Area riservata

Festival formazione Cgil, la formazione si rinnova

Scritto da
14 Gennaio 2021

di Giancarlo Pelucchi, responsabile formazione CGIL nazionale

121 video prodotti, centinaia di interventi trasmessi, circa 150.000 persone collegate durante i tre giorni della diretta su Collettiva.it o nei sedici tavoli tematici su FuturaLab. Questo il bilancio del riuscito Festival della formazione Cgil, giunto alla terza edizione: una rassegna delle esigenze formative del sindacato e la sollecitazione di materie quali la democrazia, l’antifascismo, la solidarietà, le differenze di genere, la pace, la sostenibilità ambientale. L’immagine raffigurata nella locandina della nostra iniziativa, ovvero tre giovani, uno di origine caucasica, un’altra cinese e l’altra ancora africana, che ballano in circolo fra loro, rappresenta bene la Cgil che verrà, la confederazione del cambiamento attraverso i suoi soggetti, le sue opinioni, le sue lotte. Volevamo immaginare, in una fase di profonde mutazioni e trasformazioni come quella che stiamo vivendo, un mondo più libero e più emancipato. E rilevo che non ci appartiene l’idea di tornare alla normalità, perché quella che chiamiamo normalità non era granchè neanche prima, viste le ingiustizie e le diseguaglianze tuttora imperanti.  Siamo stati spinti a cambiare la progettazione – dalle aule fisiche alle aule virtuali – e poi abbiamo cambiato anche i temi. Alla fine, siamo riusciti a fare molta più formazione a distanza, sincrona e asincrona, di quella che noi stessi ci aspettavamo, utilizzando il webinar. Ci siamo serviti di nuovi corsi per governare un vero e proprio tsunami che ci ha investito all’improvviso, nel campo della salute e sicurezza, dello smart working, degli ammortizzatori sociali. Tutti strumenti di conoscenza per aiutare delegati e funzionari a orientarsi nel miglior modo possibile nel mondo della formazione. Oggi siamo oggetto di monitoraggio, come testimoniano l’andamento delle visite che abbiamo avuto nel corso dei tre giorni del Festival. Senza dimenticare l’apporto dei sindacati europei presenti al Festival, che partecipano alla campagna di comunicazione sui social che abbiamo avviato in lingua italiana e in inglese. Nei prossimi giorni, cominceremo a pubblicare sui social video, interventi e contributi singoli, raccontati e commentati, a partire dai due docufilm realizzati appositamente per il festival assieme alla Flc Cgil: Don Lorenzo Milani e Gianni Rodari. Resta valido il principio che tutti i materiali della formazione sono a disposizione di chi li usa, come avrebbe detto Bertolt Brecht

Tutti i materiali del festival sono reperibili a questo indirizzo: Playlist festival formazione 2020 youtube

Categorie articolo:
AttivaMente

I commenti sono chiusi