Area riservata

TAGLIO DI PO (RO), CERIMONIA DI CHIUSURA DELL’ANNO ACCADEMICO DELLE UNIVERSITÀ POPOLARI VENETE DELL’AUSER

Scritto da
13 Giugno 2023

di Redazione

 

S’è tenuta a Taglio di Po, nel Polesine di Rovigo, la cerimonia di chiusura dell’Anno accademico 2022-2023 delle Università popolari venete dell’Auser. Nel Museo regionale delle bonifiche di Cà Ventramin, si sono dati appuntamento un centinaio di soci.
Le lezioni in aula, arricchite da escursioni, concerti e viaggi strettamente inerenti le tematiche trattate, vedono anche l’Auser provinciale attiva in tal senso con le quattro Università di Alpago, Belluno, Domegge e Ponte nelle Alpi. L’Auser, impegnata con i suoi volontari sui molti fronti dell’aiuto alle persone disagiate e in difficoltà, persegue anche sul piano culturale la sua offerta per l’invecchiamento attivo, consapevole che anche coltivare gli interessi costituisca da un lato un arricchimento personale e dall’altro una partecipazione attiva al benessere delle comunità.
L’appuntamento, oltre a stabilire che l’argomento “Acqua” entrerà nei prossimi programmi delle Università popolari Auser del Veneto, è stata l’occasione per proporre la candidatura di Longarone quale sede della manifestazione di apertura dell’Anno accademico 2023-2024. Lo ha ricordato, con un messaggio video registrato proiettato ai presenti, lo stesso Sindaco del Comune e Presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin. Per l’Auser tutta sarà l’occasione per ricordare le vittime, i superstiti e i soccorritori del disastro del Vajont, cui è per altro dedicata la stessa sede dell’Auser provinciale di Belluno, ma costituirà anche un momento iniziale di riflessione sui multiformi risvolti ambientali dell’elemento Acqua in un luogo simbolo da 60 anni dell’insipienza umana. Appuntamento quindi a Longarone l’11 novembre 2023.

 

Categorie articolo:
AttivaMente

I commenti sono chiusi

MENU