Area riservata

Auser Cultura Sicilia, la socializzazione continua e cresce anche sul web

Scritto da
15 Gennaio 2021

di Auser Cultura Sicilia

L’emergenza sanitaria che ha colpito il nostro Paese e i conseguenti provvedimenti di contrasto assunti dalle autorità nazionali e regionali hanno profondamente modificato il nostro modo di operare.
Se da un lato le associazioni di volontariato afferenti alla rete Auser hanno continuato a svolgere, pur tra mille difficoltà, le loro attività di aiuto e di solidarietà alle fasce più fragile della popolazione, ci riferiamo in particolare alla consegna dei pasti, dei farmaci, della compagnia telefonica, delle consulenze di aiuto psicologico, ben diverso è stato l’impatto per le associazioni di promozione sociale della rete Auser.
Mission, infatti, delle APS è quella della socializzazione.
Lo stare insieme per condividere il mutuo aiuto, l’apprendimento permanente, il contrasto alla solitudine.
L’impossibilità delle “relazioni fisiche” ha costretto le associazioni Auser presenti in Sicilia di ripensare il proprio agire, il proprio modo di continuare a svolgere le loro attività in assenza della possibilità di incontrarsi.
In questa direzione la tecnologia ci è venuta incontro. Abbiamo imparato, stiamo imparando a stare sul web.
Tantissime iniziative sono state trasferite su internet.
Questo trasferimento non è stato facile, non è ancora del tutto facile in assenza delle minime conoscenze di informatica che molti nostri soci, per la stragrande maggioranza ultrasessantenni, evidenziavano
Si è dato vita a una serie di tutorial per insegnare a usare i più comuni strumenti e programmi che qualsiasi telefonino oggi dispone:
• Whatsapp;
• Telegram;
• Le video chiamate.
Ciò ha consentito di mantenere i rapporti tra i soci della stessa associazione e tra essi e soci della rete.
Lo scambio di conoscenze e di esperienze tra associazioni anche molto distanti è diventato permanente.
Nessuno si è sentito solo.
Altro aspetto importante è stato trasferire su remoto le attività di apprendimento permanente.
Si è fatto ricorso sia piattaforme open source che a piattaforme onerose che la struttura regionale ha acquistato.
L’attività di trasferimento su “web” è stata preceduta da un’intensa attività formativa che ha coinvolto oltre 500 soci in Sicilia che sono stati impegnati nel lavoro di “imparare” a usare il computer.
Esperienze significative sono state svolte a Messina, Palermo, Siracusa, a Caltanissetta, per citarne alcune.
La stessa Presidenza Regionale ha aperto una “Piazza Auser” virtuale sulla piattaforma https://meet.jit.si.
Grazie a Piazza Auser si sono svolte oltre 60 ore di incontri, dibattiti, corsi che hanno coinvolto centinaia di soci e di volontari.
Oggi l’idea è quella di costruire una webtv per consentire alla nostra associazione di continuare, nonostante le difficoltà, a essere presente tra i soci e con i soci.
Perché vogliamo dare senso al nostro impegno: L’Auser c’è!

Per saperne di più:

Lute Milazzo

Auser Palermo

Palermo 1

Auser Palermo 2

Categorie articolo:
AttivaMente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *