Area riservata

Trieste, tornano i “Nonni fantastici”

Scritto da
14 Gennaio 2016

Anche quest’anno riparte l’iniziativa Impariamo ad essere nonni fantastici 2.0 , promossa in partenariato dall’Auser – Università delle Liberetà e dall’Unicef – sezione di Trieste. Gli  incontri – non delle conferenze, ci tengono a precisare gli organizzatori degli appuntamenti –sono stati ideati  come delle chiacchierate tra nonni per avviare assieme un percorso di riflessione, per scoprire le specificità dell’esser nonni e per riconoscere le sfide legate a questo ruolo. Sono previsti cinque momenti, con cadenza mensile. Nel primo incontro, venerdì 15 gennaio, si rifletterà su come diventare nonni significhi aprirsi ad una esperienza nuova, essere coinvolti non solo nella semplice custodia del nipote, ma nel suo impegnativo processo di crescita, però in una posizione nuova, diversa da quella genitoriale, perché è differente il contesto sociale, ma soprattutto è diverso il ruolo che spetta a genitori e nonni.
Il 5 febbraio si tratterà dell’aspetto relazionale, del sapersi mettere in sintonia comunicativa ed affettiva con il nipote, ma si affronterà anche le perplessità dei nonni di fronte all’isolamento, all’incomunicabilità, indotta una volta solo da televisione e playstation, ora accresciuta e potenziata da computer, tablet e iphone con cui abilmente smanettano talvolta anche i bimbi piccolissimi.
Gli ultimi tre incontri affrontano delle tematiche proposte dai nonni stessi lo scorso anno e che tendono ad ampliare l’ambito di riflessione dal rapporto diadico nonno-nipote alla costellazione delle altre persone che amano il bambino o il ragazzino, che ruotano attorno a lui e con le quali è opportuno imparare a muoversi in sintonia per aiutarlo – tutti insieme – a crescere al meglio.
Per informazioni Università delle Liberetà tel. 040.374.78.208

Categorie articolo:
Notizie

I commenti sono chiusi