Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 27 numero 6 – 14 febbraio 2024

Scritto da
14 Febbraio 2024

Agenzia settimanale – Anno 27 numero 6– mercoledì 14 febbraio 2024
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

Prorogate per 6 mesi le agevolazioni fiscali al Terzo Settore
E’ stato approvato l’ emendamento bipartisan al decreto Milleproroghe.
Sono prorogate al primo gennaio 2025 le agevolazioni e le semplificazioni fiscali per il Terzo settore, che altrimenti si sarebbero esaurite il primo luglio.
L’emendamento sostenuto da tutti i gruppi parlamentari e’ stato approvato all’unanimità dalle Commissioni Bilancio e Affari costituzionali della Camera, con il parere favorevole di Governo e relatori.

Borgomanero (NO), la preziosa presenza Auser nella comunità, fra ambulatorio solidale e progetto di odontoiatria sociale
L’Auser di Borgomanero ha da poco ricevuto dalla Fondazione Comunità Novarese il titolo di «Benemeriti della solidarietà» per essere riuscita, dal 2018, ad avviare il progetto di odontoiatria sociale diffusa che oggi conta otto professionisti operanti e raggiunge circa 90 persone l’anno. L’Auser, attraverso l’opera di altri volontari, svolge anche un importante servizio di trasporti a favore di persone fragili o pazienti che hanno bisogno negli ospedali di Piemonte e Lombardia. Nel 2023 i mezzi dell’Auser hanno percorso 417.085 chilometri (67.748 in più rispetto al 2022), e i volontari si sono messi a disposizione per 14.072 ore (1.812 in più rispetto al 2022). I servizi sono stati 11.413 contro i 9.858 del 2022.
 Fonte: La Stampa

Inaugurato a Cesena l’Emporio Solidale, Auser fra le associazioni promotrici
A Cesena è stato inaugurato l’Emporio Solidale ‘Il Barco’. Si tratta di un vero e proprio ‘negozio’ che dovrà rappresentare un concreto sostegno alla spesa quotidiana e uno spazio accogliente di incontro e socializzazione. È il frutto di un percorso partecipato avviato dal Comune di Cesena insieme a otto associazioni territoriali (Auser, Croce Rossa Italiana, Adra – Chiesa Avventista, San Vincenzo de Paoli, Mater Caritatis, Campo Emmaus, Centro di Aiuto alla Vita e Arci Solidarietà) che hanno voluto investire le loro risorse, le loro conoscenze e le loro competenze per un obiettivo comune: essere di aiuto alla comunità locale accompagnando le famiglie in difficoltà socio-economica in percorsi di autonomia e rinascita attraverso la fornitura di beni e servizi. L’accesso sarà concesso a seguito dell’erogazione di una tessera con punti necessaria all’acquisizione dei prodotti richiesti. A ciascuna famiglia verrà rilasciata una dotazione di credito in punti che rappresenta il limite massimo spendibile da parte del nucleo familiare in quattro settimane. É possibile fare richiesta per l’accesso al servizio contattando l’associazione. Il servizio, gestito da una decina di volontarie e volontari su turno, sarà aperto alle famiglie destinatarie tre giorni a settimana: lunedì e venerdì dalle 13 alle 16 e mercoledì dalle 11 alle 14. La collocazione all’interno del Mercato Ortofrutticolo è strategica anche in ottica di una futura, imminente, nuova collaborazione che permetterà di rendere disponibili per ‘Il Barco’ anche le eccedenze di frutta e verdura che, in base a specifiche direttive regionali, possono essere reinserite al settore del consumo nell’ambito della lotta alle povertà. Per chiedere informazioni o per diventare volontario: https://www.ilbarco.org/.
Fonte: Il Resto del Carlino

Novate Milanese (MI), targa ricordo nella sede Auser del dott. Iacuone
Nella seduta del consiglio il sindaco Daniela Maldini a nome di tutta la città, ha ricordato il dottor Marcello Iacuone, storico medico novatese di medicina generale. Il ricordo è stato affidato a una targa consegnata nelle mani dei familiari e che attraverso il presidente dell’Auser cittadina è stata poi collocata nei locali della sede dell’associazione in via Repubblica 15, luogo in cui il dottor Iacuone svolgeva l’attività vaccinale ai pazienti di Novate, anche durante la pandemia. «La targa in memoria del medico, oltre a essere la concretizzazione di un ricordo, lega la sua figura a una delle realtà associazionistiche cittadine che tanto si è spesa in supporto ai novatesi prima, durante e dopo la pandemia, attraverso un’attività di volontariato».
Fonte: Il Giorno

Panettone d’oro all’Auser di Novate Milanese (MI), la premiazione della “civica virtù” da parte del Comune di Milano
Auser Novate ha ricevuto il Panettone d’oro. La premiazione della civica virtù da parte del Comune di Milano e altre istituzioni. Il riconoscimento è destinato a chi, con un comportamento costante nel tempo, abbia manifestato una concreta rispondenza ai principi del vivere civico. Solidarietà, attenzione al territorio e all’ambiente, rispetto reciproco, tutela dei più deboli ed emarginati, rispetto della cultura e della tradizione civica e difesa dei diritti dei cittadini sono alcune delle virtù civiche che possono rendere meritevoli le persone del premio. Tra i vincitori di quest’anno anche l’associazione Auser Novate, presieduta da Giuseppe Plumari, accompagnata dalla storica segretaria Marisa. «È stato un onore per l’amministrazione comunale accompagnare Auser a questa premiazione. È un premio meritato che valorizza l’impegno dell’associazione per promuovere la cittadinanza attiva dei novatesi. Grazie ai numerosi volontari che offrono un sostegno a tanti novatesi che sono in difficoltà con il trasporto verso gli ospedali. La motivazione del premio sottolinea anche la disponibilità al servizio e alla collaborazione con l’Amministrazione e le altre associazioni del territorio, una rete che è stata essenziale anche durante il periodo emergenziale della pandemia», spiega l’assessore ai servizi sociali Patrizia Banfi, presente alla cerimonia.
Fonte: Il Giorno

Empoli (FI): «Ciak, teatro, azione». Anziani che si scoprono attori, poi si siedono al tornio e lavorano l’argilla
Dalla chitarra alla tombola, dalla ginnastica al corso di sartoria, nonni vogliosi di mettersi in gioco: perché non è mai troppo tardi per imparare. Tra le iniziative più partecipate di quest’anno promosse dall’Auser di Empoli ci sono i laboratori di sartoria e ceramica per persone fragili. «Le anziane che hanno lavorato una vita in confezione condividono il loro saper fare – spiega Nicola Tani, presidente Auser Empoli – Stessa cosa fa chi ha dimestichezza con la terracotta. La priorità di queste iniziative, molto apprezzate, non è imparare ma socializzare, stare insieme». Auser Empoli ha chiuso il 2023 con 410 soci iscritti. Tra le Auser più attive c’è l’associazione di Montelupo Fiorentino, che promuove da sempre l’incontro tra generazioni. Lo fa con il progetto degli orti sociali, che si rinnova quest’anno (sei gli orti ancora a disposizione), un’iniziativa per rinnovare una tradizione antica ma sempre attuale. E lo fa con la Finestra di Jacopo, sportello solidale di scambio giochi e materiale scolastico per i bambini bisognosi. Sono sei anche i nonni volontari di Auser Verde Agento Empoli impegnati nel progetto cimiteri. «Offriamo un servizio di accoglienza e presidio, contro gli atti vandalici, nei cimiteri di Santa Maria, Sant’Andrea e Cortenuova – racconta il presidente Donato Petrizzo – Diamo assistenza alle persone che hanno bisogno per raggiungere le tombe, salire le scale o prendere l’ascensore. Il progetto, in collaborazione con il Comune, durerà fino a marzo 2026». Altro appuntamento da segnare in agenda è sabato 23 marzo con la festa del volontariato Auser dell’Empolese Valdelsa. Come anticipa la presidente territoriale Daniela Tinghi, in piazza Farinata degli Uberti ci sarà un momento conviviale, di incontro con i cittadini, dedicato anche alla consegna degli attestati e alle premiazioni delle 12 associazioni affiliate.
Fonte: La Nazione

Lamezia Terme (CZ): “Come sta la tua memoria?”
Sabato 24 febbraio a Lamezia e il 16 marzo a Girifalco, le prime due giornate del progetto “Come sta la tua memoria? Prevenzione e Screening”, un progetto dell’Associazione per la Ricerca Neurogenetica, di respiro regionale ma che prende in considerazione in questa prima fase il territorio della Provincia di Catanzaro.
L’iniziativa prevede attività di screening e prevenzione nei territori, con l’obiettivo di raggiungere almeno 400 persone over 60 disponibili a sottoporsi allo screening ed essere, se necessario, indirizzate a cosa fare successivamente. Il valore aggiunto di questo progetto sarà la sinergia con i comuni interessati ed i loro servizi alla persona, la collaborazione di almeno 15 enti del Terzo Settore coinvolti, di cui un ruolo determinante sarà svolto dai circoli Auser provinciali che sono partner del progetto.
I comuni disponibili a gestire il lavoro e già individuati in questo progetto pilota che durerà all’incirca 10 mesi sono: Lamezia Terme, Maida, Feroleto, San Pietro a Maida, Soveria Mannelli, Catanzaro, Girifalco, Albi, Sant’Andrea sullo Jonio, Sersale e Guardavalle.
Fonte: lametino.it

Jesi (AN), alla scoperta di un modo diverso di viaggiare
“Strade culture relazioni. Alla scoperta delle Marche e di un modo diverso di viaggiare inclusivo e partecipato” è il titolo dell’evento conclusivo  finale della  sperimentazione di Turismo sociale Partecipato di Auser Marche all’interno del progetto di rete regionale Welfare Cult. “Racconteremo insieme ai nostri  facilitatori  questa bella esperienza che, speriamo, diventerà un’attività consolidata in tutti i nostri circoli sui gemellaggi Auser” sottolinea il presidente regionale Marcucci. L’iniziativa si terrà a Jesi a Palazzo Bisaccioni il prossimo 23 febbraio.  Il Convegno avrà inizio alle ore 15,45 con i saluti istituzionali del sindaco di Jesi Lorenzo Fiordelmondo, Immacolata De Simone dirigente della Regione Marche, Luigi Biagetti presidente Acli Marche associazione capofila del progetto, Antonio Marcucci presidente Auser Marche. Seguirà l’intervento di Manuela Carloni responsabile progetti Auser Marche con i facilitatori dei gruppi di viaggio; Fabrizio Da Crema coordinatore nazionale di Auser Cultura interverrà sul tema “apprendimento on the road”; Daniele Lucantoni IRCCS INRca parlerà sulle novità contenute nella legge delega 33/2023. Concluderà i lavori il presidente nazionale Auser Domenico Pantaleo.

Diritto alla Salute in Molise? Incontro pubblico a Venafro (IS)
Si terrà a Venafro, in provincia di Isernia, il prossimo 23 febbraio un confronto sulla Sanità pubblica e sul diritto alla Salute. L’evento è stato organizzato dall’Auser Venafro in collaborazione con l’Associazione Dioghenes APS e l’Associazione Il Girasole Onlus. La cittadinanza è invitata a partecipare attivamente. Prevista anche la diretta streaming. A Venafro, grazie all’impegno dell’Auser – sezione locale (presieduta da Leopoldo Di Filippo) -, in collaborazione con Dioghenes APS e con l’Associazione Il Girasole Onlus, il prossimo 23 febbraio – dalle ore 17:30 – si svolgerà l’incontro pubblico con la partecipazione dell’attuale assessore alla sanità della Regione Molise Michele Iorio (già presidente della Regione) e dell’ex primario del pronto soccorso di Isernia, Lucio Pastore. La tematica  ha assunto un’importanza fondamentale: molti servizi pubblici sono stati eliminati e diversi ospedali molisani rischiano la chiusura. Le richieste della cittadinanza, che diverse volte è scesa in piazza, non sono state ascoltate.
Fonte: wordnews.it

I 25 anni di Auser Pinarolo Po (PV) che cerca nuovi volontari e si rivolge ai giovani
L’Auser “Il Quadrifoglio” di Pinarolo Po ha compiuto 25 anni di attività. Per questo importante traguardo, l’amministrazione comunale e i volontari hanno deciso di organizzare tre momenti: dopo la tombolata dell’Epifania, nei giorni scorsi si è svolto il pranzo sociale e la lotteria, con in palio un dipinto dell’artista Luciana Manelli, mentre a giugno ci sarà una festa popolare. «Con questi eventi vogliamo ringraziare tutte le persone che hanno fondato l’Auser a Pinarolo, chi negli anni si è aggiunto per portare avanti questo importante servizio per la collettività – commenta il sindaco Giuseppe Villani – L’attività dell’Auser non è solo quella, pur importante, di accompagnare gli anziani nelle strutture sanitarie per visite ed esami, ma negli anni è stata potenziata e sviluppata con supporto per la compilazione di pratiche burocratiche e attivazione di sportelli psicologici e di ascolto. L’Auser e le altre associazioni del paese fungono da raccordo tra la società civile e le istituzioni e hanno un ruolo importante di aiuto alla popolazione, soprattutto fragile, e di sostegno all’amministrazione comunale, perché senza di loro non riusciremmo a portare avanti molti servizi. La persona al centro, valorizzazione degli anziani nell’attività comunale e un grande impegno per i diritti». Durante il pranzo è stato lanciato un appello per la ricerca di nuovi volontari, che vadano ad affiancare la decina di persone (tra autisti e altro personale) impegnati quotidianamente all’Auser: «Vogliamo coinvolgere i giovani, in modo da sviluppare ulteriori iniziative anche per le loro fasce di età, a partire dal supporto alla scuola».
Fonte: La Provincia Pavese

Nuova sede per Auser Crotone
Il circolo Auser Volontariato Crotone, dopo trent’anni, ha lasciato la sua vecchia sede di Via Saffo e si è trasferito in Via Degli Enotri, nel mezzo del quartiere operaio, abitato principalmente dagli ex lavoratori di Pertusola e Enichem.La scelta è stata fatta con la convinzione che la vicinanza a questo mondo, non solo porterà nuovi associati, ma darà ai dirigenti e ai volontari più motivazioni a migliorare e rinnovare il loro impegno. Pertanto, il nuovo anno sociale annuncia molte novità. Alle attività tradizionali, culturali e formative, articolate in corsi e laboratori, avendo a disposizione, antistante la nuova sede, un grande spazio verde, finora non curato, è stato inserito un corso di giardinaggio, che certamente contribuirà a rendere verde e fiorito tutto il quartiere, convinti che il verde non dà solo decoro urbano, ma migliora la vita delle persone.
L’inaugurazione della nuova sede si è svolta nei giorni scorsi  in occasione della ripresa delle attività culturali alla presenza di numerosi soci e cittadini. Oltre a tutti i dirigenti del circolo Auser Volontariato Crotone e quelli del circolo Auser Filo d’Argento – Soccorso d’Argento, erano presenti Bruno Tassone, Presidente Auser Regionale Calabria, Luigia Clerici, Presidente Territoriale Crotone, Rossella Napolano, Segreteria regionale Spi-Cgil, Enzo Scalese, Segretario generale Cgil Area Vasta CZ-KR-VV

Dosolo (MN), a caccia di ricordi
Comune di Dosolo (MN) e  Auser lanciano il progetto “Ricordi. Seconda edizione”. Le volontarie Marina e Maria Rosa sono a disposizione dei cittadini per raccogliere memorie, racconti e fotografie degli anni ’40-’80: la vita di una volta, le case, le vie, le attività, i lavori, la quotidianità. C’è tempo sino al 30 aprile; il materiale costituirà una pubblicazione. Le persone interessate possono segnalarlo alle referenti oppure in biblioteca.
Per informazioni:  349 4369622 –  349 1272212

Voghera (PV), alla scoperta del jazz con la musica del Sandro Gibellini Trio
 Auser Voghera mette a segno un nuovo punto organizzando, con il patrocinio del Comune, una serata jazz con il Sandro Gibellini Trio, per giovedì 15 febbraio, ore 21.30, al Cinema Teatro Arlecchino. Musicista di altissimo livello – e certamente uno tra i migliori chitarristi jazz italiani – Sandro Gibellini ha calcato i palchi di mezzo mondo e collaborato con il meglio del jazz internazionale, nonostante fosse elemento fisso dell’orchestra della Rai dal 1984 al 1999.
Si presenta nuovamente a Voghera, ospite dell’Auser Voghera, con un progetto molto interessante che ha già portato in numerose città italiane: “Cannonballmania”. La musica del trio, composto, oltre che da Gibellini alla chitarra, dal giovane pianista bergamasco Andrea Candeloro all’organo Hammond e da Valerio Abeni alla batteria, nome già noto ai più per aver accompagnato con il suo suono incisivo un gran numero di artisti, è un bel tributo a Julian “Cannonball” Adderley, uno dei più grandi sassofonisti di tutti i tempi.
Fonte: oltrepolombardo.com

Roverbella (MN): “For Over Young”, il laboratorio teatrale per ultra sessantenni
Al centro Auser di Roverbella (MN) è partito il laboratorio di For Over Young, progetto teatrale per ultra sessantenni. Le azioni consistono in un laboratorio stabile nello spazio Home di Teatro Magro (via Brescia 2) e alcuni laboratori propedeutici a cadenza mensile nei centri Auser di Roverbella, Porto Mantovano  e Marmirolo. Scopo dei laboratori è lavorare sulla persona con esercizi teatrali, sulle proprie abilità ma anche sui propri limiti per superarli attraverso tecniche teatrali, concentrazione, memoria, voce e autostima. Il progetto è stato realizzato grazie a un finanziamento della Fondazione Comunità Mantovana.
Per informazioni: 351-9178336

Numeri record per Auser Mulazzano (LO), 9mila ore a servizio degli altri
Ancora numeri da record per il 2023 della consulta Auser di Mulazzano, i cui volontari l’anno scorso hanno dedicato oltre 9mila ore al servizio del prossimo. È questo il bilancio dell’attività svolta dall’associazione guidata dal presidente Mario Dovera, che si conferma un punto di riferimento per la realtà locale da molteplici punti di vista. L’anno scorso sono state in tutto 1.227 le prenotazioni ai servizi di carattere socio-sanitario gestiti dai volontari della consulta Auser, che giocano un ruolo di primo piano soprattutto nel centro prelievi attivo a Mulazzano. Il tutto completato dai 357 trasporti dei pazienti negli ospedali del territorio e dai 912 viaggi con il pulmino per consegnare a domicilio gli esiti degli esami e il libretto con la scheda del dosaggio a cui devono sottoporsi gli interessati. Per quanto riguarda l’ambito dei servizi sociali, l’anno scorso è stato pari ad oltre 7.500 ore l’impegno dei 43 volontari dell’associazione presente nella realtà mulazzanese. «Sia nel capoluogo di Mulazzano sia nelle frazioni, portiamo poi i pranzi a domicilio ai 19 anziani soli e impossibilitati a lasciare le proprie abitazioni – afferma il presidente Dovera presentando le svariate attività della consulta -. Senza dimenticare il trasporto degli over 65 al mercato del venerdì mattina e l’accompagnamento dei bambini alle scuole del paese, servizi che ancora una volta vedono la nostra associazione in prima fila». Il tutto completato dalle abituali camminate del sabato mattina alla scoperta delle cascine del territorio, che vedono sempre la presenza di decine di partecipanti.
Fonte: Il Cittadino di Lodi

Fiorenzuola (PC), ginnastica per la mente
Auser Fiorenzuola (PC) organizza in collaborazione con Assomensana, associazione per lo sviluppo e il potenziamento delle abilità mentali, e Lega Italiana per la lotta contro i tumori di Piacenza, un’iniziativa dal titolo “Emozioni in movimento”. L’appuntamento è all’ex magazzino Gelmetti in via Filzi il 16 ed il 23 di febbraio alle 17,30. Gli incontri sono tenuti da una dottoressa che da anni lavora in collaborazione con Assomensana per individuare strategie per prevenire l’invecchiamento mentale e sviluppare le funzioni cognitive a tutte le età: Nicoletta Porcu, psicologa-neuropsicologa, brain trainer per Assomensana e psicoterapeuta cognitivo-costruttivista. Il primo incontro, il 16 febbraio, verterà su “Allenare la mente e viaggiare tra le sensazioni”; il secondo, in programma il 23, avrà come tema “Allenare la mente per una comunicazione più consapevole”.
Fonte: La Libertà

Belluno: la storia di Elena Lucrezia Cornaro Piscopio, prima donna laureata al mondo
A Padova nel cortile della Bo, la seconda più antica Università d’Italia, c’è la statua di donna. Una targa ne svela l’identità: “Elena Lucrezia Cornaro Piscopia – prima donna laureata al mondo”. Era il 25 giugno 1678 quando le venne consegnato il Libro di Laurea in Filosofia. Avrebbe voluto laurearsi in Teologia ma non le venne concessa perché riservata solo agli uomini e già al tempo una donna laureata costituiva di per sé una eccezione straordinaria. Il libro di Benedetta de Mari “La mia Elena Lucrezia – Ultimo monologo di una felice memoria”, presentato all’Auser “Al Cortivo” di Bes di Belluno, contribuisce a rendere giustizia ad una figura anticipatrice dei tempi e, forse per questo, dimenticata per trecento anni. Una donna intelligentissima che, godendo anche di frequentazioni istruite nella biblioteca di Palazzo Corner, fece degli studi la sua esclusiva passione. Ma anche una donna volitiva, nata illegittima a Venezia il 5 giugno 1646 e riconosciuta dopo vent’anni assieme ai fratelli dal pare Giovanni Battista Corner Piscopio procurator de supra de San Marc.  La statua presente al Bo la raffigura con mantello d’Ermellino, sotto il quale in tutta la sua vita indossò lo Scapolare  e un grande crocifisso al petto, giovanissima aveva deciso di prendere i voti come monaca oblata. Elena Lucrezia Cornaro Piscopia morì a soli 38 anni, ed è sepolta a Padova nella Basilica di Santa Giustina.

Polcenigo (PN), diecimila chilometri di solidarietà Auser
Il Comune di Polcenigo ha rinnovato la convenzione con l’Auser territoriale per il progetto “Servizio di accompagnamento” fino a fine anno. Il servizio  per gli anziani e disabili a Polcenigo è un valore aggiunto che aiuta in caso di visite mediche e le necessità quotidiane. Il sindaco Antonio Del Fiol ha sottolineato l’impegno dei volontari Auser di Polcenigo, coordinati da Michela Pusiol: 21 iscritti sempre in prima linea. «È molto apprezzato anche il servizio di accoglienza dei bambini nella scuola materna – spiega il primo cittadino –. In un anno i volontari hanno percorso oltre 10 mila chilometri per gli accompagnamenti e hanno dedicato ai servizi 120 giorni con 240 interventi realizzati.»
 Fonte: Messaggero Veneto
 


Anziani e dintorni

Il Forum Terzo Settore sul decreto anziani “da migliorare, chiediamo confronto”
“La riforma dell’assistenza agli anziani e alle persone non autosufficienti, riguardando complessivamente ben 10 milioni di italiani, rappresenta un passo fondamentale nella direzione di un welfare di qualità e maggiormente inclusivo. Dopo aver salutato con favore la legge delega varata lo scorso anno, e alla luce del decreto attuativo recentemente approvato dal Consiglio dei Ministri, il Forum Terzo Settore ritiene necessario che si dia spazio alla massima condivisione con tutte le istituzioni coinvolte, comprese le Regioni, e con il Terzo settore, affinchè la riforma abbia un significativo impatto sulla vita materiale delle persone e delle famiglie a cui è indirizzata, e sia effettivamente all’altezza del progetto originario. Auspichiamo quindi quanto prima un confronto con il Parlamento, il Governo e i ministeri competenti”. Così Vanessa Pallucchi, portavoce del Forum Terzo Settore. “Il testo del decreto che stiamo attentamente esaminando – prosegue – contiene infatti elementi sicuramente positivi ma, anche in considerazione delle risorse non adeguate attualmente previste, non sembra avere la portata attesa per anziani, non autosufficienti e loro familiari. Pensiamo, in particolare, alla necessità di realizzare l’integrazione sociosanitaria e di dare maggiore e diverso respiro alla nuova prestazione universale, per evitare che si limiti a raggiungere solo una ristrettissima platea di beneficiari. Su questi e altri fronti, il Forum Terzo Settore offrirà volentieri il proprio contributo in termini di visione, competenza ed esperienza sui territori” conclude Pallucchi.
 


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

Nuovo bando per il volontariato al Sud
La Fondazione CON IL SUD, in collaborazione con la Consulta delle Fondazioni di origine bancaria del Sud e Isole, promuove la nuova edizione del Bando dedicato al volontariato, rivolto a organizzazioni del terzo settore – in particolare odv e aps – di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia che non hanno mai ricevuto un contributo in qualità di capofila, che potranno elaborare, in rete con altri enti, proposte di evidente utilità sociale ed effetti duraturi sulle comunità territoriali attraverso la mobilitazione dei cittadini, soprattutto dei più giovani.
L’iniziativa mette a disposizione 3 milioni di euro e scade il 9 maggio. Le richieste di sostegno dovranno essere presentate online, attraverso la piattaforma Chàiros accessibile dal sito www.fondazioneconilsud.it.
Il bando ha l’obiettivo di sostenere interventi di volontariato sperimentale a carattere multidimensionale, finalizzati a rispondere a sfide sociali e a creare spazi di partecipazione, mobilitando nuovi volontari e aumentando il senso di comunità e protagonismo attivo dei giovani. Sarà importante prevedere il loro coinvolgimento in azioni che siano in grado di produrre un cambiamento concreto e visibile e di generare un impatto immediato per la comunità.
Le organizzazioni potranno presentare proposte che rendano meno rigidi i meccanismi di gestione interna del volontariato, in coerenza con le esigenze mutevoli dei volontari stessi, trovando meccanismi di coinvolgimento più flessibili, che siano in grado di rendere l’impegno volontario compatibile con altri aspetti rilevanti della vita quotidiana e con disponibilità, talvolta più intermittenti e saltuarie, ma non per questo meno preziose e significative.
Per informazioni: fondazioneconilsud.it

Al via la nuova edizione di La Trappola dell’Azzardo
È stata presentata in conferenza stampa a Milano la nuova edizione de “La Trappola dell’Azzardo”, il progetto di Avviso Pubblico e BPER Banca volto a prevenire la dipendenza da gioco d’azzardo patologico tra i giovani e non solo.
Obiettivo del progetto, anche per quest’anno, è quello di aumentare la consapevolezza dei rischi e dei pericoli che ruotano intorno al mondo del gioco d’azzardo, cercando di coinvolgere e sensibilizzare il maggior numero di persone, con particolare attenzione al mondo giovanile. Novità di questa nuova edizione è invece il coinvolgimento diretto di alcuni ordini professionali. Gli incontri pomeridiani saranno infatti inseriti nei percorsi formativi per il riconoscimento dei crediti individuali, a partire dall’Ordine dei giornalisti, degli assistenti sociali, degli avvocati e degli psicologi.
Quattro le tappe previste per il 2024: si inizierà il 16 febbraio a Bari, per poi proseguire a Verona il 27 marzo, per poi arrivare l’11 aprile a Milano per la terza tappa e chiudere a maggio con la tappa di Firenze.
Fonte: Redattore Sociale


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it – www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi

MENU