Area riservata

Auser Cultura Toscana

Scritto da
27 Gennaio 2023

di Renato Campinoti, Coordinatore Auser Cultura Toscana

Alla riunione, tenutasi su piattaforma zoom, hanno partecipato 18 persone in rappresentanza di 12 Associazioni Territoriali, la Presidente di Auser Toscana Simonetta Bessi, Andrea Cambi della Presidenza, Renato Campinoti responsabile regionale di Auser Cultura e Fabrizio Dacrema, responsabile di Auser Cultura nazionale. Sono intervenuti nel dibattito: Daniela Tinghi, presidente Auser Territoriale Empolese-Valdelsa, Simonetta pellegrini, presidente Auser territoriale di Siena, Manuela Granaiola, Presidente Auser Viareggio, Paola Prizzon, responsabile Auser Cultura Valdarno, Patrizia Calistri, responsabile Auser cultura Pistoia, Ornella Mercuri, responsabile Auser cultura Firenze, Antonio Potenza, Presidente Auser Territoriale Prato, Rosanna Gentile, responsabile Auser cultura Grosseto, Andrea Cambi, della presidenza Auser toscana, Alfio Savini, responsabile Auser cultura Arezzo, Anna Maria Guiducci, responsabile Auser cultura Siena, Simonetta Bessi, presidente Auser Toscana.

Nella relazione introduttiva Renato Campinoti ha sottolineato la necessità che, pur in presenza di una ripresa di attività culturali nelle Associazioni affiliate più presenti su tali tematiche, occorra un impegno dei Territoriali insieme ad Auser regionale, per favorire una presenza non sporadica sulle attività culturali anche da parte di molte delle altre Associazioni affiliate, anche per sostenere l’impegno di un necessario recupero di iscritti che la Pandemia ha ridotto anche da noi. Particolarmente necessario è proseguire l’impegno sulla Cultura Digitale, dove si stanno avviando i Corsi in presenza nelle affiliate, grazie all’impegno del Gruppo “Competenze Digitali” di Auser toscana che raggiungerà oltre 400 soci partecipanti ai Corsi nel 2022 e punta ad altrettanti nel corso del 2023. Con la costituzione del Gruppo Comunicazione si è avviato un lavoro di formazione insieme ai Territoriali rivolto alle nostre Associate sia per favorirne una presenza sui social (facebook in primis) che per rendere davvero di “rete” il Sito di Auser Toscana.

Un capitolo dolente è rappresentato dalle difficoltà che incontriamo in Toscana allo sviluppo di una iniziativa delle Istituzioni, a cominciare dalla Regione, sui temi dell’Apprendimento Permanente, su cui pure Auser, insieme al Forum del TS e a Edaforum e la rete toscana dei CPIA ha dato vita al Gruppo per l’AP presentando idee e proposte alla stessa Regione. La proposta, già concordata con CPIA, Edaforum e Forum del TS è quello di dare vita ad un momento pubblico in Toscana cui invitare sia la Regione che l’Anci a pronunciarsi su tale tematica.

L’altro tema di lavoro per i prossimi mesi è quello di dare vita, in tutti i Territoriali di Auser, ad incontri con gruppi di Associazioni affiliate cui proporre programmi di “rete” da realizzare attraverso un’iniziativa (o un ciclo di iniziative) in ciascuna realtà ma cui partecipino anche i soci delle altre affiliate, utilizzando anche le competenze digitali e la conoscenza sempre più diffusa delle piattaforme. A supporto di tali programmi Auser Regionale ha la disponibilità di un numero crescente di esperti nei vari campi (dalla cultura musicale e dei cantautori italiani, alla conoscenza dei Beni culturali e museali così diffusi in Toscana, ai temi dell’Ambiente così impellenti, alle lingue straniere, dell’inglese anzitutto, alla presentazione di libri, a cominciare da quelli sull’antifascismo e sui valori di cui siamo portatori, fino alle problematiche dell’alimentazione per gli anziani e degli stili di vita necessari per un invecchiamento sano e attivo). Su tali temi l’impegno richiesto (e confermato negli interventi) è stato quello di procedere, dal prossimo mese di Gennaio a convocare tali incontri da parte dei Presidenti Territoriali. In tale occasione un’attenzione andrà posta anche alle Sartorie di Auser, come rilevato dall’intervento di Andrea Cambi, facendo dello sviluppo delle iniziative culturali da parte loro l’occasione di un necessario rinnovamento.

 Auser nazionale ha rimesso in moto il meccanismo della certificazione di qualità, attraverso l’esame che comporta l’acquisizione del Bollino da parte di quelle affiliate che si stiano cementando con le iniziative richiamate.

 

Nel suo intervento la Presidente Simonetta Bessi ha condiviso le proposte avanzate e accolte dagli interventi e ha sottolineato in particolare sia l’indicazione di iniziative di “rete” da parte dei Territoriali che la ricerca di figure competenti a supporto di una più diffusa attività culturale nelle Associazioni toscane.

Fabrizio Dacrema, responsabile di Auser cultura nazionale, ha preso atto volentieri degli indirizzi di lavoro a “rete” di Auser cultura toscana, ha messo in rilievo la necessità di una maggiore attenzione delle istituzioni alle politiche di Apprendimento Permanente, ha accolto l’idea di realizzare in Toscana un momento specifico su tali temi coinvolgendo le istituzioni locali, ha invitato tutti a un maggiore impegno sui temi del rapporto con la scuola fino alla realizzazione di Patti educativi territoriali, tema su cui Auser Nazionale promuoverà un momento specifico di approfondimento, ha ricordato l’impegno di Auser nazionale sui temi più caldi della situazione, a cominciare dalla guerra in Ucraina, su cui ha messo in evidenza l’attività di Auser con “Una finestra sul mondo” e ha condiviso la necessità di riprendere l’iniziativa culturale in tutti i territori.

 

Tags:
Categorie articolo:
AttivaMente

I commenti sono chiusi

MENU