Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 27 numero 19 – 15 maggio 2024

Scritto da
15 Maggio 2024

Agenzia settimanale – Anno 27 numero 19– mercoledì 15 maggio 2024
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

La Via Maestra, il 25 maggio a Napoli manifestazione nazionale
‘La Via Maestra’, composta da 160 organizzazioni e associazioni, tra cui l’Auser, sarà di nuovo in piazza a Napoli il 25 maggio “per un’Italia capace di futuro, per un’Europa giusta e solidale”.
“La Costituzione – si legge nell’appello diffuso  da ‘La Via Maestra’ – continua ad essere il nostro programma politico: per la democrazia, per la pace, per il clima, per la giustizia sociale, per il lavoro dignitoso, per dare un futuro sostenibile a questo Paese”.
Il corteo, il cui concentramento è previsto per le ore 13.30 in piazza Mancini, sfilerà poi per le vie di Napoli fino a raggiungere piazza Dante dove si terranno gli interventi dal palco.

Elezioni europee, dialogo con Andrea Malpassi e Domenico Pantaleo
In vista delle prossime Elezioni Europee, venerdì 17 maggio, dalle 17 alle 18.30 sulla piattaforma Zoom si terrà un incontro per conoscere meglio le istituzioni europee dedicato al Comitato Direttivo Auser. Relatore dell’incontro sarà Andrea Malpassi dell’Area internazionale Cgil che dialogherà con i presenti e con il presidente nazionale Auser Domenico Pantaleo.

#educhiamoalrispetto, il 24 maggio a Napoli “Per una cultura del rispetto e contro il linguaggi tossici”
Si svolgerà a Napoli venerdì 24 maggio il nuovo appuntamento organizzato dall’Osservatorio nazionale Auser Pari Opportunità relativo alla campagna #educhiamoalrispetto, dal titolo “Per una cultura del rispetto e contro i linguaggi tossici”.
L’iniziativa si svolgerà a partire dalle 11 presso la sede dello Spi-Cgil Campania in via Duomo 296.
Il programma prevede l’introduzione della vice presidente nazionale Auser Lella Brambilla, la relazione della Responsabile dell’ Osservatorio nazionale Auser Pari Opportunità Vilma Nicolini, gli interventi del dottor Giacomo Leaci, psicologo e psicoterapeuta e di Rosalba Cenerelli dello Spi-Cgil Napoli Campania.
Le conclusioni sono affidate al presidente nazionale Auser Domenico Pantaleo.

Ageing Well in an Ageing Society, a Venezia dal 20 al 22 maggio Meeting internazionale. Auser invitata a partecipare
Age-It è  il progetto europeo e del Ministero dell’università e della Ricerca scientifica che  si propone di trasformare l’Italia in un polo scientifico internazionale per la ricerca sull’invecchiamento,  una sorta di “laboratorio empirico” che rappresenti lo standard di riferimento in campo socio economico, biomedico e tecnologico per costruire una società inclusiva per tutte le età.
Dal 20 al 22 maggio si terrà a Venezia presso l’Università Ca’ Foscari un Meeting internazionale a cui anche Auser è stata invitata a partecipare.  Sono attesi relatori di altissimo livello, mentre i ricercatori e professionisti del Partenariato animeranno ben 52 sessioni scientifiche, che con un approccio multidisciplinare affronteranno le principali sfide sociali legate al fenomeno dell’invecchiamento demografico. Sono attese anche sessioni di approfondimento organizzate dai Boards del Programma. Ogni sessione porrà l’accento sulle implicazioni della ricerca per la pratica e per le politiche in ambito biomedico, demografico, sociale ed economico e/o sull’innovazione tecnologica.
La sessione in cui parteciperà l’Auser con l’intervento di Claudio Falasca è prevista per il 21 maggio alle ore 14,30.
Per info: https://ageit.eu/wp/

Perugia, presentato il progetto di Spi Cgil, Auser e Generazione T per la facilitazione digitale, verranno avviati corsi per 5.000 anziani umbri
“Nasce una nuova filiera intergenerazionale, che punta a trasferire conoscenza e a superare le divisioni tra persone anziane e giovani. Il trasferimento di competenze digitali può essere lo strumento attraverso il quale favorire questo incontro”. È questo il senso del protocollo sottoscritto il 9 maggio, a Perugia, presso la Sala Falcone e Borsellino della Provincia di Perugia, tra Generazione T, impresa sociale costituita da under 30, Auser e Spi Cgil Umbria. Il protocollo prevede in particolare il supporto da parte di Auser e Spi Cgil nelle attività di formazione e facilitazione digitale svolte da Generazione T, presso gli spazi DigiPass Umbria. L’obiettivo è quello di creare corsi formativi per circa 5000 anziane e anziani umbri, realizzati da facilitatori digitali messi a disposizione dall’impresa sociale, Generazione T, che possano permettere di colmare il vuoto digitale che colpisce le persone della terza età. Il tutto a garantire una qualificazione e un ampliamento delle relazioni e dei rapporti intergenerazionali.
I corsi, che sono già iniziati a gennaio 2024, stanno interessando le zone sociali del Trasimeno, Media Valle del Tevere e Norcia, e si svolgono all’interno degli spazi DigiPass. Per partecipare al percorso formativo, che è totalmente gratuito, si può contattare il call center al numero 3534662806 (dal lunedì al venerdì 9.00-13.00 e 15.00-19.00), oppure navigare nella sezione DigiPass del sito della Regione Umbria.

Reggio Emilia, le passeggiate ambientali diventano una mostra fotografica
Mercoledì 22 maggio alle ore 16,30 presso il Centro sociale Catomes tot di Reggio Emilia in via Panciroli 12, si terrà l’inaugurazione della mostra fotografica  “L’Aria che respiriamo”, curata dal gruppo fotografico Auser Cuariegh (Auser di Cavriago). Tante foto  che raccontano lo spirito  delle passeggiate ambientali guidate dal prof. Ugo Pellini, promosse da Auser, Spi-Cgil, Federconsumatori, una iniziativa che ha avuto molto successo con decine di partecipanti.
Nel corso del pomeriggio, verranno presentati i 40 scatti in esposizione: scorci di parchi, giardini e ville visitati negli ultimi 12 mesi. La mostra fa parte del circuito OFF di Fotografia Europea. Al termine, aperitivo presso il C.S. Catomes tôt.
Per partecipare è obbligatoria l’iscrizione allo 0522 300132 entro e non oltre venerdì 17 maggio.

Trani, Maggio in Cultura 2024
Anche quest’anno l’AuserCultura Trani organizza la rassegna “Maggio in Cultura 2024” con nuove e interessanti iniziative. Si terranno per tutto il mese  presentazioni di libri, conferenze tematiche, laboratori culturali nonni e nipoti. Primo appuntamento l’11 maggio con una passeggiata alla scoperto del centro storico di Benevento, sabato 18 maggio presentazione del libro “Delitto Matteotti. Il mandante” di Mario Gianfrate. Mercoledì 22 maggio presentazione del libro “Com’è l’Acqua” di Maria Anna Di Gioia, sabato 25 incontro con lo scrittore Domenico Valente, giovedì 30 maggio  conferenza sul tema “serve la filosofia nella vita?” a cura dell’associazione filosofica Metabole. Ultimo incontro della rassegna giovedì 6 giugno con il laboratorio culturale dedicato ai nonni e ai nipoti. Tutti gli appuntamenti sono con ingresso libero. La maggior parte degli incontri si terrà presso il giardino del Centro Polivalente Villa Guastamacchia.

Treia (MC), l’impegno del Circolo Auser per la diffusione del libro cartaceo
L’Auser di Treia, ha rivolto all’amministrazione comunale e a tutti i cittadini un appello per la cultura e diffusione del libro cartaceo.
“Il nostro Circolo Auser di Treia – scrivono in una nota –  ha sempre creduto nel ruolo fondamentale del libro cartaceo e della fruizione dello stesso: sono stati organizzati negli anni numerosissimi incontri con autori e autrici e con case editrici della provincia di Macerata; vengono curate e monitorate le 4 casette del bookcrossing installate sul territorio treiese; è stata allestita la piccola biblioteca aperta a tutti in via Lanzi 18 e, da ultimo, è stato attivato insieme all’amministrazione il programma Nati per Leggere. La cultura del libro cartaceo è indispensabile per fronteggiare le dipendenze digitali, per creare momenti di lettura condivisa nelle famiglie e tra le generazioni, per promuovere i valori costituzionali di pace, democrazia, libertà”.

Il libro “Quelli del giubbino giallo” presentato a Bovalino (RC), un’occasione per parlare di fragilità, diversità e inclusione
Nei giorni scorsi nell’aula magna dell’ Iss” Francesco La Cava” si è parlato di diversità, inclusione e “scienza della felicità” partendo dal libro “Quelli del giubbino giallo” di Sara Bordoni responsabile della comunicazione di Auser Lombardia. Un appuntamento in cui l’ Auser” si racconta” agli studenti partendo dalle tante storie del libro che parlano di volontariato e del donarsi al prossimo.
Il testo mira «a rendere questa iniziativa replicabile ovunque, far conoscerei viaggi interiori dei protagonisti e la loro crescita personale, condividere con lucidità tanto la bellezza quanto la fatica». Protagonisti dell’appuntamento l’autrice Sara Bordoni e Michelangelo Marino, esperto di scienza della felicità che hanno interagito con gli alunni coadiuvati dalla prof. Patrizia Cicciarello, coinvolgendoli nelle storie del mondo Auser. Sono intervenuti Gabriella Ciambelli, presidente Auser Gallarate; Mauro Modellini, editore del libro, e Lella Brambilla, vice presidente Auser nazionale. In rappresentanza dell’ amministrazione l’assessore Bruno Federico che ha ribadito l’ importanza della presenza sul territorio: «Auser è un fiore all’occhiello della nostra comunità, abbiamo modo di apprezzare il lavoro che svolge giornalmente». “Quelli del giubbino giallo” è un libro solidale i cui proventi andranno esclusivamente ad Auser Gallarate, a sostegno del progetto di accompagnamento protetto dei bambini e dei ragazzi con disabilità.

Guarda Veneta (RO), Auser trova casa nell’ex mulino
E’ stato inaugurato l’ex mulino Pulido in via Roma a Guarda, un immobile comunale rinnovato (donazione di una delle sorelle Pulido, figlie del vecchio mugnaio, ndr) in cui troveranno spazio l’Auser e un punto informativo e ricreativo. I lavori di ristrutturazione dell’immobile erano terminati nel 2020, finanziati per la parte del piano rialzato del fabbricato dal Gal Polesine Delta Po, mentre quelli del piano terra sono stati finanziati della Fondazione Cariparo, oltre a un altro importante contributo comunale per lavori accessori. I lavori strutturali (fondamenta e tetto) seppur conclusi nel 2020, hanno poi subito uno stop per la pandemia e per la mancanza di alcune autorizzazioni necessarie sbloccate poi dall’ufficio tecnico comunale. La struttura ora si chiamerà centro comunale il mulino.
Fonte: Gazzettino di Rovigo

Biella, arriva il progetto “Un libro per amico”, nato da un’idea di due volontarie Auser
Trecento testi già catalogati e pronti per essere condivisi: è il progetto «Un libro per amico», promosso dall’Auser e che prevede prestito di libri, caffè letterari, incontri e presentazioni. Occasioni che diventano spunto per tessere maggiori e stimolanti relazioni sociali. L’Auser ha sul territorio biellese diversi gruppi di volontariato che operano a Candelo, Vigliano, Vallemosso, Valsessera, Alta Vallestrona, Curino, Soprana, Graglia, Brusnengo e Castelletto Cervo. I gruppi offrono diversi servizi: accompagnamento, trasporto, compagnia, promozione di soggiorni marini per anziani, centro di ascolto telefonico e, ora, anche questo strumento di condivisione. Ideatrici del progetto sono le volontarie Paola Trabaldo e Cinzia Baratti. La Camera del Lavoro, dove ha sede l’ Auser, ha già un importante Centro di documentazione ed è inserita nel circuito bibliotecario biellese. Ma adesso si è voluta inaugurare una cosa diversa e meno formale: uno spazio dove il libro è il mezzo e lo spunto per trovarsi e condividere insieme momenti ricreativi. Le due realtà, quindi, saranno separate. «Si tratta di testi di nostra proprietà – spiega Paola Trabaldo – che ora li metteremo a disposizione di tutti, soci e non soci. I libri possono essere presi in prestito, ma anche tenuti, a patto di consegnarne un altro. Il prestito è gratuito, così come l’adesione al progetto che promuove l’incontro tra le persone». Il prestito dei libri è solo il primo passo. «Abbiamo in programma diverse iniziative collaterali, dalla partecipazione all’organizzazione di incontri». I libri sono orientati soprattutto allo svago. «Diciamo – spiega Cinzia Baratti – che sono da portare sotto l’ombrellone in spiaggia. Essendo frutto di regali o di nostre donazioni, ci sono saggi ma anche gialli o romanzi d’amore». E conclude: «Siamo naturalmente aperti e disponibili per eventuali donazioni, in modo da incrementare il nostro piccolo patrimonio».
Fonte: La Stampa

Il Comune di Sogliano (FC) dona un’auto all’Auser
Il Comune di Sogliano ha donato alla locale sezione dell’Auser un’auto 4×4, destinata a supportare le attività di volontariato nel territorio. L’iniziativa mira a potenziare gli sforzi dei volontari nell’aiutare i cittadini più fragili e in difficoltà. L’auto sarà impiegata principalmente per i trasporti essenziali, in collaborazione con i Servizi sociali dell’Unione Rubicone e Mare, per garantire a persone fragili o in percorsi di cura, l’accesso a strutture ospedaliere e centri di riabilitazione. Il gruppo Auser di Sogliano, al momento, conta l’apporto di oltre 60 volontari che dedicano con generosità il loro tempo per il bene della collettività.
Fonte: Il Ponte

Pisogne (BS), all’Auser Ambiente il premio San Costanzo
Grande soddisfazione per Auser Ambiente di Pisogne (BS). In occasione della serata di gala “Pisogne premia i suoi concittadini”, l’Amministrazione Comunale ha riconosciuto all’associazione il premio San Costanzo: “Per l’importante attività in ambito di educazione ambientale rivolta ai bambini e ragazzi e per l’impegno profuso per la valorizzazione del Parco Damioli”.
“Siamo molto contenti di questo  importante riconoscimento – sottolineano i responsabili dell’Auser – un grande grazie al Comune, ma soprattutto una grandissimo grazie a tutti i volontari di Auser Ambiente che ogni giorno si prendono cura del Parco e credono nella sensibilizzazione delle diverse generazioni al rispetto degli altri e dell’ambiente che ci circonda”.

Mestre (VE), Auser “regala cultura” nel Rione Pertini
E’ giunta all’ottavo anno l’iniziativa “Regala cultura” nel rione Pertini di Mestre. I volontari dell’Auser, del comitato di quartiere e della biblioteca, hanno partecipato alla distribuzione gratuita, a chiunque ne faceva richiesta, di libri. Quest’anno la disponibilità era di 500 volumi, dai saggi alla narrativa, ai libri per bambini. E come sempre, è arrivata tanta gente per avere un libro da leggere. «Mi rende felice vedere tanta gente interessata alla lettura, questo è l’ottavo anno che facciamo questa manifestazione, accolta con favore da molte persone non solo del quartiere Pertini», spiega Giorgio Rocelli presidente del circolo Auser del quartiere di Mestre. La distribuzione è andata avanti fino alle 17. L’iniziativa, che si ripete da anni, è una delle tante messe in atto dal comitato di quartiere, particolarmente attento alla cittadinanza e ai bisogni. Dai corsi di utilizzo di computer gratuiti per persone over 60 ai corsi per imparare ad usare in modo corretto lo smartphone e ancora i pomeriggi di letture e presentazioni di libri alla biblioteca e ancora i tanti appuntamenti di socializzazione per le persone.
Fonte: La Nuova Venezia

Cinisello Balsamo (MI), donato all’Auser un defibrillatore per il Parco Ariosto
È stato consegnato un defibrillatore al Parco Ariosto. Il primo torneo di burraco della città di Cinisello, organizzato a dicembre, ha permesso l’acquisto del dispositivo, che è stato ora donato e portato all’Auser per l’installazione nel Parco, uno dei luoghi più vissuti della città da anziani, bambini, famiglie e adolescenti  con la presenza di numerose strutture di aggregazione e divertimento. «Grazie a tutte le associazioni del territorio che, con il loro contributo, hanno contribuito a questo importante risultato», ha commentato l’Auser. In questo modo, cresce di un altro tassello il progetto parallelo “Città cardioprotetta”: a febbraio è stato sottoscritto un accordo tra Comune e consorzio sociale “Il Sole” per organizzare corsi di rianimazione cardiopolmonare di base per tutti i cittadini e installare nuovi “dae” nei punti strategici.
Fonte: Il Giorno

“Geras”, il progetto dell’Università di Firenze che mira a contrastare i pregiudizi verso gli anziani nella Valdichiana. Coinvolti 400 cittadini over 65 in attività di sensibilizzazione e formazione. Auser partner del progetto
Prevenire e contrastare i pregiudizi verso le persone anziane. E’ con questo obiettivo che arriva in Valdichiana il progetto dell’Università degli studi di Firenze. Coinvolgerà gli over 65 di quattro comuni della Val di Chiana aretina, per un totale di 400 cittadini della terza età. Si chiama Geras (generare risorse per Abbattere gli Stereotipi), ed è un progetto pilota dell’Università di Firenze che intende puntare i riflettori sull’impatto sociale dell’ageismo, un fenomeno molto diffuso e ancora poco studiato, considerato una minaccia per la coesione sociale dal Global Report sull’ageismo dell’Oms e dalle Nazioni Unite. L’iniziativa – selezionata tra i progetti finanziati dal bando Unifi extra a sostegno delle azioni di public engagement dell’Ateneo fiorentino – si svolgerà in collaborazione con l’Asl, Auser Toscana e Auser Arezzo. Coinvolgerà attivamente la popolazione anziana di Cortona, Foiano della Chiana, Marciano della Chiana e Lucignano. Il progetto prenderà il via intorno alla metà di maggio con la somministrazione di un questionario ad un campione di almeno 400 residenti over 65 dei quattro comuni individuati. L’attività rappresenta l’avvio di un primo momento di ascolto e si propone di raccogliere elementi sulla percezione dell’invecchiamento e l’internalizzazione di false credenze legate all’avanzamento dell’età. I risultati raccolti attraverso l’indagine saranno presentati in un incontro pubblico. A seguire verrà attivato un percorso formativo caratterizzato da laboratori interattivi rivolti alle volontarie e ai volontari ultra 65enni delle associazioni aretine che operano con le persone anziane. I laboratori proporranno giochi e attività esperienziali, di espressività creativa, come strumenti di elaborazione e decostruzione degli stereotipi.
Fonte: La Nazione
 


Anziani e dintorni

Il presidente di HappyAgeing tra i membri del Tavolo Tecnico di lavoro istituito presso il Ministero della Salute
Michele Conversano, Presidente del Comitato Tecnico Scientifico di HappyAgeing – Alleanza Italiana per l’Invecchiamento Attivo nominato tra i membri del Tavolo tecnico di lavoro dedicato al ben-essere, prevenzione della fragilità, promozione della salute e della longevità nei luoghi di vita e di lavoro del Ministero della Salute, istituito con un Decreto a firma del Direttore Generale, Francesco Vaia.
L’Alleanza Italiana per l’Invecchiamento Attivo accoglie con favore l’istituzione del Tavolo tecnico presso il Ministero della Salute, un luogo in cui esperti di diversi settori potranno confrontarsi e portare punti di vista utili a orientare le scelte dei decisori politici nella direzione di una sempre maggiore tutela e valorizzazione della terza età.
“Sono felice e onorato di questa nomina – commenta Michele Conversano – e sono pronto a offrire il mio contributo al lavoro del Tavolo grazie all’esperienza maturata nei miei oltre 40 anni di attività nella Sanità Pubblica e dei 10 anni di impegno come Presidente di HappyAgeing. Da parte mia non mancheranno la massima collaborazione e tutti gli spunti possibili per contribuire a traghettare gli anziani del nostro Paese in un futuro che li veda protagonisti”.  Il Tavolo di lavoro, si legge nel Decreto direttoriale, è stato istituito a fronte della “necessità di definire linee-guida e strategie di diffusione della conoscenza in tema di ben-essere, promozione della salute e della longevità nei luoghi di lavoro”, alla luce di linee guida e norme nazionali e internazionali.
HappyAgeing – Alleanza Italiana per l’Invecchiamento Attivo è nata nel 2014 per promuovere, in Italia, politiche e iniziative volte a tutelare la salute dell’anziano e a sviluppare quanto indicato dalla Commissione europea sul fronte dell’invecchiamento attivo.
Per info: Ufficio Stampa  Arianna Cioffi: +39 339 2704221; cioffi@rarelab.eu    Rossella Melchionna: +39 334 3450475; melchionna@rarelab.eu
 


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

Elezioni Europee, l’appello del Forum Terzo Settore: “Riaffermare pace e diritti sociali”
Presentato online il documento “Per un’Europa democratica, solidale e sostenibile” in vista delle elezioni del Parlamento UE.
I principi fondativi del progetto europeo, a partire dalla pace e dai diritti sociali, indicano la direzione da seguire per affrontare lo scenario inedito e, sotto diversi punti di vista, molto preoccupante in cui si trova l’Europa in questa fase storica. Tutt’altro che superati, quei valori vanno riaffermati con forza anche e soprattutto per arginare i pericoli e superare positivamente le sfide che interessano tutti i Paesi membri: guerre, migrazioni, crescita delle disuguaglianze, cambiamenti climatici, derive antidemocratiche e calo della partecipazione.
È da questa riflessione che si sviluppa l’appello “Per un’Europa democratica, solidale e sostenibile” delle oltre 100 organizzazioni aderenti al Forum Terzo Settore in vista delle elezioni del Parlamento europeo, presentato online questa mattina e che sarà discusso nelle prossime settimane con i candidati italiani delle varie forze politiche.
Tra le richieste, il rafforzamento del ruolo del Parlamento europeo e la garanzia degli stessi standard di democrazia in tutti gli Stati membri, politiche per le giovani generazioni e di sostegno dei processi evolutivi di bambini/e e ragazzi/e, la garanzia di servizi sanitari efficienti e accessibili, il potenziamento dei servizi per le persone con disabilità, anziane o non autosufficienti, la realizzazione dell’uguaglianza di genere.
Leggi l’appello

A Roma il 5 giugno “Sulla salute nessun azzardo”. Le proposte della Campagna Mettiamoci in gioco e della Consulta Nazionale Antiusura Giovanni Paolo II per limitare i rischi del gioco d’azzardo e difendere il diritto alla salute dei cittadini
Il prossimo 5 giugno a Roma presso il Centro Congressi Cavour, dalle ore 11 alle 13, si terrà l’incontro “sulla salute nessun azzardo”. L’incontro, organizzato dalla Campagna Mettiamoci in gioco e dalla Consulta Nazionale Antiusura Giovanni Paolo II, intende fare il punto sull’evoluzione del gioco d’azzardo in Italia e avanzare una serie di proposte di gestione del settore, rivolte prima di tutto alla politica, che intendono garantire la dignità e la tutela della salute delle persone, in particolare di quelle più fragili, dinanzi alla pervasività e nocività dell’offerta di azzardo nel nostro paese. Saluti e introduzione di Luciano Gualzetti, presidente della Consulta Nazionale Antiusura Giovanni Paolo II; proiezione di un primo video testimonianza; alle ore 11,20 intervento di Fabio Vando segretario generale della Fondazione Salus Populi Romani su “Le conseguenze dell’azzardo sulle fasce deboli della popolazione”; segue l’intervento di Filippo Torrigiani, consulente della Commissione Parlamentare Antimafia; ore 11,55 proiezione di un secondo video; ore 12.00 “Lotta all’azzardo. Iniziative e percorsi di animazione di comunità per prevenire e accompagnare” intervento di  don Marco Pagniello, direttore della Caritas Italiana.
Alle ore 12,15 presentazione del rapporto sul gioco d’azzardo online a cura di Marzio Govoni, presidente di Federconsumatori Modena;  proiezione di un terzo video testimonianza; ore 12,35 don Armando Zappolini portavoce della Campagna Mettiamoci in gioco interviene su “proposte per una riforma dell’azzardo in Italia”. Le conclusioni dell’iniziativa a cura del card. Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna e presidente della Conferenza Episcopale Italiana.
Per info: Per informazioni Mariano Bottaccio cell. 329 2928070 – email: ufficiostampa@mettiamociingioco.org: Michela Di Trani cell. 339 7002806 – email ditranimichela@gmail.com

“Non sono Emergenza”, la nuova campagna di comunicazione di Con i Bambini
“Non Sono Emergenza” è la nuova campagna di comunicazione promossa da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile per sensibilizzare le istituzioni e l’opinione pubblica sul disagio psicologico degli adolescenti. E’ stata presentata nei giorni scorsi con l’intervento, fra gli altri, di  Maria Teresa Bellucci, Vice Ministro del Lavoro e Vicepresidente del Comitato di indirizzo strategico del Fondo; Giovanni Azzone, Presidente di Acri; Vanessa Pallucchi, Portavoce del Forum nazionale del Terzo Settore; Marco Rossi-Doria, Presidente di Con i Bambini; Riccardo Venturi e Arianna Massimi, fotografo e videomaker autori del reportage della campagna.
Sarà una campagna propositiva che prevede la partecipazione attiva di adolescenti, docenti ed educatori civici e il coinvolgimento di scuole, enti di terzo settore e del privato sociale, istituzioni pubbliche e private, mondo della cultura, dello sport e dell’informazione.
Per info www.conibambini.org

I 25 anni di Banca Etica, la festa si terrà a Napoli
 L’8 marzo 1999 apriva il primo sportello della prima e finora unica banca italiana dedita esclusivamente alla finanza etica. 25 anni di finanza per la pace, l’ambiente e l’inclusione che Banca Etica festeggia attraverso momenti di incontro e celebrazione sui territori, come tappa di un percorso straordinario, condiviso oggi da quasi 50 mila persone e organizzazioni socie. A Napoli, dove nel 2009 è stata aperta la filiale di Banca Etica al Centro Direzionale (isola G7, interni 3/4/5), l’appuntamento è per il 17 maggio alle ore 21 per una serata di spettacolo con musica e parole. L’evento viene organizzato con il patrocinio dell’amministrazione del Comune di Napoli, quale segno di una vicinanza della città che il sindaco Gaetano Manfredi verrà a rappresentare attraverso un suo saluto iniziale.
Per info: www.bancaetica.it

Buon compleanno Emergency
Il 15 maggio 2024 Emergency compie trent’anni. In quest’arco di tempo, l’associazione ha lavorato per offrire cure medico – chirurgiche alle persone che soffrono le conseguenze delle guerre, delle mine antiuomo e della povertà, promuovendo contemporaneamente una cultura di pace, solidarietà e rispetto dei diritti umani. Dal maggio del 1994 a oggi, Emergency è intervenuta in 20 Paesi, costruendo ospedali e strutture sanitarie nei luoghi più difficili, curando gratuitamente oltre 13 milioni di persone e facendo conoscere l’unica verità della guerra: 9 volte su 10 le vittime dei conflitti sono civili. In un mondo che continua a essere martoriato dalle guerre, dove non vengono rispettati i diritti fondamentali e dove le disuguaglianze sono all’ordine del giorno, le parole di Gino Strada, fondatore di Emergency, continuano a essere d’ispirazione: “Se uno di noi, uno qualsiasi di noi esseri umani, sta in questo momento soffrendo come un cane, è malato o ha fame, è una cosa che riguarda tutti. Ci deve riguardare tutti, perché ignorare la sofferenza di un uomo è sempre un atto di violenza, e tra i più vigliacchi”.
Per festeggiare l’impegno umanitario di Emergency, domenica 19 maggio nella sede dell’associazione, in via Santa Croce 19, a Milano, è stata organizzata una giornata ricca di eventi, rivolti a adulti e bambini.
 Per conoscere i dettagli della festa del 19 maggio: https://www.emergency.it/emergency30


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it – www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU