Area riservata

Proteste in piazza: “Non rappresentano la coscienza civile del nostro Paese”

Scritto da
27 Ottobre 2020

Dichiarazione del presidente nazionale Auser Enzo Costa

“Non credo si possa contestare al Governo il diritto di intervenire. Le violente manifestazioni di piazza degli ultimi giorni non rappresentano la coscienza civile del nostro paese, non si mette in discussione il diritto di protestare ma la guerriglia urbana, i saccheggi, la violenza sono molto lontane dai diritti democratici, sono atti eversivi che strumentalizzano il disagio e i problemi che intere categorie stanno vivendo per ignobili fini politici.
Dobbiamo prendere le distanze da chi specula sulla paura, come ha detto il Presidente Mattarella questo è il momento di collaborare, se il DPCM crea disagi pesanti alle persone vanno trovati i giusti correttivi attraverso il dialogo e il confronto.”

Categorie articolo:
Notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *