Area riservata

Livorno: un libro per amico contro la solitudine

Scritto da
21 Dicembre 2021

Si chiama “C’era una volta un bambino” il volume composto da otto racconti, ambientati in Toscana, che si concentra sulle strutture di accoglienza che ospitano persone in condizioni di vulnerabilità, alle quali viene mandato un messaggio di vicinanza in un momento delicato.
Il progetto si è concretizzato grazie a Auser territoriale Livorno ed è stato patrocinato dal Comune, dall’amministrazione provinciale, dalla Fondazione teatro Goldoni, e da Telegranducato. Col sostegno della casa editrice Sillabe, di Opera Laboratori, delle associazioni Cesvot, Avo, Amal, Svs e della Bcc di Castagneto Carducci.
«Ho colto più che volentieri una bellissima iniziativa – dice Paola Sinatti, presidente di Auser – prodotto dell’ingegno e del pensiero di giovani che capito il periodo che stiamo vivendo. Con grande soddisfazione abbiamo accettato di far parte dell’entourage per la presentazione. L’audiolibro ci riporta alla nostra infanzia, quando i genitori e i nonni ci raccontavano qualcosa, trasmettendoci messaggi attraverso la loro voce. Era la gioia di sentire una voce, fatto che in certi casi è determinante. Ogni novella manda un messaggio».
Le illustrazioni sono opera della fotografa Sara Di Domenico. Il volume sarà nelle librerie cittadine, on line e sul sito della casa editrice Sillabe da lunedì. Il ricavato servirà per l’acquisto di altre copie che verranno donate.

Categorie articolo:
Notizie

I commenti sono chiusi

MENU