Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 27 numero 11 – 20 marzo 2024

Scritto da
20 Marzo 2024

Agenzia settimanale – Anno 27 numero 11– mercoledì 20 marzo 2024
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

Roma, Auser aderisce e partecipa alla Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie
Auser aderisce e sarà presente alla XXIX Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie che si svolgerà a Roma giovedì 21 marzo.
“Ribadiamo il nostro impegno per la legalità e la lotta contro tutte le mafie e la nostra vicinanza e solidarietà ai famigliari delle  tante vittime innocenti.  Il difficile periodo che stiamo attraversando dentro e fuori i nostri confini, l’inquietudine, la paura, l’intolleranza chiamano alla mobilitazione per l’affermazione dei diritti e della giustizia sociale, a fronte delle crescenti disuguaglianze giustizia sociale e legalità sono sempre più interdipendenti. Nella lotta alle mafie il riuso sociale dei beni confiscati rappresenta inoltre uno strumento importante per dare un colpo agli interessi economici dei mafiosi e costruire  un consenso ancora maggiore delle comunità nella lotta a ogni illegalità”, così il presidente nazionale Auser Domenico Pantaleo.

Milano, l’impatto sociale ed economico di una longevità sana, attiva e accessibile a tutti. L’alleanza tra Terzo settore, il mondo della Ricerca e Pubblica Amministrazione
Fondazione Triulza, insieme ai suoi fondatori Anteas Lombardia e Auser Lombardia e in collaborazione con Fondazione di Comunità Milano, sono tra gli organizzatori del prossimo MILAN LONGEVITY SUMMIT. Si tratta di un evento internazionale diffuso che dal 14 al 27 marzo approfondirà da diversi punti di vista il tema della Scienza e i Miti nella corsa alla Longevità: da come la scienza prolungherà le nostre vite a come cambieranno l’organizzazione sociale, il lavoro, l’economia e la pianificazione urbana.
Nell’ambito del summit, il prossimo 26 marzo in MIND Milano, organizzano l’incontro “L’impatto sociale ed economico di una longevità sana, attiva e accessibile a tutti. L’alleanza tra Terzo settore, il mondo della Ricerca e Pubblica Amministrazione”.  Programma completo a questo link: https://fondazionetriulza.org/a-mind-il-milan-longevity-summit-riscrivere-il-tempo/
Il tema sarà l’impatto sociale ed economico di una longevità sana, attiva e accessibile a tutti, che consenta ai cittadini e alle cittadine che hanno concluso la carriera lavorativa di donare competenze, tempo e risorse alla propria comunità. Esperti di Welfare e invecchiamento attivo, rappresentanti delle istituzioni pubbliche e della filantropia si confronteranno su come progettare una nuova alleanza del Terzo settore con il mondo della Ricerca e della Pubblica Amministrazione. Verranno presentate ricerche ed esperienze – regionali e nazionali – che fanno emergere il ruolo delle reti territoriali per la generatività della Silver age. Si parlerà infine di come rispondere ai nuovi bisogni delle persone mature attraverso le leve offerte dalle nuove tecnologie e di diversi progetti di dialogo e scambio intergenerazionale.
Informazioni: Pilar Sinusia – Fondazione Triulza: comunicazione@fondazionetriulza.org

Fausta Gallo eletta presidente Auser provinciale di Biella
Il 14 marzo  i comitati direttivi riuniti di Auser Volontariato Provinciale di Biella ODV ed Auser Insieme Provinciale di Biella APS, alla presenza del Presidente Regionale piemontese Elio Lodi hanno eletto Fausta Gallo nuova Presidente di Auser Provinciale di Biella.Fausta Gallo, già Presidente dell’Ala Pensieri Circolari di Zumaglia, prima donna a ricoprire questo incarico dopo 3 presidenti uomini che l’hanno preceduta, viene eletta tra grande entusiasmo e apprezzamento. Moltissime le iniziative che l’hanno vista promotrice, dai laboratori creativi alle presentazioni di libri, alle iniziative sul digitale mettendo insieme studenti e pensionati e poi ancora il turismo sociale, camminate alla scoperta del territorio, mostre e moltissimi altri eventi.  Da sempre attiva nel sociale e riconosciuta da tutti per il suo impegno speso sempre in maniera gratuita e coinvolgente.
Nella sua dichiarazione di intenti annuncia che sarà presente nei territori per offrire ascolto a tutti, per costruire rete e trovare soluzioni condivise che possano unire le differenze attorno ai valori propri della nostra Auser perchè.. “E’ tempo di essere.”

“Imparo ad accompagnarti”: Auser Cusio forma nuovi accompagnatori per disabili visivi. Il progetto partito il 14 marzo
“Imparo ad accompagnarti”. È il progetto promosso da Auser Cusio ed A.P.R.I. con il contributo della Fondazione Comunitaria del Vco ed il patrocinio dei comuni di Omegna, Gravellona Toce, Cesara, Nonio e Madonna del Sasso. Lo scopo è quello di formare dei volontari accompagnatori ed autisti dedicati ai disabili visivi. Il corso si divide in cinque appuntamenti diversi: il primo  incontro si è tenuto il 14 marzo dalle 15.00 alle 17.00 in biblioteca, mentre il secondo partirà il 28 aprile. “Il volontariato fa bene anche, o forse soprattutto, a chi lo fa: c’è questa esigenza di avere autisti ed accompagnatori e per questo abbiamo colto l’occasione del bando sociale della Fondazione Comunitaria”, ha sottolineato in conferenza stampa la presidente di Auser Cusio Gabriella Strino.

Corigliano (CS): patto di collaborazione tra il Comune e l’ Auser con il progetto “”All’ombra del bosco urbano”
Prende forma il progetto denominato “All’ombra del bosco urbano”. Il “patto di collaborazione” tra il Comune e l’ Associazione” Auser Corigliano” per la rigenerazione e cura dell’ area verde in via Alcide De Gasperi a Corigliano Scalo, sottoscritto due anni addietro, ha fatto registrare un suo primo atto concreto: la realizzazione del progetto  “All’ombra del Bosco Urbano”, il cui spazio verde è stato inaugurato alla presenza delle istituzioni locali, tra le quali il sindaco Flavio Stasi, il vicesindaco Maria Salimbeni, il presidente dell’Auser Corigliano Cosimo Esposito, e diversi rappresentanti della società civile e del volontariato. Alla cerimonia inaugurale hanno partecipato, inoltre, l’ architetto Rosa Assunta Matteo, (progettista del patto di collaborazione), il dirigente dell’ Istituto d’ Istruzione Superiore” Ettore Majorana”, Saverio Madera, il dirigente del Polo Liceale di Rossano, Antonio Franco Pistoia, il segretario del comprensorio Cgil, Giuseppe Guido, e Marco Clementi,” Amico del Bosco Urbano”. «Grazie al” Patto di Collaborazione con Auser”, nonché ai cittadini ed alle cittadine che hanno prestato il proprio impegno, abbiamo restituito alla comunità- ha detto il sindaco Flavio Stasi- un’area dello Scalo di Corigliano, recuperando e realizzando una vecchia idea progettuale mai realizzata e che ora è realtà». Per il vicesindaco Maria Salimbeni con delega alla valorizzazione del patrimonio i” Patti di collaborazione” sono una scommessa, come dire «un patto di fiducia tra l’ Amministrazione e i cittadini per recuperare, rendere attivi, vivaci e belli luoghi che sembravano persi».
Fonte: Gazzetta del Sud

Siena, “Leggere in ospedale” grazie all’impegno dei volontari
Nuova linfa per la Biblioteca dell’Azienda ospedaliero-universitaria Senese. Dopo lo stop al servizio a causa della pandemia da Covid-19, l’Aou Senese ha rinnovato la convenzione con la Biblioteca Comunale degli Intronati, Auser e l’AVO – Associazione Volontari Ospedalieri, per il progetto “Leggere in ospedale”.
La Biblioteca ospedaliera, situata all’interno del lotto didattico, piano 0, effettua prestiti gratuiti di libri e dvd per tutti gli utenti dell’ospedale Santa Maria alle Scotte (pazienti, accompagnatori, visitatori, professionisti, ecc.). Attivo anche un servizio circolante di prestito nei reparti e nelle corsie. Il prestito è a 30 giorni.
«È un servizio a cui teniamo molto – spiega il direttore generale, professor Antonio Barretta – perché si tratta di un’attenzione in più che vogliamo rivolgere ai nostri pazienti e in generale agli utenti del nostro ospedale. La nostra volontà di potenziare questo servizio e farlo ripartire dopo lo stop dovuto alla pandemia è stata fortemente supportata dalla Biblioteca Comunale degli Intronati, dall’Auser e dall’AVO che ringraziamo per il prezioso contributo. Vogliamo rendere sempre più accogliente la degenza dei nostri pazienti e per questo pensiamo sia importante dedicare la giusta attenzione alla lettura, alla cultura e al piacere di leggere un buon libro anche in ospedale».
La Biblioteca ospedaliera è aperta dal lunedì al mercoledì, in orario 15-17, il giovedì, dalle ore 10 alle 12, e il venerdì dalle 16 alle 17. Chiusa invece il sabato e la domenica.
Fonte: radiosienatv.it

Centobuchi (AP), ecco lo sportello per i malati oncologici
E’ attivo presso il Centro Pacetti, a Centobuchi (AP), uno sportello per i diritti e la tutela del paziente oncologico. Gestito dall’associazione di promozione sociale Bianco Airone di San Benedetto, in collaborazione con l’Auser Insieme Monteprandone e con patrocinio del comune di Monteprandone, lo sportello offre gratuitamente diversi servizi ai pazienti affetti da patologie oncologiche. I volontari e le volontarie danno informazioni, orientamento, sostegno e ascolto ai malati oncologici e ai loro familiari in merito ai servizi relativi alle modalità di assistenza e alle opportunità previste per questa tipologia di pazienti, oltre che un servizio di trasporto dei pazienti verso ospedali per prestazioni radioterapiche e controlli vari.
Lo sportello è aperto ogni mercoledì dalle 10 alle 12.
Per informazioni: 3428460441-3477349710
Fonte: Il Resto del Carlino

Cremona, Auser porta in scena lo spettacolo “Almenoinpausa”
Venerdì 22 marzo  alle ore 20,45, a Cremona, presso il Teatro Monteverdi Auser Provinciale e Auser Unipop con il patrocinio del Comune di Cremona, porteranno in scena Il monologo di Gianna Coletti  e Valeria Cavalli “Almenopausa”.
Dopo lo spettacolo già visto e apprezzato a Cremona lo scorso ottobre, in cui l’attrice intratteneva il pubblico su un tema di grande spessore, come l’Alzheimer, ma con un tocco leggero e in chiave ironica, venerdì sarà la volta di un altro monologo divertente, arguto, provocatorio, per sdrammatizzare la paura di invecchiare attraverso il sapersi prendere cura di sé. Una Donna si racconta in due età diverse. All’inizio la vediamo cinquantenne alle prese con un cambiamento incombente, che, sebbene sia un evento naturale. La ritroviamo dieci anni dopo: è una splendida sessantenne, che ha imparato ad amarsi, cambiando la prospettiva con cui si guardava. Ha imparato ad ascoltarsi e a mettersi al centro dopo anni dedicati al lavoro e alle numerose attività di cura che sono tipicamente a carico della figura femminile. Auser con questo spettacolo vuole offrire un aiuto a tutte le donne, così come in via più generale a tutti coloro che affrontano un significativo cambiamento nella vita, invitandole a non ripiegarsi in se’ stesse di fronte ad eventuali difficoltà, bensì ad aprirsi alla socialità e al confronto con la consapevolezza di avere in questo percorso numerosi alleati, tra cui anche le associazioni di volontariato che hanno grande attenzione per tutte le persone fragili o in difficoltà.

Lucca, Auser in piazza per far conoscere le proprie attività
Domenica 24 marzo a Lucca Festa del volontariato al baluardo Santa Croce con Auser Lucca. L’appuntamento è dalle 10 alle 17 sulle Mura urbane dove sarà possibile conoscere tutte le attività che l’associazione svolge sul territorio. Alle 10,30 e alle 14,30 spazio a Ginnastica-mente con Assomensana, passeggiata guidata con esercizi di stimolazione cognitiva e memoria storica, durata novanta minuti. Alle 15,30 un’ora di conversazione in inglese con l’insegnate madre lingua mentre alle 16,30 sarà il momento delle esibizioni della scuola di ballo Auser.
In caso di pioggia l’iniziativa sarà spostata al 10 aprile.
Fonte: luccaindiretta.it

Vigarano Mainarda (FE), grande festa per  “Giose”, 104 anni portati con allegria
Una pizzata in programma per giovedì 21, alle 19.30. E il ritrovo è il circolo Auser dove Giuseppina Molinari, la 104enne che pochi giorni fa guidava la sua Panda con la patente scaduta, è solita recarsi per stare in compagnia: “La Camarazza” di Vigarano. È tutto pronto per la festa di compleanno della “Giose”, il diminutivo che usa chi la conosce l’ultracentenaria da tempo.  Il circolo, guidato dalla coordinatrice Gigliola Pozzati, da quando “Giose” ha raggiunto 100 anni le dedica una festa. E per giovedì è prevista «la pizza a cui seguirà il taglio della torta» riferisce la coordinatrice Pozzati che sta organizzando l’evento. Il circolo Auser in questi giorni ha preparato anche una locandina per annunciare la festa della centenaria che in uno sfondo fiorito riporta il numero 104 e la frase “Auguri Giuseppina”. Nello stesso avviso è annunciata anche la presenza dei parroci, di un rappresentante dell’amministrazione comunale e di tutti gli amici che frequentano il circolo. «Giuseppina è una frequentatrice de “La Camarazza” da tanto tempo e fino ad ora non ha mai mancato al pranzo e alla cena che ogni mese siamo soliti organizzare per fare comunità». Dopo il sequestro dell’auto, effettuato dai carabinieri che l’hanno sorpresa vagare con patente scaduta ora “Giose” esce da casa in bicicletta.
Fonte: La Nuova Ferrara

Castel San Pietro Terme (BO), passeggiate in compagnia con i volontari dell’Auser
Con l’arrivo della primavera, tornano le passeggiate in compagnia organizzate dall’Auser, con il patrocinio di Comune e Ausl di Imola. Un appuntamento partecipato che si ripete tutti i martedì e venerdì dalle 9 alle 10 fino al 7 giugno. Il ritrovo è al Boschetto DinAmico dietro il Giardino degli Angeli. “Il Boschetto è dotato di attrezzi per l’attività fisica che, se si arriva in anticipo, si possono utilizzare nell’attesa – raccomandano i volontari Auser -. Dopo un po’ di riscaldamento guidato, si cammina su percorsi immersi nel verde, adatti a tutte le età, della durata di circa un’ora. Camminare fa bene a tutti e migliora la salute e l’umore” L’iscrizione è gratuita. Per partecipare serve la tessera dell’Auser per la copertura assicurativa. Info: Auser Castel San Pietro Terme, tel. 051 2812493 – dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 11.
Fonte: Il Resto del Carlino

Casnigo (BG), Auser Volontariato inaugura la nuova sede proprio nel centro del paese
Un punto di riferimento che genera servizi e relazioni, capace di confermare una condivisa esclamazione: meno male che Auser c’è! Mattinata di festa sabato 16 marzo a Casnigo, dove Auser Volontariato Arcobaleno ha inaugurato la nuova sede in piazza Bonandrini.
 Il  gruppo disporrà d’ora in poi degli spazi un tempo utilizzati da diverse attività commerciali (ci fu pure una pompa di benzina). La nuova sede sarà funzionale alla dinamica quotidianità di venti autisti e cinque volontari di supporto amministrativo, ma anche a rendere ancor più visibile l’associazione nel contesto sociale della Val Gandino.”Il nostro impegno è davvero intenso – ha sottolineato la presidente Claudia Cattaneo – tanto che in un anno superiamo i 1500 servizi e gli 80.000 chilometri percorsi”. Ad andare al di là dei numeri nei loro interventi di saluto sono stati Enzo Poli, sindaco di Casnigo, e Mario Vitali, presidente provinciale Auser, affiancato dal vice Giuseppe Abramo. Presenti fra gli altri Filippo Servalli, sindaco di Gandino, Fabrizio Moretti, vicesindaco di Cazzano S.Andrea, Michele Zenoni, consigliere di Leffe ed Eugenio Rossi, rappresentante del Circolo Fratellanza, dove Auser Casnigo ha avuto sede sin dalla fondazione nel 1995. Il taglio del nastro è stato affidato a Giuseppe Perani, past president Auser, affiancato da autorità e volontari, cui si sono uniti, attorno ai mezzi schierati, anche numerosi utenti. L’arciprete don Massimo Cornelli ha impartito la benedizione a locali e volontari, prima del festoso aperitivo di chiusura.
Fonte: myvalley.it

Siracusa, giovani in aiuto degli anziani nell’utilizzo delle tecnologie informatiche e per guidarli nel mondo digitale
Un progetto, realizzato dalla Fondazione Val di Noto, dall’Auser Siracusa e dall’istituto superiore Quintiliano, con la collaborazione dell’assessorato alla Politiche sociali e con il patrocinio del Comune, si è svolto, nel centro sociale Grottasanta di via Foti.
Si è tenuto un corso pratico per l’accesso on line ai servizi della pubblica amministrazione e dell’Inps per evitare che gli anziani debbano uscire di casa e sobbarcarsi lunghe file agli sportelli. A tutti i partecipanti, circa 100, è stato rilasciato lo Spid gratuito del Comune, grazie alla collaborazione della dirigente del settore Informatico, Loredana Carrara, e del tecnico Antonio Scriffignano. Al corso sono intervenuti il presidente del centro sociale, Franco Veneziano, e Giovanni Grasso, presidente della Fondazione Val di Noto.
Gli aspetti operativi sono stati curati dal liceo Quintiliano, diretto da Simonetta Arnone.
La scuola ha messo a disposizioni le ragazze e i ragazzi delle quinta AS dell’indirizzo Scienze umane economico. Gli studenti hanno fornito l’assistenza per un corso di informatica di primo e di secondo livello avendo così la possibilità di mettere in pratica le conoscenze acquisite con gli studi misurandosi, inoltre, con quello che in futuro sarà il loro lavoro.
Fonte: siracusapost.com

San Marco in Lamis (FG), seconda edizione del Premio Resistenze
L’Auser di San Marco in Lamis (FG) e il Circolo Territoriale di Foggia presentano la seconda edizione del Premio Resistenze 2024, che quest’anno ospiterà uno spettacolo teatrale sulla “Vita di Matteo Salvatore” (con Roberta Palumbo, Nazario Vasciarelli e Lorenzo Bonfitto), noto cantastorie di Apricena (FG).
Il riconoscimento vuole omaggiare cittadini, associazioni e aziende che si sono particolarmente distinte nel corso dell’anno.
Fonte: ilfattodelgargano.it

Crotone: Gangale, studioso della cultura arberesca. L’appuntamento del Corso di storia e cultura del Circolo Auser Upelk di Crotone
Sempre più numerosi i partecipanti alle attività culturali e formative messe in atto dal Circolo Culturale Upelk – Auser Volontariato Crotone. Giovedì 14 marzo, nella sede Auser Crotone, è stato proiettato il docufilm “Gangale – Presenze arbëreshe a Marcedusa”, del regista Eugenio Attanasio, prodotto dalla Cineteca della Calabria e dal Comune di Marcedusa. Una produzione che, con il supporto di storici e glottologi di livello internazionale, racconta la storia, di uno studioso che ha lasciato un patrimonio di straordinario interesse antropologico. Il documentario, come ha sottolineato il dottor Eugenio Attanasio, ricostruisce alcuni momenti della vita del professore Gangale, rappresentando le difficoltà che ha affrontato, e l’impegno profuso nel recuperare la lingua, l’identità e la cultura delle diverse comunità arbëreshe.
Giuseppe Gangale, nativo di Cirò, glottologo e filosofo, uno dei maggiori studiosi della cultura arberesca, completati gli studi secondari presso il Collegio liceo italo-albanese di San Demetrio Corone, lo stesso in cui si recava per studiare l’intellighenzia arbëreshe e albanese, dal 1916 al 1918, prese parte al primo conflitto mondiale.
All’incontro, moderato da Gaetano Leonardi, coordinatore Auser Cultura Crotone, ha partecipato anche Antonio Renda, della Fototeca Calabria, coproduttore del docufilm. Il Presidente Auser Regione Calabria, Bruno Tassone, nel breve intervento di saluto, ha ringraziato il regista Attanasio, per la presenza e per aver messo a disposizione il docufilm. Inoltre, ha informato i presenti che l’Auser Territoriale Pollino Sibaritide Tirreno, d’accordo con la Presidenza Auser Regionale, è in fase di costituzione di un Circolo Culturale Arbëreshe, allo scopo di tutelare e diffondere la cultura delle comunità d’origine albanese.
 


Dal Sindacato

Cgil e Uil tornano in piazza il 20 aprile per il diritto alla salute e la sicurezza sul lavoro
Cgil e Uil torneranno di nuovo in piazza a Roma sabato 20 aprile per una grande manifestazione nazionale per il diritto alla salute, a partire dalla difesa e dal rilancio del servizio sanitario nazionale pubblico, dal finanziamento delle leggi sulla non autosufficienza, e dalla salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Infine, per una vera riforma fiscale e un aumento reale dei salari.
Per info: cgil.itcollettiva.it

“La precarietà ha troppe facce: combattiamola insieme”. Al via la campagna Cgil
La Cgil, con le sue categorie, lancia una campagna di sensibilizzazione e informazione sulla precarietà, ma anche di lotta contro la precarietà. L’obiettivo è focalizzare l’attenzione sulle questioni della qualità e della dignità del lavoro e della condizione dei redditi, temi che per la Confederazione “non sono al centro dell’agenda politica del nostro Paese”.
“La precarietà ha troppe facce. Combattiamola insieme” sarà lo slogan della campagna che per nove settimane darà voce a chi fa i conti con ogni tipo di flessibilità e di incertezza, i milioni di precari di tutte le età, in ogni settore produttivo, pubblico e privato, al Nord come al Sud e al Centro. Contratti a termine, part time, spesso involontari, in appalto, in somministrazione, stagionali, con voucher o intermittenti, a collaborazione o partita Iva, con orari ridotti, irregolari.
Primo focus della campagna: le lavoratrici e i lavoratori a termine che in Italia secondo l’Istat (mercato del lavoro IV trimestre 2023 13/03/24) sono circa 3 milioni. Stando alle rilevazioni Inps (osservatorio sui lavoratori dipendenti del settore privato non agricolo 2022), nel settore privato, la retribuzione media annua è di 10.400 euro, il numero di giornate retribuite 155, pari a circa 6 mesi. Sono soprattutto giovani under 35 (il 48,9%), più uomini che donne (52,4% contro 47,6%), tra i settori spiccano noleggio, agenzie di viaggio, supporto alle imprese (21%) e alloggio e ristorazione (15%). Ma è anche nei settori pubblici che i numeri colpiscono: oltre 500 mila le persone occupate a termine, di cui più di 106 mila nella pubblica amministrazione, dalla sanità alle funzioni locali; quasi 205 mila docenti nella scuola; altri 200 mila lavoratori circa dei settori della conoscenza (scuola, ricerca, università, alta formazione).
Per info: cgil.it
 


Anziani e dintorni

Donna e giovane: i pensionati Cgil eleggono Tania Scacchetti segretaria generale
Nata a Modena nel 1973, è stata eletta il 14 marzo dall’Assemblea Generale, alla guida di un’organizzazione sindacale che conta 2 milioni e mezzo di iscritti e iscritte e rappresenta, grazie alle sue 1500 leghe diffuse su tutto il territorio nazionale, i diritti e i bisogni di pensionati e persone anziane. “Sono una donna chiamata alla guida di una grande struttura della Cgil – ha dichiarato Scacchetti intervenendo in assemblea – Ne sento la responsabilità perché credo che le donne debbano spendere il proprio impegno per le altre donne, per dare un senso alle lotte, faticose, pazienti e tenaci, come diceva Nilde Iotti, con cui si sono aperte le strade per la loro emancipazione”. Con la scelta di Tania Scacchetti, lo Spi Cgil conferma l’impegno a ringiovanire il gruppo dirigente, una direzione intrapresa soprattutto negli ultimi anni sotto la guida del segretario generale uscente Ivan Pedretti, giunto al termine del suo secondo mandato.
Scacchetti è arrivata al sindacato dei pensionati nel 2023 dopo essere stata segretaria nazionale della Cgil occupandosi per la confederazione di mercato del lavoro, contrattazione e immigrazione. “Quando si arriva allo Spi – ha dichiarato oggi – si scopre un mondo fatto di militanza, passione e di tantissime attività e azioni. Dare forze e spinta a queste azioni, alle nuove che ci inventeremo, affinché i diritti, le aspirazioni, i sogni delle pensionate e dei pensionati trovino realizzazione è la ragione del nostro fare sindacato. Quei diritti, quei sogni e quelle aspirazioni si sostanziano nella costruzione di una società migliore per tutti, a partire dai giovani.”.  Prima ancora di approdare alla Cgil nazionale e allo Spi nazionale, Tania Scacchetti aveva guidato la segreteria della Cgil di Modena (2012-2016) ed era stata nella segreteria provinciale della Filcams Cgil (2005-2007). È proprio nella categoria del commercio, infatti, che ha mosso i primi passi da sindacalista, come delegata nel gruppo Cir, società cooperativa italiana di ristorazione.
Fonte: Spi Cgil

Decreto Anziani, con la pubblicazione in Gazzetta operativa la riforma della non autosufficienza. Cgil e Spi: “un’occasione persa”
Il 19 marzo, dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale n. 65 del 18 marzo 2024, è entrato in vigore il decreto legislativo 15 marzo 2024, n. 29 che attua la riforma sulla presa in carico degli anziani, abili e non autosufficienti, in Italia. Un provvedimento che andava portato a casa entro la fine del primo trimestre di quest’anno, in linea con quanto prescritto dal Piano nazionale di ripresa e resilienza, e che ora va come si dice ’messo a terra’.
“Confermate tutte le nostre preoccupazioni e la nostra delusione per una grande occasione persa per dare risposte a milioni di anziani e alle loro famiglie: dopo tanti annunci, tante promesse e tanta propaganda, il Governo adotta il decreto su anziani e non autosufficienza senza modifiche di rilievo e confermando la mancanza totale di finanziamenti”. Così, in una nota congiunta, la segretaria confederale della Cgil Daniela Barbaresi e il segretario nazionale dello Spi Cgil Stefano Cecconi.
 


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

Servizio antidiscriminazioni Anmic, 7 anni di attività a tutela delle persone con disabilità
Sette anni di attività al fianco dei cittadini disabili per garantire  il diritto all’inclusione e alla pari dignità. Nato nel 2016 per iniziativa di Anmic il “Dipartimento contro le discriminazioni e per le pari opportunità delle persone con disabilità” ha offerto in questi anni, attraverso il suo  Contact Center Nazionale Antidiscriminazione, un prezioso servizio di tutela  e supporto alle vittime di discriminazione. “Oggi – spiega la  Anmic – possiamo trarre un primo bilancio davvero positivo riguardo alla sua necessità ed utilità sociale: dall’anno di attivazione il Contact Center ha infatti registrato oltre 5.000 denunce di discriminazione  ai danni di persone con disabilità, provenienti da tutto il territorio italiano”.
Il Servizio a supporto della cittadinanza disabile fornisce nell’immediato un orientamento a carattere normativo, intervenendo direttamente per esercitare una “moral suasion”, invece per risolvere casi più complessi prendendo contatti con Istituzioni, enti, aziende. Di fondamentale importanza risulta poi la sinergia con le altre strutture dell’Associazione Anmic, soprattutto con le sue Sedi territoriali, al fine di elaborare proposte di intervento condivise ed azioni mirate al fine di assistere le persone vittime di discriminazione direttamente sul proprio territorio di residenza. Qualora si verificasse un caso di estrema delicatezza o gravità, o fosse da tutelare un interesse collettivo, sarà coinvolto l’Ufficio legislativo Anmic.
La Anmic ricorda che il cittadino può scegliere fra  due diversi canali per  segnalare soprusi o violenze e quindi richiedere l’intervento da parte del Dipartimento: email all’indirizzo di posta elettronica dedicato antidiscri­minazione@anmic.it; Oppure telefonare al Numero Verde Anmic 800-572775.


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it – www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU