Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 26 numero 36 – 11 ottobre 2023

Scritto da
11 Ottobre 2023

Agenzia settimanale – Anno 26 numero 36– mercoledì 11 ottobre 2023
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

Auser nazionale sottoscrive l’appello della Rete Italiana Pace e Disarmo
“Israele-Palestina: fermiamo la violenza, riprendiamo per mano la Pace”
Auser insieme ad altre organizzazioni della società civile fra cui Arci, Acli, Anpi, Libera, Cgil, Fiom, Pax Christi e numerose altre, ha sottoscritto l’appello “Riprendiamo in mano la Pace” della Rete Italiana Pace e Disarmo.
“Condanniamo l’ignobile e brutale atto di aggressione di Hamas contro la popolazione civile Israeliana, contro anziani, bambini, donne, in spregio di ogni elementare senso di umanità e di civiltà, alla quale si è aggiunta la barbara pratica della presa di ostaggi. Siamo di fronte alla violazione di tutti i trattati e le convenzioni internazionali, volti a salvaguardare le popolazioni civili dalle guerre e da ogni forma di occupazione. Non vi è giustificazione alcuna per l’operato di Hamas, neppure la disperazione e l’esasperazione del popolo Palestinese, vittima da decenni dell’occupazione, della restrizione delle libertà, della demolizione delle case, dell’espropriazione dei terreni e delle continue provocazioni delle frange radicali della destra israeliana e dei coloni può trovare una risposta nell’azione terroristica e militare. La nostra condanna contro ogni forma di violenza, di aggressione e di rappresaglia contro la popolazione civile, sia Palestinese, sia Israeliana è assoluta. Hamas deve immediatamente rilasciare gli ostaggi e cessare le ostilità per il bene del popolo palestinese. Israele non deve reagire con la sua potenza militare contro la popolazione della Striscia di Gaza o usare metodi di rappresaglia come togliere cibo, luce, acqua ad una popolazione anch’essa ostaggio della violenza scatenata da Hamas, senza vie di fuga ed impossibilitata a proteggere le famiglie, i bambini e gli anziani.
Ci appelliamo al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite affinché assuma la propria responsabilità di organo garante del diritto internazionale chiedendo alle parti l’immediato cessate il fuoco, il rilascio degli ostaggi e dei prigionieri, il rispetto del diritto umanitario per evitare ulteriore spargimento di sangue, con l’impegno di convocare, con urgenza, una Conferenza di pace che risolva, finalmente, la questione Palestinese applicando la formula dei “due Stati per i due Popoli”, condizione che porrebbe fine all’occupazione Israeliana ed alla resistenza armata Palestinese, ristabilendo così le condizioni per la costruzione di società pacifiche e democratiche”.
L’appello si conclude con l’invito rivolto alle associazioni e movimenti Palestinesi e Israeliani a manifestare insieme in Terra Santa, per costruire un futuro di pace e convivenza in tutto il Medio Oriente.
Per info: https://retepacedisarmo.org/2023/israele-palestina-fermiamo-la-violenza-riprendiamo-per-mano-la-pace/

Addio a Maria Guidotti, è stata la prima presidente donna a guidare l’Auser
Con profondo dolore comunichiamo la scomparsa di Maria Guidotti. Nata nel 1956 ad Ascoli Piceno, Maria ha alle spalle una lunga storia di impegno sindacale e sociale. Determinata e appassionata, è stata la prima donna a ricoprire il ruolo di presidente nazionale Auser, dal 2000 al 2007. Successivamente è stata portavoce del Forum nazionale del Terzo Settore e presidente dell’Istituto Italiano della Donazione. “Apprendiamo questa notizia con profondo dolore – afferma il presidente nazionale Auser Domenico Pantaleo.  Con il suo impegno, Maria ha contribuito  a rafforzare la presenza di Auser in tutti i territori e la crescita del Terzo settore nel nostro Paese”.
Tutta l’Auser si stringe attorno al dolore della famiglia  e di tutte le persone che l’hanno conosciuta.
I funerali si svolgeranno giovedì 12 ottobre alle ore 14.30 presso la Camera Mortuaria dell’Ospedale di Ravenna in via Fiume Montone Abbandonato, 130.

Auser Lombardia in audizione presso la IX Commissione del Consiglio Regionale
“Serve sostegno alle attività di aiuto alla persona, i bisogni crescono continuamente”
Auser ha partecipato il  5 ottobre 2023, su invito di Emanuele Monti, Presidente della IX Commissione del Consiglio Regionale della Lombardia, a un’audizione sui temi sociali, relativi alle attività di volontariato. Per Auser sono intervenute Fulvia Colombini (Presidente Auser Lombardia) e Tiziana Scalco (Componente Presidenza Auser Lombardia); la loro comunicazione si è articolata in una prima parte nella quale sono stati forniti alcuni dati, tratti dal bilancio sociale 2022, come presentazione dell’Associazione e delle sue attività.
Il focus è stato centrato principalmente sulle attività del Filo d’Argento, articolate sulla telefonia sociale (di presa in carico, di monitoraggio e di compagnia) e sull’accompagnamento protetto, e sono stati illustrati i prossimi programmi per la formazione diffusa verso gli oltre 3.000 volontari che operano in questo settore; è stata sottolineata l’urgenza di rinnovare e aumentare il parco automezzi attualmente a disposizione, soprattutto per le norme restrittive per i mezzi fino a Euro 5 nella città di Milano.Auser ha chiesto alla Regione di aprire una nuova fase di co-programmazione e di co-progettazione con gli Enti del Terzo Settore affinché i servizi di aiuto alle fasce deboli della popolazione, come quelli del Filo d’Argento, diventino oggetto di politiche territoriali più omogenee.   Diversi consiglieri sono intervenuti, mostrando apprezzamento e interesse; il presidente Monti ha chiuso la riunione rimandando a ulteriori approfondimenti per valutari le possibili collaborazioni.
Per ulteriori informazioni: sara.bordoni@auser.lombardia.it www.auser.lombardia.it

Al via in Lombardia il progetto Comunit@Digitale, innovativo progetto di volontariato per ridurre il divario digitale
Sono sei le realtà coinvolte nel progetto: Associazione Mosaico (capofila), Associazione Cittadinanza digitale, MigliorAttivaMente, Faro giuridico, Auser Lombardia e Anteas Lombardia. Centoventi facilitatori digitali volontari accompagneranno le persone fragili e i loro caregivers nell’utilizzo delle nuove tecnologie. È questo il cuore del progetto “Comunit@digitale”, che consentirà di ridurre il divario digitale, consentendo a sempre più persone di usufruire dei nuovi servizi online, come la consultazione del fascicolo digitale elettronico, l’attivazione dello Spid, effettuare il cambio di residenza, o richiedere i bonus.
Un progetto innovativo nel panorama nazionale: grazie alle specifiche professionalità dei partner coinvolti, le azioni concrete di intervento sono trasversali. Nel dettaglio, la formazione dei futuri facilitatori digitali verterà su temi come l’alfabetizzazione su informazioni e dati, comunicazione e collaborazione, creazione di contenuti digitali, sicurezza, problem solving, educazione alle tecnologie emergenti e alla diffusione della sana cultura digitale. Grazie a un’apposita piattaforma che si sta realizzando e sarà operativa da gennaio (e a un numero di telefono dedicato), chi ha necessità di supporto potrà prenotare l’appuntamento con un volontario che lo guiderà nell’utilizzo del servizio di cui necessita. Un appuntamento che potrà avvenire in videoconferenza, telefonicamente, o nei punti “fisici” messi a disposizione da partner e sostenitori in determinati giorni della settimana. Inoltre, all’interno della piattaforma tutti potranno trovare tutorial video, faq, testi multimediali e “pillole” informative per l’autoapprendimento. Si stima che, solo con questo servizio, saranno raggiunti ben 56mila beneficiari sul territorio lombardo.  Ma le azioni non sono finite: in collaborazione con gli enti che operano sul territorio e i Comuni, prima dell’estate inizierà anche la campagna di animazione territoriale, che prevede diverse giornate durante le quali i cittadini potranno recarsi nelle sedi indicate per avere supporto nell’accesso a servizi come il cambio di residenza, l’iscrizione a scuola dei figli, la prenotazione di visite o la gestione delle esenzioni. Ulteriori interventi mirati saranno realizzati in cooperative, Rsa, scuole, centri diurni e servizi assistenziali gestiti dagli enti pubblici della rete. Gli aspiranti volontari, che saranno operativi da gennaio 2024 fino ad aprile 2025, possono già aderire al progetto: su bit.ly/45U78Ur si trovano alcune informazioni su Comunit@digitale e il modulo per manifestare la propria disponibilità a partecipare. Il progetto è sostenuto da Regione Lombardia.

San Bonifacio (VR),  Articolo 32 della Costituzione, dove va la Sanità
Mercoledì 18 ottobre alle ore 20,30 presso la Sala Civica Villanova di San Bonifacio si terrà l’incontro pubblico “Art. 32 dove va la Sanità” promosso da Auser, Anpi e Spi Cgil. Ne discutono: Maria Pia Garavaglia ex ministro della Sanità, Domenico Pantaleo presidente nazionale Auser, Carlo Piazza medico psichiatra e psicoterapeuta. Introduce i lavori  Antonio Tosadori presidente Anpi Soave San Bonifacio. Coordina il dibattito il giornalista del quotidiano L’Arena Luca Fiorin. Nel corso dell’incontro si terrà un momento di riflessione e ricordo sulla figura di Tina Anselmi.

“Nelle nostre mani” a Roma l’assemblea nazionale delle volontarie e dei volontari dei campi della legalità
Il 24 ottobre 2023 alle ore 9,30 presso il Centro Congresso Frentani di Roma si terrà l’assemblea nazionale delle volontarie e dei volontari dei campi della legalità”. L’evento dal titolo “Nelle nostre mani” è promosso dallo Spi Cgil. Verrà dato spazio alle testimonianze dei volontari che hanno partecipato ai campi della legalità nell’estate 2023, successivamente è prevista una Lectio Magistralis di Pietro Grasso presidente della Fondazione Scintille di futuro, a seguire la tavola rotonda “Facciamo Rete” a cui partecipano fra gli altri Maurizio Landini segretario generale della Cgil, Ivan Pedretti segretario generale dello Spi Cgil, Domenico Pantaleo presidente nazionale Auser.
Chiude la giornata una conversazione con lo scrittore Maurizio De Giovanni.
 Per info: Spi-Cgil

Macerata, un nuovo mezzo per il trasporto di persone fragili
A Macerata è stata consegnata all’Auseruna vettura per il trasporto di persone fragili. La donazione rientra nel progetto ‘Città ad impatto positivo’ promosso da Pmg Italia Società Benefit con il sostegno della Fondazione Conad ETS, per promuovere la sostenibilità ambientale e l’inclusività cittadina. “È un progetto virtuoso, – introduce Gianluca Palazzetti, responsabile territoriale di Pmg Italia –. L’approccio sostenibile è sviluppato anche attraverso l’inaugurazione di aree verdi e la sensibilizzazione di giovani liceali sull’Agenda Onu 2030”.
Continua Antonio Marcucci, presidente dell’Auser: “Un ringraziamento particolare va agli sponsor. Senza di loro e senza i nostri volontari quest’associazione non esisterebbe. La situazione economica del paese è particolarmente difficile e nel nostro piccolo cerchiamo di far stare bene le persone, soci compresi”. “Abbiamo sempre sostenuto Auser e ci fa piacere essere coinvolti”, sottolinea Elena Fermanelli, della Cgil di Macerata, accompagnata da Domenico Ticà, membro della segreteria provinciale dello Spi-Cgil: “Credo che non possa esistere serenità senza solidarietà.
Fonte: Il Resto del Carlino

Tolentino (MC), campagna di raccolta fondi per un nuovo mezzo per il trasporto sociale
 Il circolo Auser «Il Girasole» di Tolentino lancia una campagna di  raccolta fondi  per sostenere l’acquisto di un automezzo attrezzato per il trasporto di anziani e disabili. L’associazione svolge da oltre vent’anni la propria attività a favore delle persone fragili di Tolentino e dei Comuni circostanti, fornendo servizi preziosi come il trasporto sociale, l’ascolto, l’accompagnamento ecc. «Questi sono svolti dai soci operatori in forma volontaria e senza alcun compenso – spiega l’Auser -. L’acquisto del nuovo mezzo è indispensabile per fronteggiare la crescente richiesta di trasporto sociale da parte dell’utenza, soprattutto dei più fragili. Facciamo appello alla generosità di chiunque voglia contribuire alla raccolta».
Fonte: Il Resto del Carlino

Fiorenzuola (PC), si cercano volontari per il trasporto sociale
Dal 2020 l’Auser di Fiorenzuola si occupa di accompagnare le persone, per lo più anziane, presso strutture ambulatoriali oppure ospedali per sottoporsi a visite mediche. Il coordinatore del servizio Franco Pastorelli dice: «Sono sempre di più le persone che si rivolgono a noi per chiedere di essere accompagnate perché non dispongono di una rete famigliare vicina, oppure perché le loro famiglie sono troppo impegnate con il lavoro. Per questo siamo alla ricerca di persone che possono dedicare qualche ora del proprio tempo per l’associazione e diventare così, autisti volontari Auser». Le caratteristiche necessarie per diventare volontari dell’Auser, secondo Franco Pastorelli: «Occorre essere pazienti, saper rassicurare le persone che trasportiamo, farle sentire protette, consapevoli che stiamo accompagnando persone fragili e in apprensione per il loro stato di salute».
Ad oggi l’Auser dispone di tre mezzi di trasporto, una ventina di volontari ed esegue  fino a venti servizi di trasporto a settimana. Da qualche mese inoltre, il servizio Auser  collabora anche con la fondazione Verani, occupandosi di accompagnare coloro che frequentano il Centro diurno, dalle loro case, alla struttura.
Fonte: La Libertà

Carbonia, l’importanza di essere “Sicuri in strada”
E’ stata presentata nei giorni scorsi a Carbonia la relazione finale del progetto “Sicuri in strada” 2022-2023, terminato nello scorso mese di maggio, dopo tre mesi di lezioni intense e partecipate. “Sicuri in strada” ha visto il Comune di Carbonia e l’Auser Carbonia-Csv Sardegna in prima linea per diffondere l’educazione stradale tra gli studenti delle classi quinte delle scuole primarie, affinché i bambini e le bambine  siano, fin da piccoli, portatori di buone pratiche di sicurezza stradale.
“Il progetto Sicuri in strada” è stato un successo, concretizzatosi nell’erogazione agli alunni di specifiche lezioni frontali con numerosi esempi pratici realizzati in collaborazione con gli agenti della Polizia locale. Durante le lezioni è stato trattato il tema della segnaletica stradale, che ha registrato la partecipazione attiva e il pieno coinvolgimento degli studenti.
Fonte: laprovinciadelsulcisiglesiente.com

Cossato (BI), un laboratorio di riciclo creativo
Un laboratorio creativo per imparare l’arte del riciclo realizzando oggetti utili e creativi assieme a materiali rivisitati. Questa è la nuova iniziativa messa in campo dall’Auser Cossato (BI): gsaranno in programma diversi appuntamenti, a partire dalle 14.30 di martedì 17 ottobre, presso la sede di Cossato (in via Mazzini 68).
Fonte: newsbiella.it

Piacenza, tra i corsi dell’Università popolare c’è anche il jazz
L’Università popolare “G. Malvermi” di Auser Piacenza riprende le attività per l’anno accademico 2023/2024, con il contributo della Fondazione di Piacenza e Vigevano. Saranno ben 18 i corsi che si potranno frequentare, nella sede di via San Siro 74. «C’è qualche bella novità, come per esempio l’introduzione del jazz con i nostri amici del Piacenza Jazz Club, ma più che altro è un consolidamento di quanto già fatto in passato. Ogni anno abbiamo circa 300 studenti, un bel numero di persone che nonostante l’età non vogliono smettere di accrescere la propria cultura. Tra i corsi più frequentati ci sono sicuramente quelli che riguardano la filosofia e la letteratura»: così il presidente Auser Piacenza Giorgio Reggiani ha introdotto l’annata 2023/2024 nel corso della presentazione ufficiale che si è tenuta a Palazzo Ghizzoni Nasalli, insieme a Mario Magnelli in rappresentanza della Fondazione di Piacenza e Vigevano e ad Anna Salfi di Auser regionale. Tra i corsi proposti quello di musica, “C’era una volta l’orchestra” con Gian Francesco Amoroso, astronomia a cura del Gruppo Astrofili dal titolo “Astronomia nella storia”. Diverse le proposte per quel che riguarda le lingue: “English Conversation” con Villa Patricia, “Lingua e cultura spagnola” con Maria del Pilar Rodriguez, “Inglese base – intermedio” con Graziella Molinari e “Lingua e cultura francese” con Isabelle Anne Detrez. Per gli amanti della cultura locale si consiglia “Piacenza e il Barbarossa” con Edoardo Bavagnoli, “50 sfumature di storia piacentina” con Gian Paolo Bulla e “Piacenza barocca” con Valeria Poli e gli studenti del liceo artistico “Bruno Cassinari”. Non mancheranno i corsi filosofici: “La filosofia come lavoro su di sé” con Mauro Beltrami, “Il ben invecchiare” con Renato Zurla, “Crescita, cambiamento, significato una riflessione psicologica sul ciclo della vita” con Luca Alberoni e “Filosofia” con Enrico Ghezzi. Infine, tra novità e conferme, “Disegno” con Anna Forte, “L’occhio del regista” con Roberto Dassoni, “Miti della Grecia classica” con Silvano Tagliaferri, “Burraco” con Danila Veneziani e “Cinque finestre sul jazz” con Jody Borea del Piacenza Jazz Club. Per iscriversi, preferibilmente entro il 19 ottobre, è necessario chiamare lo 0523/1725250 dal lunedì al giovedì , dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 17 (email auser.piacenza@gmail.com).
Fonte: La Libertà

Gallarate (VA), un ricco programma culturale
All’Auser Gallarate ricco programma di appuntamenti tra conferenze, corsi, tornei di burraco, uscite culturali e servizi alla persona. Iniziano gli incontri pomeridiani mercoledì 18 ottobre 17:30 con “Variabilità e cambiamenti del clima in Italia negli ultimi due secoli” in collaborazione con GasAuser, relatore il prof. Maurizio Maugeri dell’università degli Studi di Milano. Per info in sede da lunedì a venerdì 9:00 – 12:00 / 14:30 – 17:30. Facebook: Auser Gallarate.
Sito: www.auser.lombardia.it/varese/gallarate – Sito Auser Cultura: https://www.ausercultura.lombardia.it/auser_gallarate
Fonte: rete55.it

Colturano (MI). Arriva il Magazzino degli Scarti, l’installazione artistica vivente di Auser Peschiera Borromeo
Promosso dall’Auser di Peschiera Borromeo, in collaborazione con il Comune, sabato 21 e domenica 22 ottobre dalle ore 14,30 alle 18,30, presso la Biblioteca Comunale di Colturano in via Municipio 5, si potrà ammirare l’installazione artistica vivente “Il magazzino degli scarti” ideazione e regia di Simonetta Favari.
Undici quadri viventi, undici storie da ascoltare e vivere, undici racconti di persone considerate “scarti”, “rifiuti umani”  dalla società, storie con le quali il visitatore può entrare in contatto per ascoltare tutto o in parte il loro racconto.
Ingresso libero su prenotazione al numero 331 9006554

Empoli (FI), tornano i Nonni Vigili dell’Auser
Tornano, anche per quest’anno scolastico, i “nonni vigili che garantiscono gli attraversamenti stradali in sicurezza agli alunni delle scuole elementari in punti ‘sensibili’, per il traffico. Ciò accade sia all’entrata, sia all’uscita dalla scuola. Il Comune ha appena rinnovato l’accordo con l’Auser di Empoli, che in tempi recenti ha aperto anche una sede a Cerreto Guidi. L’obiettivo, si spiega più nel dettaglio, è quello di assicurare una migliore organizzazione del momento di entrata e di uscita dalla scuola, agevolando così il transito dei bambini sugli appositi attraversamenti pedonali situati davanti alle scuole.
Il sistema dei “nonni vigili” ha sempre raccolto un diffuso consenso tra gli alunni e le loro famiglie, proprio perché le famiglie stesse lo avevano richiesto, a suo tempo, nel corso di assemblee pubbliche. In questi anni, le risorse umane ci sono state, ed il servizio è andato avanti con la sola eccezione, ovviamente, dei tristi mesi in didattica a distanza dovuta al Covid19. I “nonni vigili” saranno riconoscibili a personale della scuola, alunni e famiglie, dalla pettorina, dal cappellino e dalla paletta.
Fonte: La Nazione

Castelfiorentino (FI), successo del Convegno Auser “Quale ambiente consegneremo alle nuove generazioni?”
Organizzato dall’Auser territoriale dell’Empolese/Valdelsa con la collaborazione dell’Istituto di scuola superiore “Enriques Agnoletti” a Castelfiorentino si è tenuto nei giorni scorsi il convegno dal titolo “Quale ambiente consegneremo alle nuove generazioni?”.  Con il patrocinio del Comune, l’aspetto più interessante dell’iniziativa è stata la presenza degli allievi delle classi terza, quarta e quinta dell’istinto medesimo che sono stati, anche loro, un soggetto attivo dell’iniziativa, una parte di loro si è addirittura prestato a organizzare il comitato di accoglienza con tanto di divisa ad hoc. Dopo un caloroso saluto della Preside Barbara Degl’Innocenti e dei rappresentanti di Auser territoriale con Daniela Tinghi presidente, di Auser Toscana con Renato Campinoti e con la presidente di Auser locale Gabbriella Cantina, il convegno è entrato nel vivo con la presentazione del dott. Fabio Petrini. Interloquendo con la platea degli allievi raccolti nell’ampio auditorium Petrini si è particolarmente soffermato sul tema delle plastiche e delle micro plastiche in particolare. I saluti non formali del sindaco Alessio Falorni e del giovane assessore all’ambiente del comune Alessio Onnis hanno preceduto l’interessante intervento conclusivo di Monia Monni, assessora all’ambiente della Regione Toscana.

Forlimpopoli (FC), un incontro per ricordare la scuola di un tempo
Giovedì 12 ottobre, alle ore 20.45, torna la rassegna culturale organizzata da Auser Forlimpopoli (FC) in collaborazione con l’”Istituto Frederich Schürr” di Ravenna. Titolo del primo incontro: “Quando la scuola iniziava il 1 ottobre” – La scuola di ieri, le pagelle di allora e la vita dei bambini.
Sono previste fotoproiezioni di immagini e letture di poesie sul tema, a cura di Radames Garoia e Nivalda Raffoni. Intermezzi musicali del Duo Tokosinti Folk. Al termine, un momento conviviale. Ingresso libero.
Fonte: forlimpopolicittartusiana.it


Anziani e dintorni

Riforma assistenza anziani non autosufficienti. Un confronto con il Governo
Il Patto per un nuovo Welfare sulla non autosufficienza, organizza martedì 24 ottobre un evento pubblico in cui si confronterà con il Governo e i Partiti in merito alla Legge di Bilancio 2024 e ai Decreti Legislativi riguardanti la riforma della non autosufficienza contenuta nella Legge 33 del 23 marzo 2023, Legge Delega in materia di politiche in favore delle persone anziane.L’evento si terrà dalle ore 14.30 alle ore 19.00, presso l’Auditorium G. Avolio di CIA- Confederazione italiana agricoltori, Via Mariano Fortuny 16 (Zona Piazzale Flaminio) a Roma.
Per info: www.pattononautosufficienza.it

Parte a Caltanissetta il progetto, selezionato e sostenuto da Fondazione con il Sud, “Case in Rete!” promosso dalla coop. soc. Etnos Ruvolo”: Così gli anziani non saranno mai soli, la persona al centro e protagonista delle nostre progettualità”
Sperimentare nuove tecnologie per migliorare il benessere e le condizioni di vita degli over 65 anni con patologie croniche e degenerative, promuovendo l’innovazione delle attività di cura e assistenza socio-sanitaria. Questo l’obiettivo del progetto Case in Rete!, soggetto promotore la coop. soc. Etnos di Caltanissetta, selezionato e sostenuto dalla Fondazione con il Sud attraverso il bando “Welfare e Tecnologie”. Alla presentazione che si è tenuta il  10 ottobre presso l’Asp2 Caltanissetta erano presenti, oltre al presidente della coop. soc. Etnos Fabio Ruvolo, il commissario straordinario Alessandro Caltagirone, il direttore sanitario Luciano Fiorella, il sindaco di Caltanissetta Roberto Gambino, il presidente del comitato di Caltanissetta della Croce rossa italiana Nicolò Piave, il presidente dell’Auser di Caltanissetta  Salvatore Pelonero e Roberto Manenti della Ct consulting. Il progetto che sarà avviato a Caltanissetta sperimenterà una soluzione tecnologica basata sull’integrazione tra televisione e telefono, che permetterà di usufruire di interventi di teleassistenza a casa e si basa sull’integrazione tra soluzioni tecnologiche di facile utilizzo e l’intervento di operatori a domicilio, riuscendo così a garantire la sicurezza, il benessere e la socialità delle persone con problemi di salute o limitata autonomia personale, favorendone la permanenza nelle proprie abitazioni, sostenendo le famiglie e i caregiver nella loro opera di cura e assistenza, contribuendo all’ottimizzazione dei processi e alla riduzione della spesa pubblica nel settore dell’assistenza socio-sanitaria.
 


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

Una Carta “aperta” dell’Intrapresa Sociale: due giorni di convegno a Napoli
A un anno dal Convegno Impresa/Sociale tenutosi a Trieste nell’ottobre del 2022, il gruppo promotore triestino e il Forum Disuguaglianze e Diversità organizzano per il 13 e il 14 ottobre a Napoli il convegno “Fare intraprese sociali” con il Patrocinio morale del Comune di Napoli.
 La spinta ad avviare questo nuovo percorso è arrivata da Franco Rotelli, psichiatra e collaboratore di Basaglia, il quale, in uno dei suoi ultimi scritti, riprendendo le riflessioni nate dal convegno triestino, ha tracciato 5 punti fondamentali dell’Intrapresa Sociale. Nodi che richiamano la capacità di stringere legami tra persone e territori, mettere al centro le potenzialità di tutti e tutte, cercando la bellezza, promuovendo alleanze tra pubblico e privato e creando economie. Tratti fondamentali per rendere l’intrapresa sociale protagonista nella costruzione di un futuro più giusto dal punto di vista sociale e ambientale. Parlare di “intrapresa sociale” e non di “impresa sociale” ha un significato ben preciso. Significa allargare la riflessione e la discussione a chi si impegna ogni giorno per fronteggiare i numerosi e crescenti bisogni sociali facendo posto nel mondo a chi non ce l’ha. Questo approccio non può prescindere da una riflessione critica sull’operato di alcune organizzazioni che hanno messo a profitto l’esclusione sociale e le crescenti disuguaglianze. Il convegno è stato costruito attraverso un percorso aperto e partecipato, una vera e propria carovana di laboratori locali in varie regioni a cui, tra giugno e settembre, hanno partecipato oltre 300 persone attive nella cooperazione, nelle istituzioni pubbliche e negli enti locali, nelle Università e nelle organizzazioni del civismo attivo.
 L’obiettivo del convegno, che si aprirà con una plenaria e proseguirà con il lavoro in gruppi, in cui si affronteranno, uno per gruppo, i 5 punti, è di continuare il confronto tra chi fa già parte del percorso e tutte e tutti quelli che decideranno di partecipare all’appuntamento che è pubblico e gratuito. L’incontro di Napoli sarà anche la prima tappa di un nuovo viaggio che partirà con la scrittura di una Carta “aperta” dell’Intrapresa Sociale.
Per richiedere informazioni: fareintrapresesociali@gmail.com


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi

MENU