Area riservata

Agenzia di informazione Auser – Anno 27 numero 7 – 21 febbraio 2024

Scritto da
21 Febbraio 2024

Agenzia settimanale – Anno 27 numero 7– mercoledì 21 febbraio 2024
Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale.
Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


Auserinforma

Auser aderisce alla giornata di mobilitazione del 24 febbraio per il cessate il fuoco in Ucraina e Palestina
La rete Auser nazionale aderisce e sostiene la giornata di mobilitazione del 24 febbraio 2024 nelle città italiane per il cessate il fuoco in Palestina e Ucraina.
Occorre fermare la criminale follia di tutte le guerre, la corsa al riarmo, la distruzione del pianeta costruendo un percorso di pace. Il numero dei conflitti è il più alto dalle guerre mondiali e risponde a logiche di potere e di dominio le cui vittime principali sono sempre le popolazioni civili e chi viene mandato a combattere. Le guerre calpestano i diritti umani, civili e sociali e inquinano le nostre esistenze. Non possono essere definiti democratici quegli Stati che utilizzano le guerre per allargare la loro influenza geopolitica. Non ci può essere retorica e ipocrisia nel descrivere la verità con la logica che bisogna sempre schierarsi con i più forti. Il rispetto delle convenzioni e del diritto internazionale deve essere garantito in ogni parte del mondo. Questi principi valgono per l’aggressione della Russia all’ Ucraina, per la strage di Hamas come per il popolo palestinese.
Condividendo l’appello per la giornata di mobilitazione del 24 febbraio, la rete Auser sarà insieme ai tanti movimenti, reti, associazioni e sindacati nelle piazze per ribadire il no alle guerre e no al riarmo per costruire un mondo più giusto per tutti chiedendo alle istituzioni europee e italiane di non fare prevalere i meschini interessi economici sull’ aspirazione dei cittadini alla pace.
Leggi l’appello

Save the date – 21 marzo Roma Città Libera: XXIX Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie
La Giornata Nazionale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie giunge alla sua ventinovesima edizione: un periodo lungo che ha reso protagonista una vasta rete di associazioni, scuole, realtà sociali, enti locali, in un percorso di continuo cambiamento dei nostri territori, nel segno del noi, nel segno di Libera. La Giornata è riconosciuta ufficialmente dallo Stato, attraverso la legge n. 20 dell’8 marzo 2017.
Il 21 marzo è Memoria, memoria di tutte le vittime innocenti delle mafie. Persone, rese vittime dalla violenza mafiosa, che rappresentano storie, scelte e impegno. Lo stesso impegno che viene portato avanti dalle centinaia di familiari che camminano con Libera e che ne costituiscono il nucleo più profondo ed essenziale, nella continua ricerca di verità e giustizia.
Il programma prevede ore 9.00 ritrovo in zona Esquilino;  ore 9,30 partenza corteo con arrivo al Circo Massimo; dalle 14,30 alle 17.00 seminari di approfondimento.
Auser come ogni anno aderisce e partecipa all’iniziativa.
Per info: www.libera.it

Nasce a Caserta il comitato “Rigenera Campania, territorio, clima”
Un percorso collettivo che converga in una proposta di legge regionale che avrà come temi: stop al consumo di suolo e ad una nuova e possibile strategia per le città, dall’agricoltura all’allevamento ed al cibo sostenibile, acqua pubblica, fonti rinnovabili di energia, riqualificazione urbana e contrasto ai cambiamenti climatici. È l’obiettivo di Rigenera, la campagna promossa da Infiniti Mondi che vuole essere un mezzo per giungere a una svolta regionale in tema ambientale. E in tale ottica nasce a Caserta il comitato “Rigenera Campania, territorio, clima”, su iniziativa dell’associazione Piazze del Sapere. Al comitato promotore hanno aderito “Le Piazze del Sapere”, Italia Nostra, Agenda 21 per Carditello, Spi Caserta, Fillea Caserta, Federconsumatori Caserta, Auser Casagiove, La Ginestra, Caserta Decide, Sinistra Italiana, Frammenti Rivista, Lipu, Legambiente, Arci, Wwf, Cai, Fai Caserta. Presso le sedi Auser è anche possibile sottoscrivere la petizione
Fonte: Il Mattino

Dosolo (MN), il laboratorio di attività motorie che unisce le generazioni
Un corso di ginnastica dolce parte lunedì 19 febbraio all’oratorio di Villastrada. L’iniziativa rientra in “Giù la maschera”, una più ampia progettazione che ha unito le forze di diversi soggetti del territorio (Azienda speciale consortile Oglio-Po, Comuni di Viadana, Dosolo e Pomponesco, associazioni di volontariato) e gode di un finanziamento erogato dalla Fondazione Comunità Mantovana. Il corso in partenza ambisce a diventare non solo un’opportunità di cura del benessere fisico per i partecipanti, ma anche un vero e proprio laboratorio motorio intergenerazionale, capace di far nascere relazioni e avvicinare i cittadini a esperienze nuove: l’obiettivo complessivo di “Giù la maschera” è infatti la promozione della coesione sociale. Una prima azione era consistita nell’organizzazione di laboratori ludici negli oratori. Le lezioni di ginnastica dolce si terranno al lunedì e giovedì alle 15. Iscrizioni allo 0375 89701.
Fonte: Gazzetta di Mantova

Foggia: “Memoria, coesione, futuro”
La memoria non è statica e non riguarda soltanto il passato. Ricordare aiuta a vivere meglio nel presente, soprattutto quando a farlo sono le persone anziane, e quando queste “ricordano insieme”, contribuendo così alla tutela e alla valorizzazione della memoria collettiva, messa a rischio dalla globalizzazione e azionando preziosi meccanismi di scambio intergenerazionale.
È questo l’obiettivo del progetto “Memoria coesione futuro”: valorizzare la memoria come strumento di welfare culturale, che favorisce l’inclusione sociale degli anziani, contrasta la solitudine, contribuisce al loro benessere psichico, promuove incontri e scambi con le generazioni più giovani. Promosso dall’Auser Territoriale di Foggia in collaborazione con il sindacato dei pensionati Spi Cgil di Foggia e il Circolo Auser di Vico del Gargano, il progetto è sostenuto dalla Regione Puglia, che lo ha finanziato nell’ambito di Puglia Capitale Sociale.
I laboratori sono stati avviati o sono in corso di implementazione a Foggia, San Severo, Cerignola, San Nicandro Garganico, San Marco in Lamis, Castelluccio dei Sauri, Castelnuovo della Daunia, Mattinata, Poggio Imperiale. Sono previsti anche incontri nelle scuole, iniziative di formazione rivolte ai giovani che vogliano diventare “volontari della memoria” (azioni svolte in collaborazione con Flc Cgil), interventi di telefonia sociale e attività di book crossing, con la raccolta di libri usati per scongiurare che finiscano al macero, e la loro distribuzione gratuita. Collaborano alle attività progettuali, il Circolo Auser di Foggia, che promuoverà diversi eventi culturali e coordinerà gli interventi di telefonia sociale e di book crossing, la Lega Spi di Foggia e Foggia Cep, i Circoli e le Leghe Spi degli altri comuni sedi dei laboratori. La conclusione delle attività progettuali è prevista per l’estate prossima, con il Festival della cultura popolare che si svolgerà a Vico del Gargano.
Fonte: Foggia Today

Montepulciano (SI), riapre il laboratorio di pittura per ragazzi autistici presso l’Auser di Sant’Albino
L’Associazione Autismo Siena Piccolo Principe Aps,  ha annunciato la riapertura del laboratorio di pittura presso l’Auser di Sant’Albino di Montepulciano. La ripresa delle attività artistiche nella sede Auser di Sant’Albino di Montepulciano vanta anche un aspetto strategico-geografico perché permette a tutto il bacino del sud senese di fruire del laboratorio accorciando considerevolmente le distanze rispetto alla sede principale e favorendo così le famiglie. Proprio dal laboratorio di pittura di Siena e – dall’anno scorso – anche da quello di Auser Sant’Albino di Montepulciano sono state selezionate le opere che da alcune edizioni danno vita al progetto espositivo ‘Artisti in blu”.
I laboratori di pittura permettono alle persone autistiche di esprimere i propri talenti e le proprie attitudini come chiunque altro. Altresì permettono ai “chiunque altro” di scoprire l’immensa creatività e la visione che i ragazzi “narrano” attraverso i loro disegni. Un dialogo misterioso, affascinante e di efficace supporto. Il presidente dell’Auser di Sant’Albino Giordano Cioli dichiara: “orgogliosi di questa nuova esperienza, auspichiamo che la collaborazione con l’Associazione Autismo Siena Piccolo Principe Aps, continui nel tempo. Due associazioni, quella dell’Auser Sant’Albino e del Piccolo Principe, da sempre vicine nell’aiuto dei soggetti fragili. Il laboratorio di pittura è qualcosa di magico per i ragazzi, dove il colore scuro penetra abbondante tra quelli tenui e basta un vetrino per far sognare la fantasia dell’autore e di chi ammira la sua opera. I colori scuri aiutano i familiari e noi tutti a comprendere meglio un linguaggio difficile da capire.
Fonte: centritalianews.it

Busto Arsizio (VA), si presenta il progetto Esserci to care
Il comune di  Busto Arsizio ha concesso il patrocinio all’Associazione Auser Insieme Busto Arsizio per la realizzazione dell’evento “FantastiCare” nell’ambito del progetto “Esserci-to care” organizzato da una rete di associazioni cittadine (Auser Insieme, Anteas, Assieme a Francesco, Aspi Varese con ABICI e Punto Croce) con lo scopo di stimolare, supportare e favorire la “cura” a partire dalla consapevolezza della sua importanza fino alla sperimentazione delle sue pratiche. L’evento si terrà alla sala Pro Busto il 25 febbraio dalle ore 16 alle 18:30 e comprenderà la presentazione del progetto “Esserci-to care” e le sue finalità.
Fonte: rete55.it

R.C.B di Forlì devolve 1500 euro in beneficenza ad Auser Rocca San Casciano
In occasione delle ultime festività, la raccolta di fondi lanciata dall’azienda R.C.B di Forlì – cui hanno partecipato anche diversi membri delle forze dell’ordine del territorio dei (Carabinieri, Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Polizia Municipale) – è stata destinata a favore del Centro Operativo Auser ODV di Rocca San Casciano, e ha fruttato 1500 euro. I Volontari Auser, coordinati dal responsabile del Centro Operativo, Francesco Cavallo, accompagnano quotidianamente gli anziani di Rocca San Casciano, Dovadola e Castrocaro Terme-Terra del Sole che non hanno altre possibilità per muoversi in autonomia a raggiungere presidi socio-sanitari per visite, terapie, diagnostica e per altre esigenze della vita quotidiana.
“Ringraziamo di cuore R.C.B. per la scelta di destinare i fondi ad Auser, e tutti coloro che hanno devoluto per la generosità dimostrata – sottolinea Maria Luisa Bargossi, presidente di Auser Forlì -. La somma devolutaci da R.C.B. sarà completamente utilizzata da Auser per realizzare la propria mission: dare agli anziani il diritto di invecchiare in casa propria, di contrastare la solitudine e l’isolamento e di facilitare l’accesso ai servizi sanitari e assistenziali”.

 
Gallio (VC), apre lo sportello contro la ludopatia

Lottare assieme contro la dipendenza dal gioco d’azzardo. È il patto firmato tra il Comune di Gallio e l’Ulss 7 Pedemontana che prevede dal 23 febbraio l’apertura nel palazzo municipale galliese di uno sportello di prima assistenza a quanti hanno sviluppato una dipendenza dal gioco d’azzardo e ai loro familiari. Lo sportello, che vedrà la compresenza di un operatore dei servizi sociali e di un operatore del Serd, oltre a fornire un punto di accesso ai servizi sanitari dedicati alle dipendenze rappresenterà anche un utile spazio informativo su tali problematiche. Da uno studio effettuato dai servizi sociali e sanitari sui dati del 2022 è emerso che a Gallio sono stati sprecati 3,4 milioni di euro per il gioco d’azzardo che si traducono in un costo pro capite di 1.464 euro. Sull’Altopiano complessivamente sono oltre 25 milioni di euro bruciati nell’azzardo, ovvero 1.235 euro a cittadino. Numeri che hanno spinto l’assessore al sociale di Gallio, Maria Mosele, che aveva coordinato lo studio per la parte altopianese in collaborazione con le associazioni Auser, la Rete Famiglie Aperte, Adelante e Occhi Aperti, all’attuazione dello sportello. Il servizio sarà attivo l’ultimo venerdì di ogni mese negli uffici dei servizi sociali galliesi, con accesso libero, dalle 10.30 alle 12.30.
Fonte: Giornale di Vicenza

Picerno (PZ), una nuova auto per accompagnare gli anziani non autosufficienti
Giovedì 22 febbraio 2024 alle ore 16,30 nella casa delle associazioni in via Piacenza a Picerno (PZ) sarà inaugurata l’auto dell’Auser che è già attiva per l’accompagnamento degli anziani e delle persone fragili. Angela Alvino, Presidente dell’associazione AUSER Picerno, si dice soddisfatta per la messa in funzione di questo nuovo servizio di assistenza che consentirà agli anziani non autosufficienti, che vivono da soli o non hanno familiari, di essere accompagnati da un operatore e di spostarsi agevolmente a bordo di quest’auto, per lo svolgimento delle varie attività giornaliere.
L’impegno di Auser è fare in modo che ognuno possa dare e trovare aiuto, incontrare gli altri, arricchire le proprie competenze, contribuire alla crescita della comunità in cui vive.
Fonte: sassilive.it

Jesi (AN), “Strade culture relazioni. Alla scoperta delle Marche e di un modo diverso di viaggiare inclusivo e partecipato”
 “Strade culture relazioni. Alla scoperta delle Marche e di un modo diverso di viaggiare inclusivo e partecipato” è il titolo dell’evento conclusivo  finale della  sperimentazione di Turismo sociale Partecipato di Auser Marche all’interno del progetto di rete regionale Welfare Cult. “Racconteremo insieme ai nostri  facilitatori  questa bella esperienza che, speriamo, diventerà un’attività consolidata in tutti i nostri circoli sui gemellaggi Auser” sottolinea il presidente regionale Marcucci. L’iniziativa si terrà a Jesi a Palazzo Bisaccioni il prossimo 23 febbraio.  Il Convegno avrà inizio alle ore 15,45 con i saluti istituzionali del sindaco di Jesi Lorenzo Fiordelmondo, Immacolata De Simone dirigente della Regione Marche, Luigi Biagetti presidente Acli Marche associazione capofila del progetto, Antonio Marcucci presidente Auser Marche. Seguirà l’intervento di Manuela Carloni responsabile progetti Auser Marche con i facilitatori dei gruppi di viaggio; Fabrizio Da Crema coordinatore nazionale di Auser Cultura interverrà sul tema “apprendimento on the road”; Daniele Lucantoni IRCCS INRca parlerà sulle novità contenute nella legge delega 33/2023. Concluderà i lavori il presidente nazionale Auser Domenico Pantaleo.

Foggia, evento commemorativo in ricordo di Loredana Olivieri
 Mercoledì 21 febbraio alle ore 17, il presidente nazionale Auser  Domenico Pantaleo partecipa a Foggia presso l’auditorium della Camera del Lavoro, all’evento commemorativo promosso dalla Cgil,  in ricordo di Loredana Olivieri, scomparsa due anni fa. “Una vita per il sindacato” è il titolo dell’iniziativa a cui prendono parte la sindaca di Foggia Maria Aida Episcopo, Gianni Palma segretario generale Cgil Foggia, Alfonso Ciampolillo segretario generale Spi cgil Foggia, Giuseppe Ciuffreda segretario generale FLC Foggia, Concetta Talamo coordinamento donne Cgil Foggia


Dal Sindacato

‘Mai più morti sul lavoro’: Cgil, Uil, mercoledì 21 sciopero nazionale e manifestazione a Firenze con Landini e Bombardieri
 Mercoledì 21 febbraio è il giorno dello sciopero nazionale proclamato da Cgil e Uil insieme alle categorie degli edili e dei metalmeccanici dopo la strage sul lavoro avvenuta a Firenze venerdì scorso. I segretari generali Maurizio Landini e PierPaolo Bombardieri parteciperanno alla manifestazione che si terrà nel capoluogo toscano a partire dalle ore 16.30, zona cantiere (via Mariti). Lo sciopero riguarderà le ultime due ore di ciascun turno per gli addetti di Fiom, Fillea, Uilm e Feneal, le altre categorie hanno programmato, sempre per oggi, iniziative di mobilitazione e assemblee nei luoghi di lavoro. Presidi e manifestazioni territoriali si terranno in tutto il Paese.
Auser esprime solidarietà ai sindacati e sostiene l’iniziativa di mobilitazione.


Anziani e dintorni

La classifica delle regioni e dei Paesi più anziani d’Europa. La Liguria ha l’età mediana più alta di tutta l’Ue, mentre a livello nazionale il Portogallo supera di poco l’Italia se si guarda al rapporto tra la popolazione anziana e quella in età lavorativa
Nove regioni italiane sono tra le venti più anziane di tutta l’Unione europea, con la Liguria che occupa il primo posto in classifica. Secondo i dati pubblicati di recente da Eurostat, relativi al 2023, l’Italia è il Paese Ue con l’età mediana più alta, in costante aumento da decenni. Da tempo l’Italia sta vivendo una profonda crisi demografica: la popolazione invecchia, il numero degli abitanti cala e le aree interne si spopolano, con pesanti conseguenze sull’economia, sulle pensioni e sulla sanità.
Tutte le info su: https://pagellapolitica.it/articoli/classifica-regioni-paesi-piu-anziani-unione-europea
 


Associazionismo Volontariato Terzo Settore

UNICEF lancia il nuovo Rapporto “La condizione dei bambini nell’Unione Europea 2024”
La condizione dei bambini nell’Unione Europea 2024, è il nuovo rapporto Unicef pubblicato nei giorni scorsi, evidenzia che 1 bambino su 4 – 20 milioni di bambini – nei Paesi dell’UE è a rischio di povertà o esclusione sociale. Si tratta di un aumento di quasi 1 milione di bambini dal 2019 nel principale indicatore di povertà dell’UE.
Il rapporto rileva che più di 11 milioni di bambini e giovani nell’UE soffrono di problematiche legate alla salute mentale. Gli adolescenti hanno maggiori probabilità di essere esposti a problematiche legate alla salute mentale, tra cui ansia e depressione, che colpiscono un quinto dei giovani tra i 15 e i 19 anni. Sebbene vi sia una grave carenza di dati sulla salute mentale a livello dell’UE, il rapporto rileva che in diversi Paesi si è registrato un aumento dei problemi di salute mentale tra i giovani europei durante e dopo la pandemia da COVID-19.
Quasi 1 bambino su 20 è esposto a livelli elevati di inquinamento da pesticidi, che può essere particolarmente dannoso per i bambini ed è stato collegato a effetti dannosi sulla salute e a ritardi nello sviluppo. Il rapporto rileva inoltre che nel 2019, l’anno più recente in cui sono disponibili i dati, sono stati registrati 472 decessi di bambini e giovani nell’UE a causa dell’inquinamento atmosferico, la maggior parte dei quali aveva meno di un anno.
Pur creando molte opportunità per i bambini e i giovani, i rapidi sviluppi della tecnologia digitale espongono i bambini ad abusi, tra cui discorsi di odio, cyberbullismo e sfruttamento sessuale. Il rapporto evidenzia che 1 bambino su 8, a partire dai 12 anni, riceve regolarmente richieste online indesiderate a sfondo sessuale.
Fonte: Forum Terzo Settore


Agenzia d’Informazione a cura dell’Ufficio Stampa di Auser Nazionale.
Via Nizza 154 00198 Roma tel. 06/84407725 fax 06/8440.7777
ufficiostampa@auser.it – www.auser.it

Tags:
Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

MENU