Area riservata

Anno 14 numero 8 – 23 febbraio 2011

Scritto da
24 Febbraio 2011
Agenzia settimanale – Anno 14 numero 8 – mercoledì 23 febbraio 2011 L’Agenzia Auser è un servizio d’informazione dell’Auser Nazionale. Viene inviata via E-mail. E’ inoltre visibile sul sito internet www.auser.it


AuserInforma



12 MARZO MANIFESTAZIONE A DIFESA DELLA COSTITUZIONE, AUSER ADERISCE ALL’INIZIATIVA

L’Auser Nazionale aderisce con forte convinzione alla manifestazione nazionale “A difesa della Costituzione. Se non ora quando?” del prossimo 12 marzo.
Per info: www.adifesadellacostituzione.it


ABBRACCIAMO LA CULTURA. VENERDI’ 25 FEBBRAIO, CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DEL CALENDARIO DELLE INIZIATIVE DELLA CAMPAGNA A SOSTEGNO DEI BENI CULTURALI E DELLO SPETTACOLO ITALIANI

Sarà presentato venerdì 25 febbraio alle 11.30 presso la Casa della Partecipazione in Roma in via dei Sabelli 88/a, il calendario delle iniziative della campagna “Abbracciamo la Cultura”, promossa da una coalizione composta da CGIL, LEGAMBIENTE, WWF, ARCI, ACLI Ambiente, AIB, ANA, A.R.CO.BCI, ARR, AUSER, CIA, IA.CS, INU, FITeL, Sistema Archivi Storici CGIL, Lavoratori PIERRECI, UIL BAC, A.R.I., Assotecnici, FIDAC, Ass. per L’Economia della Cultura, CSA PA BC Univ. La Sapienza e a cui stanno aderendo decine di associazioni e centinaia di cittadini. Momento clou della campagna sarà la manifestazione conclusiva a Roma del prossimo 5 marzo, con l’abbraccio collettivo al Colosseo. Saranno inoltre presentati i dati relativi al valore del patrimonio culturale e dello spettacolo, sui tagli dei fondi e sulle condizioni dell’occupazione del settore. Per l’occasione si inaugurerà la mostra fotografica sul lavoro della chimica applicata al restauro ed alla conservazione dei beni culturali, dal titolo “Sosteniamo! Segnali dal mondo della cultura!”, a cura dell’Italian Association of Conservation Scientists (IA-CS) e dell’ Associazione Nazionale Archeologi (ANA). Le fotografie ben rappresentano i fenomeni ed i processi di degrado dei materiali, dell’ambiente e della cultura immateriale, un racconto artistico delle “metamorfosi” possibili della materia e della cultura.
L’appello e tutte le informazioni sulla campagna su: www.abbracciamolacultura.it Ufficio Stampa Per la Cgil:
Paolo Andruccioli +39.06.8476316 – +39.342.0512747 – p.andruccioli@cgil.it
Alessandro Valentini: +39.340.5670532 – a.valentini@cgil.it
Barbara Perversi, Slc/Cgil: +39.334.9012879 – barbara.perversi@slc.cgil.it


ROMA. PRONTA A PARTIRE LA CERTIFICAZIONE AUSER DI QUALITA’ DELLE UNIVERSITA’ POPOLARI E DEI CIRCOLI CULTURALI

Martedì 2 marzo 2011 si riunisce a Roma, presso il Centro Congressi Frentani, in via Frentani 4, l’Assemblea dei Presidenti delle Università Popolari e dei circoli Culturali insieme ai responsabili delle strutture Auser, per validare il Regolamento per la Certificazione Auser di qualità delle Università e dei Circoli, dando così il via alla sperimentazione del progetto. Con l’approvazione del Regolamento, infatti, si avvia la prima fase, sperimentale e volontaria, del progetto di certificazione, un progetto innovativo per l’Auser ma anche per tutto il settore dell’Apprendimento non formale. Il progetto si pone l’obiettivo di “accompagnare” ad una maggiore qualità (più che semplicemente “valutare”) l’offerta culturale e formativa, apportando benefici alle singole Associazioni e, soprattutto, ai cittadini che vogliono seguitare ad ogni età ad arricchire insieme conoscenze e relazioni sociali. A tal fine, il regolamento definisce le procedure per la domanda, i requisiti di ammissione alla candidatura, gli indicatori e i criteri di accettazione. Le Università che otterranno il “bollino blu” saranno iscritte in un apposito Albo, che sarà reso pubblico.


CON AUSER UN’ESPERIENZA DI FORMAZIONE E ORIENTAMENTO PER SETTE STUDENTI BOLOGNESI

Auser Bologna e Auser Emilia Romagna hanno dato vita a un’esperienza di formazione e orientamento rivolta a sette giovani frequentanti la classe V per operatori dei servizi socio-sanitari dell’istituto Sirani di Bologna. Il progetto si propone di offrire ai giovani partecipanti l’opportunità di svolgere uno stage formativo in un ambiente protetto, arricchendo le proprie competenze lavorative, le proprie conoscenze e i propri contatti con il mondo del lavoro. Nello stesso tempo rappresenta un’importante occasione per avvicinare i giovani al volontariato, vivendo così un’esperienza intergenerazionale di grande arricchimento personale e crescita civile. I ragazzi parteciperanno a formazioni collettive, incontri all’Università, animazioni intergenerazionali e potranno seguire da vicino i progetti realizzati da Auser Bologna nei territori.
Per maggiori informazioni: www.auserbologna.it


ELISABETTA LUISE, PRESIDENTE AUSER CASERTA, RICONFERMATA PORTAVOCE FORUM CASERTANO DEL TERZO SETTORE

Nella riunione tenutasi il 24 gennaio scorso Elisabetta Luise, Presidente dell’Auser di Caserta, è stata riconfermata portavoce del Forum Casertano del Terzo Settore. Durante la riunione, in tutti gli interventi è stata sottolineata la necessità di rilanciare e rafforzare il ruolo del Forum e la priorità di dare attuazione all’importante Protocollo d’intesa con la Camera di Commercio. Un obiettivo questo considerato primario, al fine di sostenere e valorizzare l’impresa sociale, con attività di supporto alla creazione di servizi innovativi, di ricerca e di formazione di competenze adeguate. Infine, giovedì 10 marzo 2011 è stato fissato un incontro pubblico dedicato all’Anno Europeo del Volontariato dal titolo “Il ruolo del terzo settore per una nuova coesione sociale e nazionale” che si terrà nella Sala Consiglio presso la Camera di Commercio di Caserta. Tra gli invitati a partecipare all’evento, il Portavoce nazionale Andrea Olivero e il Portavoce del CSV NET Marco Granelli.
Per info: elisabetta.luise@email.it


CAPUA (CE). SECONDA EDIZIONE DEL PREMIO LETTERARIO “FILO D’ARGENTO”

L’associazione Auser Caserta onlus, in collaborazione con la Libreria Guida Capua e l’Associazione culturale Architempo, organizza la seconda edizione del Premio letterario ” Filo d’argento” per scrittori o poeti di ogni nazionalità che abbiano compiuto il 60°anno di età entro il 31 dicembre 2010. Il tema della seconda edizione è: “Appunti di viaggio: luoghi, persone, emozioni, saperi, sapori”. Sono previste due sezioni, racconto breve e poesia. Ogni concorrente potrà partecipare con uno o più racconti in lingua italiana con lavori di lunghezza non inferiore ad 1 e non superiore a 5 cartelle da 1800 battute ciascuna, che devono essere originali e inediti. Il materiale dovrà essere spedito in n. 3 copie dattiloscritte a: Libreria Guida Capua Premio letterario ” Filo d’argento” – Corso Gran Priorato di Malta, 25 – 81043 Capua, entro il 15 aprile 2011. La premiazione degli autori finalisti si terrà entro il mese di maggio 2011.
Info: mdivinc@alice.it


L’AUSER TOSCANA ORGOGLIOSA DEI VOLONTARI IMPEGNATI NELLA SOLIDARIETA’ INTERNAZIONALE

L’Auser Toscana è da tempo impegnata nella solidarietà internazionale con progetti di aiuto verso i paesi sottosviluppati o in guerra, in calamità naturali e nell’adozione a distanza. Tramite le sue associazioni, le sartorie e i laboratori, ha consegnato nel 2010 per la campagna UNICEF “Per Natale adotta una Pigotta”, oltre 4000 Pigotte ai vari comitati UNICEF in Toscana. Ogni bambola adottata è servita per acquistare un vaccino polivalente contro 6 malattie causa di mortalità infantile nei paesi in difficoltà. Per ringraziare i soci e le socie che si sono spesi per portare avanti questa iniziativa di solidarietà, l’Auser Toscana ha pubblicato sull’Unità e sul Corriere della Sera il suo grazie verso queste persone che stanno sempre di più riempiendo d’orgoglio l’associazione.
Fonte: Auser Toscana, email: segreteria@auser.toscana.it


PAOLA (CS). DUE SPORTELLI INFORMATIVI PER GLI IMMIGRATI

L’Auser di Paola è in costante lavoro per garantire una giusta integrazione degli immigrati nel territorio locale. “L’Auser ritiene importante offrire agli stranieri residenti nel nostro territorio l’opportunità di acquisire strumenti necessari per inserirsi nel mondo del lavoro e nella società – afferma Liliana Neri dell’ufficio della stampa – Ciò può avvenire grazie all’apprendimento della lingua italiana e alla conoscenza della nostra cultura. Pertanto saranno organizzati corsi di lingua italiana, di informatica, prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro, mediazione culturale, seminari e convegni”. L’ultima novità i due sportelli informativi, di cui uno all’Auser di Paola (via Colombo 29) e l’altro all’Auser di Amaneta (via della Libertà) che saranno presto in funzione per fornire servizi per l’immigrazione, tra cui la raccolta e la diffusione delle informazioni di base per semplificare le forme di partecipazione alla vita civile e ai processi dell’integrazione scolastica e di formazione professionale. Oltre alle informazioni per il disbrigo delle pratiche, rinnovo e rilascio di permessi o carte di soggiorno, saranno fornite anche consulenze agli immigrati, a enti, istituzioni e associazioni sulla legislazione che riguarda l’immigrazione, lavoro, scuola e servizio offerti dal territorio; traduzione di documenti utili per lavoro; informazioni generali su procedure anagrafiche; consulenza sulle leggi relative all’immigrazione, assistenza sociale e sanitaria; informazioni sui diritti e doveri dei cittadini stranieri.
Fonte: www.gazzettadelsud.it


GENOVA. ALL’AUSER LA PASSIONE PER FACEBOOK

Dal 2005 al 2009, il numero degli utilizzatori di computer di età compresa tra i 60 e i 74 anni in Italia è aumentato dell’81%. È quello che emerge nel 2010 da una ricerca dell’Istat. Ma cosa fanno gli anziani al computer? Secondo l’Istat inviano e ricevono mail, cercano informazioni su merci e servizi, consultano internet per apprendere. Si parla di boom di utenti pensionati anche nella lettura di giornali on-line, con una percentuale generale di circa il 50%. Ma c’è anche un’altra fascia di anziani “internauti”: quelli appassionati dei social network. Qui è il circolo Auser di Sanpierdarena a Genova, dove ogni venerdì pomeriggio si dà appuntamento un folto gruppo di over 65 spinti dalla curiosità o dal desiderio di rimanere al passo con i tempi. “Sentivo parlare di questo ‘Feisbuz’, ‘Feimbum’, così mi sono detta: ‘Vabbè proviamo!'” Clementina, 78 anni non distoglie lo sguardo dal monitor. “Facebook mi diverte un sacco: mi sono iscritta, ho imparato piano piano e ho già 48 amici. Vado a curiosare i loro profili, ci scambiamo gli auguri, ci raccontiamo le cose banali, metto le foto dei miei viaggi”. La pagina di Piero invece, classe 1930, recita: “ciao a tutti i visitatori e i miei amici?non fate caso all’età?mi piace stare al computer e andare al passo coi tempi?sono uno moderno io!!!”. Ma Facebook è un modo anche di tenere i contatti con familiari lontani. Molti nonni si tengono in contatto con i nipoti e altri invece hanno ritrovato parenti che non vedevano da anni.
Fonte: Il Secolo XIX


