artistico delle immagini e della forma e per ricchezza e profondità di sensi e significati, si rivolge a bambini di tutte le età, da 0 a 99 anni: è un invito a grandi e piccini a riavvicinarsi in uno spazio giocoso. Leggere insieme un albo, vuol dire condividere la meraviglia, lasciarsi incantare e giocare ad armi pari, andare insieme alla scoperta di un’isola misteriosa, un gioco di “perdersi” per poi “ritrovarsi”, trasformati, diversi, più grandi.
È possibile iscriversi al webinar gratuito su Google Meet inviando una mail a info@spazioincontroarti.it

 

Anziani e dintorni

A luglio la prima Giornata mondiale dei nonni e degli anziani. L’annuncio di Papa Francesco
Si terrà, a partire da quest’anno, la quarta domenica di luglio in prossimità della festa dei Santi Gioacchino ed Anna, i nonni di Gesù. La Giornata internazionale degli anziani permetterà, come annunciato da papa Francesco al termine della preghiera dell’Angelus di domenica scorsa, di celebrare il dono della vecchiaia e di ricordare coloro che, prima di noi e per noi, custodiscono e tramandano la vita e la fede. Ma sarà anche l’occasione per non dimenticare,  per ricordare i tanti anziani che hanno perso la vita a causa del Covid, e quelli che  si trovano in condizioni di fragilità e solitudine. Una giornata per sottolineare il diritto ad invecchiare con dignità.
Fonte: Vatican News

Savona: anziani truffati sul lettino dello psicologo, mentre i nipoti studieranno, a scuola, come difendere i nonni
Sono solo alcune delle novità del progetto contro le “Truffe agli anziani”, varato dalla polizia municipale di Savona, insieme al Comune, con fondi ministeriali (31 mila euro). La novità sta proprio nell’approccio: affrontare il tema sotto più aspetti partendo dalla prevenzione diretta, con un’attività informativa rivolta ai meno giovani. Fondamentale, però, sarà anche sensibilizzare il mondo familiare, a partire dai figli e dai nipoti, che potranno prendere parte a vere e proprie lezioni in classe, a cura di esperti della municipale. Infine, massima attenzione al risvolto psicologico, con un’assistenza riservata a chi sia caduto nei tranelli delle truffe e sia caduto in una forma di depressione o di autoisolamento. «Abbiamo formato quindici operatori – spiega il comandate della municipale, Igor Aloi- che avranno più mansioni. Si occuperanno di raggiungere i diretti interessati, gli anziani, con un’attività informativa sulla tipologia delle truffe e sulle regole da seguire. Verranno, poi, distribuiti depliant informativi, in fase di stampa, sia al mercato che nei centri commerciali. Fondamentale sarà la collaborazione di Auser. Nel frattempo, prenderà il via un’attività di sensibilizzazione degli studenti nelle scuole superiori savonesi».
Fonte: Il Secolo XIX Savona
 

Associazionismo Volontariato Terzo Settore

Presentazione del rapporto sulla povertà educativa degli adolescenti
Giovedì 4 febbraio alle 10:30 on line si presenta  il nuovo rapporto nazionale di Con i Bambini. Quest’anno dedicato al tema dell’adolescenza. “Scelte compromesse. Gli adolescenti in Italia, tra diritto alla scelta e povertà educativa minorile”. Si potrà seguire la diretta sulla pagina Facebook di Con i Bambini.
 

Roma, primi risultati del  progetto “Housing First” che offre alloggi stabili ai senza dimora
A un anno dall’avvio operativo, Cisco e la Comunità di Sant’Egidio hanno reso  noti i primi dati sul progetto “Housing First” attivato nella città di Roma, in collaborazione con fio.PSD.
“Housing First” vuol dire “prima la casa”, un approccio che partendo dall’offerta di un alloggio stabile alle persone senza dimora, affronta man mano le loro problematiche specifiche: mancanza di lavoro, dipendenze, problemi di salute, carenza di reti di relazione.
Il progetto avviato da poco più di un anno con l’ingresso di due persone nel primo appartamento, ha già assicurato una dimora stabile a 14 persone persone fragili e in condizioni di precarietà abitativa. Per i beneficiari, in prevalenza di singoli – ma c’è anche una famiglia di quattro persone – la casa rappresenta una meta e l’inizio di un percorso verso l’autonomia.
Con il sostegno di Cisco è stato possibile avviare per la prima volta a Roma un progetto Housing First, grazie alla collaborazione tra la Comunità di Sant’Egidio e la fio.PSD. L’attività, che è realizzata operativamente da Sant’Egidio, avrà una durata quadriennale.


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi