Area riservata

Uniauser Genova: riorganizzazione delle attività, innovazione digitale, alfabetizzazione informatica

Scritto da
15 Gennaio 2021

di Michele Cozza, Presidente Uniauser-Genova

L’Università Popolare Uniauser-Genova:

  • durante il lockdown di marzo-aprile ha predisposto, seppur in modo occasionale, 6 corsi da remoto (che hanno registrato una partecipazione media di 40 persone a lezione) tenuti in autonomia da docenti dotati di medie competenze informatiche, seppur coadiuvati dal team informatico;
  • alla ripartenza di fine settembre-inizio ottobre ha organizzato corsi in sola presenza e, con l’ausilio del team informatico, 9 corsi in (contemporanea) presenza e FAD (che hanno registrato una partecipazione media di 100 persone da remoto);
  • dalla richiusura della seconda metà di ottobre, con il coordinamento operativo delle lezioni da parte del team informatico, ha riorganizzato i 9 corsi in doppia modalità nella solo modalità FAD (la partecipazione da remoto è salita da 100 a 130 persone), inoltre ha organizzato, utilizzando la chat di WhatsApp, un corso interattivo docente- discenti (cui stanno partecipando 45 persone);
  • per il primo quadrimestre del nuovo Anno Accademico 2021 (partenza prevista per febbraio 2021) sta progettando la nuova proposta formativa (attualmente in fase conclusiva di elaborazione) che prevede 15 corsi, tutti in modalità FAD.
  1. Tra il 15 di settembre (ripartenza) e metà ottobre (richiusura) le iscrizioni al nuovo AA 2021 di Uniauser sono state circa 150.

A partire da giugno, il team informatico di Uniauser (composto da tre volontari con alte competenze) ha messo Uniauser in condizione di poter effettuare, in modo strutturato e strutturale, attività in videoconferenze e FAD:

  • dotando gli uffici della sede e le 3 aule del centro sociale (dove si svolgono i corsi) di tutte le attrezzature necessarie (PC portatili, web camere e microfoni direzionali, casse acustiche amplificate) e scegliendo i software essenziali (tra cui la piattaforma per videoconferenze e FAD);
  • formando i volontari della segreteria didattica sulle modalità di organizzazione di videoconferenze e lezioni in FAD;
  • convocando e coordinando operativamente le lezioni in FAD;
  • fornendo assistenza, sia nella fase del collegamento che durante le lezioni, a docenti (sia quelli dotati di medie o modeste competenze informatiche sia quelli esitanti all’uso di mezzi informatici) e discenti (dotati dei dispositivi necessari e comunque già avvezzi all’uso degli stessi, molti di loro hanno peraltro partecipato ai corsi di informatica presenti nelle proposte formative di Uniauser).

Uniauser in accordo con il Regionale di Auser Liguria ha previsto (già dal giugno u.s.) di organizzare, all’interno di Uniauser stessa e di alcuni circoli territoriali di Auser-Genova, sportelli informatici (che inizieranno ad operare non appena la pandemia lo renderà possibile) dove verranno effettuati corsi sintetici di base, personalizzati, per fornire competenze minime a coloro che non hanno la minima conoscenza di dispositivi e metodologie informatiche.                                                          

Uniauser e Auser sono impegnate a reperire finanziamenti per fornire (in comodato d’uso e/o in forma gratuita), oltre alle competenze software, anche i dispositivi hardware, alle persone che non possono economicamente permetterselo

 

Categorie articolo:
AttivaMente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *