Area riservata

Peschiera Borromeo (MI): il “Magazzino degli scarti” per riflettere sulle debolezze umane

Scritto da
21 Gennaio 2022

Sabato 22 e domenica 23 gennaio la Biblioteca Comunale “G. Gerosa Brichetto” di Peschiera Borromeo (MI) ospiterà un’installazione artistica vivente: il progetto “Il Magazzino degli scarti” nasce da un’idea della regista Simonetta Favari e verrà realizzato in collaborazione con Auser Peschiera Borromeo. L’installazione sarà composta da oggetti abbandonati e da “quadri viventi” rappresentati da 11 personaggi considerati scarti della società. Ma chi sono questi “scarti”? La risposta si troverà ascoltando i loro racconti, che consentiranno di riflettere sulle debolezze umane.
«Il Magazzino degli scarti – spiega Simonetta Favari – ospita rifiuti materiali e rifiuti umani la cui anima parlerà, mediata da una toccante riproduzione della memoria. Il visitatore potrà scegliere di limitarsi alla sola visione di ciò che lo circonda, oppure lasciarsi trasportare dalle storie, tutte molto forti e coinvolgenti».
Piero Boron, presidente dell’Auser di Peschiera, sottolinea: «Favari ci ha abituati ormai da tempo a spettacoli teatrali e performance che parlano degli ultimi, delle fragilità della nostra società. E lo ha sempre fatto con molta sensibilità, coinvolgendo nei suoi lavori i nostri soci più attivi del Laboratorio di Scrittura. Pertanto siamo felici di appoggiare anche questa sfida, certi che il pubblico ne rimarrà colpito ed entusiasta».
L’ingresso alla Mostra in via Carducci 5 sarà gratuito, nel rispetto della normativa vigente anti covid e solo su prenotazione contattando il numero 328. 2783214 dalle 10:00 alle 13:00.

Categorie articolo:
Notizie

I commenti sono chiusi

MENU