Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 24 numero 42 – 24 novembre 2021

Scritto da
24 Novembre 2021

Agenzia settimanale – Anno 24 numero 42 – mercoledì 24 novembre 2021
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

Domenico Pantaleo eletto nuovo presidente  Auser. Conclusi i lavori del X Congresso Nazionale
Venerdì 19 novembre si sono chiusi i lavori del X Congresso Nazionale Auser con l’elezione di Domenico Pantaleo come nuovo presidente nazionale, succede ad Enzo Costa giunto dopo otto anni al termine del suo secondo mandato.
Nato a Milano nel 1954, Pantaleo inizia la sua esperienza sindacale nel 1977 come responsabile della lega Filtea di Putignano (Bari) in una fase di duro scontro per affermare il rispetto del contratto nazionale e per superare le condizioni di sfruttamento e di lavoro nero. Successivamente viene eletto prima Segretario generale della Filtea di Bari per poi essere chiamato a ricoprire la carica di Segretario generale regionale. Nel 1989 entra nella Segreteria regionale della Fillea. Nel 1992 entra invece nella Segreteria della Cgil Puglia con l’incarico di responsabile della contrattazione e delle politiche industriale diventando nel 2000 Segretario generale. Nel 2008 viene eletto Segretario generale della Flc nazionale. Conclusi gli otto anni di mandato viene chiamato a lavorare nel dipartimento welfare della Cgil nazionale, per poi entrare nella Segreteria dello Spi Cgil Nazionale. Dal 29  marzo di quest’anno era membro della presidenza nazionale Auser.
“Con questo Congresso e con la successiva iscrizione al Runts (registro unico del Terzo Settore), nasce la Rete associativa nazionale dell’Auser – ha sottolineato Pantaleo nella relazione programmatica – È il riconoscimento della nostra forte identità costruita in trentadue anni di attività sociale dedicata alle persone fragili e in particolare agli anziani, è l’affermazione di una visione del volontariato e della promozione sociale che si rivolge ai bisogni dell’intera comunità che si candida ad affiancare, sempre in maniera sussidiaria, la pubblica amministrazione nella realizzazione di un nuovo welfare comunitario. Essere rete significa costruzione di relazioni e partnership tra chi condivide interessi e scopi comuni per affrontare al meglio le sfide.  Fare rete nazionale significa responsabilità di ognuno nel garantire attraverso un processo collettivo e partecipato di raggiungere  gli obiettivi condivisi. La rete può essere uno strumento fondamentale per allargare la presenza nel territorio.”
La presidenza nazionale risulta così composta: Domenico Pantaleo (presidente), Enrico Piron e Lella Brambilla.
Tutte le info e i materiali sul sito: www.auser.it   

“Rappresentate una preziosa bussola che consente alla politica di non perdersi”. Il Ministro Orlando al X Congresso Nazionale Auser
Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Andrea Orlando è intervenuto giovedì 18 novembre al X Congresso Nazionale dell’Auser che si è svolto  a Roma presso il Centro Congressi Frentani. Il Ministro ha espresso  apprezzamento per l’operato dell’Auser  “per la tenacia e la lungimiranza del vostro impegno sociale e solidale che da molti anni portate avanti. Avete tracciato una strada importante dell’innovazione sociale e culturale. Voi – ha proseguito – rappresentate una preziosa bussola che consente anche alla politica di non perdersi. C’è bisogno di una  politica che metta al centro l’ essenzialità del diritto alla cura e alle relazioni umane. L’esigenza di un cambiamento profondo nel rapporto tra istituzioni e cittadini deve basarsi sulla partecipazione. Oggi più che mai il ruolo delle organizzazioni è fondamentale”  ha proseguito il ministro Orlando.
“Gli anziani,  le donne  e i bambini hanno pagato di più le conseguenze della pandemia. Sono accresciute le disuguaglianze e le solitudini La pandemia è stato un punto di rottura che ci ha fatto capire che non possiamo più a tornare a prima e che  una nuova politica per gli anziani deve valorizzare quella fase della vita. E’ un errore grave ridurre gli anziani a problema, questa fase della vita rappresenta una stagione attiva sul piano sociale e culturale, un patrimonio collettivo. Una grande opportunità e una conquista. Dobbiamo rivolgere la nostra attenzione ad un welfare delle persone e delle stagioni della vita.  E’ necessaria una politica che valorizzi il ruolo delle persone anziane e dell’intergenerazionalità”.

La babele dell’assistenza agli anziani nel nostro Paese. “Anziani non autosufficienti e integrazione sociosanitaria nei Piani regionali”. La nuova ricerca Auser presentata al X Congresso Nazionale
I non autosufficienti nel nostro Paese sono oggi  2milioni 996.000 un numero destinato a crescere nel futuro, nel 2045 potrebbero raggiungere una cifra variabile fra 4.296.000 e gli oltre 5milioni 500mila.  Molto dipenderà dalle politiche di prevenzione che verranno realizzate. Gli anziani non autosufficienti esprimono una domanda di assistenza  e bisogni molto complessi a cui si riesce a dare risposta a fatica, un peso che le famiglie portano sulle loro spalle spesso in solitudine. Per essere all’altezza della sfida demografica che ci attende occorre mettere al centro la persona con i suoi bisogni (affettivi, sanitari, sociali, culturali); l’integrazione dei servizi di assistenza è una delle condizioni essenziali ai fini della qualità dell’assistenza sociosanitaria alla popolazione anziana  non autosufficiente.L’Auser con la ricerca di Claudio Falasca “Anziani non autosufficienti e integrazione sociosanitaria nei Piani regionali” presentata a Roma il 18 novembre in occasione del X Congresso Nazionale, ha messo sotto la lente d’ingrandimento  i Piani sanitari e i Piani sociali delle  regioni. Quello che emerge è una situazione allarmante sul fronte dell’assistenza agli anziani non autosufficienti, una vera “babele” con grandi ritardi nell’integrazione dei servizi sociali  e sanitari.
L’Italia vede la copresenza di 21 sistemi sociosanitari diversi, con rilevanti disparità  nella fruizione di servizi fondamentali da parte dei cittadini. In media i Piani regionali hanno un generico valore programmatico, spesso senza misurare, senza dire chi, come, quando, con quali risorse verranno realizzate le misure previste. L’analisi è stata realizzata quantificando il numero delle pagine dedicate ai  temi principali trattati nei Piani. Le pagine dedicata agli anziani nei Piani regionali sono  solo il 3%, le risorse dedicate agli anziani nei Bilanci regionali sono lo 0,2%. Inutile infine la verifica del rispetto dei Livelli Essenziali delle Prestazioni in ambito sociale (LEP) e del loro grado di integrazione con i servizi sanitari, in quanto, a più di 20 anni dalla loro introduzione, perdura l’assenza della normativa nazionale che ne garantisce l’esigibilità. Ma uscire dalla “babele” si può. La ricerca Auser include una serie di proposte concrete per mettere ordine nel sistema dell’assistenza agli anziani e garantire ai cittadini da Nord a Sud gli stessi diritti e le stesse prestazioni.
La ricerca completa, la sintesi e le slide di presentazione si possono scaricare dal sito www.auser.it

X Congresso Nazionale Auser. Il saluto e il ringraziamento ai volontari del presidente uscente Enzo Costa
Il presidente Enzo Costa giunto al termine del suo secondo mandato ha rivolto nella relazione introduttiva un commosso  e caloroso saluto alle volontarie e ai volontari di Auser ringraziandoli per il loro prezioso impegno: “siete voi il vero motore dell’Auser, la risorsa più preziosa che questa associazione possiede, senza di voi questa associazione non esisterebbe.  Questa è un’esperienza che io mi porterò dentro il cuore per tutti gli anni di vita di cui potrò godere, la giusta conclusione di tanti anni spesi perché si affermassero i diritti sociali”.

 
X Congresso Nazionale Auser. “Salute e Sicurezza nel Terzo Settore” presentata la Guida Auser
Il volume “Implicazioni di salute e sicurezza nel Terzo Settore” curato da Francesca Biasiotti, consulente e formatrice è stato presentato venerdì 19 novembre in occasione dei lavori del X Congresso Nazionale Auser. La guida si inserisce nel solco delle attività che Auser, da diverso tempo, ha messo in campo sul tema della salute e sicurezza dei propri associati e dei propri volontari.  Un percorso iniziato nel 2018, con la pubblicazione nel vademecum “Auser In Sicurezza” e proseguito attraverso iniziative di formazione, consulenza e sensibilizzazione curate dall’autrice sul territorio del centro Italia.
Con questo volume, Auser vuole compiere un passo ulteriore verso la corretta esecuzione degli adempimenti previsti dalle normative vigenti, a  partire dal Codice del Terzo Settore e della completa attuazione dei dispositivi normativi. L’attuale contesto sanitario e la tipologia di affidamenti assegnati, porta le associazioni a riflettere sia sulle modalità organizzative attuate per rispettare le garanzie richieste nelle convenzioni, sia a valutare l’efficacia delle misure di prevenzione adottate nei confronti dei propri volontari. In particolare, le finalità della pubblicazione sono quelle di realizzare al meglio le attività associative in collaborazione con Enti pubblici o privati, nel rispetto della normativa sulla salute e sicurezza e il benessere nell’attività di volontariato. Il volume permette di avere la possibilità di disporre di uno standard minimo di riferimento, da integrare in base alle esigenze e alle attività realizzate dalla singola associazione. Questo sarà la possibilità alle associazioni Auser presenti sul territorio nazionale di misurarsi in maniera corretta con le diverse esigenze giuridiche, strategiche e organizzative e di rafforzare la trasparenza e  l’efficacia del proprio impegno garantendo sempre di più la realizzazione di affidamenti di qualità. Oltre agli aspetti organizzativi delle attività, alle linee di indirizzo formative per presidenti e volontari, alla verifica delle attività associative, il volume fornisce anche i modelli semplificati degli adempimenti di salute e sicurezza e schede di lavoro relative alle attività di accompagnamento protetto e di volontariato civico.
La documentazione è  disponibile sul sito www.auser.it nella sezione “biblioteca”.

Landini: “Auser è un’associazione che ha lavorato per mettere al centro l’obiettivo di cambiare il modello sociale”
Il Segretario Generale della Cgil Maurizio Landini ha preso parte al Congresso Nazionale Auser, concludendo con il suo intervento la prima giornata di lavori.
“Auser- ha detto – è un’esperienza fatta di persone, di presenza sul territorio, di idee e di proposte. Un’associazione che ha lavorato per mettere al centro l’obiettivo di cambiare il modello sociale. Non lasciare sole le persone è fondamentale per produrre quei cambiamenti che sono necessari alla società, bisogna costruire momenti di solidarietà e fratellanza”.
Il Segretario si è poi soffermato sull’importanza del volontariato e dell’impegno civico: “Il valore della cittadinanza attiva emerge oggi in tutta la sua forza. E’ qualcosa che ha un valore non solo sul piano del volontariato, ma anche su quello dell’importanza delle reti sociali sul territorio. La cittadinanza attiva fa crescere la solidarietà, la coesione sociale, i valori democratici del nostro Paese, specie in un’epoca di forti disuguaglianze”.
Landini ha sottolineato la necessità di adempimenti normativi per le persone più fragili: “Non c’è ancora una nuova legge sulla non-autosufficienza – ha detto – e noi dobbiamo batterci per ottenerla. La non autosufficienza non riguarda solo le persone anziane, ma riguarda il benessere di tutta la società”.
Il Segretario Generale  ha infine  parlato dell’importanza dell’apprendimento permanente: “Uno degli elementi centrali per combattere le disuguaglianze è la conoscenza. La conoscenza e la formazione devono essere un diritto fondamentale e permanente per tutto l’arco di vita di una persona”.

Pallucchi (Forum Terzo Settore): “Combattere le disuguaglianze grazie alla presenza sui territori”
La portavoce del Forum Nazionale del Terzo Settore Vanessa Pallucchi ha partecipato ai lavori della seconda giornata del Congresso nazionale Auser. Nel suo intervento, la portavoce ha sottolineato il ruolo delle organizzazioni nel contesto odierno. “E’ fondamentale – ha detto – che una realtà come Auser contribuisca a leggere quella che oggi è la situazione del Paese, grazie alla presenza sui territori, per combattere le disuguaglianze. Il PNRR sarà uno strumento di confronto politico. Se questo strumento non andrà a sanare le disuguaglianze non sarà servito a nulla”.
Pallucchi ha inoltre parlato dell’importanza della coesione del mondo del terzo settore italiano: “Per  lavorare come reti sociali dobbiamo farci sentire, dobbiamo saper cooperare tra di noi e relazionarci in maniera politica con le istituzioni nell’ottica della co-programmazione e co-progettazione”.
Infine, il ruolo della cultura e dell’apprendimento: “L’apprendimento permanente – ha sottolineato –  è un diritto per rendere i cittadini protagonisti del cambiamento e delle sfide che abbiamo di fronte”.

Milano, all’Auser l’Ambrogino d’oro
Fra i  nomi dei vincitori degli Ambrogini 2021, le civiche benemerenze del Comune di Milano, che come da tradizione verranno consegnate il 7 dicembre, giorno di Sant’Ambrogio, patrono della città, quest’anno c’è anche Auser Milano.
Tra i premiati con la massima onorificenza conferita dal comune di Milano un diplomatico, il giovane console Tommaso Claudi, rimasto a presidiare l’ambasciata italiana in Afghanistan durante i giorni della conquista di Kabul da parte dei talebani, e sportivi come l’ex capitano del Milan e bandiera della squadra Franco Baresi e la campionessa paralimpica di nuoto Arjola Trimi.
In particolare ad essere consegnate durante la cerimonia del 7 dicembre saranno cinque Medaglie d’Oro alla Memoria, quindici Medaglie d’Oro e venti Attestati di Civica Benemerenza che è il riconoscimento che riceverà Auser Milano.

Auser Toscana lancia “una sciarpa di parole” per la giornata contro la violenza sulle donne
Una lunga “sciarpa di parole” per dire “no alla violenza” di genere. E’ quanto ha deciso di fare Auser Toscana quest’anno in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne il 25 novembre. Sappiamo quanto le parole siano importanti, sappiamo che, in base ai termini che usiamo, descriviamo già il nostro pensiero. Ecco Auser Toscana vuole rendere ancora più vive le parole, farle diventare protagoniste, dare loro il peso che meritano e condividerle costruendo un percorso di termini per raccontare la Giornata contro la violenza sulle donne. Con questa convinzione Auser Toscana invita a pensare e scrivere una parola che possa descrivere quello che rappresenta il 25 Novembre la giornata contro la violenza sulle donne. Una sola parola.
Si inizia il 25 novembre 2021 e si chiude il 31 gennaio 2022. Le parole dovranno essere inviate a: (ufficiostampa@auser.toscana.it).
Poi queste parole diventeranno una “sciarpa” per abbracciare chi si oppone alla violenza di genere, una lunga “sciarpa” di termini che saranno diffusi attraverso le iniziative future di Auser Toscana.
Nella Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, le sedi di Auser della Toscana e le associazioni affiliate espongono uno striscione con un fiocco rosso per non dimenticare.
Sono molti gli eventi messi in campo in tutta la Toscana dalle sedi Auser Territoriali anche in collaborazione con altre associazioni e con le istituzioni.

 
“Sono caduta dalle scale”: a Rovigo street art per dire stop alla violenza sulle donne
Gli argini del Po si tingono di rosa con l’iniziativa di street art ‘Sono caduta dallle scale?’ promossa dall’Auser di Rovigo. «Quante volte, dai fatti di cronaca, emerge che a causa di compagni e mariti le donne preferiscono simulare un incidente domestico, affermando che sono cadute dalle scale?», chiede Marinella Mantovani, presidente Auser di Rovigo. L’iniziativa di street art nasce allo scopo di far riflettere i cittadini sulle insidie che si possono nascondere dietro una semplice frase e per contrastare la violenza di genere. ‘Sono caduta dalle scale?’ consiste nel dipingere, lungo i gradini delle scale dell’argine del fiume Po, una serie di frasi di stimolo ai cittadini per sensibilizzare la violenza legata al mondo femminile. Tra le varie frasi, verrà inserita anche quella che dà il titolo all’iniziata e che di solito è utilizzata dalle donne che sono state maltrattate per nascondere la verità e giustificare i segni fisici. In questo caso, però, sarà riportata sotto forma di quesito, allo scopo di sottolineare quanto queste parole siano ingannevoli e possano invece nascondere pericoli e rischi. Per poter esser maggiormente incisivi con questa iniziativa, Auser ha pensato di realizzarla sulle scale che conducono all’argine del fiume Po dall’Alto al Basso Polesine. Si vuole evidenziare un’unità di intenti che lega le comunità nel rinnovato impegno al contrasto di una delle più rilevanti problematiche sociali a livello mondiale e nazionale. Donne e uomini hanno condiviso e realizzato questo progetto, perché violenza e discriminazione devono essere combattute insieme.
L’opera di street art sarà presente nei Comuni di Melara, Bergantino, Polesella, Castelmassa, Papozze, Corbola, Ariano nel Polesine, Taglio di Po, Porto Tolle. Sarà interamente realizzata dai volontari Auser e inaugurata il 25, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne.
Fonte: Il Resto del Carlino

 
Sesto Fiorentino (FI), l’ambulatorio Auser raddoppia
L’ambulatorio riapre, anzi raddoppia. Si ‘duplica’ infatti l’esperienza dell’ambulatorio infermieristico dell’Auser di Sesto Fiorentino (FI) che aggiunge alla consolidata esperienza nel quartiere del Neto anche un nuovo punto a Quinto Basso. In quest’area il servizio, all’interno dell’ambulatorio comunale 3 in via Gramsci 560, ha da poco aperto i battenti ed è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 10. La gestione è affidata, anche in questo caso, a volontari dell’Auser, infermieri in pensione che si prestano gratuitamente per dare un servizio. Le prestazioni, tutte gratuite, possono essere richieste presentandosi direttamente oppure prenotando dalle 9 alle 10 al numero 055 4296729 il lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì e al numero 055 4296730 il martedì. Tornato operativo anche l’ambulatorio infermieristico del Neto, all’ambulatorio comunale 4 in via Leopardi 86: l’apertura è il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9 alle 10. Si può andare direttamente oppure prenotando dalle 9 alle 10 al numero 055 4296733.
Fonte: La Nazione

Sardegna: mangime per animali, reti di recinzione e paletti. La solidarietà Auser alle aziende agricole devastate dagli incendi della scorsa estate
Quasi 1500 persone sfollate, oltre 20mila ettari di territorio, di boschi, oliveti e campi coltivati ridotti in cenere, aziende agricole devastate, case danneggiate. Questo il bollettino dei devastanti incendi che nel luglio scorso hanno  imperversato in Sardegna, in particolare nella zona di Oristano. Tutta la rete Auser sarda ha voluto attivarsi per venire in aiuto dei coltivatori e allevatori che hanno visto le loro aziende agricole devastate e subito danni economici pesantissimi. Grazie ad una raccolta fondi hanno acquistato e consegnato agli allevatori del comune di Flussio, fra i più colpiti dagli incendi, mangimi, 3400 metri di reti di recinzione e oltre 300 paletti di sostegno. “Tutto questo è stato possibile grazie alla solidarietà di tutti i circoli Auser della Sardegna” ha sottolineato il presidente regionale Andrea Curcas.

Scalo Lambrate (MI), in mostra foto di anziani di Milano e Tokyo grazie al progetto “Longevicity  Social Inclusion for the Elderly through Walkability”
Il progetto di ricerca cross-disciplinare sul futuro delle città dei longevi, condotto tra Milano e Tokyo, sarà in mostra negli spazi di Scalo Lambrate e ospiterà l’ultima tappa dello studio fotografico itinerante che ritrae i senior di Milano. Dal 28 Novembre 2021 al 6 Gennaio 2022 presso Scalo Lambrate, via Pietro Andrea Saccardo 12, Milano. Inaugurazione domenica 28 Novembre alle 17:00. Orario d’apertura: martedì – domenica 11:00- 19:00. L’evento espositivo Longevicity: Crossing Communities – Milan – Tokyo conclude il percorso del progetto di ricerca LONGEVICITY dell’Università di Milano-Bicocca, in partnership con il Politecnico di Milano, l’Università di Tokyo e Auser Lombardia, e supportato da Fondazione CARIPLO. La curatela della mostra è affidata a Prospekt Photographers, e sarà ospitata negli spazi espositivi di Scalo Lambrate, con il patrocinio del Comune di Milano – Municipio 3 e dell’Associazione Italiana per l’Intelligenza Artificiale (AIxIA). L’obiettivo principale del progetto di ricerca “LONGEVICITY: Social Inclusion for the Elderly through Walkability” è lo studio di una città del futuro tecnologica ed inclusiva, caratterizzate dalla crescente presenza di cittadini longevi e attivi.
I soggetti delle immagini di Laura Liverani sono le comunità senior di Milano e di Tokyo, le due città maggiormente coinvolte nella ricerca, nonché tra le aree metropolitane a maggiore densità di residenti anziani. In ogni tappa dello studio temporaneo, i cittadini anziani hanno posato per un ritratto raccontando il proprio vissuto attraverso una breve intervista. Al progetto hanno partecipato soggetti tra il 58 e i 95 anni; tra i luoghi che hanno ospitato lo studio mobile, oltre ad alcune case private, le sedi di Auser di Gorla e Sesto San Giovanni, il club di Rugby Rho A.S.D., l’Arci Bellezza e la parrocchia del Sacro Volto. L’ultima tappa prevista dello studio itinerante è proprio Scalo Lambrate, dove sarà allestito un set per chi vorrà mettersi in posa durante la mostra.
Per info ed appuntamenti  longevicityphotostudio@gmail.com  www.sites.google.com/unimib.it/longevicity
 

Castel San Pietro (BO), gara di solidarietà: distribuito il materiale didattico per le scuole
E’ stato distribuito alle scuole di Castel San Pietro (BO  il materiale didattico che era stato raccolto con un’iniziativa solidale organizzata nelle scorse settimane da Coop Alleanza 3.0 con la collaborazione dei volontari di Auser (capofila) e di tante altre associazioni locali. Tanti quadernoni, matite, colori e altra cancelleria donati dai cittadini al momento di fare la spesa nel supermercato di viale Roma per aiutare le famiglie castellane in difficoltà. I volontari dell’Auser di Castel San Pietro Terme hanno suddiviso il materiale in base al numero di classi di ogni scuola e con il nuovo pulmino in dotazione all’associazione, l’hanno consegnato ai dirigenti e presidi delle scuole primarie e medie del territorio.
Fonte: Il Resto del Carlino

 
Sestri Levante (GE): nonni e nipoti insieme con “Scopriamo la danza”
L’opportunità la offrono Auser Tigullio-Golfo Paradiso e Arciragazzi Tigullio, a persone di oltre sessant’anni e ai loro nipoti. L’iniziativa è partita nei giorni scorsi a Sestri Levante (GE). Secondo gli organizzatori è l’occasione per conoscere i passi di danza classica, ma anche la storia di questa elegante disciplina. Inoltre saranno condivisi alcuni brani di repertorio. La nuova opportunità riservata ai nonni, da condividere con i loro nipoti, rientra nel progetto regionale legato al patto di sussidiarietà “Anziani Ben-Essere in Liguria”. Per ulteriori informazioni ed iscrizioni è possibile contattare il 347/1204574. Di recente, sempre grazie alla collaborazione tra le due associazioni, è stato presentato anche il progetto intergenerazionale “Paesaggi e racconti”. Si tratta di passeggiate con letture, alla scoperta della storia del territorio, con la finalità di mettere, ancora una volta, due generazioni a confronto. Anche qui difatti, possono aderire nonni, nipoti, ma anche intere famiglie.
Fonte: Il Secolo XIX

 
Castel Bolognese (RA), corso gratuito di lingua italiana per stranieri
Il Centro Provinciale per l’istruzione degli adulti della provincia di Ravenna in collaborazione con il Comune di Castel Bolognese e l’Unione della Romagna Faentina organizza un corso gratuito di lingua italiana per cittadini stranieri con permesso di soggiorno. Le lezioni si svolgeranno il lunedì e mercoledì dalle ore 9 alle ore 11 presso il Centro Sociale Auser Viale Umberto I a Castel Bolognese. Per informazioni e iscrizioni: Tel. 0546-655824
Fonte: ravenna24ore.it

Cremona, premio all’Auser alla festa del torrone
Due ambiti riconoscimenti, due momenti toccanti: nell’ambito della Festa del Torrone, nel Salone dei Quadri di Palazzo Comunale, sono stati assegnati il Premio Volontariato e il Premio Eccellenza 2021. Il primo va quest’anno all’Associazione Onlus “Siamo noi” e all’Auser, mentre il secondo, istituito a partire dalla scorsa edizione della Festa, va all’Orchestra Monteverdi.
Il sindaco Gianluca Galimberti ha dichiarato: “Questo è il volontariato competente. Non basta infatti dire volontariato, perché ci sono associazioni che sanno interagire anche con la funzione pubblica: interazione e integrazione profonda tra pubblico e privato, ognuno con il proprio ruolo. Noi vi festeggiamo perché siete un pezzo fondamentale di questa idea”.
“Quell’hub vaccinale – ha aggiunto il primo cittadino – è un segno, sia quello precedente che questo. Ma l’emergenza non è finita e questa è l’occasione per dirlo. Abbiamo questioni ancora aperte, per quanto riguarda l’ospedale la situazione è sotto controllo, ma non è finita e c’è ancora un impegno enorme. Oltre a ringraziarvi, vi chiedo quindi di continuare con l’impegno”.
Fonte: cremonaoggi.it

San Marco in Lamis (FG), corso di rianimazione cardiopolmonare
Accademia Foggiana Emergenze e Auser organizzano a San Marco in Lamis (FG) un corso di esecutore di BLSD adulti destinato a medici, infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche, OSS, professioni sanitarie e singoli cittadini.
La rianimazione cardiopolmonare in caso di arresto cardiaco immediato deve essere una pratica d’emergenza sempre più ad appannaggio del cittadino e deve essere parte integrante delle professioni sanitarie e socio sanitarie.
Il Corso Esecutore BLSD / PBLSD. BLSD è la sigla di Basic Life Support – Early Defibrillation (DAE), supporto di base delle funzioni vitali e defibrillazione precoce. Il corso BLSD insegna a soccorrere i soggetti colpiti da attacco cardiaco mediante la rianimazione cardiopolmonare e la defibrillazione. Inoltre il corso prevede l’insegnamento di tecniche salva-vita nel caso di ostruzione parziale o totale delle vie aeree, causa principale di tantissimi Arresti Cardiaci.
L’iniziativa si terrà il 25 e 26 novembre.
Fonte: sanmarcoinlamis.eu


Associazionismo Volontariato Terzo Settore
 

Al via il portale del “Registro Unico Nazionale del Terzo Settore” (RUNTS)
Si completa un altro passaggio fondamentale della riforma del Terzo Settore: il sistema del RUNTS, previsto dall’art. 45 del Codice del Terzo Settore, è online da oggi per gli uffici RUNTS del Ministero, delle Regioni e delle province autonome, da domani per la presentazione di richieste di iscrizione da parte degli enti finora non iscritti ai preesistenti registri. Il Registro, frutto della  collaborazione tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e Unioncamere, che gestisce oggi il Registro delle Imprese, sostituirà i registri delle Associazioni di promozione sociale APS, delle Organizzazioni di volontariato ODV e l’anagrafe delle Onlus previsti dalle precedenti normative di settore e consentirà l’iscrizione a nuove tipologie di enti.  Di recente, il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, ha posto in evidenza la capacità di risposta, la presenza di prossimità durante la pandemia e la resilienza dimostrate dal Terzo Settore nell’ultimo biennio: “Per il nostro Paese – ha detto – si tratta di un comparto che ha una marcia in più”.
Accedendo dal portale pubblico: da oggi  Ministero, Regioni e province autonome iniziano il trasferimento dei dati degli enti già iscritti ai rispettivi registri delle ODV e delle APS al 22 novembre 2021 sul nuovo sistema informativo; dal 22 febbraio 2022, inizieranno le verifiche delle singole posizioni da parte degli appositi uffici del RUNTS operanti presso il Ministero, le regioni e le province autonome, che dovranno concludersi, al più tardi, entro il mese di ottobre 2022.
Dal 24 novembre, gli enti non ancora inseriti nei precedenti registri e che quindi non sono oggetto di trasferimento, potranno chiedere l’iscrizione ad una delle sezioni del RUNTS, accedendo tramite SPID o CIE alle apposite funzioni del “Front Office”, inserendo le informazioni e allegando i documenti previsti.  Da oggi non è invece più possibile richiedere l’iscrizione ai registri delle ODV e delle APS e all’anagrafe delle Onlus.  Per gli enti già iscritti all’anagrafe delle Onlus saranno messe a punto, d’intesa con l’Agenzia delle entrate, specifiche indicazioni per perfezionare l’iscrizione nel RUNTS.
Tra alcuni mesi tutti i cittadini potranno consultare gli statuti, i bilanci, le informazioni previste dalla legge relativamente agli enti iscritti, che dovranno assicurarne periodicamente l’aggiornamento attraverso il sistema. Nel frattempo saranno rese disponibili ulteriori funzionalità per la consultazione semplificata delle informazioni presenti a sistema, che saranno via via estese.
Fonte: lavoro.gov.it

IX Concorso Nazionale Lo sviluppo locale che vorrei “idee di impresa equa e sostenibile nell’era digitale”, riservato agli alunni delle scuole secondarie di secondo grado
Articolo Novantanove – Associazione per il Dialogo sociale, in partnership con ANP (Associazione Nazionale dirigenti pubblici e alte professionalità della scuola), con l’apporto  di Companies Talks, SImpresa, Smartech, WeCanJobintendono  orientare le giovani generazioni ad un approccio progettuale per uno sviluppo equo e  sostenibile dei propri territori – con una loro ideazione, progettazione eprototipazione di impresa – dando un impulso a potenzialità non ancora espresse.
Il concorso è rivolto agli studenti delle classi del terzo e quarto anno di tutti gli Istituti secondari di secondo  grado del territorio nazionale. Ogni classe dovrà essere coordinata da uno o più docenti tutor. Ogni classe  dovrà ideare, progettare, nei percorsi PCTO (ex ASL), una attività produttiva o di servizio,pubblica o privata.  La proposta dovrà essere formulata guardando alle trasformazioni del lavoro e dell’impresa nell’era digitale e non trascurando esperienze di successo della tradizione locale, nonché ponendo attenzione alla equità e sostenibilità nell’uso e nelladistribuzione delle risorse, alle implicazioni ambientali di processi e prodotti, allepotenziali proiezioni nazionali e internazionali, ridefinite dalla pandemia, ed alle prospettive aperte dalla Next Generation EU.
Tutte le info del bando  sui siti www.articolo99.it  www.anp.it  www.losviluppolocalechevorre.it


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *