Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 25 numero 12 – 30 marzo 2022

Scritto da
30 Marzo 2022

Agenzia settimanale – Anno 25 numero 12 – mercoledì 30 marzo 2022
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it

 

Auserinforma

Campagna Auser per Intersos: arriva a quota 52.000 euro la Raccolta fondi promossa da Auser Nazionale
Gli operatori raggiungono un’altra località in Ucraina portando aiuti ai civili
Arriva a 52.000 euro la raccolta fondi lanciata da Auser Nazionale a sostegno di Intersos impegnata dallo scoppio della guerra in Ucraina, a fornire aiuto e protezione ai civili più fragili e indifesi, con team di medici e cliniche mobili attrezzate.
In questi giorni gli operatori dell’organizzazione umanitaria sono riusciti a raggiungere dopo Leopoli un’altra città in Ucraina Vinnytsia portando ai civili in fuga kit di farmaci e prodotti per l’igiene.

Partita l’edizione 2022 di “Riforma in movimento”, l’indagine che fotografa il “sentimenti” delle organizzazioni non profit sul Runts e sulle novità della Riforma
L’attuazione della Riforma del Terzo Settore prosegue, e con la recente attivazione del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore le organizzazioni non profit si stanno interfacciando con nuovi adempimenti, riassetti strutturali, ma anche nuove opportunità e sfide. Per questo motivo Terzjus – Osservatorio di diritto del Terzo Settore, della filantropia e dell’impresa sociale, in collaborazione con Italia non profit, lancia l’indagine digitale “Riforma in Movimento –Edizione 2022” (https://italianonprofit.it/riforma-in-movimento/ ) alla quale sono chiamati a partecipare tutti gli enti non profit italiani.
Per il secondo anno consecutivo il progetto torna a interpellare direttamente le organizzazioni sui temi della Riforma e della loro convivenza con essa, valutandone il grado di conoscenza e recepimento, soprattutto delle norme più recenti. In particolare, l’obiettivo di quest’anno è quello di comprendere come gli enti non profit si stiano approcciando al RUNTS e al suo iter di iscrizione, e le percezioni e aspettative rispetto alle nuove opportunità e ai, provvedimenti attuativi emanati dal Ministero del Lavoro nel corso del 2021.
L’indagine quali-quantitativa avrà la forma di un questionario online: https://italianonprofit.it/riforma-in-movimento/
Partecipare è importante perché i risultati, che saranno resi pubblici e disponibili per tutti sul portale “Riforma in Movimento” (https://italianonprofit.it/riforma-in-movimento), diventeranno parte integrante del Terzjus Report 2022 e verranno presentati alle istituzioni per portare la voce e l’esperienza di chi la Riforma la vive in prima persona, all’attenzione dell’opinione pubblica e dei rappresentanti di reti e istituzioni nazionali ed europee.
 

Una Finestra sul Mondo, nuovo appuntamento con “Ukraine Calling”
Giovedì 31 marzo, dalle 18.30 alle 19.30, torna l’appuntamento con “Ukraine Calling”, la serie di videoconferenze nell’ambito dell’iniziativa “Una Finestra sul Mondo” che Auser Cultura ha organizzato insieme a Lo Spiegone.
Tema dell’approfondimento “”Sistemi di difesa, la NATO: storia, funzioni, prospettive”, insieme a Laura Santilli, Caporedattrice Nord America Lo Spiegone.
Successivamente verrà lasciato spazio per domande e contributi dei partecipanti.
E’ possibile seguire la videoconferenza via Zoom, all’indirizzo https://us06web.zoom.us/j/91626759916, oppure in diretta facebook sulla pagina di Auser Nazionale (www.facebook.com/auser.it)

 
Castiglione del Lago (G), Auser e istituzioni insieme per l’accoglienza dei profughi ucraini. Presentato il progetto di supporto psico-sociale che da metà aprile sarà aperto anche alle famiglie fuggite dalla guerra
Favorire l’integrazione e l’inclusione dei profughi ucraini sul nostro territorio, creare una rete di “accoglienza che include” che possa funzionare ora, per l’emergenza dettata dalla guerra in Europa, come in qualsiasi altra occasione di fronte a persone che fuggono da eventi tragici: è questo lo spirito con cui l’Auser dell’Umbria, in collaborazione con il Comune di Castiglione del Lago, con le istituzioni scolastiche, con l’Avis territoriale e con altri soggetti del terzo settore attivi nell’accoglienza, ha rimodulato il suo progetto di resilienza intergenerazionale (già attivo da mesi nel contrasto degli effetti della pandemia) per rivolgerlo anche alle 36 persone (di cui quasi la metà bambini) fuggite dall’Ucraina e accolte nel comune lacustre grazie all’ospitalità della Caritas. “In questo momento così drammatico chiunque sia impegnato nel volontariato può fare due cose – ha spiegato stamattina nel corso di una conferenza stampa a palazzo della Corgna il presidente regionale di Auser, Manlio Mariotti – da una parte chiedere con ogni mezzo che la guerra finisca subito e che tacciano le armi, dall’altra cercare di mettere in atto concretamente ogni forma di aiuto possibile per chi dalla guerra fugge. Questo è lo spirito con cui mettiamo a disposizione il nostro progetto e le risorse ad esso collegate per costruire una cultura dell’accoglienza e della solidarietà”.  Il progetto consiste in un percorso di supporto psico-sociale che partirà dalla metà di aprile presso la sede dell’Avis di Castiglione del Lago e sarà portato avanti da 3 psicologi professionisti, con il supporto di una mediatrice linguistica (una donna ucraina da tempo residente sul territorio) e la collaborazione delle volontarie e dei volontari di Auser attivi nel locale centro socio-culturale “L’Incontro”.
L’amministrazione comunale di Castiglione del Lago, per bocca dell’assessora Elisa Bruni, ha voluto ringraziare Auser per le opportunità offerte con il progetto di resilienza intergenerazionale, rimarcando l’importanza della costruzione di una “rete” fatte di tante realtà istituzionali e sociali che si sono messe insieme per costruire una “comunità educante”. Centrale naturalmente il ruolo della scuola, come ha rimarcato anche la dirigente scolastica Eleonora Tesei.

La prima festa del Volontariato e del tesseramento di Auser Toscana
Sono la colonna portante delle associazioni, coloro che durante la pandemia non si sono mai tirati indietro mettendosi a disposizione per portare a domicilio di chi era in difficoltà, pasti caldi e spesa. E anche oggi per l’emergenza Ucraina i volontari sono in prima linea nei progetti umanitari. I volontari e le volontarie sono la parte fondamentale dell’Auser. A loro è dedicata la prima Festa del volontario e del tesseramento promossa dall’Auser Toscana insieme alle Auser Territoriali il 26 marzo 2022. In questa occasione le sedi sono state aperte nei territori della Toscana con la possibilità di  rinnovare le iscrizioni e nuove adesioni all’Auser per l’anno 2022 ed impegnarsi per dare il 5xmille all’Auser.
“Un evento importante – spiega la presidente di Auser Toscana Simonetta Bessi – perché mette al centro il ruolo e il valore dei nostri volontari e volontarie che sono il cuore e il motore di Auser, e quindi vogliamo dedicare a loro attenzione, per l’ impegno dato nelle attività associative in particolare durante la pandemia”.
In tutti i territori della Toscana si sono svolte iniziative anche con la presenza dei rappresentanti dei Comuni e della cittadinanza e in quella occasione sono stati  consegnati attestati di riconoscimento ai singoli volontari e volontarie. In totale  150 attestati.
Per Info:  Ufficio stampa Auser Toscana 3495314526 Sesto Fiorentino

Sant’ Ilario dello Jonio (RC): il valore del dono e della solidarietà al centro del progetto “Un baule per….”
Sono i migranti i beneficiari del progetto  “Un baule per …” che, nei giorni scorsi, ha raggiunto Sant’ Ilario. Un’ iniziativa voluta dal Comune di Locri, in collaborazione con l’ Auser di Ardore e il sostegno di tanti cittadini. Vestiti per adulti bambini, utensili per la casa, giocattoli sono stati distribuiti, con pacchi dono, alle famiglie di migranti che fanno parte del progetto di accoglienza, facente capo al Comune di Ferruzzano e logisticamente allocato a Sant’ Ilario. Dopo Camini il” baule della gentilezza” è arrivato a Sant’ Ilario grazie all’ assessore alle Politiche sociali e alla Gentilezza del Comune di Locri, all’ assessore alla Protezione civile, alla presidente dell’ Auser Daniela Andrianò e alla collaboratrice dell’ associazione Gessica Mulè. Una vera e propria rete di gentilezza e calore che passa attraverso istituzioni, associazioni, scuole e tanti cittadini che hanno contribuito con la loro generosità a rendere concreta la vicinanza a chi più ha bisogno di sostegno. «Auser senza barriere- hanno evidenziato la presidente e la collaboratrice Daniela Andrianò e Gessica Mulè- si occupa di quanti si trovano, per motivi diversi, in situazione di fragilità, con l’ obiettivo di far sentire meno soli quanti si trovano in stato di bisogno, sia sul piano materiale ma soprattutto a livello umano».
Fonte: Gazzetta del Sud

Firenze, si inaugura il nuovo Ambulatorio solidale Auser
Il prossimo 6 aprile alle ore 11 in Via Malcontenti, 6  presso  ASP Montedomini di Firenze si terrà l’inaugurazione del nuovo Ambulatorio solidale Auser. “Ce l’abbiamo fatta!” dicono gli organizzatori, dopo la lunga pausa causa pandemia, l’ambulatorio solidale per persone in difficoltà diventa finalmente operativo. Sarà presente all’inaugurazione l’assessore al Welfare del comune di Firenze Sara Funaro, il presidente della Sds Firenze Marco Nerattini, il presidente dell’ordine dei medici Piero Dattolo, oltra alla dirigenza Montedomini.
L’orario di apertura dell’ambulatorio è il martedì dalle 9 alle 12 e il giovedì dalle 15 alle 18. Un gruppo di medici specialisti e infermieri, tutti volontari, saranno disponibili a consulti medici in una serie di specialità: Cardiologia, Ginecologia, Dermatologia, Ortopedia, Medicina interna, Urologia, Gastroentereologia, ma anche Pediatria e ipertensione.
Per prenotare chiamare in orario di apertura il numero dedicato 345 73 57 711 o scrivere ad ascoltoauserfirenze@gmail.com

Ravenna, al via il concorso fotografico “Terza età ma non troppo”: obiettivo, fotografare anziani al passo coi tempi
C’ è tempo fino al 23 giugno per partecipare al primo concorso fotografico “Terza età ma non troppo”, organizzato dall’Auser Volontariato Ravenna – Circolo di Lugo.  Il concorso – aperto a tutti, senza limiti di età o di tecnica – nasce con l’obiettivo di dare un’idea nuova e diversa di invecchiamento attivo. L’oggetto degli scatti da presentare al concorso è infatti un anziano al passo coi tempi, attento alla realtà circostante in costante evoluzione, aperto all’inclusività e all’interazione con i giovani e alla tecnologia, nell’ottica di un arricchimento reciproco. Lo scopo è quindi quello di stimolare a scattare fotografie lontane dagli stereotipi e dai preconcetti che vorrebbero emarginare chi è avanti con gli anni, presentando invece quei valori eterni che rendono dignitosa ogni fase della vita. Il concorso, che ha il patrocinio del Comune di Lugo, avrà come atto conclusivo una cerimonia di premiazione che si svolgerà domenica 2 ottobre al Salone Estense della Rocca di Lugo alle ore 10.30. Una data scelta non a caso: il 2 ottobre è infatti la Festa dei Nonni, una giornata speciale per onorare e ringraziare i nonni, per rinforzare il legame tra le generazioni. Il Concorso fotografico è senza scopo di lucro. La partecipazione è gratuita, aperta a tutti e senza limiti d’età, genere o nazionalità. Ogni partecipante potrà inviare un massimo di due fotografie alla mail auserlugo@gmail.com
I progetti fotografici inviati dovranno avere una propria unità stilistica ed essere corredati da una breve descrizione del lavoro svolto. La partecipazione è divisa in due categorie: macchina fotografica e smartphone. Sono ammesse fotografie in bianco e nero e a colori. Le immagini non devono essere elaborate o manipolate.
Per informazioni più dettagliate: 328 4269186  lugo@auserravenna.it
Il regolamento completo del concorso è consultabile al sito www.auserravenna.it
 

Agliana (PT), i tanti volti solidali dell’Auser
Domenica 3 aprile l’Auser di Agliana si riunisce per l’assemblea annuale, durante la quale i soci saranno chiamati ad approvare il bilancio consuntivo 2021. Terminata l’assemblea, prenderà il via la ‘Festa del volontariato’,con un pranzo aperto ai soci e non.
La presidente Patrizia Esposito  e il consiglio direttivo ricordano che ci sono cinque motivi per sostenere l’organizzazione di volontariato Auser. L’associazione favorisce l’invecchiamento attivo, è presente sul territorio, offre servizi alla comunità e aiuto alla persone, infine opera con trasparenza. Ma l’Auser è attiva anche nella solidarietà, come abbiamo potuto constatare in questi giorni che hanno visto Auser di Agliana e Montale, in sinergia, raccogliere aiuti per la popolazione ucraina colpita dalla guerra.
 L’Auser di Agliana da anni inoltre  svolge il servizio ‘Nonni vigili’ davanti alle scuole in convenzione con il Comune. Inoltre, è in corso un progetto, patrocinato dal comune di Agliana che, tramite sponsorizzazione di aziende locali di cui si sta occupando l’azienda Eventi sociali di Arezzo, porterà a dotare l’Auser di un veicolo per il trasporto sociale di persone anziane per quattro anni. Il progetto è «Muoversi & non solo». Con le sponsorizzazioni solidali sarà acquistata una Fiat Panda messa gratuitamente a disposizione dell’Auser di Agliana da Eventi sociali, per il trasporto di anziani nelle piccole necessità quotidiane.
Fonte: La Nazione

 
Guspini (SU), mostra fotografica sulle donne e la Resistenza
Il circolo Auser di Guspini, Sud Sardegna, ha organizzato per venerdì 1 Aprile una iniziativa, in collaborazione con l’Anpi regionale e Medio Campidano sul tema:
“Donne della Resistenza, Madri della Costituzione, Itinerari di Democrazia”.
Una mostra, interamente prodotta dall’ANPI Sardegna, descrive, con l’uso integrato di immagini e parole, le tappe del percorso democratico: dalla Resistenza al diritto di voto delle donne, fino alla stesura della Carta Costituzionale, che ha rappresentato l’avvio di una produzione legislativa orientata al consolidamento dei diritti civili, politici, sociali.
Nella ricostruzione degli itinerari di democrazia, si è scelto di dedicare l’approfondimento al ruolo svolto dalle donne, sia nella resistenza che nell’Assemblea Costituente, un ruolo sottovalutato dalla storiografia, almeno fino a qualche anno fa, di cui gli studi più recenti stanno rivelando l’importanza e la centralità.
La mostra propone 15 pannelli di chiara lettura, fruibili da un pubblico molto vasto. I pannelli possono essere distinti tra alcuni a contenuto tematico generale (le partigiane, il diritto di voto alle donne, i diritti delle donne, l’8 marzo) ed altri dedicati specificatamente al contributo di alcune madri costituenti, evidenziato attraverso brani degli interventi svolti durante i lavori in assemblea o nelle commissioni, e accompagnati da brevi note biografiche delle deputate.
La sequenza dei pannelli, che descrive la metafora degli itinerari, permette di sviluppare una ricostruzione compiuta del tema della mostra.

Mantova, al via il progetto Nonni Digitali
Auser Mantova in collaborazione con gli studenti e gli insegnanti dell’Istituto Enrico Fermi, promuove per i propri associati il progetto “Nonni Digitali”. Una serie di appuntamenti a Marmirolo presso la sede dell’Auser e a Mantova presso l’istituto Fermi, per saperne di più sullo Spid, posta elettronica, videochiamate, come navigare in Internet in sicurezza, come non cadere in fake news e tanto altro ancora.
Tutti gli incontri si terranno in presenza, necessaria la tessera Auser e il Green pass.

 
Casalfiumanese (BO), settima edizione della “Camminata non competitiva”
La sezione di Casalfiumanese di Auser Imola (BO) e il Cai Imola, con il patrocinio del Comune, organizzano il 10 aprile la ‘7ª Camminata non competitiva’. Il ritrovo è fissato alle 8.15 nella Piazzetta della Solidarietà. Da qui il via, mezz’ora più tardi, per il completamento di un percorso ad anello diretto verso Crovara fino alla pista da motocross. Spazio alla salita della Baggiana per percorrere il sentiero Luca Ghini fino al podere Baladelli. Discesone con vista santuario di Riviera, podere La Torre e tragitto fino alla borgata di Ceredola prima di focalizzare di nuovo i contorni del capoluogo. Oltre 9 chilometri, con un dislivello di circa 400 metri, senza eccessive difficoltà ma da affrontare con scarpe comode. Rientro previsto per le 12.30 con punto di ristoro.
Per informazioni: 338 4610710
Fonte: Il Resto del Carlino

 
Impruneta (FI): “Generazioni capovolte” per insegnare ai nonni a navigare
I nipoti insegnano ai nonni a navigare in rete nel progetto dell’Auser di Impruneta (FI) con l’assessorato all’istruzione e l’istituto Primo Levi: in “Generazioni capovolte” gli studenti delle terze classi della scuola media stanno insegnando agli anziani imprunetini come si accede ai servizi online e l’uso delle nuove tecnologie informatiche. Il progetto si svolge nelle sedi delle medie Ghirlandaio di Tavarnuzze e della primaria Paolieri. Alla fine del corso tenuto dai ragazzi, i partecipanti saranno invitati in biblioteca dove il personale potrà aiutarli nell’utilizzo dello Spid per accedere ai servizi online. «I nostri ragazzi con i docenti – spiegano dall’istituto scolastico – sono diventati tutor, guidando i ‘nonni’ in un percorso informatico dove l’arricchimento reciproco è assicurato in un gioco di ruoli generazionali felicemente capovolti».
Fonte: La Nazione

 
Villafranca (VR), “Mi fai stare bene Caffè”, riapre il centro sociale Auser
Si chiama «Mi fai stare bene Caffè», nato dall’omonima associazione onlus di Maria Emanuela Longhi. È il bar del centro sociale di via Rinaldo, a Villafranca, che Auser ha dato in gestione alla onlus e ha riaperto ieri mattina. Tra i primi effetti della pandemia c’era stata la chiusura del centro sociale e del bar in cui gli anziani si trovavano per leggere il giornale, giocare a carte, bere un caffè e partecipare alle attività proposte dall’Auser che ha in gestione l’intera palazzina . Ieri finalmente il taglio del nastro con il sindaco Roberto Dall’Oca e gli assessori. Il locale sarà aperto tutti i giorni della settimana, da martedì a domenica dalle 8.30 alle 18.30 e lunedì dalle 14.30 alle 18.30. «Si tornerà a fare le stesse cose di prima, con la tombola, le carte, il servizio di bar, ma anche le iniziative per gli anziani che proporremo», spiega Marisa Butti, presidente di Auser, «sarà un bar sociale e sarà aperto a tutti». Ieri la festa si è conclusa con un risotto per i presenti. Ma ora toccherà agli anziani che erano soliti trovarsi ai tavoli del centro e che hanno sentito la mancanza del locale, ripopolare il locale. Auser aveva già ripreso gli incontri culturali del mercoledì. Raccoglie, inoltre, le iscrizioni appena aperte per i soggiorni climatici al mare, in montagna o in località termali. Si effettuano al centro sociale, dalle 9 alle 12, dal lunedì al venerdì.
Si possono avere informazioni  allo 045 630 4470.
Fonte: L’Arena di Verona

Guardamiglio (LO), inglese per tutte le età
A insegnare l’inglese ai cittadini di Guardamiglio (LO) ci pensa Auser,  grazie a un’insegnante professionista che generalmente aiuta i ragazzi del paese a imparare questa lingua. Il sodalizio stavolta ha organizzato un corso d’inglese per aiutare quanti lo desiderano a memorizzare le frasi utili nelle principali situazioni in cui ci si trova nella vita di tutti i giorni: rispondere al telefono, andare al bar, al ristorante e così via. I principianti potranno quindi aderire alla proposta partecipando a questa iniziativa che si terrà a partire dal mese di aprile una volta alla settimana, dalle 17.30 alle 18.30 (probabilmente il venerdì). Presto saranno comunicate le date esatte, nel frattempo si raccolgono le adesioni. Il corso, gratuito e aperto a tutti, si terrà in municipio a cura di Zobeide Ceretti, socia Auser, già insegnante di inglese al liceo Novello di Codogno. Per informazioni si può telefonare ai numeri: 348-2900171 e 0377-519019. Una volta raccolti i nominativi, si verrà ricontattati per il calendario e le indicazioni del caso. L’adesione è aperta a tutti.
Fonte: La Libertà

 
Castel San Pietro (BO), passeggiate nel verde con Auser
Tornano le camminate nel verde organizzate dall’Auser di Castel San Pietro, tutti i martedì e venerdì dalle 9 alle 10. Il ritrovo e la partenza  sono al Boschetto DinAmico, lo spazio attrezzato che si trova lungo la via pedonale dietro il Giardino degli Angeli. Si passeggia in compagnia per circa un’ora, nel rispetto delle regole anti Covid 19. Le camminate sono precedute da esercizi di stretching e riscaldamento e si svolgono in percorsi panoramici immersi nel verde, adatti a tutte le età. L’iscrizione è gratuita. Per partecipare basta avere la tessera dell’Auser, che garantisce la copertura assicurativa.
Per informazioni e iscrizioni: Auser Castel San Pietro, via Mazzini 41, 051 2812493, da lunedì al venerdì dalle 9 alle 11.
Fonte:  Il Resto del Carlino


Dal Sindacato
 

Ucraina: Cgil, partita delegazione per aiuti umanitari profughi fuggiti dalle bombe
Una delegazione della Cgil, guidata dal segretario confederale Giuseppe Massafra, è partita da Roma verso il confine tra la Slovacchia e l’Ucraina per portare gli aiuti umanitari raccolti in queste settimane: dagli alimenti ai prodotti per l’igiene e la prima infanzia, ai profughi fuggiti dalle bombe.  
Il cammino verso il confine sarà intervallato da varie tappe. La prima a Vienna dove ci sarà un incontro col sindacato austriaco OGB. Subito dopo la delegazione si trasferirà a Bratislava per un saluto col sindacato slovacco. Mercoledì 30 marzo è previsto l’arrivo al centro profughi di Sobrance dove il materiale raccolto sarà consegnato direttamente al sindacato ucraino FPU, impegnato sul territorio nella gestione dell’emergenza umanitaria.
Il viaggio, tremilaquattrocentotrentasei chilometri tra andata e ritorno, sarà documentato sulla piattaforma e sui social di Collettiva.


Associazionismo Volontariato Terzo Settore
 

Emergenza Ucraina: le misure del Governo che coinvolgono il Terzo Settore
È entrato in vigore il 21 marzo 2022 il dl 21 marzo 2022, n. 21 recante misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina.
Il provvedimento del Governo affronta diversi ambiti: oltre il tema dell’accoglienza umanitaria che coinvolge anche le organizzazioni non profit, il contenimento dell’aumento dei prezzi dell’energia e dei carburanti, misure in tema di prezzi dell’energia, sostegni alle imprese e presidi a tutela delle imprese nazionali. Per quanto concerne, in particolare, l’accoglienza umanitaria, il dl prevede misure specifiche volte al coordinamento delle attività di assistenza e accoglienza a seguito della crisi ucraina, stabilendo che il Dipartimento della protezione civile è autorizzato a definire forme di accoglienza diffusa da attuare mediante i Comuni, gli enti del Terzo settore, i Centri di servizio per il volontariato, le associazioni e gli enti religiosi (per un massimo di 15 mila persone), nonché a definire forme di sostentamento per l’assistenza delle persone titolari della protezione temporanea che abbiano trovato autonoma sistemazione (per un massimo di 60 mila persone) e a riconoscere alle Regioni e alle Province autonome di Trento e Bolzano un contributo per l’accesso al Servizio sanitario nazionale per richiedenti e titolari della protezione temporanea (per un massimo di 100 mila persone).
Tra le altre misure è anche previsto un bonus sociale elettricità e gas riconosciuto, per il periodo 1 aprile – 31 dicembre 2022, a chi ha un valore Isee pari a 12.000 euro e il potenziamento delle attività di sorveglianza sui prezzi, oltre il rafforzamento della disciplina del cosiddetto golden power e della disciplina sulla cybersicurezza
Fonte: cantiereterzosettore.it

Emergenza Ucraina. Pallucchi: “Il Terzo settore è impegnato ovunque nell’aiuto ai profughi, sono necessarie regole chiare nel rapporto con le istituzioni”
Dall’inizio della guerra in Ucraina il Terzo settore si è mobilitato per raccogliere e distribuire gli aiuti ai profughi e organizzare l’accoglienza in Italia e nei paesi confinanti l’area di crisi. Il Governo, a partire dal presidente Draghi, ha riconosciuto il ruolo e l’impegno del Terzo settore anche in questa emergenza.
“Abbiamo apprezzato il recente decreto del Governo che ha previsto la collaborazione tra il Terzo settore, la protezione civile e le istituzioni nazionali e territoriali per l’attivazione dell’accoglienza diffusa dei profughi – dichiara la Portavoce del Forum Terzo Settore Vanessa Pallucchi –, una modalità che si affianca alle forme già previste dal sistema ‘ordinario’ dell’accoglienza degli immigrati. Tuttavia, nei giorni scorsi, è stata diffusa una circolare del Ministero dell’Interno che ci lascia molto perplessi.” Nell’intento di fornire alcuni chiarimenti sulle procedure di accoglienza dei profughi ucraini, la circolare riporta un parere dell’Avvocatura dello Stato che, nei fatti, impedisce l’attivazione del Terzo settore per l’accoglienza in queste condizioni straordinarie. Appellandosi alla necessità di utilizzare, apparentemente solo per il Terzo settore, procedure burocratiche complesse, che per il privato, anche profit, sarebbero superabili in situazioni di emergenza, andando in contraddizione con il testo del provvedimento del Governo.
“Questa circolare sta producendo molto disorientamento tra le organizzazioni del Terzo settore e le istituzioni territoriali. L’impegno solidaristico dei cittadini va sostenuto non frustrato. È necessario che il Governo faccia chiarezza al più presto.” conclude la Portavoce Pallucchi.
Fonte: Forum Terzo Settore


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it www.auser.it

 

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi

MENU