BOLOGNA. AL VIA I SEMINARI FORMATIVI PER VOLONTARI E COORDINATORI AUSER

Hanno preso il via il 18 febbraio gli incontri formativi rivolti ai volontari e coordinatori Auser Bologna, realizzati dall’organizzazione in occasione del ventennale, con l’obiettivo di approfondire alcuni temi importanti per lo svolgimento delle attività e avviare un confronto ampio e partecipato sulle prospettive e le sfide che Auser, assieme alle Istituzioni e agli altri attori sociali, è oggi chiamata ad affrontare. I seminari si propongono infatti di approfondire la conoscenza e dare strumenti per affrontare con competenza i rapporti con i vari livelli di programmazione e gestione di servizi sul territorio. Per favorire la partecipazione e la sinergia territoriale, gli incontri si terranno nei diversi distretti socio-sanitari della provincia bolognese.
Per conoscere il programma: www.auserbologna.it


MILANO. I NONNI DELL’AUSER, CONDUCENTI DELL’ “AUTOBUS A PIEDI”

I bambini della scuola elementare di via San Mamete 11 di Milano sono fieri di testimoniare la loro adesione al progetto di nome Pedibus, l’opportunità di andare a scuola accompagnati da alcuni “nonni amici”. Questo “scuolabus a piedi” ha, come mezzo che si rispetti, le sue fermate e come “conducenti” i volontari dell’associazione Auser. Davvero una bella iniziativa questa, in quanto fa bene all’ambiente, riducendo i problemi dell’inquinamento e fa bene alla salute, sia dei nonni che dei bambini, spesso obesi e che hanno bisogno quindi di migliorare le loro abitudini muovendosi all’aria aperta e camminando tanto.
Fonte: Il Giorno Milano 17/02/2011


CARNAGO (VA). UNA NUOVA AUTO INCREMENTA I SERVIZI OFFERTI DALL’AUSER

Grazie alla collaborazione della lega SPI CGIL di Azzate, gli anziani di Carnago e Caronno Varesino potranno contare a partire dal 1° marzo su un nuovo servizio dell’Auser. Dopo l’acquisto di una nuova auto, all’attività di promozione sociale dell’associazione viene aggiunto un servizio di accompagnamento per visite e controlli medici, disbrigo pratiche, la spesa ed altro ancora. Sarà possibile telefonare al numero verde 800.995.988 oppure ai numeri 0331.985252 il lunedì e giovedì dalle 9 alle 12 e 0331.980397 il mercoledì dalle 9 alle 12 e prenotarsi. Gli anziani troveranno volontari attenti e disponibili alle loro esigenze, amicizia, ascolto e solidarietà.
Fonte: auserinsiemecarnago@alice.it


LE NUOVE GITE DELL’AUSER DI CESENA

L’Auser di Cesena promuove anche quest’anno un ricco programma di gite, in Italia e all’estero, riservate ai suoi soci. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Cesena, si propone di offrire ai soci e volontari dell’associazione l’opportunità di viaggiare in compagnia, arricchire il proprio tempo libero e scoprire insieme a guide esperte le bellezze dell’arte, della cultura e della storia. Come negli anni precedenti sono previste sia gite di più giorni (dalla Puglia, all’Olanda, a Parigi,…), che gite brevi. Non mancheranno poi le escursioni di mezza giornata alla scoperta delle bellezze della Romagna.
Per conoscere il programma completo: www.auseremiliaromagna.it/node/1902


POGGIO RENATICO (FE). NUOVO AUTOMEZZO IN DOTAZIONE ALL’AUSER

Nei giorni scorsi i volontari dell’Auser hanno presentato l’ultimo mezzo acquistato per il trasporto sociale. Il nuovo mezzo, il settimo in uso dall’associazione, andrà a sostituire il più vecchio ed è stato acquistato con il contributo diretto del gruppo, dalle risorse del 5×1000 a favore di Auser e soprattutto da una donazione di 10.000 euro da parte della famiglia Amidei. Un gesto che da una parte testimonia il riconoscimento del lavoro svolto dai volontari ma dall’altro mette in luce la grave crisi economica che sta colpendo i Comuni penalizzati dai tagli del Governo.
Fonte: La Nuova Ferrara 17/02/2011


POGGIBONSI (SI). 8 MARZO: DONNE, TRA CULTURA, STORIA E SOCIETA’

Una mostra, un convegno, la presentazione di un libro e una rassegna cinematografica. Sono queste le iniziative che compongono il programma di eventi dal titolo “Donne, tra cultura, storia e società” promosso per celebrare l’8 marzo, festa della donna. Quattro i grandi ‘blocchi’ che compongono il programma: “Le donne di Dio: il ruolo delle donne nelle religioni”, un convegno, organizzato dal Comune di Poggibonsi in collaborazione con il Centro internazionale di studi sul Fenomeno Religioso Contemporaneo (Cisreco), che si svolgerà il 5 e il 6 marzo presso il Cassero della Fortezza Medicea; “8 marzo: una data, un simbolo”, una mostra che sarà inaugurata in Sala Quadri il 4 marzo alle 17.30 a cura delle associazioni poggibonsesi Demetra, Auser, Sezione Soci Coop, Centro Sociale Anziani, SPI-CGIL dove saranno esposti i materiali didattici realizzati nell’ambito dei concorsi nelle scuole sul tema dell’8 marzo; “Le parole per dirci?.la lingua come luogo di incontro”, presentazione di un libro curato dal CPO in collaborazione con l’associazione IRIDE il 7 marzo al Cassero della Fortezza Medicea e infine “Sguardi altri”, una rassegna cinematografica che si svolgerà al cinema Garibaldi dal 3 marzo al 1 aprile, con otto film sulle donne o realizzati da donne.
Fonte: www.infotuscany.com


SAN GIORGIO A CREMANO (NA). GRADITA L’INIZIATIVA “L’ALTRA RESISTENZA”

Affollata la prima iniziativa con cui l’Associazione Auser di San Giorgio a Cremano ha voluto celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia. Più di un centinaio i partecipanti lunedì 14 febbraio al Convegno “Per non dimenticare i militari prigionieri nei lager” un’occasione per parlare de “l’altra Resistenza”, ovvero il sacrificio dei soldati italiani fatti prigionieri dopo l’8 settembre 1943 con la presentazione del libro di Antonio Borrelli “Il silenzio di mio padre”. L’Auser-San Giorgio, visto il successo, ha deciso di avviare una raccolta di lettere e diari inediti dei tanti internati, nel biennio 43-45, sia in Germania che in Polonia, in India, Inghilterra, Stati Uniti, Egitto? Un invito che il presidente dell’Auser locale Giuseppe Improta ha raccolto proponendo a breve una Mostra su questi temi e mettendo a disposizione il materiale raccolto dal socio Ciro Scancamarra, che da anni raccoglie anche cartoline postali e francobolli celebrativi delle più diverse ricorrenze (Repubblica, Resistenza, Anniversari Unità d’Italia..)
Fonte: g-improta@libero.it


Anziani e dintorni


CARPI (MO). PRENDE IL VIA IL PRIMO CORSO ON-LINE PER PRENDERSI CURA DEGLI ANZIANI

Come affrontare la malattia, lo stress, come dare qualità assistenziale al proprio anziano, come aiutarlo nelle funzioni di vita quotidiana, come fare l’igiene personale, alimentarlo, mobilizzarlo, come relazionarsi con lui, come organizzare al meglio l’attività assistenziale propria e/o dell’assistente familiare/badante, come rapportarsi con i servizi territoriali, come operare in un’ottica di sicurezza e come affrontare situazioni di primo soccorso? A questi ed altri interrogativi mira a rispondere il corso predisposto dalla società cooperativa “Anziani e non solo” per le famiglie italiane che si prendono cura del proprio anziano. Il corso vuole rispondere alle esigenze che si incontrano nell’evolversi della malattia dell’anziano e del relativo impatto sul “caregiver”, (colui che assiste l’anziano), in termini di vissuto personale, di necessità di organizzare la cura (anche avvalendosi di supporti esterni come l’assistente familiare o i servizi domiciliari ecc?), di fornire direttamente assistenza alle funzioni di vita quotidiana (alimentazione, igiene, mobilizzazione ecc.). Il corso può essere fruito via web, è quindi accessibile in qualsiasi momento della giornata e consultato in modo personalizzato in relazione a specifici problemi formativi. E’ possibile altresì inviare domande e quesiti all’équipe professionale che ha realizzato il corso. Il corso è articolato in tre moduli (il ruolo del caregiver, conoscere i servizi e organizzare il lavoro di cura, dare assistenza alla funzioni di vita quotidiana) composti da 18 unità didattiche con commento sonoro, immagini, animazioni ecc.. ricche di contenuti e suggerimenti operativi. Per accedere al corso collegarsi al sito internet: www.caregiverfamiliare.it
Fonte: loredanaligabue@anzianienonsolo.it


Associazionismo Volontariato Terzo Settore


LE ACLI E LA NUOVA SOCIAL CARD

Una “nuova social card” fatta di un mix di soldi e di servizi, gestita dallo Stato con il ruolo fondamentale dei comuni e del Terzo settore: darà in media 129 euro al mese ad ogni famiglia povera, facendo crescere mediamente il reddito familiare del 18%. Il tutto con un impatto sul bilancio pubblico assolutamente sostenibile: 787 milioni aggiuntivi all’anno, per tre anni, per un totale a regime di 2,36 miliardi di euro in più all’anno rispetto ad oggi. Una cifra rispettabile, ma pur sempre un “volume contenuto di risorse rispetto agli abituali flussi della spesa statale”: per ognuno dei tre anni a venire si tratta, infatti, di dedicarvi in aggiunta al precedente lo 0,05% del Pil. Sono queste le caratteristiche principali della “Nuova social card” delineata nel Piano nazionale contro la povertà redatto per le Acli da un gruppo di ricercatori, tecnici, studiosi, docenti universitari: Cristiano Gori, Massimo Baldini, Emanuele Ciani, Paolo Pezzana, Stefano Sacchi, Pierangelo Spano e Ugo Trivellato. Il progetto mira a cambiare radicalmente l’intervento pubblico sulla povertà assoluta partendo dall’esistente, prendendo “il meglio” dell’attuale social card, “valorizzandone i punti di forza e agendo su quelli di debolezza”, fino a tratteggiare un sistema capace di realizzare il più incisivo intervento nel settore mai portato a termine nel nostro paese. L’impianto studiato promette di garantire un supporto a quel 4,7% delle famiglie italiane colpite dalla povertà assoluta, raggiungendo anche le persone escluse di diritto o di fatto dall’attuale sistema: gli stranieri titolari di permesso di soggiorno per lungo soggiornanti, i senza dimora, tutte le famiglie povere indipendentemente dall’età dei loro componenti.


BOLOGNA. DAL 9 AL 12 MARZO LA SECONDA EDIZIONE DEL “GREEN SOCIAL FESTIVAL”

Gli uomini, le donne, i bambini, gli anziani, le altre culture, il lavoro; la salute, l’alimentazione, il verde; la cultura, la musica, la conoscenza, la banda larga, il digitale; l’energia, la mobilità, l’ambiente, l’urbanistica; le imprese, il mercato, la grande distribuzione, il consumo. Dobbiamo modificare stili di vita per un nuovo equilibrio economico e sociale. Il cambiamento. La seconda edizione del Green Social Festival di Bologna apre ad una riflessione approfondita, informale e irriverente sulle “Città dell’Altro Mondo”, l’alternativa possibile al caos delle città; analisi e proposte su come la città può e deve cambiare in funzione degli obiettivi di sostenibilità. Il Festival, in programmazione dal 9 al 12 marzo si svolgerà nel Palazzo Re Enzo Piazza Maggiore, in Piazza Re Enzo Cortile d’onore di Palazzo D’Accursio e nella Sala Borsa. Tra le anticipazioni del festival, (di cui a breve sarà disponibile il sito online) tra le “Città dell’Altro Mondo” l’esempio di Brasilia, progettata dall’ultracentenario architetto Oscar Niemeyer che ancora oggi si diverte a costruire leggeri e modernissimi edifici, a cui l’università di Bologna dedica una mostra. Bambini e ragazzi delle scuole “racconteranno” come immaginano l’ambiente in cui vivono, la città, la scuola, il parco, gli spazi di gioco. Prima del Festival le classi scelte organizzeranno un percorso espositivo sistemato attraverso la presentazione di materiali. Protagonista del Festival sarà anche “La Yurta di Syusy”, una tenda ottomana accogliente sistemata nel pieno centro di Bologna per parlare alla gente del villaggio, in cui Patrizio e Syusy suggeriranno idee e progetti per vivere meglio. Per premiare l’iniziativa, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha conferito al Green Social Festival 2011 una propria medaglia di rappresentanza.


LE VARIE INIZIATIVE DI LIBERA PIEMONTE

E’ partita martedì 15 febbraio la seconda fase di L10 Torino, la piattaforma ideata da Libera. Dopo aver chiesto agli amministratori in carica il parere sui punti presentati, i ragazzi di Libera gireranno le dieci circoscrizioni cittadine per chiedere ai torinesi quali sono secondo loro le priorità per la città. Grazie a un camper L10 Torino girerà mercati, sedi delle circoscrizioni, vie affollate con il solo obiettivo di dar parola alla cittadinanza. Parte da Moncalvo d’Asti, invece, nella piazza Castell’Alfero venerdì 18 febbraio la prima tappa della carovana della memoria in ricordo delle vittime innocenti delle mafie in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, organizzata da Libera con il patrocinio della Provincia di Asti, il Comune di Castell’Alfero e il Comune di Moncalvo. Infine, in occasione della prossima XVI Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie, che si svolgerà a Potenza il 19 marzo 2011, Libera organizza la trasferta dal Piemonte con un treno speciale e con dei pullman per raggiungere il capoluogo lucano ed essere partecipi alla lotta contro la mafia.
Fonte: ufficio.stampa@acmos.net


AL VIA IL BANDO DELLA XVII EDIZIONE DEL PREMIO ILARIA ALPI

È stato reso pubblico il bando per partecipare all’edizione 2011 del concorso giornalistico televisivo Ilaria Alpi dedicato alla giornalista Rai uccisa a Mogadiscio nel marzo 1994 insieme al telecineoperatore Miran Hrovatin. La nuova edizione del concorso, riservato a servizi ed inchieste giornalistiche televisive che trattano di impegno civile e sociale (solidarietà, non violenza, giustizia, diritti umani) in programma per la sua XVII edizione a Riccione dal 15 al 18 giugno, ha una novità: la sezione del Premio Produzione, riservata ai reportage, documentari e inchieste mai andate in onda che da quest’anno cambia nome e diventa Premio Ia Doc_Rai Tre, con in palio la messa in onda su Doc3, il contenitore per documentari della terza rete Rai. È possibile iscriversi al concorso fino alle ore 12 del 15 aprile 2011. Tutte le informazioni relative al bando, alla giuria di premiazione e alle sezioni in cui è suddiviso il concorso, sono consultabili sul sito www.premioilariaalpi.it
Info: Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi Viale delle Magnolie, 2 – 47838 Riccione – tel. 0541.691640 – www.premioilariaalpi.it www.ilariaalpi.it info@ilariaalpi.it


A BOLOGNA IL FUMETTO È SOLIDALE

La Uildm (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) di Bologna insieme a Volabo (Centro servizi Volontariato Bologna) lancia il concorso “Prestami la tua mano per il mio sogno”, un’occasione per offrire alle ragazze e ai ragazzi con disabilità la possibilità di raccontarsi, esprimere la propria creatività, mettersi in gioco e anche fare nuove amicizie. Il concorso prevede il coinvolgimento di disegnatori e creativi, che saranno invitati a illustrare le sceneggiature scritte dai giovani (e non solo) della sezione bolognese della Uildm. Sono storie di vita, sull’integrazione, sulla disabilità, ma anche racconti di fantasia: l’associazione ha scelto infatti di lasciare libero il tema in modo da non dare nessun limite alla creatività. Durante il progetto, che si svilupperà nei mesi di marzo e di aprile, disegnatore e sceneggiatore lavoreranno in coppia, sia per elaborare e arricchire insieme la storia, sia per conoscersi l’un con l’altro. A seconda delle esigenze, gli incontri si faranno a casa, nella sede dell’associazione o in un altro luogo comodo e gradito a entrambi, con eventuali rimborsi spese per le trasferte. Per la realizzazione dei fumetti non ci sono vincoli di lunghezza, ma semplici requisiti tecnici e una tempistica che prevede l’iscrizione al concorso entro il 7 marzo e l’invio delle tavole entro il 7 maggio. I migliori lavori, scelti da una giuria di qualità composta da esperti e autori, saranno raccolti in un catalogo e verranno esposti in una mostra organizzata presso lo spazio Eureka dell’Ipercoop Centro Lame.
Per informazioni e iscrizioni: Uildm – sezione di Bologna, tel. 051 266013, sito www.uildmbo.org , e-mail info@uildmbo.org .


Europa mondo/Speciale Anno Europeo del Volontariato


2011 GLI OBIETTIVI DELLA COMMISSIONE EUROPEA PER L’ANNO DEL VOLONTARIATO

“Se si trattasse di un Paese, sarebbe il più grande Stato membro dell’Unione” così John Macdonald, capo della task force istituita dalla Commissione Europea per coordinare l’Anno Europeo del Volontariato, definisce i 100 milioni di cittadini europei che rappresentano il mondo del volontariato. Tra gli obiettivi di quest’anno celebrativo il capo della task force mette in primo piano le condizioni necessarie per facilitare l’opportunità di fare volontariato. “Vogliamo promuovere il networking tra le associazioni e lo scambio di buone pratiche, utile per consentire a un’organizzazione di un Paese di capire come un’organizzazione di un altro Paese è riuscita a superare ostacoli simili ai suoi”. Sul fronte del riconoscimento del volontariato ci sono varie iniziative, tra cui quella della John Hopkins University (che ha riscosso il parere favorevole della Commissione Europea) che sta collaborando con il Centro Europeo per il volontariato e i Centro di servizio per il volontariato del Lazio per convincere una quindicina di stati membri ad adottare nel 2011 il manuale di misurazione del volontariato elaborato con l'”European volunteer mesaurement project”. La Commissione Europea ha, inoltre messo a disposizione 8 milioni di euro al fine di sensibilizzare i cittadini europei sui temi e le attività del volontariato.

Fonte: Vita 11/02/2011

Categorie articolo:
Agenzia d'informazione AUSER

I commenti sono chiusi

MENU