Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 25 numero 15 – 20 aprile 2022

Scritto da
20 Aprile 2022

Agenzia settimanale – Anno 25 numero 15 – mercoledì 20 aprile 2022
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

“Straordinariamente quotidiani” al via la nuova campagna 5xmille Auser, i volontari i testimonial dell’associazione
Adua, Lilly e Bruno volontari Auser sono i protagonisti della nuova campagna 5xmille 2022 dell’Auser. Sono loro, i volontari e le volontarie Auser i testimonial dell’associazione “Straordinariamente quotidiani” come mette in evidenza lo slogan della campagna. Persone che ogni giorno si impegnano a fianco delle persone più fragili, per la propria comunità, per costruire insieme una società più solidale e partecipata.
Tutti i materiali di comunicazione per la stampa, per il web e i social sono disponibili e si possono scaricare al link  www.auser.it/5×1000    

“La finestra di Jacopo” arriva anche a Signa (FI)
“La finestra di Jacopo” apre anche a Signa (FI): nei giorni scorsi infatti è stata infatti inaugurata nella sede dell’Auser di via delle Terrecotte  la nuova sede dell’associazione. Una realtà nata a Firenze, dall’iniziativa spontanea di Jacopo appunto, che ha deciso di regalare i suoi giochi ai bambini bisognosi lasciandoli fuori dalla finestra.
Uno spazio solidale per riciclare e rimettere in “gioco” tanti pupazzi e giocattoli inutilizzati ma ancora in buone condizioni. Giocattoli che attendono di poter essere usati dai bambini.
Lo spazio si è poi sempre più ingrandito a seguito dell’adesione di altri giovanissimi. A Signa «La finestra di Jacopo» sarà aperta ogni primo e terzo venerdì del mese, dalle 16.30 alle 18.30 e chiunque potrà portare o ritirare giochi. Presenti al taglio del nastro il babbo di Jacopo, Giampiero Amberti, il vicesindaco Marinella Fossi, l’assessore Chiara Giorgetti, il consigliere comunale Marcello Quaresima, il consigliere regionale Fausto Merlotti e la volontaria Artjola Ahmetaj, che hanno ringraziato l’Auser locale.
Fonte: La Nazione

#AuserPerUcraina: Corso d’italiano presso l’Auser Centro intergenerazionale ed interculturale di Potenza
L’Auser di Potenza presso il Centro intergenerazionale ed interculturale di via IV novembre, da inizio aprile ha ripreso una delle attività più belle ed utili che ne ha caratterizzato la sua storia: un corso di lingua italiana.Un corso, tenuto dal professore Vincenzo Russo, destinato questa volta alle donne ucraine fuggite dalla guerra. Un appuntamento che si colora della presenza dei bimbi e delle bimbe che accompagnano le loro mamme. La sede dell’Auser in via IV novembre si trasforma così, per tre volte la settimana, in un colorato ed accogliente ritrovo grazie ai volontari e le volontarie che rivestono i panni dei nonni super organizzati per trascorrere felici pomeriggi con i piccoli ucraini. L’Auser crede profondamente nel valore dell’accoglienza, nel diritto alla pace e nella necessità di dimostrare concretamente la propria vicinanza al popolo ucraino, questa è solo una delle iniziative proposte e che si proporranno.

#AuserPerUcraina: il grande cuore del Centro anziani Auser di Brugherio (MB) 
In occasione della Pasqua, Auser ha organizzato presso il Centro Anziani di Brugherio una festa per scambiarsi gli auguri e per passare un pomeriggio insieme all’insegna dell’allegria. Tuttavia, nell’ambito di questo pomeriggio di svago, si è voluto dedicare un momento a coloro che purtroppo stanno vivendo una situazione ben lontana dal divertimento e dalla gioia, a coloro che stanno soffrendo perché vittime di una guerra che, come ogni conflitto armato, è sempre ingiusta. Auser è innanzitutto un’associazione che vuole dare supporto alle persone anziane e fragili, è portatrice di valori quali la solidarietà, l’aiuto reciproco, la pace. E proprio per questo, Auser ha voluto volgere lo sguardo ai più deboli, alle persone più in difficoltà in questo momento, perché di fronte all’emergenza Ucraina non si può essere indifferenti, per questo motivo a livello nazionale Auser ha proposto una raccolta fondi a favore di Intersos, associazione che sta fornendo aiuti in Ucraina e ai profughi che stanno emigrando. E così, anche i soci Auser che frequentano il centro anziani di Brugherio, hanno voluto fare la loro parte e hanno dato prova di grande generosità, un gesto di cuore, che ha portato in un solo pomeriggio a raccogliere 208,54euro, grazie a tutte le persone che, seppur vivano spesso con la loro sola pensione, talvolta a fatica, non hanno esitato e hanno scelto di aiutare chi aveva più bisogno.

Arcore (MB), due biciclette per le rifugiate ucraine
 C’è anche Auser Arcore in prima fila nella rete di solidarietà che Arcore (MB) ha attivato per accogliere i profughi ucraini. Nei giorni scorsi l’associazione ha ringraziato una volontaria e informato che grazie alla sua donazione ha potuto consegnare “due bellissime bici per le nostre giovani amiche ucraine; sperando che la solidarietà sia più contagiosa di tutti i virus e che possa contribuire alla pace”.
Fonte: Il Cittadino di Monza e Brianza

Foggia: Auser presenta il libro di Luca Maria Pernice sulla Resistenza degli scout. Interviene Francesco Di Fonzo presidente nazionale Scout cattolici
Il 9 aprile del 1928, il fascismo soppresse lo scautismo in Italia. Alcuni scout lombardi continuarono le loro attività, giurando che sarebbero durati “un giorno in più del fascismo”. Quegli scout si fecero chiamare Aquile Randagie. Incominciò così lo scautismo clandestino. Dopo l’armistizio dell’8 settembre del 1943, le Aquile Randagie, insieme a numerosi sacerdoti, crearono O.S.C.A.R., l’Organizzazione Scout Collocamento Assistenza Ricercati. Negli anni che seguirono, O.S.C.A.R. salvò oltre 2100 perseguitati e ricercati di diversa nazione, razza e religione, scrivendo una pagina importante della storia della Resistenza italiana. A farla conoscere ha contribuito in modo decisivo il libro del giornalista e scrittore foggiano Luca Maria Pernice, O.S.C.A.R. La resistenza scout/ Lo scautismo clandestino dopo il 1943 (Andrea Pacilli Editore, 2020, Manfredonia).
Il volume sarà presentato venerdì 22 aprile, in una manifestazione promossa da
Auser ed Uniauser di Foggia, in collaborazione con Cgil, Spi Cgil e Anpi di Capitanata. L’evento si svolgerà nell’Auditorium della Camera del Lavoro di Foggia (via della Repubblica) con inizio alle ore 18.00.
A presentare il libro sarà Geppe Inserra, presidente Auser Territoriale Foggia, che converserà con Luca Maria Pernice. Interverranno ai lavori Francesco di Fonzo, presidente nazionale Associazione Italiana Guide e Scout d’Europa Cattolici – FSE, e Michele Casalucci (Anpi Foggia). L’attore e regista Tonio Sereno, docente presso Uniauser Foggia, leggerà alcuni brani.

Foggia, presentata la Banca del Tempo Auser “Tempo e Talento
Nasce a Foggia Tempo&Talento, la prima banca del tempo della Capitanata, con il dichiarato proposito di rilanciare la coesione sociale e il volontariato, contrastando l’impoverimento delle relazioni sociali e delle reti di prossimità provocato dalla pandemia. L’iniziativa è promossa da Auser Territoriale Foggia, con il sostegno di CSV Capitanata, Cgil e Spi Cgil Foggia. Ma come funziona, Tempo&Talento? Gli aderenti alla banca del tempo mettono a disposizione della comunità i loro talenti, che possono essere scambiati o semplicemente donati. I servizi così offerti vengono richiesti dagli altri utenti, che possono offrire in cambio un altro servizio oppure semplicemente usufruirne, senza dare nulla in cambio. Per aderire è necessario disporre di un numero telefonico e di un indirizzo di posta elettronica, e compilare il modulo di adesione, utilizzando la piattaforma on line, oppure scaricando il modulo cartaceo  consegnandolo ad uno dei Circoli Auser che aderiscono al progetto (Foggia, San Severo, Manfredonia, San Marco in Lamis e Vico del Gargano) e che si occuperanno anche di organizzare materialmente l’erogazione e la fruizione dei servizi. Il modulo è disponibile nelle due versioni  sulla pagina web https://ausercapitanata.wordpress.com/bancadeltempo/  
Tra i servizi in cui è possibile impegnarsi figurano: contrasto alla povertà educativa (compiti e recupero scolastico, insegnamento corsi Università Popolare, lezioni di musica); intrattenimento bambini e/o ragazzi, babysitting; contrasto al digital divide (alfabetizzazione digitale, assistenza informatica, piccola manutenzione hardware e software); digitalizzazione e dematerializzazione di libri, fotografie, documenti; ritiro e consegna medicinali, trasporto e accompagnamento non autosufficienti; telefonia sociale; compagnia telefonica o di persona, organizzazione di gite e passeggiate sociali; lettura assistita di libri, giornali, riviste; animazione culturale; piccola manutenzione domestica; cura piante/giardino; lavori a mano (bricolage, maglia, uncinetto…). I servizi che possono essere richiesti sono invece: doposcuola; intrattenimento per bambini e/o ragazzi della propria famiglia; alfabetizzazione digitale; assistenza informatica; piccola manutenzione hardware e software; ritiro e consegna medicinali; trasporto e accompagnamento non autosufficienti; compagnia telefonica o di persona; partecipazione a gite e a passeggiate sociali; lettura assistita di libri, giornali, riviste; partecipazione ad attività culturali; piccola manutenzione domestica.
 

Rinnovati gli organismi del Cesvop, la Rete Auser tra le più votate
Si sono svolte  le elezioni per rinnovare gli organismi del  CESVOP, il Centro per i servizi al Volontariato delle province di Palermo, Trapani Agrigento e Caltanissetta. La Rete associativa Auser è risultata fra le più votate e il presidente regionale Giorgio Scirpa è stato il più votato. “Esprimiamo grande soddisfazione per il risultato ottenuto dalla rete Auser – si legge in una nota –  Adesso, eletta per la prima volta con le nuove procedure il nuovo organismo, lavoreremo per eleggere un direttivo ed una presidenza che si pongano l’obiettivo programmatico di rinnovare e rilanciare il  CESVOP, renderlo sempre di più una struttura al servizio dello sviluppo delle Associazioni del Terzo Settore che sono fondamentali per la coesione delle comunità ed alle prese con l’attuazione della Legge di riforma e che obbliga a cambiamenti che meritano di essere guidati e sostenuti”. Auser Sicilia ha inoltre ringraziato per il lavoro svolto in questi anni la Presidente uscente Giuditta Petrillo, anch’essa espressione di Auser, che si è spesa lungamente per costruire ruolo e fisionomia del CESVOP.

 
Lodi, una serie di incontri sulla salute mentale degli anziani
Auser Lodi ha presentato una nuova iniziativa sulla salute mentale degli anziani. Il periodo della pandemia è stato per molte persone fragili molto delicato da un punto di vista psicologico, e proprio per questo sono stati promossi una serie di appuntamenti su questo tema con la psicologa Erika Colombo che si occupa degli anziani. Gli incontri saranno presso le associazioni Auser: il 27 aprile a San Zenone nella sede Auser; il 6 maggio a San Martino nella biblioteca Don Milani; il 12 maggio a Casale alla casa delle associazioni Al cubo di via Galilei e a Lodi Vecchio nel centro Diversamente anziani.
Fonte: La Libertà

Como, due incontri online su sanità e ambiente
Mercoledì 20 e giovedì 21 aprile dalle 17.30 alle 19 appuntamento con il progetto «Il futuro è oggi»: due incontri on line organizzati da Auser Como, su sanità e ambiente. Per partecipare è necessario chiedere il link a ausercomo@gmail.com e accedere alla diretta sulle pagine e Fb di Auser Como e Ecoinformazioni. Il primo incontro «Verso un sistema sanitario di comunità», ha come tema l’emergenza sanitaria, partendo da un’inchiesta del 2020. Il secondo è una riflessione sull’ambiente, dal titolo «Rete ecologica».
Fonte: Il Giorno

Guerra in Ucraina, l’Auser di Ravenna: “L’Europa si impegni a trovare un accordo politico per la pace”
Un impegno comune per giungere alla fine del conflitto. Il comitato direttivo dell’Auser provincia di Ravenna si è riunito mercoledì scorso a Castel Bolognese per presentare le linee guida del bilancio 2021, che verranno approvate nel corso dell’assemblea generale, la cui data è stata fissata per il 18 maggio. Nell’occasione, il comitato ha approvato all’unanimità un ordine del giorno contro la guerra in Ucraina, presentato dalla presidente Mirella Rossi.
“Nel ribadire ogni contrarietà a qualsiasi guerra – si legge nel documento approvato – l’Auser provinciale invita le istituzioni locali a farsi portavoce nei confronti dell’Unione europea a impegnarsi nella promozione di un accordo politico tra le parti che porti rapidamente ad un “cessate il fuoco”, ripristinando il diritto internazionale atto a garantire l’indipendenza e la sovranità dell’Ucraina, incentivando la ripresa del dialogo tra le parti. Riconosce nella pace un diritto fondamentale e a tal fine promuove la cultura della pace e dei diritti umani e aderisce a tutte le iniziative culturali e di ricerca, di educazione, di cooperazione e di informazione”. “È necessario che ognuno si adoperi per scongiurare il gravissimo pericolo che incombe sull’Europa e sul mondo. L’Europa è sull’orlo di una terza guerra mondiale, con armi di distruzione di massa nucleari, in grado di distruggere la vita e la cultura così come la conosciamo. Il comitato direttivo esprime la convinzione che è incompatibile una cultura libera, pluralista e solidale, con la logica bellica e militare fondata su principi violenti, gerarchici, distruttori e repressivi – conclude l’ordine del giorno dell’Auser – L’Italia, come scritto nella nostra Costituzione, ripudia la guerra come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali”.
Fonte: Ravenna Today

Venezia, “Riflessioni sulla medicina partecipativa”
Giovedì 28 aprile alle 17.00 presso la Bilbioteca “Hugo Pratt” del Lido di Venezia, in collaborazione con Auser Lido e, a cura del dott. Giulio Bergamasco, si terrà la conferenza dal titolo “Riflessioni sulla medicina partecipativa”, che ne illustrerà l’importanza, con particolare riguardo al paziente fragile.
La medicina partecipativa attribuisce pari dignità agli attori coinvolti nel processo di cura, nell’individuazione del miglior percorso diagnostico e terapeutico, incrementa le possibilità di autodeterminazione e l’assunzione di responsabilità da parte del cittadino, che risulta maggiormente informato in merito alle diverse opzioni terapeutiche e ai potenziali rischi e benefici. La medicina partecipativa prevede, infatti, una forte motivazione del paziente in modo che questi non sia più un mero esecutore passivo delle raccomandazioni del personale sanitario, ma, al contrario, diventi il conduttore della propria salute, interagendo con esso allo scopo di arrivare a un piano terapeutico sempre più efficace e personalizzato.
Fonte: Comune di Venezia

Gela (CL), eletto il nuovo presidente
L’assemblea dei soci del circolo Auser di Gela ha eletto presidente Emanuele Scicolone, inoltre è stato eletto il nuovo direttivo così composto: Violini Concetta, Armenio Anna, Scicolone Rosaria, Fasciana Maria Angela, Picchione Giancarlo, Crocetta Salvatore,Infurna Francesco, Orlando Giuseppe, Guastalla Carmelo, Nicosia Emanuele, Scicolone Emanuele.
Il presidente ringrazia la presidente uscente Grazia Caiola per il lavoro svolto e comunica che al più presto convoca il direttivo per programmare le varie iniziative per i prossimi mesi.

Gallarate (VA), presentazione del libro di Rosa Romano
Giovedì 21 aprile alle ore 17:45 Rosa Romano Bettini presenta alla sede di Auser Insieme Gallarate in via del Popolo n.3 il suo libro “Quando l’amore sfidò la sorte e la ragione. Estate del ‘43”. Con l’autrice dialoga Gabriella Ciambelli di Auser.
Ingresso libero fino ad esaurimento posti. Si accede con Green Pass, segue aperitivo con l’autrice.


 Anziani e dintorni

Caregiver day 2022, a maggio la dodicesima edizione in quattro appuntamenti
“Verso nuovi percorsi di cura”: questo il titolo della dodicesima edizione del Caregiver day realizzata dalla cooperativa sociale Anziani e Non Solo, sostenuta dall’Unione dei Comuni delle Terre d’Argine, patrocinata dalla Regione Emilia Romagna, da CARER APS- Associazione dei Caregiver Familiari dell’Emilia Romagna-e dall’AUSL di Modena.
Gli eventi di questa edizione faranno luce su temi emergenti che coinvolgono, la fragilità, la non autosufficienza, la funzione che nella rete assistenziale svolgono i familiari che hanno responsabilità di cura, le politiche a supporto dei caregiver familiari. Gli incontri metteranno a confronto ricerche, competenze, esperienze, testimonianze, con l’obiettivo di integrare e valorizzare la conoscenza, la capacità di dare cura, la messsa a punto di interventi e politiche di supporto .
La partecipazione (previa iscrizione) è gratuita. Gli incontri saranno effettuati in modalità remota tramite piattaforma Zoom e in streaming su Canale You Tube. Si terranno dalle ore 15 alle 17. Il 6 maggio si parlerà di un tema di grande attualità : la  “Riforma del sistema nazionale dei servizi a favore di anziani non autosufficienti” prevista dal PNRR.  Il 13 maggio il tema sarà: “Giovani Caregiver: è tempo di politiche di sostegno”.  Il 19 maggio il focus del confronto sarà : “Sostenere la cura di chi lavora”. Il 27 maggio il tema è :“Conoscere il decadimento cognitivo, come prevenirlo e sostenerlo”.
Per informazioni ed iscrizioni:  tel. 059 645421 E-mail :info@anzianienonsolo.it
www.caregiverday.it     www.anzianienonsolo.it 


Associazionismo Volontariato Terzo Settore
 

24 aprile Marcia straordinaria Perugia Assisi della pace e della fraternità
Domenica 24 aprile. vigilia della Festa della Liberazione, si terrà la Marcia straordinaria Perugi Assisi della pace e della fraternità. “Ogni giorno che passa, lo scontro s’innalza e la guerra diventa più disumana e cieca distruggendo ogni residuo spazio di pace. Per questo ripetiamo che va fermata subito!” si legge nell’appello.
Appuntamento a Perugia per la partenza della marcia alle ore 9.00 dai Giardini del Frontone, arrivo previsto della manifestazione alle ore 15.00 ad Assisi in piazza San Francesco.
Per info: perugiassisi.org

Possibilità di inclusione, formazione e lavoro per 200 giovani in “conflitto con la legge”, coinvolte cinque regioni del Sud
Costruire percorsi di inclusione sociale e riabilitazione attraverso attività di formazione al lavoro per circa 200 giovani di età compresa fra 16 e 24 anni in situazioni di “conflitto con la legge” che si trovino a piede libero o detenuti. Questo l’obiettivo del progetto “Una rete per l’inclusione” realizzato da un consorzio di enti del Terzo Settore, sotto la direzione del Ministero della Giustizia, Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità, attraverso interventi mirati in regioni con il coinvolgimento di enti del privato sociale e imprese. Il progetto, finanziato dal PON Legalità del Ministero dell’Interno con fondi Europei e che si svolgerà in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia, prevede la realizzazione di tirocini formativi della durata di sei mesi uniti a percorsi di accompagnamento e tutorato personalizzati. Il progetto sarà presentato a partire dal 19 aprile nelle diverse regioni interessate alla presenza dei responsabili della Giustizia minorile, delle autorità locali, dell’associazionismo e degli enti coinvolti.
– 19 aprile – ore 11.30 a Portici (NA) presso Villa Fernandes; 20 aprile – ore 12 a Bari, presso la Sala Giunta del Palazzo Comunale; 27 aprile – Catanzaro; 3 maggio – Palermo.
Per contatti: Pietro Galluccio, ufficio stampa – pietro.galluccio@pm.me – Tel. 366.2385651


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi

MENU