Area riservata

“Per la Cgil vaccinarsi è un atto di responsabilità”

Scritto da
7 Gennaio 2021

Un atto di responsabilità dello Stato nei confronti della popolazione. Un atto di responsabilità del singolo e della singola nei confronti della propria salute e di quella dei propri cari. Ed è un atto di responsabilità di ciascuno nei confronti della collettività.
La  pandemia  potrà essere sconfitta solo se verrà sempre più considerata una questione non individuale   ma   –   appunto   – collettiva, dell’intera società.
È necessario, allora,   che   nel   minor   tempo   possibile   venga sottoposto a vaccinazione il maggior numero possibile di cittadine e cittadini, senza escludere nessuno. Per la Cgil deve essere assicurata   con la massima capillarità e trasparenza una campagna vaccinale che veda il coinvolgimento consapevole dei cittadini e delle cittadine, attraverso un’informazione adeguata e diffusa che renda omogeneo su tutto il territorio nazionale il diritto alla corretta informazione e alla tutela della salute. È importante fare presto e bene.
Per informazioni: Cgil

Categorie articolo:
Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *