Area riservata

Paziente esperto, un progetto di Auser Prato per l’autogestione delle malattie croniche

Scritto da
20 Marzo 2020

di Antonio Potenza, Presidente Auser Territoriale Prato

AUSER Territoriale di Prato fin dalla sua costituzione è sempre stata attenta alle nuove metodologie di innovazione ed apprendimento permanente per il benessere della persona .

La Regione Toscana già nel piano sanitario 2008 2010, dalla medicina d’attesa, alla sanità d’iniziativa, che promuove percorsi tramite un progetto denominato Paziente Esperto, cioè viaggio nello star bene, poi trasformato in IDEA è l’acronimo di Incontri di Educazione all’Autogestione delle malattie croniche. Il “progetto” è nato in America e brevettato dalla Università di Stanford (USA) ed è un progetto sviluppato ampiamente in varie parti del mondo per la diffusione e l’applicazione omogenea su tutto il territorio regionale dei programmi di autogestione per i pazienti affetti da patologie croniche”

Il programma si rivolge a piccoli gruppi di pazienti cronici (in fase iniziale di malattia-basso rischio o malattia conclamata- medio rischio o avanzata) come cardiopatici, ipertesi, diabetici o di loro familiari, che vengono coinvolti in un seminario composto da 6 sessioni di 2 ore e mezzo ciascuna, una volta la settimana per 6 settimane.

A Prato si è sviluppato grazie alla convenzione stipulata tra Auser, Spi Cgil, ASL a valere sul territorio della provincia .

A partire già dal 2013/2014 abbiamo organizzato 7 seminari di 6 sessioni.

I seminari si svolgono in parte con personale dipendente ASL e con cittadini con patologie croniche formati per svolgere le sessioni. L’età dei partecipanti è variabile e con patologie croniche diverse e i cittadini si raccontano, condividono le ansie, le paure e le sensazioni di convivere con le patologie che si portano per tutta la vita. Lo slogan era se vuoi imparare a gestire la tua salute migliorando la qualità della tua vita partecipa al seminario “Un viaggio nello star bene”. Diventa protagonista della tua salute, trasforma il pensiero negativo in positivo lo scopo del corso è condividere le tue esperienze e le tue conoscenze con altre persone che hanno voglia di stare meglio.

Nei sette seminari da noi organizzati sono stati coinvolti 110 cittadini, di Poggio A Caiano, Vaiano Vernio e Prato. I soggetti hanno partecipato con interesse, hanno espresso soddisfazione perchè coinvolti emotivamente e al termine della sessione si sentivano rilassati e con meno ansia avendo conosciuto le patologie degli altri partecipanti, socializzato e scambiato idee con altri membri del gruppo, e quindi sono diventati più fiduciosi nei confronti degli altri, oltre ad aver parlato anche dello stile di vita e di una alimentazione sana e cibi da evitare .

Dei 110 cittadini coinvolti circa il 6% erano affetti da patologie cardiopatiche, il 5% da ipertensione il 7 % da artrite ,il 10 % da diabete, circa il 50 % da più malattie croniche ,altro 15 % di due o più patologie croniche e una percentuale significava di malattie respiratorie.

L’obiettivo è conoscersi, raccontarsi, darsi delle motivazioni, i cosiddetti compiti a casa, fare meno vita sedentaria, ridurre il fumo, fare le scale almeno una volta al giorno, mangiare sano. Mettere insieme mente e corpo e un approccio positivo nella gestione della malattia.

 

Categorie articolo:
AttivaMente

I commenti sono chiusi