Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 24 numero 7 – 24 febbraio 2021

Scritto da
24 Febbraio 2021

Agenzia settimanale – Anno 24 numero 7 – mercoledì 24 febbraio 2021
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


 

 

 

 

 

Auserinforma

Il  26 febbraio Stand Up, corso di formazione online contro le molestie nei luoghi pubblici
Auser partecipa al corso di formazione STAND UP  contro le molestie nei luoghi pubblici sia quando ne siamo testimoni, sia quando le subiamo. E’ una iniziativa de L’Oreal in collaborazione con il Corriere delle Sera ed ha  la finalità di consegnare ad ognuno di noi, una sorta di “cassetta degli attrezzi” per reagire in modo consapevole, sicuro ed efficace, salvaguardando la sicurezza fisica e psichica delle persone coinvolte.
Il webinar online Stand Up contro le molestie in luoghi pubblici avrà luogo venerdì 26 febbraio alle ore 15. Il webinar on line dura poco più di un’ora più circa 10 minuti dedicati alla domande&risposte dei partecipanti. Questo il link per accedere: https://zoom.us/j/94276485082
Per una fruizione ottimale del webinar è necessario scaricare preventivamente l’ultima versione del Client Zoom (o Zoom per applicazioni mobili) da questa pagina web.
Se invece si dispone già di un account Zoom, per accedere è sufficiente cliccare sul link e seguire le indicazioni della piattaforma, inserendo se richiesto il nominativo e contatto mail.
Occorre verificare di avere una buona connessione internet e di collegarsi al link 10 minuti prima dell’orario di inizio del corso per verificare che non ci siano problemi di accesso o fruizione.

Riforma in Movimento: il primo studio nazionale sullo stato della Riforma del Terzo Settore
C’è tempo fino al 10 marzo per la compilazione del questionario online
Al via i lavori per Riforma in Movimento, lo studio di ricerca nazionale che valuta lo stato dell’arte della nuova legislazione del Terzo Settore, raccogliendo pensieri e valutazioni delle organizzazioni non profit. Partecipare a questa indagine significa prendere parte ai lavori di analisi, avere voce nel dibattito sull’impatto della Riforma e dare uno spunto di riflessione alle istituzioni e all’opinione pubblica.
La ricerca è un progetto dell’Osservatorio Terzjus, di cui fanno parte i soci fondatori – Acli, Airc, Anpas ODV, Assifero, Auser APS, CNDCEC, Consorzio Ambito Territoriale Sociale N°3, Fondazione Italia Sociale, Italia non profit Forum Terzo Settore, Rete misericordie e Solidarietà, Consiglio Nazionale del Notariato – i suoi soci ordinari – Anbima, Poliedros e Unpli. Sostengono le attività di ricerca: Fondazione Cariplo, Fondazione Unipolis e Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte.
I dati raccolti verranno inseriti all’interno del primo Rapporto annuale dell’Osservatorio Terzjus sullo stato e le prospettive della Riforma del Terzo Settore – Il Terzjus Report 2021. Ciò che emergerà dalla ricerca interessa tutti: una legislazione chiara ed efficace snellisce le pratiche e crea benefici per tutto il Settore. Inoltre, l’elaborazione dei dati di ricerca verrà promossa e messa a disposizione presso le istituzioni, per supportarle nella comprensione delle reali necessità del Settore.
Questo il link dedicato per le organizzazioni Auser.
C’è tempo fino al 10 marzo 2021 per la compilazione del questionario.

 
Diritti e solidarietà ai profughi della Bosnia Herzegovina. Auser aderisce all’appello
Auser ha aderito all’appello “Diritti e solidarietà per i profughi di Bosnia Herzegovina” lanciato dal Comitato organizzatore del festival Sabir, Cgil, Caritas, Acli e Arci. La campagna prevede una raccolta fondi da destinare all’acquisto di beni di prima necessità, pacchi alimentari e legna per le cucine collettive a Lipa.
L’appello denuncia le gravissime condizioni umanitarie  in cui i profughi sono costretti a vivere nei campi improvvisati della Bosnia. Migliaia di persone, molti bambini e molti minori non accompagnati, vivono un inferno quotidiano nell’indifferenza generale, ai confini dell’Europa.
“Lanciamo un appello all’Unione Europea, alle istituzioni, ai governi a tutta la società civile – si legge nell’appello – affinchè ognuno si assuma le proprie responsabilità impegnandosi a garantire la libera circolazione dentro lo spazio comunitario per assistere e denunciare le violazioni dei diritti umani; attivare una immediata evacuazione verso l’Unione Europea delle persone attualmente ospitate nei campi della Bosnia Herzegovina dando la precedenza ai soggetti più fragili e alle famiglie con bambini. Nel frattempo – prosegue l’appello – garantire da subito aiuto e assistenza umanitaria a favore di tutti i profughi dei campi e di coloro che si trovano lungo tutta la rotta balcanica”.

 
Umbria, vaccinazione over 80: il Servizio Buongiorno di Auser Perugia aiuta gli anziani nelle prenotazioni
Da giovedì 25 febbraio, sarà possibile prenotare il vaccino anti covid-19 per tutti gli over 80 dell’Umbria, ma le modalità di prenotazione (portale web o recandosi presso una farmacia) potrebbero rappresentare un ostacolo per una parte consistente di questa ampia fetta di popolazione. Nasce da qui l’idea di Auser Perugia e dei partner del progetto “Servizio Buongiorno” – realizzato con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, in collaborazione con il Comune e molte realtà associative del territorio – di “accompagnare” le persone bisognose di aiuto alla prenotazione.
Basterà chiamare dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle alle 12,30 il numero 075-5005666.

 
Siena, medicine gratis all’ambulatorio solidale dell’Auser
Presso l’Associazione Auser Comunale di Siena, in via Tolomei 7, interno 4, zona Acqua Calda, è attivo uno studio medico gratuito dedicato alle fasce più deboli della popolazione: come pazienti in difficoltà economiche, soggetti che hanno perso il lavoro e cassaintegrati, disoccupati, richiedenti asilo, extracomunitari privi di assistenza. In occasione della giornata del Banco farmaceutico, grazie alla collaborazione ed alla generosità di tre farmacie, sono stati raccolti farmaci: antifebbrili, antidolorifici, antistaminici, antiacidi, creme, altri. Sono stati forniti all’ambulatorio, a disposizione di chiunque ne avesse necessità. Per informazioni sul Banco Farmaceutico, contattare lo studio medico: 3926920627; responsabile è il dottor Renato Scarinci 3388844930.
Fonte: La Nazione Siena

Viterbo, protocollo d’intesa fra Asl e Auser Tuscia per il benessere degli anziani affetti da demenze e di chi se ne prende cura
Grazie alla sinergia, consolidata ormai da diversi anni, tra ASL e organizzazioni senza scopo di lucro, Auser Tuscia e la Asl di Viterbo, il 17 febbraio 2021, hanno firmato un protocollo di  collaborazione il cui fine è la promozione del miglioramento del benessere  e delle condizioni di vita delle persone affette da demenza e dei loro caregivers.  L’accordo del protocollo prevede un impegno di durata triennale rinnovabile, in cui Auser  Tuscia si impegna a organizzare e svolgere incontri settimanali della durata di un’ora e mezza coordinati da una terapista occupazionale che, fino al perdurare dell’emergenza Covid-19, si svolgeranno a distanza e le famiglie dei malati  saranno affiancate dai volontari nella gestione degli incontri e nell’uso dei dispositivi.La ASL  si impegni a promuovere l’informazione anche attraverso i Medici di Medicina Generale e a fornire (laddove possibile) spazi al fine di costruire una rete sociale che abbia il duplice scopo di alleggerire il peso gravante sul care giver e offrire personale qualificato al malato bisognoso di assistenza.
Altro determinante impegno di questo protocollo è la formazione di nuovi volontari attenti ai bisogni dei soggetti fragili e delle loro famiglie e impegnati a erogare forme di assistenza che possano dare sollievo all’utenza con competenza e dedizione, favorendo e promuovendo l’integrazione di singoli enti e la formazione di reti associative.

 
Firenze, partito il corso sperimentale di cinese promosso da Auser
Difficile e affascinante: una sfida per la conoscenza e per le opportunità lavorative. La lingua cinese (mandarino) viene così definita dal gruppo di studenti di età diverse, che seguono il corso sperimentale messo in piedi dall’Auser Territoriale Firenze Odv. Già perché l’Auser guarda avanti e affronta le nuove proposte, esplorando nuovi territori linguistici. Dalla metà di gennaio scorso nella sede di Auser di via Pasolini a Sesto Fiorentino è stato avviato il corso di lingua cinese tenuto da Xiaowei una insegnante cinese in Italia da molti anni. Il corso si tiene due volte la settimana in due turni (il numero dei partecipanti è stabilito in base alle normative anticontagio) il martedì e il giovedì mattina.

Vercelli, vaccini anti-Covid all’ambulatorio Auser
Dopo l’attivazione del servizio di tamponi rapidi a partire dallo scorso mese di gennaio, l’ambulatorio Auser di Vercelli in via Restano verrà utilizzato anche per svolgere le vaccinazioni contro il Covid-19, grazie ad un accordo con le istituzioni sanitarie locali.
Fonte: La Stampa

Cuneo, supporto psicologico per gli anziani che vivono soli
Il Punto d’Ascolto Auser di Cuneo offre uno spazio gratuito dedicato alle persone che vivono momenti di difficoltà, solitudine, lontananza dagli affetti. Talvolta si può avere bisogno di confrontarsi con una voce esperta per parlare di sé, dei propri ricordi.
Il sostegno psicologico può aiutare a condividere i propri pensieri e sentimenti, crea uno spazio privato nel quale la persona può sentirsi accolta, accettata, riconosciuta, sostenuta, soprattutto in questo delicato momento di emergenza causata dal Covid-19 in cui è venuto meno la quotidianità dell’incontro. Dopo mesi d’isolamento domiciliare, molti hanno sviluppato ansie e paure.
Per informazioni o appuntamento:
 telefonare dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12  Sede Auser Cuneo   0171601092
Fonte: targatocn.it
 
 
Fossombrone (PU), raccolto l’appello lanciato da Auser e Cgil per il campo profughi in Bosnia
«Un grazie di cuore a tutti coloro che hanno risposto al nostro appello per l’invio di materiale di prima necessità al Campo profughi Lipa in Bosnia. La generosità non si è fatta attendere e siamo soddisfatti perché il furgone carico è appena partito». Il professore Ivano Taddei presidente dell’Auser territoriale che fa capo a Fossombrone nel ricordare che all’iniziativa ha partecipato anche la Cgil, ha raccolto vestiario diviso per genere e età; sacchi a pelo; indumenti invernali uomo, donna, bambino; intimo caldo, cappelli, guanti, scarpe calze invernali, derrate alimentari a lunga scadenza, medicinali, mascherine e prodotti per l’igiene. Hanno aderito all’iniziativa con proprie donazioni anche gli studi medici di via Solleciti a Fossombrone e la farmacia di Fossombrone.
Fonte: Corriere Adriatico

Catania, i volontari Auser in campo per aiutare gli anziani a prenotare il vaccino anti Covid
L’Auser di Catania effettua gratuitamente le prenotazioni del vaccino contro il COVID 19 per conto degli ultra ottantenni soli che ne facciano richiesta. Previa prenotazione, inoltre, sarà possibile richiedere l’accompagnamento.
“Questo servizio completamente gratuito è svolto dai nostri volontari – spiega Nicoletta Gatto, presidente Auser Catania – ed è un gesto concreto per sostenere gli anziani soli in questo momento così difficile. Basterà una semplice telefonata o una mail per parlare con noi”.
Per richieste e prenotazioni chiamare al 3357184128, al 3409735808, o al 3803805060, oppure ancora scrivere a nicolettagatto2@gmail.com
Fonte: catanianews.it
 
 
Albinea (RE), il telefono solidale Auser cerca rinforzi con nuovi volontari
Auser Telefono Amico di Albinea cerca rinforzi per aiutare le persone sole e fragili. Dal 2012 nel paese  è attivo il servizio di volontariato gestito da Auser. L’obiettivo è entrare in contatto con le persone anziane, over 75 e in condizione di solitudine, per verificare il loro stato di salute, i loro bisogni e offrire loro un supporto morale. Il servizio si svolge un pomeriggio la settimana, per circa tre ore, nella sede Avis comunale al piano superiore del circolo Albinetano. I volontari effettuano telefonate alle persone, il cui nominativo viene fornito dall’assessorato alle Politiche sociali del Comune. Per dare continuità al servizio però servono nuovi volontari.Chi voglia aiutare le persone fragili può contattare Maurizia Campanini al numero 333-391.1914 e Mario Stortini al 333- 319.2932.
Fonte: Gazzetta di Reggio
 
 
Gatteo Mare (FC), Auser raccoglie tappi di plastica per una buona causa
Si chiama ‘Tappiamo’, la raccolta tappi del Circolo Auser Giulio Cesare. Possono essere portati al circolo tappi di plastica di qualunque dimensione e forma. Saranno riciclati, il ricavato servirà per acquistare una  sedia a rotelle.
Fonte: Il Resto del Carlino

 
Muzzana del Turgnano (UD), “Abbiamo bisogno di te”
“Abbiamo bisogno di te” è la campagna lanciata dall’Auser di Muzzana del Turgnano (UD), volta alla ricerca di nuovi volontari. Diverse le attività dell’associazione, nate da reali esigenze sociali ed economiche, sono svolte dai soci volontari e si rivolgono soprattutto verso tutti quei cittadini che per vari motivi, sia economici che di salute, sia culturali che di età, sono in qualche modo “svantaggiati” nella società odierna. che si occupa prevalentemente del trasporto dei malati verso le strutture sanitarie del territorio e regionali, ha bisogno di autisti volontari per l’accompagnamento dedicato a persone disabili, anziane o portatrici di fragilità. Per farlo è necessario avere la patente B, la disponibilità di qualche ora settimanale, e il desiderio di aiutare chi ha bisogno. Gli interessati possono chiamare il 3337399192 o il 3332971305.
Fonte: Messaggero Veneto
 


Dal Sindacato


Presentazione del libro di Lia Tagliacozzo
La sezione Anpi Adele Bei della Cgil Nazionale e l’Anpi provinciale di Roma organizzano per martedì 16 marzo con inizio alle ore 16,30, la presentazione del libro di Lia Tagliacozzo “La generazione del deserto. Storie di famiglie, di giuste e di infami durante le persecuzioni razziali in Italia”. Sarà presente l’autrice. Partecipano Maurizio Landini segretario generale della Cgil, Gianfranco Pagliarulo presidente nazionale Anpi, Noemi Di Segni presidente dell’Unione delle  comunità ebraiche in Italia. Coordina la tavola rotonda Daniela Preziosi,  giornalista di “Domani”. Presentano l’evento Lorenzo Mazzoli presidente della sezione Adele Bei dell’Anpi, Fabrizio De Sanctis presidente Anpi provinciale di Roma.
L’iniziativa si terrà in diretta streaming e si potrà seguire su collettiva.it e sulla pagina Facebook della Cgil Nazionale.


Anziani e dintorni


HappyAgeing lancia “Muoviamoci insieme”, attività fisica per gli over 65
La pandemia di Covid-19 ha messo a dura prova la popolazione e in particolar modo gli anziani che, più di altri, spesso corrono un pericolo maggiore per la salute nel contrarre il virus. Limitati, dunque, gli spostamenti, i momenti di socializzazione ma anche l’attività fisica che è invece un fattore fondamentale per vivere in salute. Per questo motivo HappyAgeing-Alleanza Italiana per l’Invecchiamento Attivo, a seguito del grosso disagio segnalato anche dai sindacati che compongono l’alleanza, ha deciso di lanciare con SIMFER-Società Italiana di Medicina Fisica e Riabilitativa “Muoviamoci insieme”, un servizio che mira a invogliare le persone anziane a fare attività sportiva. Sui social e sul portale di HappyAgeing – ma anche dei sindacati SPI Cgil, FNP Cisl, Uil Pensionati e FAP ACLI – sono stati pubblicati 8 video in cui viene spiegato come svolgere in maniera corretta – cioè clinicamente e specificamente costruito sull’anziano —gli esercizi fisici. Sono, infatti, gli specialisti di SIMFER e in particolare il Dottore Maurizio Massucci a fornire le indicazioni.
Maggiori informazioni su “Muoviamoci insieme” sono disponibili su www.happyageing.it
 


Associazionismo Volontariato Terzo Settore


La Rete “Per un nuovo welfare” a Draghi: 10 punti per costruire un welfare di comunità e per i giovani
La Rete “Per un nuovo Welfare”, formata da oltre cento Associazioni – fra cui l’Auser- ed Enti che hanno sottoscritto il 17 aprile 2020 l’Appello della Società Civile per la Ricostruzione di un Welfare a misura di tutte le persone e dei territori, scrive al Presidente del Consiglio Mario Draghi, ai Ministri Andrea Orlando, Roberto Speranza, Marta Cartabia, Patrizio Bianchi, Mara Carfagna, alle Commissioni Affari Sociali e Affari Costituzionali di Camera e Senato e avanza, in dieci punti, una serie di proposte su come intervenire sul Sud, sulla rieducazione penale, sulla medicina territoriale, sullo Ius Soli e i diritti di Cittadinanza in genere, sullo sviluppo sostenibile dei Piccoli Comuni e delle Aree interne, sul welfare di prossimità per gli anziani e le persone vulnerabili, sull’agricoltura, le fonti energetiche, la difesa nonviolenta della Patria, la riforma del Reddito di Cittadinanza, la povertà educativa e i Neet.
Tra i firmatari esponenti della Società civile, della Chiesa, di autorevoli esperti sui temi della salute mentale, dell’integrazione sociosanitaria, della ricerca epidemiologica, dell’economia civile e dell’applicazione del “metodo Budget di Salute” per la produzione innovativa dei sistemi di welfare comunitario e generativo.  Nel Manifesto dal titolo Rilanciare e ripensare il Welfare di prossimità, le politiche giovanili e i diritti di cittadinanza dentro il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e nella transizione ecologica la Rete “Per un Nuovo Welfare” chiede di essere ascoltata per fare la propria parte nella progettazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e nell’avvio della nuova straordinaria esperienza istituzionale del Ministero della Transizione Ecologica.
Tutte le info su: www.perunnuovowelfare.it

Terzo settore, il “Cantiere” della riforma è tutto sul web
Più contenuti, nuovi format, guide, focus tematici, video, documenti e altro ancora: si arricchisce così il sito web Cantiere terzo settore, online in versione totalmente rinnovata a cura di CSVnet, l’associazione dei Centri di servizio per il volontariato, e del Forum Nazionale del Terzo settore. Un grande progetto di comunicazione su cui le due organizzazioni investono insieme per divulgare e rendere accessibile – gratuitamente e a tutti – la normativa per il non profit.
L’intento è di affiancare enti e professionisti nelle prossime sfide aperte dalla riforma del Terzo settore avviata nel 2016, e che proprio nei prossimi mesi entrerà nel vivo con l’attivazione del registro unico nazionale del Terzo settore. Oltre a spazzare via gli strumenti di registrazione territoriali e rendere ancora più trasparente l’attività degli enti del Terzo settore, infatti, il registro renderà operativo buona parte dell’impianto normativo previsto dalla legge delega e dai relativi decreti.
L’impianto della riforma sarà sintetizzato in 12 video semplici e diretti che in pochi minuti offrono un orientamento di base ai meno esperti, ma sarà anche approfondito in oltre 80 schede costantemente aggiornate con gli ultimi atti normativi. E per gli amanti della carta stampata, le stesse schede saranno raggruppate in quaderni tematici scaricabili in pdf.
Tra le novità più importanti del Cantiere, una guida al registro unico del Terzo settore e una serie di focus tematici curati da esperti del settore. In più, tutta la normativa aggiornata – completa di circolari e atti normativi ufficiali – e il monitoraggio legislativo dal Parlamento, dalle Regioni e su eventuali normative speciali.
Per info: www.cantiereterzosettore.it  

 
Niente garanzia pubblica al credito per gli Enti del Terzo Settore
Non ci sarà l’estensione della garanzia dello Stato per l’accesso al Fondo PMI per gli enti non profit che non svolgono attività commerciale. È l’allarme lanciato dal Forum del Terzo Settore all’indomani del varo del decreto Milleproroghe in Commissione I Affari Costituzionali e V Bilancio della Camera.
«Nonostante i molti emendamenti presentati da quasi tutti i gruppi parlamentari e tutte le assicurazioni che ci erano state date», spiega la portavoce Claudia Fiaschi, «gli emendamenti presentati che prorogavano la garanzia pubblica al credito per il Terzo settore non commerciale sono stati tutti bocciati. È una vicenda incomprensibile e sconcertante. Ci siamo battuti a lungo affinché anche le associazioni potessero godere degli stessi benefici degli enti commerciali».
Finalmente con la pubblicazione in GU del 13/10/2020 della Conversione in Legge del DL 104/20 era stato introdotto questo provvedimento. Tra autorizzazioni EU e circolari applicative la misura si è effettivamente resa disponibile solo a novembre scorso. Nel testo della finanziaria una dimenticanza aveva escluso dalla proroga questa tipologia di enti. Tutti i partiti che sostengono l’attuale Governo hanno presentato emendamenti per rispristinare la misura con il Milleproroghe. Ora di nuovo lo stop.
Fonte: Vita.it

 
Disabili: avviato il tavolo di confronto della Federazione Fand con il Ministro Stefani
Martedì 23 febbraio   il Ministro  per le disabilità Erika Stefani ha ricevuto una delegazione della Federazione tra le Associazioni Nazionali delle persone con Disabilità (FAND), presieduta dal suo Presidente nazionale Nazaro Pagano. Al centro dell’incontro l’ascolto e la presentazione delle proposte delle Associazioni nazionali dei disabili aderenti alla Fand per indicare al Governo una “agenda delle priorità”. L’obiettivo  è infatti delineare subito un percorso condiviso di realizzazione di nuove politiche di garanzia sociale e di sviluppo inclusivo in favore delle persone con disabilità e delle loro famiglie.
Sono otto i temi prioritari sui quali la Fand  ha chiesto di avviare un confronto con il Ministero per le disabilità: Revisione organica delle provvidenze;  razionalizzazione e potenziamento dei fondi per la disabilità e la non autosufficienza; diritto al lavoro; scuola, università e diritto allo studio; eliminazione delle barriere architettoniche; mobilitò e trasporti; semplificazione della pubblica amministrazione;  salute;
L’attuale situazione di emergenza sanitaria, nelle more di una più completa rivisitazione e aggiornamento dei LEA e dei LEPS nonché di una più efficace azione di coordinamento tra le politiche sanitarie, socio-sanitarie e sociali,  richiederebbe quindi che siano rafforzati i servizi sanitari di prossimità anche attraverso un capillare monitoraggio dello stato dell’arte dei servizi oggi offerti, l’accesso e la consegna a domicilio di farmaci necessari ai vari piani terapeutici ma anche il ripristino dei presidi ambulatoriali e dei reparti specialistici per la gestione delle urgenze e per garantire la continuità assistenziale attraverso la somministrazione delle terapie ospedaliere non differibili allo scopo di assicurare la stabilizzazione e la remissione di malattia.
Per info: Ufficio stampa Anmic e  Fand: Bernadette Golisano  tempinuovi.bg@tiscali.it
 
 
Cortocircuito: come la spirale del debito impoverisce il tessuto sociale, Webinar di presentazione del dossier  del CNCA
 Il Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza (CNCA) promuove un dossier, realizzato da Filippo Torrigiani e Armando Zappolini, che presenta alcune facce, note e meno note, dell’indebitamento crescente che affligge soprattutto le fasce più deboli della popolazione italiana.
Un indebitamento le cui cause sono individuate in un aumento della povertà e della disuguaglianza, una difficoltà di accesso al credito fornito dal sistema bancario ­– che investe le proprie risorse in settori assai discutibili come quello delle armi o dei combustibili fossili ­– e in un fenomeno pervasivo come il gioco d’azzardo, che spinge parecchi giocatori verso una condizione di sovraindebitamento.
il dossier si sofferma in particolare sull’indebitamento con i Banchi dei pegni, i Compro oro e i circuiti dell’usura. La presentazione si terrà il 24 febbraio dalle ore 18.00 alle 19.30 in diretta streaming
sulla pagina Facebook del CNCA: www.facebook.com/federazionecnca
e su Zoom iscrivendosi a questo link: http://bit.ly/Cortocircuito24feb2021.
Introduce e coordina Riccardo De Facci, presidente del CNCA.
Partecipano:  Filippo Torrigiani, consulente del CNCA e della Commissione parlamentare antimafia;  Armando Zappolini, CNCA e campagna Mettiamoci in gioco; Rosy Bindi, già presidente della Commissione parlamentare antimafia;  Mauro Croce, psicologo e criminologo.


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it www.auser.it

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *