Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 27 numero 21 – 29 maggio 2024

Scritto da
29 Maggio 2024

Agenzia settimanale – Anno 27 numero 21– mercoledì 29 maggio 2024
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

Una Finestra sul Mondo, nuovo appuntamento sull’Europa
Giovedì 30 maggio si terrà il quarto appuntamento del nuovo ciclo dei seminari online di geopolitica “Una Finestra sul Mondo” organizzati da Auser Cultura in collaborazione con Lo Spiegone.
Tema dell’incontro sarà “L’Europa che vogliamo – Verso l’Europa unita”, con il contributo di Desiderata Slivar, segretaria dell’AICCRE Liguria (Associazione italiana del Consiglio dei Comuni e delle Regioni d’Europa).
L’iniziativa sarà trasmessa in diretta sulla pagina Facebook di Auser Nazioanle (facebook.com/auser.it) dalle 18 alle 19.

Foggia, corso di formazione per diventare volontari di telefonia sociale
Auser Territoriale e Spi Cgil Foggia hanno lanciato il progetto “Memoria Coesione Futuro”, finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del bando Puglia Capitale Sociale 3.0. Una delle iniziative chiave di questo progetto è il servizio di telefonia sociale denominato “Ascolta una storia, racconta una storia”.
Questo servizio, ispirato da un’idea di un bibliotecario spagnolo, prevede sessioni di lettura telefonica della durata di 15 minuti, durante le quali gli anziani possono scegliere il tipo di lettura che desiderano ascoltare o condividere le proprie storie, diventando così “memoria vivente”. L’obiettivo è ridurre le distanze sociali, soprattutto in tempi di post-pandemia, rompendo il muro della solitudine e valorizzando la dignità delle persone anziane.
 Per sostenere questo servizio, l’Auser Territoriale, in collaborazione con il sindacato pensionati della Cgil, offre un corso di formazione per volontari (iscritti e non all’associazione) interessati a partecipare e ad offrire il loro apporto al servizio.
Il corso, della durata di 12 ore suddivise in sei lezioni, inizierà il 3 giugno e si terrà nei circoli Auser di Foggia e San Severo. Gli incontri formativi affronteranno temi fondamentali come la Carta dei Valori e lo Statuto dell’Auser, il ruolo del volontario, la rete dei servizi sociali e sanitari, e le migliori pratiche per sviluppare relazioni di aiuto con gli anziani. Al termine del corso, verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
Questo programma mira a garantire che i volontari siano ben preparati per offrire supporto con sensibilità, rispetto e cortesia, contribuendo a migliorare la qualità della vita degli anziani nella comunità.
Fonte: retegargano.it

Scansano (GR), l’abbraccio solidale di Auser al piccolo Enea
 Sabato 11 maggio, Auser Scansano Odv (GR) Odv, presso il parco comunale della RSA alla presenza della sindaca e del Vice Sindaco, oltre che decine di volontari e associati,  ha voluto festeggiare Enea, bambino di 7 anni, che dopo un lungo ricovero è ritornato finalmente in famiglia ed ha ripreso le attività di scuola e scuola calcio. Nel periodo del suo lungo ricovero Auser Scansano Odv è stata vicino alla famiglia dando un aiuto concreto.
 Il parco comunale della RSA è stato realizzato, su quello che era un terreno incolto, sempre da Auser Scansano Odv nell’ambito di un progetto che ha visto impegnati volontarie e volontari. pertanto è stata anche l’occasione di presentare il parco ufficialmente alla cittadinanza.  Enea, appassionato di calcio e tifoso di Inter, è stato festeggiato con un saluto di bentornato da parte di Auser Scansano e Auser Provinciale, oltre che dalle autorità presenti, oltre che dalle insegnanti e dai suoi compagni di scuola, ed anche dal gruppo della scuola calcio e decine di cittadini residenti.
 Ad Enea sono stati regalati palloni, sciarpe e gadget in nerazzurro, ma la giornata ha visto un momento di particolare importanza con la presenza del gruppo delle ricoverate in RSA, dove nella mattinata i bambini hanno potuto interagire con le anziane presenti e loro accompagnatrici.

Guardia Veneta (RO), la sede Auser nel vecchio mulino
C’era anche Dina Pulido all’inaugurazione del rinnovato centro comunale il mulino in via Roma a Guarda Veneta. Dina, insegnante in pensione è una delle tre sorelle Pulido, figlie del vecchio mugnaio, colei che ha donato l’immobile al comune che, dopo un lungo e travagliato iter burocratico, ha riaperto le porte domenica scorsa. I lavori di ristrutturazione dell’immobile erano quasi terminati nel 2020, poi hanno subito uno stop per la pandemia e per alcuni problemi burocratici.  Domenica, appunto, dopo la benedizione del parroco don Fabio Bolognesi, c’è stato il classico taglio del nastro da parte del sindaco Erminio Colò. Nelle stanze della struttura, ora denominata centro comunale il mulino, troveranno spazio i locali dell’Auser e un punto informativo e ricreativo. In questi giorni, si sta completando il trasloco dalla vecchia sede e si sta attendendo il collaudo dell’ascensore esterno che collega la struttura al piano superiore.
Fonte: Il Gazzettino

Ravenna, premiati gli studenti del concorso fotografico “Terza età ma non troppo”
Si è svolta lo scorso sabato nella sede dell’Istituto Comprensivo “Ricci Muratori” di Ravenna, la premiazione del concorso fotografico “Terza età ma non troppo”, organizzato da Spi-CGIL Ravenna e da Auser Ravenna, e a cui ha aderito appunto la scuola in questione. Il concorso ha ottenuto grande adesione da parte degli studenti (80 partecipanti con 180 foto complessive), e i risultati sono davvero significativi. “Le nostre studentesse ed i nostri studenti sono riusciti a trasmetterci, attraverso le loro fotografie, tutto l’affetto e l’ammirazione verso i loro nonni, nonne o persone anziane a loro vicine, dimostrando inoltre una grande e sincera capacità comunicativa”, ha scritto il dirigente dell’Istituto, professor Paolo Ciuffoli, a margine della premiazione. Dopo la premiazione, la mostra fotografica è stata allestita alla sede della Seconda Circoscrizione in via Berlinguer 11, dove potrà essere visitata fino al 14 giugno con i seguenti orari: dal lunedì l giovedì dalle 9 alle 18, il venerdì dalle 9 alle 13.
Fonte: risveglioduemila.it

Ribera (AG), torna il premio di poesia dedicato a Giuseppe Ganduscio
E’ stata indetta dall’Auser Ribera (AG) la X edizione del Premio Nazionale di Poesia “Giuseppe Ganduscio, una vita per la pace”. L’iniziativa culturale è promossa dall’associazione riberese al fine di far conoscere la figura e l’opera del pacifista Giuseppe Ganduscio, noto anche per essere autore di diversi testi cantati dalla “cantatrice del Sud” Rosa Balistreri. La partecipazione al Premio, suddiviso in due sezioni: a) Poesia in lingua italiana a tema libero; b) Poesia in dialetto siciliano a tema libero, è riservata ai poeti residenti in Italia. Ciascun autore può presentare non più di due poesie per ciascuna sezione.
Per ciascuna sezione è prevista l’assegnazione di un’artistica targa.
Per informazioni: auserribera@libero.it  – 3332037209.

Viterbo, i premi per il concorso dedicato a “La donna rimasta sconosciuta”
A termine del concorso “La donna rimasta sconosciuta” promosso da Auser Viterbo-Viola del pensiero, in collaborazione con Spi-Cgil, Flc-Cgil, Unicoop Tirreno, Arci, Istoreco e comune di Viterbo, il giorno 29 maggio alle 10, presso il foyer del Teatro dell’Unione di Viterbo saranno presentati i lavori prodotti dagli studenti che hanno partecipato e saranno premiati i primi tre classificati. Il concorso di questo anno aveva come argomento una proposta progettuale di valorizzazione del luogo dell’eccidio nazista dell’8 giugno 1944 a Viterbo, dove furono uccise tre persone, delle quali una donna rimasta sconosciuta. Per valorizzazione si intendeva un’idea progettuale per dare il giusto risalto al monumento esistente sito in piazzale Antonio Gramsci o la stesura di testi sintetici e documentati inerenti all’evento e collegamenti ipertestuali. Hanno partecipato tre terze e una quinta dell’Iis Orioli.
La commissione esaminatrice era composta da Lucia Ferrante vicepresidente di Istoreco, Arch. Maria Chiara Libreri, Università di Roma architettura del paesaggio, Arch. Emanuele Aronne assessore alla qualità degli spazi urbani, Dott. Rita Squarcetti presidente Auser Viterbo-Viola del pensiero e Dott. Patrizia Ariemma, responsabile dell’iniziativa.

Vignola (MO), sette alunni disabili al corso di parakarate grazie ad Auser
Proseguirà fino alla fine dell’anno scolastico il nuovo progetto parakarate ideato dalla scuola «paradisi» di Vignola in collaborazione con la Kioshi di Vignola, che vede protagonisti 7 alunni con disabilità. «Il corso – spiega Antonio Guarro presidente della Ki Oshi – è finalizzato all’acquisizione di maggiore sicurezza nell’affrontare situazioni nuove attraverso il miglioramento dell’attenzione, della concentrazione, della coordinazione motoria e dell’interazione corpo-mente». Grazie all’Auser di Vignola i ragazzi arrivano presso la palestra di via Mameli e seguono il corso, sotto l’occhio attento degli istruttori, dei  docenti e degli educatori.
Fonte: Il Resto del Carlino

Siena, borse di studio e medaglie ai giovani volontari dell’Istituto Bandini
L’Auser comunale di Siena ha promosso un bando per borse di studio invitando gli studenti dell’ Istituto superiore Sallustio Bandini a misurarsi su una frase di Edoardo Galeano: «La carità è umiliante perché si esercita in senso verticale e dove capita, la solidarietà è orizzontale e comporta rispetto reciproco». L’Associazione nel 2023, grazie alla approvazione di un progetto da parte del Cesvot, ha incontrato numerose volte i giovani dell’Istituto sensibilizzandoli al rispetto reciproco, alla solidarietà, all’accoglienza, al volontariato. Il risultato è stato che molti di loro hanno iniziato a svolgere attività di volontariato in vari settori. Da qui l’idea delle borse di studio: il 28 maggio alle 11 nell’aula magna dell’Istituto consegna delle borse di studio, i diplomi di merito e i diplomi di partecipazione a tutti i partecipanti.
Fonte: La Nazione

Verbania, “E-state insieme a noi”
Viene presentato all’insegna dello slogan “E-state insieme a noi”  il  ricco programma estivo di proposte che  Università del Ben-Essere Aps con Auser Insieme Verbania mette in campo dal 3 giugno e fino ad ottobre.  “Non ci fermiamo!”  dichiara l’Associazione per l’invecchiamento attivo ribadendo il proprio impegno.    E’ possibile scegliere tra opportunità e corsi consolidati e novità, con  ginnastiche all’aperto dolci, con musica e con attrezzi, acquagym,  nuoto, tai chi chuan,  camminate, passeggiate,  prestito libri, bcce,  yoga senior, burraco,  gustosi aperitivi e momenti conviviali. Il tutto al Parco del Ben-Essere presso il Centro Sociale Rosa Franzi in  corso Cairoli 39 a Intra, con la conduzione di tutor preparati per dare consigli utili sull’attività svolta.
Per ogni informazione ci si può rivolgere in sede alla segreteria lunedi,  martedi e giovedi tra le ore 9.30 e le 11.30, oppure si telefona al numero 353 4273247.
Fonte: verbaniamilleventi.org

Pavia, Sos Liste d’attesa. Federconsumatori e Auser si uniscono all’iniziativa dello Spi Cgil
Lo “sportello” anti liste d’attesa lanciato a febbraio da Spi Cgil si allarga con il supporto dell’Auser provinciale e di Federconsumatori: due realtà che hanno aderito alla campagna Con la salute non si scherza del sindacato pensionati italiani. Si tratta di un servizio gratuito offerto ai cittadini, sempre più in difficoltà nell’accedere a esami e visite entro i tempi previsti dalla ricetta del proprio medico: l’obiettivo è intercettarli contando sull’aiuto delle due associazioni, per rendere più capillare la rete sul territorio. «Essere curati entro i tempi della ricetta è un diritto di tutti, con Auser e Federconsumatori vogliamo raggiungere più persone possibili» spiega Riccardo Panella, segretario provinciale di Spi Cgil. È il primo servizio di questo tipo attivato in provincia, ma esempi simili sono una realtà consolidata da tempo in altri territori di Lombardia, come Lodi o Varese.
Anna Colombo di Auser aggiunge: «abbiamo aderito al progetto per creare una rete provinciale. Noi ci occupiamo di persone fragili, anziane e con disabilità, accompagnandole nelle strutture dove devono fare le terapie. Conosciamo bene i tempi che i pazienti sono costretti ad attendere». Secondo i dati Ats riferiti al primo quadrimestre 2023, le criticità riguardano le visite specialistiche di diversi ambiti e gli esami con grandi macchinari. Il 43 per cento delle risonanze magnetiche fatte nel periodo considerato non è stato eseguito entro i tempi fissati dall’impegnativa B, che prescrive l’esame entro 10 giorni. Le tac (tomografia assiale computerizzata) che sforano la priorità della ricetta sono il 39 per cento. Ma i problemi riguardano anche le visite gastroenterologiche, dermatologiche o diabetologiche.
Fonte: La Provincia Pavese

Cosenza, liste d’attesa: Cgil e Auser hanno promosso un presidio per dar voce al disagio crescente dei cittadini
Il presidio promosso dalla Cgil e dall’Auser per dar voce al disagio dei cittadini si è tenuto davanti al Poliambulatorio di Quattromiglia. La Cgil, insieme ad Auser, si è ritrovata al Cup di Quattromiglia per manifestare il malcontento pubblico. Ed urlare al mondo, non solo politico, la propria rabbia ma non la propria rassegnazione. “Fare una visita in Calabria è diventato impossibile, o meglio: è possibile farla, ma non si dove e quando e se, nel caso di patologie gravi, si  è ancora vivi nel giorno dell’esame medico. Per una Tac, infatti, il tempo di attesa medio è di circa un anno: “è una cosa molto grave perché le liste non solo sono bloccate e troppo lunghe, ma c’è anche un difficile accesso da parte del cittadino ai servizi ed ai centri di prenotazione “- ha detto Elena Hoo, Presidente dell’ Auser di Rende.
Fonte:  Gazzetta del Sud

Un incontro di amicizia e collaborazione: Auser Francavilla Marittima (CS) e Auser Perugia
Il 14 maggio scorso, l’Auser “V. Sassone” di Francavilla Marittima (CS), in visita in Umbria, ha incontrato i rappresentanti dell’Auser di Perugia. L’incontro si è svolto nei suggestivi locali di “Villa Van Marle” a San Marco di Perugia, concessi gratuitamente all’Associazione dal Comune, in riconoscimento dell’importante ruolo svolto dai membri del circolo nel mantenere viva la comunità, coinvolgere i cittadini e promuovere varie iniziative sul territorio. Durante la visita, i partecipanti dell’Auser di Francavilla Marittima sono stati accolti con grande ospitalità e hanno potuto apprezzare la bellezza e l’atmosfera accogliente di Villa Van Marle. La struttura ha fornito uno sfondo perfetto per un incontro che è stato non solo un’opportunità di scambio culturale, ma anche un momento per rafforzare i legami tra i due circoli. Il presidente Lorenzo Calcagno e la vicepresidente Concetta Zecca hanno consegnato una targa ricordo ai rappresentanti del circolo di Perugia, un gesto simbolico che ha sottolineato la stima e l’affetto reciproco tra le due associazioni. La giornata è stata caratterizzata da momenti di condivisione e dialogo, durante i quali sono emersi numerosi spunti per future collaborazioni e scambi culturali.

Avezzano (AQ), ottant’anni fa la furia della guerra, ritrovati i nomi di tutti i civili uccisi grazie al lavoro di ricerca svolto da Auser
È stata la cerimonia della memoria, nel giorno simbolo che ricorda i bombardamenti di Avezzano, ormai ottant’anni fa. Al castello Orsini si è celebrato il ricordo dei caduti. La città perse sotto il fuoco alleato quasi cento persone, dal settembre 1943 al maggio 1944 (il 22 maggio fu il giorno più terribile). L’amministrazione ha voluto rendere omaggio alle 94 vittime attraverso il ricordo di quelle giornate e di chi non sopravvisse. I lavori hanno avuto inizio alle 11, alla presenza degli studenti degli istituti superiori di Avezzano. Sul palco l’assessore Pierluigi Di Stefano, Laura Mancini dell’Auser, Maurizio Mario Attilio dell’Associazione nazionale vittime civili di guerra, il vicepresidente dell’Auser Luigi Vivio e lo storico e scrittore, nonché testimone diretto, Giovanbattista Pitoni (all’epoca aveva appena 21 mesi). L’incontro ha voluto rappresentare il compimento di un percorso di studio e di ricerca che ha visto coinvolti gli studenti del Liceo classico, congiuntamente all’associazione Auser, grazie al quale si è riusciti a svelare i nomi delle vittime. «Grazie a questo dettagliato lavoro, in due anni abbiamo strutturato un percorso collettivo della memoria. Gli studenti, sotto la guida dell’Auser, hanno ridato un volto e una voce a tante identità sommerse o rimaste perdute. Oggi quasi tutte le vittime civili di quei tragici bombardamenti hanno un nome e un cognome», ha spiegato Di Stefano. La cerimonia si è poi concentrata sulle letture di alcune testimonianze, affidate all’interpretazione dell’attore e regista Alberto Santucci . È stata quindi la volta della memoria diretta di Pitoni, che ha ricordato la dura quotidianità dopo il conflitto. Al termine gli studenti dell’Istituto comprensivo Collodi-Marini hanno intonato le note dell’Inno alla gioia, sulle quali sono stati scanditi, uno per uno, i nomi dei caduti.
Fonte: Il Centro

Larciano (PT), “Visite della memoria”: Auser ricorda l’eccidio del Padule di Fucecchio
“Visite della memoria”: questo è titolo che Auser Larciano (PT) e Auser Pistoia hanno dato all’iniziativa che ha visto coinvolti sindaci e autorità. Sono state deposte delle corone di alloro per commemorare i martiri dell’Eccidio del Padule di Fucecchio, strage nazista in cui, nel 1944, persero la vita 174 civili. L’appuntamento è stato dato davanti al monumento ‘Lo stupore’ a Castelmartini. Poi la comitiva si è spostata ai tre cippi dove avvennero le uccisioni. Emozionanti sono state le testimonianze di due donne, Vittoria Tognozzi e Tosca Lepori, che hanno vissuto da bambine quella terribile strage nazista. Sono poi intervenuti Giovanni Leonardo Terreni, storico e figlio dell’artista che ha realizzato il monumento ‘Lo stupore’, Vannino Chiti, presidente dell’Istituto Storico della Resistenza della Toscana e Renato Campinoti, presidente di Auser volontariato Toscano. Il presidente di Auser Larciano Mara Duccetti ha ringraziato tutte le autorità e le persone che hanno partecipato all’evento, contribuendo a rendere questa giornata un momento di riflessione e di commemorazione.
Fonte: La Nazione

Paderno D’Adda (LC), inaugurato un nuovo mezzo elettrico
Nella mattinata di sabato 25 maggio, Auser Filo d’Argento del Meratese ha inaugurato a Paderno D’Adda (LC) il primo mezzo elettrico acquisito in comodato d’uso grazie al patrocinio dei comuni di Paderno d’Adda e Merate, che hanno sostenuto il progetto “Noi con voi” promosso dalla società Global Mobility System, insieme ai numerosi sponsor.
La decisione di proiettare la sezione sul green è sorta su una riflessione dei 140.000 km percorsi lo scorso anno per coprire 8.300 servizi, 2.000 dei quali nella zona C di Milano nella quale è vietato entrare con alcune macchine a benzina e gasolio, oppure è richiesto il pagamento del ticket. Circa 200 persone hanno bisogno di accedere a quest’area per recarsi al Policlinico, da questa necessità è nata la volontà di fornirsi di un secondo veicolo, uno già acquistato dall’associazione, adatto a navigare nella città con esonero dal pagamento del “pedaggio”.
Dopo il taglio del nastro e la benedizione del mezzo, da parte di don Antonio Caldirola, che ha sottolineato il valore inestimabile del gesto di compassione del volontario, gli sponsor sono stati chiamati uno ad uno per ricevere una targa in ricordo del loro contributo nel sostegno di un servizio fondamentale per la comunità.
Fonte: merateonline.it

Granarolo dell’Emilia (BO), raccolta fondi per un’auto elettrica
Un’auto elettrica per risparmiare su manutenzione, carburante e ridurre il gas di scarico. Questo il progetto dell’associazione Auser di Granarolo dell’Emilia (BO) che si occupa di trasporto sociale: accompagnare anziani, disabili, bambini in ospedale o in altri centri di cura e riabilitazione.
Angelo Baruzzi, responsabile dell’associazione, spiega la scelta dell’auto elettrica: “Una motivazione senz’altro ambientale, ma anche economica. Abbiamo a disposizione un impianto fotovoltaico che ci permette una riduzione significativa dei costi lato carburante. Ma vogliamo risparmiare anche sulla manutenzione. Oggi abbiamo due auto: una Panda del 2004 con 180/190mila km e una Punto del 2007 con 220mila chilometri. Entrambe necessitano di manutenzione continua che costa. Vogliamo sostituire almeno una delle due. Non cerchiamo un’auto costosa, ma una piccola utilitaria a una cifra ragionevole”.
La raccolta è già partita e con buoni esiti.
Fonte: vaielettrico.it

Portoferraio (LI), gli orti solidali di Auser insieme alle persone con disabilità
Nuovo appuntamento con la solidarietà per l’Auser Elba Odv,  in una giornata per accogliere agli orti sociali di Albereto a Portoferraio (LI) gli ospiti del Centro di Socializzazione “Casa del Duca”, i loro familiari e gli operatori che sono della cooperativa Giuseppe di Vittorio Di Massa. Un “orto sospeso”, nel quale è possibile trapiantare ortaggi in modo agevole, anche per chi deve agire da una carrozzina. “Un’idea originale – dice Maria Alessandri, che si fa portavoce degli altri operatori di Casa del Duca e delle famiglie- soluzione creata dai soci Auser per consentire la coltivazione anche ai disabili. La giornata si è svolta all’insegna della socializzazione con svago e divertimento. Dopo la messa a dimora di piantine di pomodori nell’orto sospeso c’è stato un momento teatrale e il pranzo offerto dai volontari Auser.
Fonte: elbareport.it
 


Dal Sindacato

Caserta, torna il Premio Jerry Masslo dedicato alle migrazioni
La Flai Cgil annuncia la VI edizione del “Premio Jerry Masslo”, che si svolgerà il 29, 30, 31 maggio prossimi tra Caserta, Villa Literno e Sessa Aurunca. L’edizione 2024 avrà come tema ‘Migrazioni: la fuga ad ostacoli da condizioni di vita indecenti, le ingiustizie ai confini europei e il riscatto dell’integrazione umana e sociale’. Un’occasione per riflettere con esperti del settore, figure istituzionali, amministratori, società civile; il segretario generale della Flai Cgil Giovanni Mininni e quello dell’intera Confederazione Maurizio Landini sugli ostacoli e gli sbarramenti eretti dalla politica continentale che rendono sempre più difficoltose accoglienza, integrazione, convivenza civile. Ma anche l’opportunità di parlare della lotta allo sfruttamento e al caporalato, alla criminalità organizzata, a una corsa al massimo guadagno di imprese che si approfittano delle condizioni di debolezza di chi fugge da guerre, carestie e violenze di ogni genere.
“La memoria di Masslo – spiega Mininni – deve essere una spinta a promuovere una società inclusiva e accogliente. Non è possibile che le migliaia di donne, uomini e bambini che per avere una vita e un futuro migliori bussano alle porte della Fortezza Europa si trovino di fronte altri pericoli dopo i loro viaggi della speranza. Chi ce la fa può finire dietro le sbarre dei centri di detenzione, senza colpa alcuna se non quella di cercare riscatto a una vita di stenti. La politica mostra il suo volto peggiore, la destra al governo ma anche le troppe timidezze di una sinistra che in anni di governo non ha mai abolito la Bossi-Fini e non ha approvato lo ius soli, facendo propaganda sulla pelle dei migranti, giudicati solo come un problema e non come un’opportunità. Eppure la crisi demografica in Italia è un dato acclarato, l’immigrazione è necessaria, a tal punto che i decreti flussi sono largamente insufficienti. Qui si vede tutta l’ipocrisia di questa destra, prigioniera di un’idea razzista. Inutile continuare a girarci intorno: la Bossi-Fini va abolita”.
Fonte: Redattore Sociale


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

Roma, il Forum Terzo Settore incontra i candidati alle elezioni europee
“Partecipare è darsi l’opportunità di migliorare insieme e andare a votare è il passo iniziale che rende possibile tutti i successivi per il miglioramento della società, anche e soprattutto per le nuove e future generazioni. L’astensionismo, purtroppo sempre più diffuso, nega invece questa possibilità”. Così la portavoce del Forum Terzo Settore, Vanessa Pallucchi, a margine dell’evento, che si è svolto stamattina a Roma e che ha visto i candidati alle elezioni europee confrontarsi sui temi e le proposte del Terzo settore contenute nell’appello “Per un’Europa democratica, solidale e sostenibile”. Hanno partecipato al dibattito moderato dal direttore di Vita, Stefano Arduini, Ugo Biggeri (M5S), Daniela Rondinelli (PD), Antonella Sberna (Fratelli d’Italia) Massimiliano Smeriglio (AVS).
“L’Europa di oggi – ha proseguito Pallucchi – vive scenari di crisi inediti, spesso drammatici e anche per questo ha ancora più bisogno di esercizio concreto e diffuso di democrazia. Il Terzo settore, che nasce dall’auto-organizzazione spontanea dei cittadini, vede nella partecipazione la strada principale e ineludibile per far sì che l’Europa riaffermi i suoi valori fondanti e torni a essere un progetto di pace, di democrazia e diritti sociali”.
“Oggi abbiamo riscontrato un interesse positivo, da parte delle varie forze politiche italiane, alle nostre proposte per il nuovo Parlamento europeo: da un’equa e giusta transizione ecologica alla realizzazione di un welfare europeo, dal rafforzamento della cooperazione internazionale alla valorizzazione e al sostegno del Terzo settore, che è un modello di economia sociale replicabile e un unicum in Europa. Ci auguriamo che l’interesse si tramuti in impegno concreto nelle istituzioni europee” conclude la portavoce del Forum Terzo Settore.
L’iniziativa si può rivedere qui

Il libro nero dell’azzardo: a Roma la presentazione del report di Federconsumatori e Cgil
Mercoledì 29 maggio alle ore 10 presso la sede CGIL di Corso d’Italia 25, a Roma, (Sala Santi) sarà presentata la seconda edizione de “Il libro nero dell’azzardo. Mafie, dipendenze, giovani.” Il rapporto, a firma di Federconsumatori e CGIL nazionali, è curato da Federconsumatori Modena, in collaborazione con la Fondazione Isscon. Dopo la presentazione del rapporto da parte del ricercatore Massimiliano Vigarani, si terrà una tavola rotonda, moderata da Toni Mira, giornalista di Avvenire, con la partecipazione di Daniela Barbaresi – Segretaria nazionale CGIL, Michele Carrus – Presidente nazionale Federconsumatori, Marco De Pasquale – Osservatorio parlamentare di Avviso Pubblico, Luciano Gualzetti – Presidente consulta nazionale antiusura Giovanni Paolo II, Don Armando Zappolini – Portavoce della Campagna “Mettiamoci in gioco”.
Il rapporto di CGIL e Federconsumatori esamina in profondità la vertiginosa crescita negli ultimi anni dell’azzardo online in Italia, grazie a dati inediti riferiti al 2023, ottenuti con un accesso agli atti dall’Agenzia Dogane e Monopoli.


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it – www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU