Area riservata

Le nuove sfide dell’Auser per una società più inclusiva e attenta ai bisogni degli anziani

Scritto da
9 Novembre 2021

X Congresso Nazionale – Roma, 18-19 novembre 2021

Centro Congressi Frentani

Diretta facebook al link www.facebook.com/auser.it

“Tra presente e futuro, per una rinnovata visione sociale”. E’ questo il titolo del X Congresso Nazionale dell’Auser – associazione per l’invecchiamento attivo – che si terrà il 18 e 19 novembre a Roma, presso il Centro Congressi Frentani. Parteciperanno ai lavori circa 300 delegati in presenza e in remoto. Un Congresso che definirà linee strategiche e organizzative per i prossimi quattro anni e vedrà il rinnovo delle cariche associative, ma che assume un valore particolarmente importante per Auser perché all’insegna del rilancio delle attività dopo i difficili mesi di emergenza sanitaria.
Costituita oltre 32 anni fa su iniziativa della Cgil e dello Spi Cgil per dare ruolo e valore agli anziani del nostro Paese, oggi l’Auser è una grande associazione nazionale dove persone di ogni età si incontrano e praticano la solidarietà.

Nel corso del 2020 la rete degli oltre 18.000 volontari Auser impegnati nei servizi alla persona, ha preso in carico più di 395.000 persone fragili con attività di compagnia telefonica e a domicilio, consegna a casa di spesa e farmaci, trasporto sociale con accompagnamento ai servizi sociali e sanitari. Per un totale di 1.548.506 interventi svolti e oltre 11 milioni di chilometri percorsi da auto e pulmini. 10.750 volontari si sono invece impegnati per la propria comunità: nonni vigili davanti alle scuole, manutenzione di parchi e giardini, presidio di biblioteche e musei, assistenza nei centri del riuso e del riciclo.
Durante l’emergenza sanitaria le 84 università popolari e i 335 circoli culturali Auser non potendo organizzare i propri corsi in presenza, hanno trasferito le attività in rete, grazie agli oltre 3000 volontari impegnati in questo settore.

In totale le ore di volontariato hanno raggiunto quota 4 milioni 305.575. Un’associazione sempre più al femminile, su 42.000 volontari oltre 20mila sono donne mentre le socie su un totale di di 251.772 sono più di 145.000.

Il X Congresso nazionale dell’Auser metterà al centro della discussione e del confronto la visione di una società più inclusiva e attenta ai bisogni dei cittadini più fragili.

In questi anni – sottolinea il presidente Enzo Costa – abbiamo posto con forza il tema della qualità della vita degli anziani, a partire dal rispetto che meritano, della solitudine e dell’abbandono che tanti di loro vivono. Continuiamo a vivere una stagione difficile con una pandemia che ha cambiato e continua a modificare tutte le nostre abitudini, il nostro modo di organizzarci la vita, anche la nostra associazione ha dovuto ripensare l’intera attività. Oggi, anche attraverso il percorso congressuale, siamo chiamati a ricostruire la nostra storia per capire come nel prossimo futuro sapremo riorganizzarci per essere ancora una volta protagonisti e percepiti come una delle reti nazionali del Terzo Settore più importanti d’Italia.”

Programma
I lavori si aprono la mattina del 18 novembre 2021 con l’accredito dei delegati a partire dalle ore 8,30; alle ore 10,45 relazione del presidente nazionale Enzo Costa; alle ore 11,15 intervento di saluto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Andrea Orlando; 11,30 interventi dei rappresentanti del Forum del Terzo Settore, Ada, Anteas, Anpi, Federconsumatori, Sunia; 0re 14.00 Dibattito. Ore 15.30 Presentazione della ricerca di Claudio Falasca “Anziani non autosufficienti e integrazione sociosanitaria nei Piani regionali”; ore 16.15 – Tavola Rotonda “La comunicazione Auser” con Marco Binotto e Idea Comunicazione. Ore 17.00 Dibattito. La giornata del 18 si conclude con l’Intervento di Maurizio Landini, Segretario Generale CGIL.
I lavori riprendono venerdì 19 novembre con il dibattito e la presentazione del volume “Implicazioni di salute e sicurezza nel Terzo Settore” a cura di Francesca Biasiotti; l’intervento di Andrea Volterrani su “Comunità, partecipazione, co-programmazione e co-progettazione. Il ruolo del volontariato”. Intervento di Ivan Pedretti Segretario Generale SPI CGIL.
Ore12.45 apertura votazioni, elezione del Presidente Nazionale e relazione programmatica.

Il programma

 

 

 

 

Categorie articolo:
Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *