Area riservata

Auser Cultura Basilicata, un progetto per l’attività culturale durante il lockdown

Scritto da
14 Gennaio 2021

 Nicola Coviello (Coordinatore Auser Cultura Basilicata)

 

Obiettivo dell’intervento

Le misure di contenimento dell’emergenza sanitaria Covid-19 hanno fatto emergere ancora di più quanto la condizione della popolazione anziana nasconda fragilità non solo strettamente legate ai bisogni materiali. Nei giorni del lockdown, infatti, l’incessante attività dei volontari di Auser in Basilicata nell’ascolto delle problematiche e dei bisogni correlati alle fasi di distanziamento sociale, attraverso il contatto diretto con gli associati, evidenzia l’importanza della sfera sociale e relazionale, oltre che di una corretta informazione quale elemento di benessere e, quindi, di prevenzione per la popolazione anziana.

Tale evidenza è ancora più sentita con la cosiddetta seconda ondata dell’emergenza, quando la stanchezza e la paura hanno preso il posto della timida voglia di ricominciare una vita relazionale il più possibile “normale” evidenziata durante la stagione estiva, periodo tradizionalmente associato a solitudine, per le persone anziane.

Partendo da queste riflessioni le affiliate Auser lucane hanno inteso ridisegnare le attività dei circoli ricreativi e culturali per assicurare un accesso alla cultura per tutti, elemento che riduce il malessere collegato al perdurare del confinamento domiciliare, rigenera il senso di appartenenza a una comunità in costante cambiamento, amplia la partecipazione anche a distanza alla vita pubblica e offre strumenti di cittadinanza e di esigibilità dei diritti (si pensi ad esempio all’uso delle tecnologie digitali quale strumento per l’accesso ai servizi della sanità a Km 0 comoda ed efficiente).

 

Descrizione attività e modalità di attuazione:

La metodologia proposta è ispirata a una didattica innovativa, di facile accesso indipendentemente dalle competenze di base dei destinatari, attraverso laboratori, ricerca sul campo e assunzione di un ruolo positivo, tutto proposto in modalità digitale. In particolare, i volontari sono guidati nella definizione e realizzazione di programmi culturali condivisi e realizzati anche attraverso metodologie interattive per l’apprendimento degli adulti.

In termini operativi si è proceduto a costituire un gruppo di coordinamento formato da rappresentanti delle diverse affiliate, gruppo che si è riunito attraverso videoconferenze via Skype. Le diverse affiliate hanno condiviso un programma di attività e di laboratori, aperto a tutti gli associati Auser, che, combinando saperi dei volontari Auser e professionalità specifiche, è teso a perseguire la socializzazione “a distanza”, la riduzione dell’isolamento, e a presentare una proposta culturale adeguata a tutti gli interessi.

  9.00/10.30 11.00/12.30 16.00/17.30 17.00/18.30 18.00/19.30
Lunedì Attività motoria- gruppo C   Dialetti Laboratori di pittura Creazione gioielli
Martedì Attività motoria- gruppo A e B Pillole di resilienza Lingua straniera Nutrizionista Beni culturali
Mercoledì Attività motoria- gruppo C Pillole di resilienza   Tradizioni locali Letteratura
Giovedì Attività motoria- gruppo B Laboratorio di ceramica In cucina con Giacinto Nutrizionista Fotografia
Venerdì Attività motoria- gruppo A Filosofia Incontro con medici/eventi/presentazione di libri
Sabato Visite guidate a distanza

Musica e spettacolo a distanza

Si presenta il programma predisposto.

 

Per poter coordinare le attività sono state selezionate due risorse con funzioni di tutor d’aula che supportano i docenti/maestri di laboratorio nella realizzazione degli appuntamenti.

 

Destinatari:

Associati Auser e cittadini

 

Modalità di accesso alle attività culturali:

Fino alla data di validità delle misure volte al contrasto dell’emergenza COVID-1, le attività sono realizzate sulla piattaforma gotomeeting, utilizzabile su qualsiasi dispositivo, previa prenotazione telefonica o tramite whatsapp o inviando una mail. Per coloro che desiderano un’assistenza all’utilizzo della piattaforma è possibile prenotare presso le sedi Auser un appuntamento con un volontario.

Saranno, poi, realizzate presso le sedi Auser partecipanti a seguito dell’allentamento delle misure di contenimento.

 

 

Categorie articolo:
AttivaMente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *