Area riservata

A Fermo il corso “Fisica 0 – 99” appassiona a tutte le età

Scritto da
11 Febbraio 2020

di Maria Teresa Marziali, Coordinatrice Auser Cultura Marche

Ben pochi avrebbero scommesso che persone adulte, anziane e grandi anziani si potessero appassionare alla fisica. Auser Fermo lo ha fatto, ha scommesso che la fisica, essendo una delle scienze che interpreta e spiega come si comporta il mondo nel quale viviamo, sarebbe stata interessante per persone da 0 a 99 anni. Così ha organizzato sei incontri durante i quali si è svolto un programma che consiste nell’osservazione di fenomeni che conosciamo benissimo, nei quali siamo quotidianamente immersi, ma sui quali non ci interroghiamo mai, quando lo facciamo pensiamo che conoscere i perché siano cose da esperti.

“Fisica 0 – 99” si chiama il ciclo di incontri, ed è stato condotto da Ettore Fedeli, professore di fisica che crede nella cultura a 360 gradi, “la separazione e la contrapposizione tra le due culture, l’umanistica e la scientifica, le impoverisce entrambe” dice Ettore.

Con i suoi incontri- laboratori, ai quali hanno partecipato fino a ventidue persone di ogni età e dalle varie abilità, lui ha dimostrato l’importanza della scienza, la sua forza attrattiva al pari delle discipline umanistiche, il benessere che generano la scoperta, la sorpresa, lo stare insieme indagando come hanno fatto gli scienziati di tutti i tempi.

Ogni volta abbiamo cominciato dall’osservare con attenzione, questo è già un primo passo verso la conoscenza: la luce, i contrasti, i chiaroscuri, la caduta dei gravi, l’ossigeno e l’anidride carbonica, le correnti d’aria …. poi Ettore ha posto domande che, sollecitando anche riflessioni di natura filosofica e linguistica, e con fare maieutico, ha fatto ripercorrere la strada che ha portato gli scienziati a ottenere le prime risposte ai loro interrogativi.

Ci avviamo al termine di questo ciclo di incontri a carattere laboratoriale grazie al quale abbiamo acquisito tante conoscenze e fugato lo stereotipo della “scienza solo per scienziati”, ma soprattutto lunedì 3 febbraio, ultimo appuntamento, ci saluteremo con la consapevolezza che si può stare bene insieme anche come scienziati e che la cultura, tutte le culture, fanno bene alla salute.  Per informazioni telefonare a Giulio 328 6169893

 

 

 

Categorie articolo:
AttivaMente

I commenti sono chiusi